Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come installare Play Store su Android

di

Hai da poco comperato un nuovo smartphone o tablet Android, il suo funzionamento è impeccabile e sei molto soddisfatto della spesa fatta. Tuttavia se mostrando il tuo nuovo dispositivo ad un amico lui ti ha detto che è necessario installare Play Store su Android ma quando gli hai chiesto la cortesia di spiegarti come fare è scappato via a gambe levate molto probabilmente sarai ben felice di ricevere il mio aiuto e di leggere le seguenti righe per poter scoprire tutte le operazioni che è necessario effettuare per riuscire nell’impresa.

Prima di spiegarti come fare per installare Play Store su Android è bene però che tu sappia una cosa. Il fatto che Play Store non sia disponibile sul tuo smartphone o tablet non vuol dire assolutamente che hai acquistato un dispositivo rotto o che hai comperato un prodotto senza arte ne parte. Infatti, alcuni produttori, specie quelli più economici, a causa di tempistiche e costi legati alle certificazioni di Google fanno arrivare nei negozi dispositivi su cui il Play Store non è presente.

Chiarito ciò a questo punto ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di dedicarti alla lettura delle seguenti righe in modo tale da poter scoprire tutto ciò che bisogna fare per poter installare Play Store su Android. Di sicuro alla fine sarai pronto ad esultare “evviva” ed ha gridare ai quattro venti quanto sia stato semplice effettuare questa operazione.

Se è tua intenzione installare Play Store su Android la prima cosa che devi fare è quella di sbloccare il dispositivo in uso effettuando il root. Se non ne hai mai sentito parlare sappi che il root è una speciale procedura che consente di sbloccare gli smartphone e i tablet Android.

La procedura che permette di effettuare il root può variare da dispositivo a dispositivo. Questo sta a significare che non posso spiegarti in maniera dettagliata quali operazioni compiere perché non sono a conoscenza del device in tuo possesso ma di sicuro dando uno sguardo alla mia guida su come effettuare il root su Android e cercando su Google guide specifiche per il tuo smartphone o tablet potrai schiarirti le idee su come fare.

root2

Dopo aver ottenuto i permessi di root sul tuo dispositivo per installare Play Store su Android ti toccherà utilizzare l’applicazione gratuita ES Gestore File, un file manager che permette di gestire i file e le cartelle entrando anche nelle directory del sistema. Per scaricare l’app ES Gestore File clicca qui dal tuo dispositivo e poi pigia sul pulsante annesso sotto la voce Scarica l’ultimo apk file che trovi scorrendo la pagina.

Dopo aver avviato e completato il download dell’app ti ritroverai sul tuo dispositivo un pacchetto in formato APK. Pigia sul pacchetto per avviare e confermare l’installazione dell’applicazione.

Nel caso in cui dovessi avere problemi con l’installazione di ES Gestore File accertati che il tuo dispositivo sia abilitato all’installazione di applicazioni provenienti da fonti sconosciute. Per fare ciò ti basta accedere al menu Impostazioni, pigiare sulla voce Sicurezza e verificare che sia attiva l’opzione per installare applicazioni da origini sconosciute. In caso contrario attivala.

Screenshot che mostra come scaricare gratis Play Store

Effettuate tutte queste operazioni puoi finalmente dare il via alla procedura vera e propria per installare Play Store su Android. Per fare ciò fai una ricerca su Google per reperire il file com.android.vending–5.x.x.apk, ad esempio com.android.vending–5.4.12.apk. La ricerca va effettuata sempre dal tuo smartphone o tablet.

Successivamente apri l’app ES Gestore File e attiva i permessi di root nell’applicazione. Per attivare i permessi di root nell’applicazione ti basta fare tap sul pulsante Menu collocato in alto a sinistra, pigiare sulla voce Strumenti presente nella barra collocata a lato dello schermo e impostare su ON l’opzione Root Explorer. Quando richiesto dall’app autorizza quest’ultima in SuperSU pigiando sul pulsante Concedi.

Procedi trasferendo il pacchetto com.android.vending–5.x.x.apk dalla cartella Download del tuo dispositivo a quella /system/apps. Per effettuare questa operazione tieni premuto il dito sul pacchetto APK e poi pigia sul pulsante Copia che visualizzi nella parte bassa dello schermo. Mediante la barra di navigazione collocata in alto recati poi nella cartella /system/apps e fai tap sul bottone Incolla.

Prosegui premendo il dito sull’icona del Play Store per Android e seleziona prima la voce Altro e poi quella Proprietà dal menu del file manager. Nel riquadro che a questo punto andrà ad aprirsi pigia sul pulsante Modifica presente accanto alla voce Permessi e metti la spunta sulle voci Proprietario, Gruppo e Altro della colonna Lettura e sulla voce Proprietario della colonna Scrittura. Successivamente fai tap su OK. Vai ora nel menu Proprietario e scegli la voce Root dalla schermata che si apre.

Screenshot che mostra come scaricare gratis Play Store

A questo punto dovresti essere in grado di installare Play Store su Android avviando il pacchetto che hai scaricato in precedenza e pigiando sulla voce Installa.

Qualora dopo aver provveduto ad installare Play Store su Android si verificassero crash continui dell’app ti suggerisco di provare ad installare l’applicazione Link2SD per cercare di far fronte alla cosa. Per scaricare Link2SD clicca qui per collegarti al sito Web ufficiale dell’app.

Dopo aver scaricato ed installato Link2SD sul tuo dispositivo avvia l’applicazione e dalla sua schermata seleziona il Play Store di Google. Successivamente accedi al menu Azioni e seleziona l’opzione Converti ad app di sistema dopodiché riavvia il tuo dispositivo e verifica il funzionamento del Play Store.

Nel caso in cui dovessi riscontrare problemi di “digestione” del Play Store anche in questo modo ti suggerisco di ricorrere all’impiego di store alternativi. Tra quelli più interessanti ti segnalo: Amazon App Shop, AppBrain e TorrApk.