Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come specchiare un’immagine

di

Sei rimasto piacevolmente colpito dall’effetto a specchio presente in molte immagini pubblicitarie, in cui gli oggetti hanno dei bellissimi riflessi sotto di essi, e vorresti provare a riprodurre qualcosa di simile sulle tue foto? Hai un’immagine che secondo te sarebbe più bella se vi aggiungessi un effetto capovolto ma, essendo poco pratico di grafica, non sai come riuscirci? Beh, lascia che ti dia una mano.

Con la guida di oggi, infatti, scopriremo insieme come specchiare un’immagine nella maniera più facile e rapida possibile. Segui i consigli che sto per darti ed anche se non sei molto pratico di grafica o fotoritocco, riuscirai in un batter d’occhio ad applicare riflessi e capovolgere tutte le immagini che desideri. Ti spiegherò come riuscire nell’impresa sia ricorrendo all’uso di appositi servizi online che di programmi per computer.

Come dici? Vorresti sapere se la medesima operazione è possibile anche da mobile? Ma certo che si, non temere, ci avevo già pensato. In tal caso, ti basta usare delle applicazioni ad hoc, quelle che sarà mia premura consigliarti a fine tutorial, ed è fatta. Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer ed inizia immediatamente a concentrarti sulla lettura di tutto quanto riportato qui di seguito. Buon divertimento!

Indice

Image Reflection Generator (Online)

Come specchiare un'immagine

Il primo tra gli strumenti utili per specchiare un’immagine di cui desidero parlarti è Image Reflection Generator. Si tratta di una risorsa Web, gratuita e funzionante con qualsiasi browser e sistema operativo, che assolve in maniera praticamente impeccabile allo scopo in questione consentendo altresì di regolare le dimensioni ed il livello di trasparenza dell’immagine riflessa. Supporta i file in formato JPG, GIF e PNG di dimensioni massime di 300 KB ed è gratis.

Per usarlo, collegati al sito Internet del servizio, clicca sul bottone Scegli file…/Browse che sta in alto a sinistra e seleziona l’immagine salvata sul tuo computer su cui desideri intervenire. Se la foto che vuoi specchiare si trova online, puoi invece digitarne l’URL nel campo che trovi accanto alla voce From URL: e fare clic sul bottone Upload per effettuarne, appunto, l’upload sul servizio.

A caricamento completato, sposta (se vuoi) i cursori sulle barre di regolazione presenti sotto le voci Reflection Size e Transparency per regolare, rispettivamente, le dimensioni del riflesso ed il grado di trasparenza dello stesso.

Una volta raggiunto il risultato finale desiderato, clicca sul bottone Download Original Size per scaricare l’immagine modificata sul tuo computer. Entro qualche istante sul tuo PC verrà dunque salvata l’immagine modificata, in formato PNG. Se non hai apportato modifiche particolari alle impostazioni i default del browser, il file sarà salvato nella cartella Download.

MirrorEffect (Online)

Come specchiare un'immagine

In alternativa al servizio di cui ti ho parlato poc’anzi, puoi affidarti a MirrorEffect per specchiare un’immagine. Si tratta infatti di un’altra risorsa online, gratuita, facilissima da usare e compatibile con qualsiasi browser e sistema operativo, che consente di compiere l’operazione in questione in maniera incredibilmente rapida ed indolore, come si suol dire. Da notare che permette di scegliere la direzione in cui applicare l’effetto specchiato.

Per usarlo, collegati alla home page del servizio e fai clic sul bottone Scegli file per selezionare la foto salvata sul tuo computer che intendi specchiare. Indica ora se desideri applicare l’effetto specchiato in alto oppure in basso, a destra oppure a sinistra, selezionando la voce di riferimento che trovi sotto la dicitura Reflection type:.

Successivamente indica le dimensioni dell’effetto riflesso specificandone la percentuale in corrispondenza del campo Reflaction size: e scegli se applicare o meno dei bordi (ed eventualmente indica la larghezza degli stessi).

Per concludere, scegli se applicare l’effetto trasparenza, selezionando le voci apposite sulla destra, e fai clic sul bottone Invia/Invia query posto in basso.

Attendi qualche istante affinché la tua foto venga elaborata dopodiché potrai scaricarla sul computer premendo sul bottone Download nella nuova pagina che andrà ad aprirsi. Anche in tal caso, se non hai modificato le impostazioni di default del browser, l’immagine specchiata verrà salvata nella cartella Download del computer, nello stesso formato del file d’origine.

ReflectionMaker (Online)

Come specchiare un'immagine

Un altro servizio Web di cui puoi avvalerti per specchiare un’immagine è ReflectionMaker. Si tratta di un tool online che, similmente a quelli di cui ti ho già parlato, consente di raggiungere il risultato finale in questione in maniera pratica e veloce, tramite qualsiasi sistema operativo e browser. Inoltre, è completamente gratis.

Per usare ReflectionMaker, collegati alla sua pagina principale e premi sul pulsante Scegli file/Apri file che sta in alto per selezionare la foto relativamente alla quale desideri intervenire. Se l’immagine si trova online, digitane l’URL nel campo sottostante la voce imageurl sulla sinistra.

Regola ora le dimensioni dell’immagine riflessa spostando il cursore sottostante la dicitura reflectionsize che sta a sinistra e scegli il colore di background facendo clic sulla casellina bianca che si trova a destra.

Per concludere, pigia sul bottone generate posto in basso al centro ed attendi che la foto specchiata venga generata. Potrai poi salvarla sul tuo computer, nello stesso formato del file d’origine, facendoci clic destro sopra e scegliendo la voce apposita dal menu che appare. Se non hai apportato modifiche alle impostazioni i default del browser, l’immagine verrà salvata nella cartella Download del PC.

GIMP (Windows/Mac/Linux)

Come specchiare un'immagine

Se invece che usare dei servizi online preferisci specchiare un’immagine mediante un programma “vero e proprio”, puoi avvalerti di GIMP. Non ne hai mai sentito parlare? Strano, è davvero famoso! Ad ogni modo non c’è problema, rimediamo subito. Si tratta di un software totalmente gratuito, open source e funzionate su Windows, Mac e Linux che è da molti considerato la migliore alternativa free a Photoshop e, più in generale, a tutti i software di photo editing a pagamento. Integra numerosi tool che lo rendono perfetto per tutte le operazioni di image editing, inclusa quella che devi compiere quest’oggi.

Per servirtene per il tuo scopo, collegati al sito Internet del programma e premi sul bottone Download x.xx.x che sta in alto a destra e poi sul pulsante Download GIMP x.xx.x directly presente nella nuova pagina che si è aperta, in modo tale da avviare lo scaricamento del programma.

A download completato, se stai usando Windows apri il file .exe ottenuto e clicca su Si e su OK. Pigia quindi sul bottone Installa e successivamente su quello Fine. Avvia poi il programma richiamandolo dal menu Start.

Se invece quello che stai usando è un Mac, apri il pacchetto .dmg appena scaricato e trascina l’icona di GIMP nella cartella Applicazioni di macOS, facci clic destro sopra e seleziona Apri per due volte di fila, in modo tale da aprire il software andando però ad aggirare le limitazioni di Apple imposte verso gli sviluppatori non autorizzati.

Fai dunque clic destro sull’immagine che vuoi specchiare e se stai usando Windows scegli, dal menu che appare, la voce Proprietà, poi la scheda Dettagli ed individua la dicitura Dimensioni. Se invece stai usando Mac, dopo aver fatto clic destro sull’immagine seleziona Ottieni informazioni dal menu contestuale ed individua la dicitura Dimensioni: nella nuova finestra su schermo. In questo modo, potrai conoscere le dimensioni esatte, espresse in pixel, della foto. Prendine nota, ti serviranno a breve.

Recati poi nella finestra di GIMP apparsa sul desktop, clicca sul menu File, scegli Nuova… e crea una nuova immagine impostando come larghezza la stessa della foto di riferimento e come altezza il doppio del valore precedentemente appuntato, se desideri specchiare l’immagine verticalmente. Dovrai invece inserire i valori al contrario se vuoi specchiare l’immagine orizzontalmente. Dopodiché clicca su OK.

A questo punto, apri la foto da specchiare in GIMP facendo clic sul menu File e sulla dicitura Apri…. Clicca sul menu Modifica, seleziona Copia e recati sulla nuova immagine creata in precedenza. Clicca nuovamente sul menu Modifica e seleziona Incolla.

Posiziona l’immagine appena incollata nella parte in alto dell’area di lavoro facendoci clic sinistra sopra e, continuando a tenere premuto, trascinandola. Se invece vuoi specchiare l’immagine orizzontalmente, devi collocare quest’ultima a destra oppure a sinistra.

Seleziona quindi il menu Livello, scegli A nuovo livello e premi su OK. Recati nuovamente sull’area di lavoro con l’immagine, seleziona ancora il menu Livello e seleziona Duplica livello. Agendo sulla copia del livello appena creata, seleziona nuovamente la voce Livello dalla barra dei menu, poi TrasformaRifletti verticalmente oppure Rifletti orizzontalmente, a seconda del verso in cui desideri girare la foto.

Trascina adesso il livello capovolto creato dal lato opposto usando lo strumento Sposta, che si trova nella barra degli strumenti a sinistra. Successivamente recati nel menu Livello, seleziona Maschera, clicca su Aggiungi maschera di livello…, scegli Bianco (opacità completa) e premi su Aggiungi.

Clicca ora sullo strumento Gradiente nella barra degli strumenti a sinistra, pigia sul quadrato colorato nella scheda dello strumento apparsa nella parte in basso a sinistra della finestra di GIMP e seleziona, dal menu che si apre, l’opzione Da pp a trasparente e pigia sul bottone Inverso. Assicurati che il colore primario sia il nero, mediante la finestra collocata sulla destra, dopodiché applica il gradiente sull’immagine nel verso che preferisci spostando e regolando come meglio credi i cursori apparsi su schermo.

Per concludere, salva la tua foto specchiata appena creata facendo clic sul menu File e su Esporta… ed indica il nome che vuoi assegnare all’immagine, il formato e la posizione per il salvataggio sul tuo computer e pigia su Salva.

App per specchiare un’immagine

E per quanto riguarda i device mobile? Come fare per specchiare un’immagine? Semplice, anzi di più: basta usare delle applicazioni per Android e iOS appositamente adibite allo scopo oltre che alle operazioni di image editing più in generale ed è fatta.

Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi dunque indicate quelle che a parer mio rappresentano le migliori della categoria. Provale subito, sono sicuro che sapranno soddisfarti.

  • PhotoGrid (Android/iOS) – Simpatica applicazione per la modifica delle foto che consente di creare collage, applicare filtri, adesivi, effetti vari e… di specchiare le immagini selezionate nel giro di pochissimi da tap. È gratis ma offre acquisti in-app per sbloccare funzionalità extra.
  • Flip Image (Android) –  Un’altra applicazione appartenente alla categoria in oggetto grazie alla quale è possibile specchiare immagini sia in senso orizzontale che verticale oltre che di ruotare le foto, in caso di necessità. Si scarica gratis.
  • QuickFlip (iOS) – Semplice applicazione gratuita grazie alla quale è possibile riflettere le immagini selezionate mediante un semplice swipe. Oltre ad adempiere allo scopo in questione, consente, con la medesima facilità, di ruotare le foto. È gratis.

Ulteriori soluzioni

Foto che mostra una persona che utilizza un notebook

Per concludere in bella, voglio consigliarti delle risorse alternative a quelle di cui ti ho già parlato che puoi sfruttare per raggiungere il tuo scopo. Vediamo subito quali.

Per quel che concerne il versante online, ti invito a dar uno sguardo ai servizi che ho provveduto a segnalarti nelle mie guide su come modificare immagini online e su come modificare foto online. Ci trovi indicati tutta una serie di strumenti concepiti per l’image editing in generale che possono però far comodo anche per specchiare un’immagine.

Per quanto riguarda invece il versante software, in alternativa a GIMP, puoi  specchiare un’immagine impiegando Photoshop, il celeberrimo software per il fotoritocco a carattere professionale distribuiti da Adobe. È a pagamento (ma volendo puoi provarlo gratis, come ti ho spiegato nel mio tutorial su come scaricare Photoshop gratis, appunto) e si può usare sia su Windows che su Mac. Per servirtene per il tuo scopo, segui le istruzioni paso-passo che ho provveduto a fornirti nel mio post su come riflettere un’immagine con Photoshop.

Per quanto concerne invece l’universo mobile, ulteriori applicazioni che possono far comodo per ottenere il tanto agognato effetto finale, pur non essendo state concepite in via specifica per lo scopo in oggetto, puoi trovarle nel mio tutorial sulle app per effetti foto e nella mia guida dedicata alle app per modificare foto. Mi raccomando, dagli almeno uno sguardo, sono sicuro che non te ne pentirai.