Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come mettere la musica nelle storie di Instagram

di

Il tuo social network preferito è Instagram, piattaforma che apprezzi per la possibilità di realizzare delle storie nelle quali condividere momenti della tua giornata. Utilizzi questa funzione già da tempo, ma ti sei reso conto di non saperla sfruttare ancora appieno. Ad esempio, vorresti sapere come mettere la musica nelle storie di Instagram, in modo da condividere con i tuoi amici i brani musicali che più ascolti, ma non sei riuscito a trovare ancora una risposta ai tuoi dubbi.

Se le cose stanno esattamente in questo modo, non preoccuparti, posso spiegarti dettagliatamente come riuscire in questo intento, attraverso l’utilizzo dell’applicazione ufficiale di Instagram per Android o iOS. Questa, in combinazione con un’applicazione per l’ascolto della musica in streaming, permette in modo semplice e veloce di registrare un video con un sottofondo musicale. Oltre a questo, ti parlerò anche di applicazioni di terze parti da utilizzare per il montaggio di un video realizzato in precedenza. Purtroppo, tutte le soluzioni che ti fornirò in questo tutorial si riferiscono soltanto ai dispositivi Android e iOS e non possono essere eseguite sull’applicazione di Instagram per Windows 10 su PC.

Come dici? L’argomento ti interessa e vorresti saperne di più? Come prima cosa ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero, metterti seduto comodo e tenere a portata di mano il device che intendi utilizzare per riuscire in quest’impresa. Segui attentamente le procedure indicate in questo tutorial e ti assicuro che non avrai il benché minimo problema. Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo, ti auguro una buona lettura e anche un buon divertimento!

Indice

Mettere la musica nelle storie di Instagram su Android

Se il tuo intento è quello di mettere la musica nelle storie di Instagram su Android, devi come prima cosa sapere che è necessario ricorrere all’utilizzo di un’applicazione per l’ascolto della musica in streaming, in aggiunta a quella di Instagram. L’applicazione ufficiale del noto social network multimediale, infatti, non integra uno strumento di aggiunta di canzoni come sottofondo musicale. È quindi necessario aver installato in precedenza un’applicazione per la musica in streaming, come per esempio Spotify Music o Deezer Music, entrambe disponibili al download gratuito su Android. Se poi hai un abbonamento Amazon Prime, puoi scaricare Amazon Music, che consente di accedere gratuitamente a un catalogo composto da 2 milioni di brani (maggiori info qui).

Per procedere, avvia il Play Store di Android (il simbolo play colorato), in modo da scaricare l’applicazione che più preferisci (se non ne conosci alcuna, fai riferimento alla mia guida intitolata app per ascoltare musica gratis, nella quale ti parlo delle migliori).

Dalla sezione home, pigia come prima cosa sul campo di testo situato in alto, digita poi il nome dell’applicazione che vuoi scaricare (per esempio Spotify Music), e premi poi il tasto Cerca dalla tastiera del tuo dispositivo (è quell’icona con il simbolo della lente di ingrandimento), in modo da individuare la scheda di anteprima dell’app da te cercata.

A ricerca effettuata, fai tap sul pulsante Installa relativo all’app di tuo interesse e poi avviane il download premendo sul pulsante Accetto. Attendi il termine dello scaricamento e dell’installazione automatica e poi avvia l’app che hai appena scaricato, pigiando sul pulsante Apri del Play Store. In alternativa puoi avviare l’app scaricata facendo tap sulla sua icona: al termine del download sarà presente nella schermata principale del tuo device. Se dovessi riscontrare dei problemi durante la procedura di download dell’app, leggi la mia guida in cui ti spiego come scaricare le app dal Play Store.

Una volta avviata l’applicazione per ascoltare la musica in streaming, devi come prima cosa effettuare il login alla stessa per poter usufruire del suo catalogo musicale e utilizzare una canzone come sottofondo per una storia di Instagram. La procedura relativa all’individuazione della canzone di tuo interesse dipende dall’applicazione che hai deciso di scaricare e utilizzare. A titolo di esempio, prendo in esame l’applicazione Spotify (scaricabile gratuitamente su Android) e ti spiego come utilizzarla, per cercare un brano musicale.

Nella schermata principale pigia sul pulsante Cerca (il simbolo di una lente di ingrandimento) per utilizzare il campo di testo dedicato alla ricerca. Digita quindi il titolo di una canzone o il nome di un artista, e fai poi tap sul corrispondente risultato della ricerca.

Come ti ho spiegato nel mio tutorial dedicato al funzionamento di Spotify, la versione completa del servizio è a pagamento (a partire da 9,99 euro/mese), ma i nuovi utenti possono provarla gratis per 30 giorni. Inoltre, è possibile usufruire di un piano gratuito che permette di ascoltare la musica in modalità casuale, eccetto alcune playlist selezionate che offrono una totale libertà di riproduzione.

Detto ciò, individua la canzone che ti interessa riprodurre in Spotify e fai tap su di essa, se questa è presente in una playlist libera da limitazioni o se stai usando in piano Premium di Spotify. In caso contrario, pigia sul pulsante Riproduzione casuale e attendi che venga riprodotta la canzone di tuo interesse.

Hai messo in play la canzone che ti piace e ora vuoi sapere come aggiungerla alle storie di Instagram? È molto semplice: come prima cosa metti in pausa la riproduzione della canzone, pigiando sul pulsante con il simbolo (❚❚), dopodiché avvia l’applicazione di Instagram, facendo tap sulla sua icona nella schermata principale del tuo dispositivo. Nel caso in cui tu non abbia ancora provveduto a scaricare l’applicazione di Instagram, leggi il mio tutorial in cui ti spiego come procedere passo dopo passo.

Ad applicazione avviata, effettua la registrazione o il login al social network (ti ricordo che puoi anche farlo tramite Facebook). Dalla sezione Home, fai tap sull’icona che rimanda alla schermata del tuo profilo (quella con il simbolo di un omino situato nella barra in basso).

Adesso, pigia come prima cosa sulla tua immagine del profilo, in modo da avviare lo strumento di creazione di una storia di Instagram. Nel caso in cui questa fosse la prima volta che utilizzi l’applicazione, potrebbe esserti richiesta l’esecuzione di una procedura preliminare per l’attivazione delle storie. In questo caso, segui le indicazioni presenti nel mio tutorial dedicato.

Per mettere la musica nelle storie di Instagram, utilizza uno tra gli strumenti presenti che servono per registrare un video in tempo reale. Fai quindi tap sulla voce Normale o Senza tenere premuto, per esempio. Se non sai come funzionano le storie di Instagram, leggi questo mio tutorial in cui ti parlo nel dettaglio di quelle che sono le caratteristiche di maggior risalto.

Prima di registrare un video con gli strumenti delle storie menzionati, attiva la riproduzione del brano musicale da te scelto. Per eseguire quest’operazione, utilizza la notifica di controllo per la trasmissione di contenuti multimediali; puoi accedervi con uno swipe dall’alto verso il basso. Avvia quindi la riproduzione del brano musicale, pigiando sul pulsante con il simbolo (▶) che vedi a schermo.

A questo punto, torna nell’applicazione di Instagram e avvia la registrazione di un video dalle storie, premendo sul pulsante tondo al centro. Al termine della registrazione della storia, metti in pausa il brano musicale tramite la notifica di controllo dell’app di musica: pigia sul pulsante con il simbolo (❚❚), per farlo. Il risultato finale è che la storia di Instagram che hai realizzato presenta come sottofondo musicale la canzone da te avviata.

Adesso pigia sul pulsante La tua storia se vuoi condividere il video realizzato all’interno delle tue storie. I contenuti pubblicati su Instagram nelle storie durano 24 ore; entro questo termine, puoi vedere in qualsiasi momento la storia condivisa, pigiando sulla tua immagine del profilo. Scadute le 24 ore, le storie di Instagram rimangono visibili nella sezione Archivio, se hai attivato in precedenza questa funzionalità, come ti ho spiegato nel mio tutorial dedicato.

In alternativa, puoi utilizzare lo strumento delle storie di Instagram denominato Superzoom, il quale applica un breve effetto musicale alle storie pubblicate. Per farlo, avvia lo strumento di creazione delle stesse, come spiegato nelle righe precedenti, e poi pigia sulla dicitura Superzoom.

Dopodiché, premi il pulsante con il simbolo della nota musicale, per scegliere tra le voci Suspence, Beat, Programma TV o Molla. Avvia quindi la registrazione del filmato, pigiando sul pulsante tondo al centro e poi pubblicalo nelle storie, premendo sulla dicitura La tua storia.

Mettere la musica nelle storie di Instagram su iOS

Se sei in possesso di un device iOS e vuoi sapere come mettere la musica nelle storie di Instagram, ti farà piacere sapere che la procedura è semplice come quella appena vista insieme per Android ma che, anche in questo caso, è necessario l’utilizzo di un’applicazione per l’ascolto di musica in streaming. Ti consiglio quindi la lettura della mia guida dedicata alle app per ascoltare musica su iPhone, in modo da individuare l’applicazione che più si adatta alle tue esigenze. A titolo di esempio, in questo tutorial prenderò in esame l’utilizzo di Spotify, applicazione scaricabile gratuitamente su iOS.

Come prima cosa, avvia l’applicazione dedicata alla musica in streaming che hai scaricato dall’App Store di iOS (se non sai come si scaricano le applicazioni da questo negozio virtuale predefinito, leggi il mio tutorial dedicato all’argomento), facendo tap sulla sua icona, la “A” su fondo azzurro.

Come ti ho detto nel mio tutorial su Spotify, la versione completa del servizio è a pagamento (9,99 euro/mese), ma i nuovi utenti hanno diritto a una trial gratuita di 30 giorni. Il piano free permette di ascoltare la musica solo in modalità shuffle (quindi casuale), eccetto alcune playlist selezionate, che si possono ascoltare liberamente.

Tramite la sezione principale dell’applicazione Spotify sono visualizzabili alcune playlist più ascoltate: puoi fare tap su una di essa per visualizzare l’elenco delle canzoni che contiene. Se la playlist non presenta vincoli relativi alla riproduzione (rischio non presente se stai provando il piano Premium di Spotify), pigia sul nome della canzone per avviarne l’ascolto.

Se invece l’album è disponibile soltanto in modalità riproduzione casuale, devi pigiare sul pulsante Ascolto Shuffle (o Riproduzione casuale, dipende dagli album) e attendere che venga trasmessa la canzone che ti interessa mettere come sottofondo musicale alle storie di Instagram.

Se hai trovato la canzone di tuo interesse e ne hai avviato la riproduzione, pigia sul pulsante con il simbolo (❚❚), per mettere in pausa l’ascolto del brano. Adesso, avvia l’applicazione di Instagram facendo tap sulla sua icona situata nella schermata principale del tuo device, dopodiché, dalla sezione principale, pigia sul pulsante con il simbolo di un omino, per visualizzare la schermata del tuo profilo.

Pigia poi sulla tua immagine del profilo, per avviare la creazione di una storia di Instagram e utilizza gli strumenti che servono per la registrazione di un filmato in tempo reale. Premi quindi per esempio sulla dicitura Senza tenere premuto o Normale (ti ho parlato di come funzionano questi strumenti nel mio tutorial dedicato al funzionamento delle storie di Instagram).

Adesso devi avviare la riproduzione del brano: fai quindi uno swipe dal basso verso l’alto (o uno swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso, se usi un iPhone X) per vedere il Centro di Controllo di iOS e pigia sul pulsante con il simbolo (▶). Ti ho parlato nel dettaglio delle caratteristiche e funzionalità di questo speciale pannello nel mio tutorial dedicato a iOS 11.

Se, in precedenza, hai attivato correttamente le storie di Instagram, procedura che ti ho illustrato nella mia guida specifica, sarai riuscito con successo a registrare un video con l’audio del brano in sottofondo. In caso contrario, leggi il tutorial che ti ho indicato, in modo da concedere a Instagram i permessi relativi al microfono.

In alternativa a quanto appena spiegato, puoi utilizzare lo strumento Super zoom che, presente nelle storie di Instagram, permette di aggiungere un breve effetto audio al video realizzato. Per farlo, apri lo strumento di creazione delle storie di Instagram come ti ho spiegato in precedenza, dopodiché pigia sulla voce Superzoom e poi fai tap sul simbolo della nota musicale, per scegliere tra l’effetto Suspence, Beat, Programma TV o Molla. Avvia quindi la registrazione del filmato, premendo sul pulsante tondo situato al centro, e infine pigia sulla voce La tua storia per condividere il video.

Ti ricordo che le storie di Instagram sono visualizzabili tramite la sezione del tuo profilo per 24 ore, dopodiché per visualizzarle, devi accedere alla sezione Archivio la quale deve essere stata attivata in precedenza. Se hai bisogno di maggiori delucidazioni a riguardo, leggi il mio tutorial dedicato all’argomento.

Altre soluzioni per mettere la musica nelle storie di Instagram

In alternativa alle procedure indicate nei paragrafi precedenti, puoi mettere la musica nelle storie di Instagram rivolgendoti ad applicazioni di terze parti. Queste permettono infatti di registrare un video sul momento e di modificarlo, aggiungendovi una colonna sonora. I filmati registrati con queste applicazioni possono essere salvati in locale nella memoria del proprio dispositivo, in modo da essere facilmente pubblicati nelle storie di Instagram. Se non sai come si caricano i video all’interno del famoso social network multimediale, leggi il mio tutorial in cui ti spiego passo dopo passo come procedere.

A questo proposito, nelle righe che seguono, voglio parlarti di quelle che ritengo siano le migliori soluzioni da utilizzare per raggiungere lo scopo che ti sei prefissato. Leggi attentamente quanto sto per illustrarti, sono sicuro che troverai l’applicazione più adatta alle tue esigenze.

  • Inshot (Android/iOS) – è una tra le più conosciute applicazioni gratuite per il montaggio video scaricabile su Android o iOS. Può essere utilizzata per la modifica di un video registrato in precedenza, in quanto dispone di un tool per l’inserimento di una canzone come sottofondo musicale. Il filmato modificato è esportabile gratuitamente ma viene applicato allo stesso un watermark, rimuovibile gratuitamente soltanto al primo utilizzo. È inoltre possibile acquistare la versione Pro (a partire da 2,99 € al mese) che garantisce l’accesso illimitato a tutti gli strumenti di modifica dei filmati, ma anche a effetti, adesivi e diversi altri tool per la personalizzazione estetica dei video. Ti ho parlato nel dettaglio di quest’applicazione nel mio tutorial dedicato alle app per aggiungere musica ai video e in quello sulle app per modificare video: ti consiglio di leggerli entrambi per saperne di più.
  • Vigo Video (Android/iOS) – è un’applicazione gratuita per Android e iOS che è possibile utilizzare per registrare brevi filmati ai quali è possibile aggiungere una canzone in sottofondo. Permette anche la modifica di filmati registrati in precedenza, ma offre soltanto alcune funzionalità di base, come per esempio l’aggiunta di effetti o filtri.
  • Sounds (Android/iOS) – si tratta di un’applicazione leggermente diversa dalle precedenti, in quanto integra un ricco database di brani musicali che è possibile condividere su Instagram sotto forma di video modificabili. Quest’applicazione è scaricabile gratuitamente ma, per il suo utilizzo illimitato (e quindi per accedere a tutti i tool integrati per la creazione di una storia con sottofondo musicale, oltre che per rimuovere i watermark ai video esportati e per eliminare la pubblicità) è necessario sottoscrivere un abbonamento al servizio Pro o VIP (i prezzi partono rispettivamente da 9,99€ al mese a 22,99€ al mese). È però disponibile un periodo di prova gratuito di tre giorni.

Prima di lasciarti, ti consiglio inoltre la lettura del mio tutorial sulle app per fare video con foto e musica, nel quale ti ho parlato di altre applicazioni dal funzionamento simile a quelle appena indicate. Se invece volessi valutare l’utilizzo di software per il computer o di strumenti online, così da montare video con foto e musica, in maniera professionale, leggi il mio tutorial dedicato a questo argomento.