Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere se un numero è attivo

di

Rovistando tra i cassetti della scrivania, hai trovato un bigliettino con su segnato il recapito telefonico di un amico di vecchia data che non senti da parecchio. Avevi pensato di contattarlo nuovamente ma prima di fare ciò ti è sorto un atroce dubbio: e se avesse cambiato numero e quindi la numerazione appuntata non fosse più attiva? Beh, la cosa non è certo da escludere, tutto è possibile. Ad ogni modo, sappi che esistono alcuni appositi sistemi grazie ai quali puoi sincerarti della cosa.

Se l'argomento ti interessa (e date le circostanze presumo proprio di sì!), ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero tutto per te, di metterti bello comodo e di iniziare sùbito a concentrarti sulla lettura di questo mio tutorial tutto incentrato su come sapere se un numero è attivo. Nelle righe successive provvederò infatti a illustrati alcuni “trucchetti” utili allo scopo, come l'inviare SMS con conferme di lettura e cercare il numero su appositi servizi online.

Allora? Sei pronto? Sì? Grandioso! Mettiamo al bando le ciance e cominciamo immediatamente a darci da fare! Ci tengo a precisare sin da adesso che non dovrai fare nulla di particolarmente complicato o che sia fuori dalla tua portata. Tutte le indicazioni che trovi qui di seguito possono essere effettuate senza difficoltà alcuna anche da parte di chi, un po' come te, non si reputa un grande esperto in fatto di tecnologia. Buona lettura!

Indice

Come sapere se un numero è attivo con una chiamata

Come sapere se un numero è attivo

Se ti interessa sapere se un numero è attivo, la prima nonché più semplice cosa che puoi fare per cercare di chiarirti le idee in tal senso è quella di chiamare il recapito in oggetto: se la numerazione è attiva il telefono squillerà normalmente; in caso di telefono spento o non raggiungibile, sentirai invece la voce registrata dell'operatore di riferimento indicante la cosa.

Se poi la numerazione che stai provando a chiamare risulta inattiva, ascolterai un messaggio che ti avviserà dal fatto che il numero chiamato non è attivo, appunto, o che comunque non è abilitato al traffico entrante. Le diciture possono differire a seconda del gestore a cui faceva capo la numerazione in oggetto.

Per cui, afferra il tuo cellulare, accedi al dialer (il tastierino numerico), componi il numero di riferimento e schiaccia il pulsante su schermo per inoltrare la chiamata (solitamente è quello verde raffigurante una cornetta). Se, invece, stai usando il telefono fisso, alza la cornetta e componi semplicemente il numero sul tastierino fisico. Nel caso dei cordless, componi la numerazione sul tastierino e poi schiaccia il bottone per avviare la chiamata (che di solito è quello con la cornetta di colore verde).

Se poi non vuoi che per la chiamata “di prova” compaia il tuo numero sul display del telefono dell'utente di riferimento, qualora la sua numerazione risultasse essere attiva, puoi anche telefonare impostando l'anonimo.

Per riuscirci da cellulare, ti basta anteporre il codice #31# al numero della persona di tuo interesse e avviare la chiamata come indicato nelle righe precedenti. Dal telefono fisso il codice che devi usare è *67#. Solo se il tuo gestore per la linea fissa è Vodafone, il codice giusto è invece #31#.

Se desideri ricevere maggiori info riguardo le operazioni da compiere per effettuare una chiamata con il numero privato, fa' pure riferimento al mio tutorial su come chiamare con l'anonimo.

Come sapere se un numero è attivo senza chiamare

Vuoi sapere se un numero è attivo senza chiamare? In tal caso potresti provare a seguire gli accorgimenti che trovi elencati di seguito.

Mandare un SMS con conferma di lettura

Conferme lettura messaggi su iPhone

Un altro metodo che hai dalla tua per riuscire a sapere se un numero è attivo o meno consiste nell'inviare, al recapito telefonico in questione, un SMS con conferma di lettura. In questo modo, se la numerazione è attiva, quando e se (il condizionale è d'obbligo) la persona a cui hai spedito il messaggio leggerà il tuo SMS, riceverai un avviso indicante la cosa.

Se stai usando uno smartphone Android, puoi attivare la conferma di lettura accedendo all'app Messaggi (o comunque quella che usi per gestire gli SMS). Pigia, quindi, sul bottone Menu (es. oppure ), fai tap sulle voci Impostazioni > Altre impostazioni e, successivamente, premi sulla dicitura SMS. Per concludere, porta su ON la levetta che sta accanto alla dicitura Conferma consegna.

Su altri device potresti vedere altre diciture, come Ricevi conferme di recapito degli SMS. Le indicazioni che ti ho fornito, infatti, potrebbero risultare leggermente differenti sul tuo dispositivo; dipende tutto dalla versione di Android in uso, oltre che dalla marca e modello di device in proprio possesso.

Se, invece, stai usando un iPhone, puoi attivare la conferma di lettura andando in Impostazioni > Messaggi e portando su ON l'interruttore che si trova accanto alla voce Invia ricevute di lettura. Tieni però presente che nel caso specifico di iOS, la conferma di lettura vale solo per iMessage e solo se anche chi riceve il messaggio ha a sua volta abilitato la funzione.

Tieni presente che, in base a quanto stabilito dal tuo gestore telefonico, la ricezione delle conferme di lettura potrebbe essere soggetta a costi. Prima di abilitare il servizio, quindi, ti suggerisco di sincerarti della cosa mettendoti in contatto con il servizio clienti del tuo operatore e chiedendo info al riguardo.

Se non sai come fare, segui le istruzioni che ho provveduto a fornirti con le guide specifiche che trovi segnalate qui sotto.

Cercare il numero sui servizi di messaggistica

Migliori chat

Un altro metodo che hai dalla tua per riuscire a sapere se un numero è attivo oppure no consiste nell'usare i servizi di messaggistica istantanea che identificano ciascun utilizzatore in base al numero di telefono. Il sistema, come intuibile, è valido però solo ed esclusivamente per i numeri di cellulare.

Per cui, tutto ciò che devi fare per per riuscire nel tuo intento è aggiungere il numero di cellulare di cui ti interna saperne di più alla rubrica del tuo smartphone, accedere poi all'applicazione di riferimento, visualizzare l'elenco dei contatti e vedere se tra quelli che ti vengono mostrati è presente anche quello che hai appena salvato.

In tal caso, quasi sicuramente il numero di telefono in questione è attivo. Ad ogni modo, per sicurezza, prova a visualizzare la data e l'ora dell'ultimo accesso (se disponibile) del contatto ed eventualmente mandagli anche un messaggio sincerandoti poi del fatto che la persona in questione lo riceva e che magari ti risponda. Più avanti trovi un esempio di come fare ciò utilizzando WhatsApp, qualora la cosa possa interessarti.

Cercare il numero su servizi online

PagineBianche

Mediante i trucchi che ti ho esplicato nelle righe precedenti, dovresti essere riuscito a sapere se un numero è attivo o meno. Qualora la cosa non dovesse bastarti, voglio indicarti anche alcuni servizi online che possono farti comodo per conoscere maggiori informazioni riguardo la numerazione di tuo interesse.

Possono esserti d'aiuto nel caso in cui, dopo aver determinato se un recapito telefonico è attivo oppure no, desiderassi sapere anche a chi appartiene.

  • PagineBianche — controparte Web delle “storiche” Pagine Bianche mediante cui è possibile conoscere il nome dell'intestatario di una data numerazione ma anche l'indirizzo di provenienza e varie altre informazioni.
  • PagineGialle — come nel caso delle summenzionate Pagine Bianche, questo servizio altro non è che la versione online delle “classiche” Pagine Gialle cartacee attraverso cui si possono trovare i numeri di locali pubblici, professionisti e attività economiche di tutta Italia.
  • Sync.Me — un ulteriore servizio Web che consente di saperne di più riguardo le numerazioni di interesse a patto però che gli intestatari abbiano scelto di rendere note tali info o che appartengano a un servizio pubblico. È solo in lingua inglese ma è comunque facilissimo da usare.
  • Chi sta chiamando? — sito collaborativo che utilizza i feedback degli utenti per creare un database all'interno del quale sono presenti gli intestatari di innumerevoli numeri di telefono fisso e cellulari. È disponibile anche come app per smartphone.
  • Truecaller — è servizio molto apprezzato (disponibile anche come app per dispositivi mobili), che basa il suo funzionamento su un database proprietario costituito dai numeri degli utenti che hanno acconsentito al suo impiego. In questo modo, diventa dunque possibile identificare, in maniera piuttosto semplice, le numerazioni non salvate in rubrica. Richiedendo la pubblicazione del proprio numero nel suo database, usarlo costituisce un pericolo per la propria privacy: tienine conto.

Se pensi di aver bisogno di più dettagli al riguardo, ti invito a leggere il mio articolo dedicato in via specifica alle informazioni sui numeri telefonici mediante cui, per l'appunto, ho provveduto a parlarti dei servizi in oggetto con maggiore dovizia di particolari. Nel caso specifico dei numeri di cellulare, ti consiglio inoltre di dare uno sguardo al mio post su come ricercare un numero di cellulare.

Come sapere se un numero è attivo su WhatsApp

Come sapere se un numero è attivo

Sei giunto su questo articolo per sapere se un numero è attivo su WhatsApp? Ti garantisco che riuscirci è semplicissimo: basta salvarlo in rubrica e poi vedere se il suo numero è associato a un account WhatsApp, tutto qui!

Per prima cosa, aggiungi il numero ai tuoi contatti (come ti ho spiegato nella guida appena linkata), recati nella sezione Chat della nota app di messaggistica e premi sul bottone per avviare la composizione di un nuovo messaggio. Su Android, inoltre, ti consiglio di aggiornare la rubrica (dopo aver premuto sul simbolo del fumetto, premi sui tre puntini verticali e poi sulla voce Aggiorna nel menu apertosi).

Adesso, se il contatto che in precedenza avevi aggiunto alla rubrica utilizza WhatsApp e quindi la relativa numerazione è presumibilmente attiva (a meno che non abbia creato in passato l'account senza però eliminarlo o migrarlo verso una nuova numerazione al momento opportuno), lo troverai nell'elenco che vedrai comparire su schermo. Se, invece, vedi il pulsante Invita accanto al suo nominativo, significa che non ha un account WhatsApp attivo.

Se l'account risulta presente su WhatsApp, puoi selezionarlo per aprire la finestra di chat. Da quest'ultima, potrai conoscere ora e data dell'ultima accesso (se hai attivato l'opzione e se ha fatto altrettanto il contatto di riferimento, come ti ho spiegato nel mio articolo incentrato proprio su come vedere l'ultimo accesso su WhatsApp), potrai visualizzare la sua foto profilo e potrai eventualmente scrivergli. Toccando invece sul suo nome, nella parte in alto dello schermo, potrai visualizzare la data in cui ha aggiornato l'ultima volta le sue info (es. Disponibile, Occupato, A scuola, etc.).

Come verificare se un numero fisso è attivo

Come sapere se un numero è attivo

Sei interessato a sapere come verificare se un numero fisso è attivo? In realtà puoi riuscirci seguendo buona parte delle indicazioni che ti ho già dato nelle righe precedenti.

Il modo migliore e più semplice per farlo è contattare telefonicamente il numero in questione: se vuoi farlo con l'anonimo puoi riuscirci anteponendo il codice #31# al numero fisso su cui stai “indagando” (se stai agendo da un cellulare o da un numero fisso Vodafone) oppure anteponendo alla numerazione in questione il codice *67# (se stai agendo da un numero fisso che non sia Vodafone).

Se il telefono squilla, evidentemente è ancora attivo. In caso contrario dovresti essere informato dell'inesistenza del numero da parte di una voce pre-registrata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.