Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasferire un gioco da un telefono all’altro

di

Dopo tanto tempo, sei riuscito finalmente ad acquistare quel telefono che tanto desideravi e non vedi l’ora di poterlo sfruttare al meglio, anche in termini di gaming. C’è qualcosa, però, che ti trattiene dal farlo: il tuo vecchio smartphone, fidato compagno di momenti di relax, contiene giochi a cui tieni tanto, che non vorresti perdere nel passaggio. Non si tratta solamente dei progressi (molti ormai sono legati all’account), ma anche del peso.

Vuoi infatti tornare sin da subito a giocare ai tuoi titoli preferiti, ma la tua connessione a Internet non è molto prestante e non hai intenzione di utilizzare la connessione dati, “sprecando” preziosi Giga. Alla fine, dunque, sei giunto qui, alla ricerca di informazioni su come trasferire un gioco da un telefono all’altro. D’altronde, dovrà esserci un modo per fare questo, no? Non ti sbagli, e infatti sei arrivato nel posto giusto.

Non preoccuparti se non hai mai effettuato questo tipo di operazione, non ne hai motivo: i passaggi che mi accingo a illustrarti sono di semplice applicazione e non richiedono competenze specifiche, pertanto sono certo che, dopo aver letto con attenzione questa mia guida, sarai perfettamente in grado di agire in completa autonomia e spostare sul nuovo smartphone i tuoi giochi preferiti. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come trasferire un gioco da Android ad Android

Android è notoriamente un sistema operativo che consente una certa libertà d’azione sotto molti punti di vista. In questo contesto, chiaramente esistono svariati metodi per passare un gioco da uno smartphone all’altro. Pensa che la stessa Google offre, ovviamente solo per i dispositivi che dispongono dei servizi Google e del Play Store, una funzionalità che permette di fare questo.

Prima di indicarti come trasferire un gioco da un telefono all’altro, però, è necessaria una precisazione: fai attenzione ai progressi. Tutto dipende infatti dal gioco che hai scelto di trasferire: alcuni salvano i dati, a esesmpio, direttamente sul tuo account Google (tramite Play Giochi), sul profilo Facebook o su un account specifico creato per l’occasione, mentre altri mantengono i progressi in locale, ovvero all’interno della memoria del dispositivo. Il mio consiglio è dunque quello di non cancellare il gioco dal “vecchio” smartphone fino a quando non hai verificato che i salvataggi siano correttamente disponibili su quello nuovo.

Fatta questa doverosa premessa, è il momento di mettersi all’opera: di seguito ti spiegherò come puoi procedere sia tramite funzionalità nativa che attraverso un’app di terze parti (utile soprattutto se disponi di uno smartphone che non presenta i servizi Google). In ogni caso, tranquillo: non avrai bisogno di cavi per effettuare l’operazione, dato che tutto avverrà in modalità wireless. Si passa infatti per sistemi che vanno oltre alla connessione a Internet, usando ad esempio il Bluetooth.

Funzionalità nativa Play Store

Play Store Invia Ricevi Gioco

Per quel che riguarda Android, il metodo migliore è probabilmente quello di passare per la funzionalità nativa offerta dal Play Store, ovvero il negozio digitale ufficiale di Google.

Infatti, devi sapere che dal 2021 è stata integrata in quest’ultimo la possibilità di trasferire app da un dispositivo all’altro in modo rapido e semplice. Chiaramente, si può utilizzare questo metodo anche per passare alcuni giochi al nuovo smartphone.

Prima di spiegarti come fare, ci tengo però a precisare che questa funzionalità non permette di trasferire tutti i titoli presenti sul Play Store, ma solamente alcuni. Infatti, tutto dipende dai giochi coinvolti. In alcuni casi è possibile effettuare il passaggio senza problemi, mentre in altri i dati potrebbero non risultare completi (quindi il gioco potrebbe non riuscire proprio ad avviarsi correttamente) oppure potrebbero mancare i salvataggi.

In ogni caso, provare non costa nulla, visto anche che si tratta di un’operazione rapida e che comunque la “copia” del gioco presente sul tuo vecchio dispositivo non verrà rimossa (perlomeno fino a quando non lo deciderai tu). Mediante questo metodo potresti inoltre riuscire a trasferire un buon numero di titoli senza sprecare preziosi Giga. Infatti, si passa per geolocalizzazione e Bluetooth: basta che gli smartphone coinvolti dispongano dei servizi Google e che si trovino vicini fisicamente per poter procedere.

A tal proposito, portare a termine l’operazione è molto semplice: per quel che riguarda il “vecchio” dispositivo, ti basta aprire il Play Store (tramite l’icona del simbolo ▶︎ colorato presente nella schermata Home o nel drawer delle app, ovvero la pagina in cui sono presenti tutte le app installate sullo smartphone), premere sull’icona dell’account presente in alto a destra, fare tap sulla voce Gestisci app e dispositivo e premere sul pulsante Invia, presente a fianco della scritta Condividi app.

Invia app Play Store vicinanze

Ti verrà dunque richiesto eventualmente di attivare la geolocalizzazione, necessaria al corretto trasferimento, premendo prima sul pulsante Continua e poi su quello OK. Dopodiché, potrai selezionare alcuni titoli, spuntando le apposite caselle, nonché premere sull’icona Invia, presente in alto a destra, per iniziare la ricerca dell’altro dispositivo. A questo punto, prendi dunque il nuovo smartphone, avvia il Play Store, fai tap sull’icona del profilo presente in alto a destra, raggiungi la scheda Gestisci app e dispositivo e premi sul tasto Ricevi.

Potrebbe esserti richiesto anche in questo caso di attivare la geolocalizzazione, mentre il Bluetooth in genere viene attivato automaticamente (una volta terminata l’operazione, potrai eventualmente disattivarlo tramite il classico pulsante rapido presente nella tendina delle notifiche). A questo punto, sul vecchio smartphone comparirà l’icona relativa al tuo nuovo dispositivo: premi su quest’ultima e dai un’occhiata al codice di accoppiamento che compare su entrambi gli schermi (serve a verificare di inviare il gioco al giusto dispositivo, senza che nessuno si intrometta).

Se tutto è corretto, ti basta fare tap, relativamente al nuovo smartphone, sul pulsante Ricevi. Verrà dunque avviato il trasferimento dei giochi, che in genere è molto rapido. Sul nuovo dispositivo, ti basta premere sul pulsante Installa tutte per avere già a disposizione i giochi. In ogni caso, una volta terminata la procedura, puoi fare tap sul pulsante Disconnetti, in modo da “scollegare” i due dispositivi.

A questo punto, fai attenzione al fatto che, come accennato in precedenza, potrebbero esserci dei problemi. Infatti, il fatto che un gioco sia selezionabile e trasferibile non significa necessariamente che questo funzioni. Prima di rimuovere il titolo dal vecchio dispositivo, ti consiglio dunque caldamente di provare ad avviare il gioco sul nuovo smartphone, in modo da verificare che funzioni e che ci siano tutti i salvataggi.

Per farti degli esempi concreti, trasferire in questo modo un titolo come Call of Duty: Mobile non funziona, in quanto a schermo compare la scritta: “Purtroppo c’è stato un errore durante il download di Google Play”. Una situazione simile si riscontra provando a trasferire un gioco come ARK: Survival Evolved: in questo caso, il messaggio è “Bad download or not enough storage”, ovvero “download non andato o buon fine o troppo poco spazio a disposizione”. Insomma, ribadisco che questo metodo di trasferimento non funziona con tutti i giochi.

Come trasferiore un gioco da un dispositivo altro Android

Tuttavia, alcuni giochi si possono tranquillamente trasferire da un dispositivo all’altro in questo modo. Per farti degli esempi concreti anche in tal senso, Crash Bandicoot: On the Run si lascia passare da un dispositivo all’altro senza problemi, anche se poi potrebbe essere richiesto di scaricare dati aggiuntivi (tuttavia, perlomeno risparmierai un po’ di tempo ed eventuale connessione dati). I salvataggi inoltre nel caso di Crash Bandicoot: On The Run si basano sull’account proprietario, quindi non dovresti avere troppi problemi.

Insomma, nonostante tutto, questo metodo potrebbe tornarti utile per determinati giochi, ma fai sempre attenzione (se vuoi evitare di trovare “brutte sorprese” legate a dati e progressi). Verifica dunque tutto per bene prima di cancellare il gioco dal vecchio dispositivo. In ogni caso, si tratta dell’unica soluzione ufficiale su Android e dunque sempre più sviluppatori potrebbero decidere di consentire agli utenti di trasferire i titoli tramite questo metodo col passare del tempo.

TrebleShot

TrebleShot Autorizzazioni

Come dici? Sei in possesso di un dispositivo Android senza Play Store oppure semplicemente, visti i limiti della funzionalità nativa descritta in precedenza, vorresti provare a passare per un’applicazione di terze parti (attenzione però: spesso l’impossibilità di trasferire correttamente un gioco dipende dal modo in cui è stato sviluppato, quindi potresti riscontrare gli eventuali stessi problemi che hai avuto col metodo ufficiale)? Nessun problema, in questo caso potrebbe tornarti utile TrebleShot, ovvero un’app gratuita che permette di clonare in pochi secondi giochi tra due telefoni Android, senza bisogno di utilizzare cavi né difficoltose procedure di installazione.

Per disporre di TrebleShot sul tuo dispositivo, ti basta ottenere l’app dal Play Store o da store alternativi e installarla su entrambi gli smartphone coinvolti, sia il vecchio che il nuovo.

Una volta fatto questo, avvia l’app sui due dispositivi e premi sul pulsante (>) presente in basso a destra, in modo da “saltare” la schermata di benvenuto. Dopodiché, sempre effettuando l’operazione su tutti e due gli smartphone, premi prima sul tasto Imposta e poi su quello Chiedi. A

questo punto, fai tap sulla voce CONSENTI per fornire le giuste autorizzazioni, necessarie al corretto funzionamento dell’app. Tieni bene a mente il fatto che potresti dover premere nuovamente sui tasti Chiedi e CONSENTI. Una volta che avrai fornito tutte le autorizzazioni, comparirà a schermo l’icona della spunta.

A questo punto, premi più volte sul tasto (>) collocato in basso a destra, fino a quando non raggiungi la schermata che indica che è Tutto pronto (nel frattempo, ti verrà richiesto se vuoi cambiare il nome del dispositivo e così via, ma se puoi tranquillamente “saltare” questi passaggi, facoltativi per il tuo scopo). Dopodiché, fai tap sull’icona della spunta e accederai alla schermata principale dell’app.

Prima di procedere, però, vorrei fare una precisazione che ritengo doverosa: alcuni giochi prevedono il salvataggio dei propri progressi soltanto previo accesso a un account online. Dunque, prima di procedere, assicurati di aver sincronizzato tutto tramite Internet, mediante le impostazioni di gioco, onde evitare perdite accidentali. Inoltre, prima di cancellare il gioco dal precedente dispositivo, ti consiglio di provare ad avviarlo sul nuovo, verificando che tutto funzioni.

In ogni caso, non preoccuparti: TrebleShot effettua semplicemente una copia, quindi il processo di trasferimento non cancellerà il gioco dal vecchio smartphone.

Invia giochi TrebleShot Android

Per procedere, premi sul pulsante Invia sul precedente dispositivo, seleziona i giochi che vuoi inviare e premi sull’icona di invio presente in basso a destra. A questo punto, premi sul pulsante + e seleziona un metodo per il trasferimento. Se vuoi un consiglio, potresti pensare di passare per l’opzione Usa Reti Esistenti, in modo da utilizzare un metodo “simile” a quello ufficiale, ma in questo caso passando per geolocalizzazione e rete Wi-Fi (chiaramente devi collegare i dispositivi alla stessa rete).

Una volta concesse le varie autorizzazioni sul vecchio dispositivo, comparirà a schermo un apposito codice QR. Prendi, dunque, in mano il nuovo dispositivo, chiaramente collegato alla stessa rete Wi-Fi e premi sul pulsante Ricevi. Seleziona dunque l’opzione Scansione Codice QR, fornisci l’eventuale autorizzazione (sia per la fotocamera che per la geolocalizzazione) e premi sul pulsante RICEVI.

In questo modo, partirà il trasferimento, che avverrà in modo rapido. Una volta completato quest’ultimo, ti basta premere sul riquadro relativo al file APK del gioco e selezionare la voce Apri. Nel caso non dovesse succedere nulla, significa che devi fornire le giuste autorizzazioni all’app. Per fare questo, recati nelle Impostazioni dello smartphone, raggiungi il percorso App e notifiche > Avanzate > App con accesso speciale > Installa app sconosciute, fai tap sulla voce relativa a TrebleShot e sposta da OFF a ON l’interruttore situato accanto alla voce Consenti da questa fonte. Se necessario, rispondi affermativamente all’avviso che compare subito dopo.

La procedura potrebbe variare leggermente a seconda del dispositivo in tuo possesso, ma non dovresti avere troppi problemi. In ogni caso, ora potrai tornare su TrebleShot: vedrai che premendo sul riquadro del gioco potrai proseguire e premere sul pulsante INSTALLA. Perfetto, ora conosci il metodo per trasferire un gioco da un dispositivo all’altro tramite quest’applicazione di terze parti.

In ogni caso, ci tengo a ribadire ulteriormente che con alcuni giochi questa procedura potrebbe non funzionare. Ad esempio, provando a utilizzare questo metodo con Call of Duty: Mobile, si riscontra sempre il solito messaggio: “Purtroppo c’è stato un errore durante il download di Google Play”. Insomma, il consiglio è sempre quello di verificare che tutto funzioni sul nuovo dispositivo, prima di cancellare l’applicazione dal vecchio.

TrebleShot Aggiungi dispositivi

Insomma, purtroppo per alcuni giochi non è possibile fare molto (a causa delle scelte degli sviluppatori), ma ti posso assicurare che questi metodi funzionano con alcuni titoli, quindi potrebbero tornarti utili e potenzialmente consentirti di risparmiare tempo ed eventuale connessione dati. Insomma, provare non costa nulla: al massimo dovrai semplicemente scaricare nuovamente i giochi non trasferibili in questo modo.

Ti ricordo, inoltre, che molti titoli salvano i progressi tramite account, quindi potrebbe interessarti approfondire il modo utilizzato dal tuo gioco preferito per effettuare quest’operazione, in modo poi da trovare tutto com’era una volta installato il titolo sul nuovo dispositivo.

Lo so: si tratta di una situazione per certi versi “intricata”, dato che bisogna fare un po’ di attenzione, ma in ogni caso sono sicuro del fatto che alla fine troverai il metodo per tornare a giocare tranquillamente ai tuoi titoli preferiti, provando a trasferire i giochi nei metodi che ti ho indicato. Per il resto, per completezza d’informazione, ti fornisco alcune indicazioni che potrebbero tornarti utili per tentare di recuperare i tuoi salvataggi nel caso finora tu non sia riuscito a raggiungere il tuo obiettivo.

Infatti, oltre all’utilizzo di account come quello di Play Giochi, che possono potenzialmente consentirti di recuperare i dati quando passi a un altro dispositivo, esiste anche un metodo manuale per provare a “ripristinare” i salvataggi. In parole povere, si vanno a “recuperare” dal vecchio dispositivo i file OBB aggiuntivi dei giochi tramite un file manager, spostandoli poi sul nuovo smartphone e tentando di accedere nuovamente ai dati. Non scenderò ulteriormente nel dettaglio in questa sede, in quanto ci sono molte variabili in gioco e si tratta di un metodo non propriamente “ufficiale”, ma mi sembrava giusto farti sapere che alcuni utenti sono riusciti a recuperare i salvataggi anche in questo modo nei “casi più disperati”.

Come trasferire un gioco da iPhone a iPhone

Come trasferire un gioco da un telefono all'altro

Non sei interessato allo scambio dati tra terminali Android perché hai bisogno di effettuare il trasferimento in questione tra due iPhone? In questo caso, ho buone notizie per te: per spostare un gioco da un iPhone all’altro non c’è bisogno di affidarsi a programmi di terze parti, poiché iTunes (e Finder su macOS) ha in sé una funzionalità che permette di trasferire il backup di un “vecchio” iPhone su uno nuovo nel giro di un paio di clic.

Inoltre, qualora non dovessi avere a disposizione un cavo Lightning per portare a termine la procedura, potrai ottenere un risultato del tutto simile affidandoti al servizio cloud iCloud, che non richiede cavi né computer aggiuntivi.

Prima ancora di iniziare, voglio però farti presente un importante dettaglio in merito: le procedure illustrate permettono di spostare interi backup, includendo app e giochi, da iPhone a iPhone, senza la possibilità di scegliere singolarmente i dati da trasferire. Inoltre, affinché la procedura vada a buon fine, il nuovo iPhone dovrà essere re-inizializzato — tranne, ovviamente, nel caso in cui il terminale in questione fosse stato appena acquistato o quantomeno non ancora attivato.

Infine, anche in questo frangente, vale quanto già detto per Android: fai attenzione ai dati dei giochi. In alcuni casi potresti perderli, a seconda del titolo coinvolto. Ti consiglio dunque di informarti per bene in merito alla possibilità di salvare i progressi. Ad esempio, in alcuni casi è possibile ripristinare i progressi di gioco sul nuovo iPhone scaricando i titoli tramite l’App Store ed effettuando l’accesso con le medesime credenziali in uso sul vecchio telefono.

Fatta queste doverose premesse, è il momento di passare all’azione: di seguito mi appresto a illustrarti come trasferire un gioco da un telefono all’altro sia avvalendoti di iTunes che tramite iCloud. Prima di procedere, devi aggiornare entrambi i dispositivi all’ultima versione di iOS (ti ho spiegato come fare nel mio tutorial dedicato), altrimenti il trasferimento del backup non andrà a buon fine; ricorda inoltre che, affinché il procedimento possa essere eseguito, dovrai associare a entrambi gli iPhone il medesimo ID Apple.

iTunes/Finder

Come trasferire un gioco da un telefono all'altro

Hai in dotazione il cavo Lightning dell’iPhone e hai deciso di procedere dal tuo PC Windows o dal tuo Mac con macOS 10.14 Mojave o versioni precedenti avvalendoti di iTunes? Perfetto: per prima cosa, se non lo avessi già, provvedi a installare iTunes su Windows seguendo le istruzioni che ti ho fornito nel mio tutorial dedicato; questa operazione, su Mac, non è invece necessaria, poiché iTunes è già pre-installato all’interno del sistema operativo.

Ad ogni modo, avvia il programma richiamandolo dal menu Start di Windows o dalla barra Dock del Mac (attraverso l’icona a forma di nota musicale) e, una volta caricato il software, collega il vecchio iPhone (cioè quello da cui trasferire i giochi) al computer avvalendoti del cavo Lightning in dotazione. Se ti viene chiesto di aggiornare iOS all’ultima versione disponibile, accetta, poiché come già detto la versione del sistema operativo deve essere uguale su entrambi gli iPhone.

Fatto ciò, accedi al menu File di iTunes, clicca sulla voce Dispositivi e pigia successivamente sulla voce Trasferisci acquisti da “iPhone di [tuo nome]” per spostare sul computer i dati inerenti ai giochi e alle app acquistate. A questo punto, clicca sull’icona a forma di iPhone collocata nella parte superiore di iTunes, scegli la voce Riepilogo annessa alla barra laterale sinistra, apponi il segno di spunta accanto alla voce Questo computer e clicca successivamente su Effettua backup adesso per creare immediatamente un backup dell’iPhone di origine sul computer.

Come trasferire un gioco da un telefono all'altro

Una volta completata la procedura di backup (puoi rendertene conto controllando la barra di avanzamento collocata in alto), scollega l’iPhone di origine, chiudi completamente iTunes, collega il nuovo iPhone (cioè quello su cui copiare i giochi) e apri nuovamente il software di Apple.

Qualora il dispositivo fosse già stato attivato, trasferisci innanzitutto gli acquisti già effettuati sul computer (altrimenti questi verranno persi) recandoti ancora una volta sul menu File > Dispositivi > Trasferisci acquisti da “iPhone di [tuo nome]”, dopodiché clicca sull’icona dell’iPhone collocata in alto a sinistra, seleziona ancora la voce Riepilogo e clicca sul pulsante Ripristina iPhone per riportare il dispositivo allo stato di fabbrica, ricordando di disattivare la funzionalità Trova il mio iPhone prima di procedere.

Durante la procedura di ripristino, scegli di Non effettuare il backup del nuovo iPhone; al contrario, se dovesse esserti chiesto di aggiornare il sistema operativo all’ultima versione, accetta senza esitare (come ti ho già spiegato, le versioni di iOS sui due iPhone devono coincidere).

Finalizzata la procedura di ripristino, o dopo aver collegato l’iPhone non ancora inizializzato, clicca nuovamente sul pulsante a forma di iPhone collocato in alto a sinistra della finestra di iTunes, apponi il segno di spunta accanto alla voce Ripristina da questo backup, scegli dal menu a tendina immediatamente adiacente il backup da ripristinare (quello creato in precedenza dall’altro iPhone), clicca sul pulsante Continua e attendi pazientemente che il processo venga portato a termine. Completato il tutto, il nuovo iPhone avrà gli stessi dati, le stesse impostazioni e, soprattutto, le stesse app e gli stessi giochi presenti su quello vecchio.

Facile, no? Se utilizzi un Mac con macOS 10.15 Catalina o successivi, iTunes non c’è e si può procedere direttamente dal Finder. In questo modo è tutto ancora più facile. Ti basta, infatti, collegare l’iPhone con cavo USB al computer, fornire le autorizzazioni necessarie al computer (come spiegato prima per iTunes) e selezionare il dispositivo dalla barra laterale di Finder.

Dovrai poi premere sul tasto Esegui backup adesso e il gioco sarà fatto. Per qualsiasi dubbio in merito, ti consiglio di consultare la mia guida su come effettuare il backup dell’iPhone.

iCloud

Come trasferire un gioco da un telefono all'altro

Non puoi (o non vuoi) collegare l’iPhone al computer? Non hai di che temere, poiché puoi effettuare il trasferimento dei giochi da un terminale all’altro avvalendoti del servizio iCloud. Anche in questo caso, qualora l’iPhone “di destinazione” fosse stato già attivato, ci sarà bisogno di effettuarne preventivamente il ripristino: ti ho illustrato i dettagli di questa operazione nella mia guida su come ripristinare iPhone.

Dunque, senza indugiare oltre, afferra il vecchio iPhone (cioè quello “di origine”), accertati che questo sia connesso a una rete Wi-Fi, accedi al menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Backup iCloud e pigia sul pulsante Esegui backup adesso, per creare immediatamente un backup del telefono e inviarlo sul cloud. Chiaramente, devi aver precedentemente collegato l’iPhone al tuo ID Apple.

Una volta completato il backup, prendi invece il nuovo iPhone e, qualora fosse stato già attivato, riportalo allo stato di fabbrica recandoti nella sezione Impostazioni > Generali > Ripristina di iOS, pigia sulla voce Inizializza contenuto e impostazioni e pigia per due volte sul pulsante Inizializza iPhone per avviare immediatamente la procedura. Come già accennato, non devi effettuare questo passaggio su un iPhone nuovo o, quantomeno, non ancora attivato.

Ad ogni modo, dopo il riavvio dell’iPhone (o la prima accensione), provvedi a effettuarne l’attivazione attenendoti alle istruzioni mostrate a schermo: seleziona innanzitutto una rete Wi-Fi a cui collegarti (passaggio indispensabile per il postumo ripristino del backup iCloud), scegli se attivare i servizi di localizzazione, configura Face ID o touch ID e imposta un codice di sblocco.

Una volta giunto alle opzioni di ripristino, scegli il Ripristino da backup iCloud, accedi al tuo ID Apple, accetta le condizioni d’uso di iOS e, infine, scegli il backup da ripristinare (quello creato in precedenza con il vecchio iPhone) dalla lista proposta.

Come trasferire un gioco da Android a iPhone (o viceversa)

Come trasferire un gioco da un telefono all'altro

Come dici? Non hai ancora trovato ciò che ti serve, poiché sei interessato a capire come trasferire un gioco da Android a iPhone e/o viceversa? Purtroppo, questa volta, credo di non avere buone notizie per te: trattandosi di telefoni dotati di sistemi operativi differenti, in grado di trattare dati strutturati in modo profondamente diverso l’uno dall’altro, questa operazione non è ufficialmente possibile.

Per essere più precisi, esiste l’applicazione ufficiale Passa a iOS, ma quest’ultima potrebbe non essere efficace a causa delle differenze tra i formati dei file e alle difficoltà di conversione. Infatti, come puoi leggere anche nella descrizione del Play Store, l’app promette di trasferire in modo sicuro solamente contatti, cronologia dei messaggi, foto e video della fotocamera, segnalibri Web, account di posta e calendari. È possibile trasferire solo alcune app che sono presenti sia su Play Store che su App Store, ma non è detto che la “magia” funzioni con i giochi di tuo interesse. Per maggiori dettagli, leggi il mio tutorial su come funziona passa a iOS.

Dall’altro versante, non esiste un’applicazione ufficiale per trasferire app da iPhone ad Android. Tuttavia, nel 2021 Google ha annunciato che ci sta lavorando: appena ci saranno novità in tal senso aggiornerò il tutorial con le relative istruzioni.

In ogni caso, ciò che ti consiglio di fare attualmente in questo contesto è verificare se all’interno del gioco che ti interessa sia presente un’opzione per sincronizzare i progressi e gli acquisti direttamente sul cloud (ad es. tramite Google Play Giochi, iCloud, Facebook e così via): se così fosse, non ti resta che effettuare l’accesso dall’interno del gioco installato nel vecchio telefono, attendere che i dati vengano sincronizzati, scaricare il medesimo gioco sul nuovo telefono e accedervi usando le stesse credenziali adottate in precedenza.

Un esempio concreto di ciò sono i giochi che prevedono l’uso del SuperCell ID, grazie al quale è possibile trasferire Brawl Stars da un telefono all’altro, e stesso discorso vale per gli altri giochi della stessa azienda.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.