Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare con Instagram

di

Da quando hai letto la mia guida su come funziona Instagram, hai capito che il celebre social network fotografico di proprietà di Facebook fa proprio per te. Lo utilizzi quotidianamente e, a poco a poco, stai anche accumulando i tuoi primi follower. Benissimo, complimenti! Sono contento che il tuo profilo stia crescendo. In cosa posso aiutarti questa volta? Come dici? Vorresti sapere come guadagnare con Instagram? Beh, non è così facile come potrebbe sembrare, ma forse posso darti qualche “dritta” anche a questo riguardo.

Se ti stai ponendo questa domanda, forse avrai sentito parlare di influencer che guadagnano tanto tramite i social network (per esempio fashion blogger che traggono guadagno dal pubblicare le proprie foto mostrando capi d’abbigliamento di determinati brand o travel blogger che viaggiano gratuitamente in tutto il mondo, quando possibile) e vorresti sapere come fare qualcosa di simile.

Beh sì, è tutto vero. Ma come si suol dire, “uno su mille ce la fa”. Inoltre sappi che solo avendo una certa popolarità potrai riuscire a monetizzare la tua attività in modo significativo. Comunque non preoccuparti. Tentar non nuoce e, nel caso in cui il tuo profilo fosse poco popolare, troverai anche delle indicazioni — spero utili — su come acquisire nuovi follower. Detto ciò, non mi resta che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come si guadagna con Instagram

Se sei d’accordo, addentriamoci sùbito nel vivo dell’articolo e vediamo come si guadagna con Instagram, analizzando più da vicino le principali fonti di monetizzazione che è possibile utilizzare su questo celebre social network fotografico.

Come guadagnare su Instagram con le affiliazioni

Programma affiliazione Amazon

Una prima cosa che è possibile fare è guadagnare su Instagram con le affiliazioni. Di cosa si tratta? Te lo spiego immediatamente. Un programma di affiliazione, come ad esempio quello di Amazon, permette di generare dei link sponsorizzati (o referral link) da inserire nei post o nelle storie da pubblicare sul social network fotografico.

Se gli utenti aprono il link sponsorizzato ed effettuano l’acquisto di un bene o di un servizio entro un certo lasso di tempo (ad esempio 24 ore), la società che fa capo al network di affiliazione riconosce al creator che ha promosso il link (in questo caso a te) una percentuale di guadagno. Nel caso di Amazon, a cui ho accennato poc’anzi, questa è compresa tra l’1 e il 12%, a seconda della categoria del prodotto linkato, la quale viene calcolata sul prezzo del prodotto acquistato.

Per generare dei link sponsorizzati, in genere ci si deve recare nella pagina d’iscrizione al programma di affiliazione, effettuare la registrazione allo stesso e avvalersi dei tool messi a disposizione per generare i referral link. Se vuoi una dimostrazione pratica di come fare ciò con il programma di affiliazione di Amazon, dai un’occhiata alla guida che ti ho linkato, così da avere un’idea sul da farsi.

Nel caso in cui tu decida di iscriverti a un programma di affiliazione e di sfruttare questa opportunità per monetizzare il tuo profilo Instagram, non darti alla smania di mettere link a casaccio, al solo scopo di aumentare le probabilità di guadagnare. Piuttosto, consiglia dei prodotti/servizi in modo ragionato, tenendo conto di cosa può essere veramente utile al tuo pubblico e prediligendo quelli che hai avuto modo di testare personalmente (o che, comunque, hanno delle buone recensioni).

Per correttezza verso le persone che ti seguono, inoltre, ti consiglio anche di dire a chiare lettere quando inserisci un link sponsorizzato, informando le persone che ti seguono che utilizzando il collegamento in questione possono supportarti permettendoti di ricevere un piccolo guadagno, cosa che comunque non influirà sul prezzo d’acquisto del prodotto o del servizio promosso.

Come guadagnare su Instagram con collaborazioni sponsorizzate

come lavorare con instagram

Un’altra strada percorribile è guadagnare su Instagram con collaborazioni sponsorizzate, attività che spesso è riconducibile ai cosiddetti influencer, ovvero utenti che hanno un seguito abbastanza importante e che sfruttano la propria popolarità sul social network fotografico (e non solo) per promuovere prodotti o servizi traendone un compenso dalle aziende. Come avrai intuito, quindi, questa opportunità di guadagno (come un po’ tutte le altre elencate in questo articolo) è utilizzabile nel caso in cui si abbia un account Instagram molto popolare: in caso contrario le aziende difficilmente saranno interessate a una collaborazione.

Se hai un account molto popolare, saranno spesso le aziende a contattarti di loro spontanea volontà per proporti eventuali collaborazioni. Ad ogni modo, se vuoi proporti tu (magari perché non sei ancora così conosciuto da attirarle per collaborazioni sponsorizzate), contatta i brand di tuo interesse via e-mail (sui siti Web delle aziende dovresti trovare tutti i dettagli di contatto per riuscire nell’intento) ed esplica nel tuo messaggio la volontà di voler collaborare postando contenuti su Instagram, avendo cura di linkare il tuo account e di anticipare quanti follower hai e le loro caratteristiche (età, genere, posizione geografica, etc.). Non dimenticarti, inoltre, di fornire tutti i tuoi dati di contatto. Se l’azienda sarà interessata alla collaborazione, ti risponderà proponendoti un accordo che potrai poi accettare o rifiutare.

Sappi, inoltre, che esistono servizi di social advertising network , come AdMingle, che permettono di contattare più facilmente aziende e brand con cui avviare collaborazioni sponsorizzate: anche chi non dispone di un account Instagram particolarmente seguito può provarci, ma i compensi in questo caso è improbabile che siano di una certa entità.

Una cosa importante che ti invito a fare quando fai collaborazioni sponsorizzate è di segnalare la cosa ai tuoi follower, magari tramite l’uso di hashtag ad hoc, come #adv, #advertise, #sp o #sponsored.

Per maggiori informazioni su come fare collaborazioni su Instagram, ti rimando alla lettura dell’approfondimento che ho dedicato all’argomento.

Come guadagnare vendendo su Instagram

come mettere i prezzi su instagram

Un’altra possibilità di guadagno è quella data dalla vendita su Instagram. Si tratta di una forma di guadagno diretta, che può portare a ottimi risultati. Anche in questo caso, vale quanto già detto prima: se si dispone di un account con un seguito piuttosto importante, si riesce a raggiungere una platea più grande e, quindi, le chance di successo sono decisamente più alte rispetto a chi, invece, dispone di un account con poche centinaia di seguaci.

A tal riguardo, ti farà piacere sapere che su Instagram è disponibile la funzione Shopping che, come suggerisce il nome, permette a coloro che hanno un profilo aziendale di pubblicare foto di determinati prodotti e taggare questi ultimi con i prezzi di listino, aggiungendo anche il link diretto ai negozi online in cui completare l’acquisto.

Per maggiori informazioni su come vendere su Instagram sfruttando la funzione appena citata, sai già cosa fare: dare un’occhiata al tutorial che ho dedicato all’argomento.

Come guadagnare con filtri Instagram

AR Studio FB

Un’ultima possibilità di monetizzazione che voglio portare alla tua attenzione è data dal guadagnare con filtri Instagram. Quando si ha un seguito piuttosto importante, infatti, è possibile tentare di vendere i preset che si applicano ai propri contenuti ai propri follower, i quali potrebbero essere effettivamente interessati all’acquisto di questi ultimi.

Per quanto riguarda i filtri da applicare nelle storie, questi possono essere creati tramite il programma Spark AR Studio, sviluppato da Facebook (la società a cui fa capo Instagram) per Windows e macOS. Questo programma di grafica digitale e grafica animata 3D e AR è un po’ complesso da utilizzare, ma è gratuito. Te ne ho illustrato l’utilizzo nella mia guida su come creare filtri per le storie di Instagram.

Per quanto riguarda la creazione di filtri da applicare ai post Instagram, si può utilizzare Lightroom, celebre software di Adobe per Windows e macOS, di cui ti ho parlato in quest’altra guida. Una volta che il preset creato viene acquistato da un utente, questo riceverà via e-mail un link per il download. Aprendo il file in questione e copiandolo in Lightroom potrà applicarlo ai propri scatti.

Come aumentare la popolarità su Instagram

Instagram

Come avrai notato dalla lettura dell’articolo, senza un buon seguito su Instagram difficilmente si possono ottenere dei guadagni importanti. Per questo motivo dovresti provare ad aumentare la popolarità su Instagram, qualora ne avessi bisogno. Qui sotto trovi qualche consiglio utile allo scopo.

  • Pubblica regolarmente contenuti di qualità e di vario genere — crea contenuti che possano davvero interessare i tuoi utenti, che siano belli da vedere o, comunque, divertenti. Devi “colpire” chi guarda il tuo profilo, così da attirare l’attenzione e il tuo appeal. Per farlo, non limitarti a pubblicare post, ma crea anche storie, reels, video per IGTV, e, di tanto in tanto, fai anche qualche live.
  • Usa gli hashtag corretti — questo serve a indicizzare i contenuti rendendoli più facilmente reperibili dagli utenti che effettuano delle ricerche per hashtag (che, come forse già saprai, sono parole o frasi precedute dal simbolo #). Per individuare i migliori hashtag, puoi avvalerti di servizi quali Top Hashtag e All Hashtag oppure ricorri a qualche app gratuita come Top Tags (Android/iOS), avendo cura di selezionare anche quelli più pertinenti per i contenuti pubblicati (oltre che quelli più popolari).
  • Interagisci con la community — metti like ai contenuti che ti sembrano più interessanti, commenta i post cercando di dire qualcosa di interessante e intelligente, evita di polemizzare ed esprimi il tuo parere cercando di essere sempre gentile ed educato. Questo darà maggiore visibilità al tuo profilo e qualche utente potrebbe decidere di seguirlo.
  • Collega il tuo account Facebook — in questo modo puoi raggiungere un pubblico più ampio e, quindi, le probabilità che altre persone ti seguano saranno maggiori. Maggiori info qui.
  • Sii costante — non fermarti alle prime battute d’arresto: se i risultati tardano ad arrivare (almeno secondo il tuo punto di vista), continua a lavorare sodo e vedrai che la tua perseveranza verrà ripagata con qualche risultato concreto nel corso dei mesi e degli anni.

Per maggiori informazioni su come diventare famosi su Instagram e come crescere su Instagram, ti rimando alla lettura delle guide che ho dedicato all’argomento, perché penso che possano tornarti utili.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.