Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire un file in PDF

di

Utilizzi spesso il formato PDF per condividere i tuoi documenti con amici e colleghi ma non sei per niente soddisfatto della procedura, lunga e noiosa, che ogni volta sei costretto ad intavolare per ottenere file di quel tipo? Caschi proprio a fagiolo. Sto infatti per suggerirti come convertire un file in PDF in maniera incredibilmente facile e veloce partendo da qualsiasi documento che può essere stampato.

Tutto merito delle stampanti virtuali, degli speciali programmi che una volta installati permettono di trasformare ogni genere di file stampabile (quindi anche foto, pagine Web, ecc.) in un documento PDF pronto all’uso, sfruttando la funzione di stampa del sistema operativo. Sono tutti gratuiti (almeno nella loro variante base) e facilissimi da usare. Pensa, nel caso specifico di Windows 10 e di macOS non c’è neppure bisogno di ricorrere all’uso di strumenti di terze parti in quanto la stampante virtuale è già integrata “di serie”.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da pare e di passare all’azione? Si? Grandioso. Suggerisco di non temporeggiare oltre e di entrare immediatamente nel vivo della questione. Prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te, posizionati bello comodo ed inizia mediatamente a concentrarti sulla lettura di tutto quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto e che, addirittura, in caso di necessità sarai pronto a fornire utili consigli al riguardo a tutti i tuoi amici. Scommettiamo?

Indice

Convertire un file in PDF su Windows

Possiedi un PC Windows e ti piacerebbe capire quali sono i summenzionati strumenti che hai dalla tua per convertire un file in PDF? Allora metti subito alla prova le stampanti virtuali che trovi indicate qui di seguito. Tieni presente che nel caso specifico di Windows 10 puoi anche sfruttare, come ti dicevo in apertura, la funzione adibita allo scopo già inclusa nel sistema.

Stampante virtuale “di serie”

Come convertire un file in PDF

Come ti accennavo, a partire da Windows 10, Microsoft ha scelto di rendere disponibile sul suo sistema operativo una stampante virtuale per permettere agli utenti di creare file in formato PDF senza dover per forza di cose ricorrere all’uso di strumenti di terze parti.

Per servirtene, tutto quello che devi fare è aprire ciò che intendi convertire in un file PDF utilizzando il programma che generalmente impieghi per quel determinato elemento (es. WordPad per i file di testo), aprire poi il menu File, richiamare il comando Stampa e selezionare Microsoft Print to PDF o Salva come PDF dalla lista delle stampanti disponibili. Successivamente indica il nome che vuoi assegnare al PDF che stai per creare e la posizione per il salvataggio.

Se lo ritieni opportuno, prima di avviare la procedura per il salvataggio del file in formato PDF puoi servirti dei comandi su schermo annessi alla finestra per la stampa e regolare impostazioni quali l’orientamento ed i margini, in modo tale da personalizzare in base alle tue esigenze le caratteristiche del documento finale.

PDF24

Come salvare un documento in PDF

Se non stai usando Windows 10 o comunque sia se cerchi una valida alternativa alla “strumentazione” di serie, il miglior suggerimento che mi sento di darti è quello di mettere alla prova PDF24. Trattasi di un programma completamente gratuito (per uso privato) che installa una stampante virtuale sul PC facilissima da usare e comprensiva di alcune utili funzioni per l’editing e la compressione dei PDF.

Per servirtene, devi innanzitutto collegarti al sito Internet di PDF24 e cliccare sul pulsante PDF24 Creator x.x.x Private per scaricare il programma sul tuo PC. Se il download non parte in maniera automatica, fai clic sul collegamento Start PDF24 Creator download manually per forzarlo “manualmente”.

A download completato, apri il file appena ottenuto (es. pdf24-creator-x.x.x.exe) e clicca su Si. Nella finestra che si apre, seleziona Accetto i termini del contratto di licenza, clicca su Avanti per tre volte, su Installa e porta termine il setup pigiando su Fine

Che tu ci creda o no, ora già sei pronto a testare sul campo come convertire un file in PDF partendo da qualsiasi file stampabile. Apri dunque un qualsiasi documento di Office, una pagina Web o una fotografia e clicca sull’opzione di Stampa presente nel programma che hai aperto, di solito si trova nel menu File.

Seleziona poi PDF24 come stampante da utilizzare per l’operazione di stampa e clicca sul pulsante Stampa. Nella finestra che si apre, imposta la qualità del documento PDF che intendi ottenere dal menu a tendina che sta in cima e clicca su Salva PDF per salvare il tuo file in formato PDF.

Puoi anche ottenere un’anteprima del PDF prima di salvarlo, cliccando sul pulsante Anteprima, e modificare il file PDF da creare (ruotandolo, eliminando le pagine superflue, ecc.), cliccando su Modifica PDF e utilizzando i pulsanti presenti nella barra degli strumenti di PDF24.

Per modificare le impostazioni generali del programma, invece, non devi far altro che cliccare sulla voce Opzioni collocata nella parte bassa a sinistra della finestra dello stesso che si apre quando intendi stampare/convertire un file in PDF.

PDFCreator

Stampante PDF

Per riuscire a convertire un file in PDF puoi prendere in considerazione anche l’uso di PDFCreator. Si tratta di un’altra stampate virtuale per sistemi operativi Windows, di natura open source, gratuita e comprensiva di diverse funzionalità utili, appunto, per la creazione dei PDF.

Mi chiedi come fare per potertene servire? Te lo indico subito. In primo luogo, collegati al sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Download. Nella nuova pagina che si apre, pigia sul bottone Download che sta in corrispondenza della dicitura PDFCreator Free, in modo tale da avviare lo scaricamento di PDFCreator.

A download ultimato, apri il file appena ricavato (es. PDFCreator-x_x_x-Setup.exe), clicca su Si, su OK e su Avanti per due volte. Premi poi su Installa, su Skip (per evitare l’installazione di programmi extra) e porta a termine il setup premendo su Fine.

Adesso, apri il documento che sei interessato a trasformare in un filePDF con il software che generalmente utilizzi per fare ciò e richiama l’opzione di Stampa che solitamente è annessa al menu File. Nella finestra che vedi apparire, scegli PDFCeator dall’elenco delle stampanti disponibili e pigia su Stampa.

Mediante la nuova finestra apparsa sullo schermo, indica il tipo di profilo di compressione che intendi utilizzare per la creazione del PDF servendoti delle opzioni annesse al menu Profilo:, digita il nome che vuoi assegnare al PDF nel campo Nomefile:, la posizione per il salvataggio pigiando sul bottone […] in corrispondenza del campo Cartella: e premi sul bottone Salva in basso a destra.

Puoi altresì modificare il nome dell’autore, il soggetto oppure assegnare dei tag al file. Per riuscirci, ti basta compilare i campi appositi che trovi nella parte in basso della finestra di PDFCreator. Se hai necessità di accedere alle impostazioni avanzate di PDFCreator, pigia invece sul bottone Modifica.

Ulteriori soluzioni

Foto che mostra un utente che utilizza un notebook

Oltre che ricorrendo all’uso di una stampante virtuale, così come ti ho indicato nelle righe precedenti, è possibile convertire un file in PDF in maniera semplice e veloce sfruttando degli appositi programmi per computer e dei comodi servizi online. Se la cosa ti interessa e desideri dunque approfondire il decoroso, ti suggerisco la lettura del mio articolo su come convertire file in PDF.

Se poi sei alla ricerca di soluzioni specifiche per la conversione dei documenti Office e delle immagini nel formato in questione, ti consiglio di leggere queste mie guide dedicate in vi specifica all’argomento: convertire Word in PDF, convertire file Excel in PDF, come convertire PowerPoint in PDF e come trasformare immagini in PDF.

Un altro modo per riuscire a convertire un file in PDF consiste nel fare affidamento alle suite d’ufficio gratuito ed open source LibreOffice ed Open Office. Integrano infatti una speciale funzionalità utile per esportare i documenti nel formato PDF.  Te ne ho parlato nelle mie guide su come scaricare LibreOffice e su come scaricare Open Office.

Per richiamare la funzionalità in oggetto ti basta aprire il documento che vuoi convertire in PDF all’interno di LibreOffice oppure di Open Office, fare clic sul menu File e selezionare l’opzione Esporta nel formato PDF dal menu che vedi apparire. Tramite la finestra che in seguito andrà ad aprirsi potrai regolare la qualità, la risoluzione ecc. Per concludere, fai clic su Esporta ed indica la posizione sul tuo computer in cui effettuare il salvataggio del file di output.

Convertire un file in PDF su Mac

Stai utilizzando un Mac? Allora sono ben felice di comunicarti che anche in tal caso hai dalla tua una comoda stampante virtuale già inclusa nel sistema grazie alla quale poter trasformare i tuoi file in PDF. Usarla è un vero e propio gioco da ragazzi! Per saperne di più continua pure a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto.

Stampante virtuale “di serie”

Come anticipato, anche per i computer della “mela morsicata” è disponibile una stampante virtuale già inclusa nel sistema. Mi chiedi come fare per poterla sfruttare? Te lo indico immediatamente. È facilissimo!

Tutto quello che devi fare altro non è che aprire il file stampabile che vuoi trasformare in PDF usando l’applicazione predefinita designata per questo scopo (es. TextEdit per i file di testo), fare clic sul menu File e selezionare la voce Stampa…. Nella finestra che compare, espandi il menu a tendina PDF collocato in basso a sinistra e seleziona la voce Salva come PDF.

Digita ora il nome che vuoi assegnare al file nel campo Salva col nome:, indica la posizione in cui desideri salvarlo sfruttando il menu Situato in: e fai clic sul bottone Salva.

Se lo ritieni opportuno, prima di salvare il PDF così come ti ho appena indicato puoi intervenire sulle altre proprietà del documento, come nel caso di titolo, autore e oggetto, usando le opzioni su schermo. Puoi altresì impostare una password per il tuo file in modo tale da andare a proteggere il PDF pigiando sul pulsante Opzioni di sicurezza…. e regolando le opzioni di sicurezza, appunto, dall’ulteriore finestra che compare. Puoi ad esempio fare in modo che venga richiesta la password per aprire il documento o solo per copiarne il contenuto e stamparlo.

Ulteriori soluzioni

Programmi per comprimere video

Anche per quel che concerne il versante Mac sono disponibili delle soluzioni alternative alla stampante virtuale a cui ci si può affidare per convertire un file in PDF. Per la precisione, mi riferisco a LibreOffice ed Open Office, di cui ti ho parlato nelle precedenti righe a proposito di Windows, ed ai servizi online che consentono di convertire qualsiasi tipo di documento in file appartenenti alla tipologia in oggetto, come nel caso degli strumenti che ti ho segnalato nel mio articolo su come convertire online.

Se invece hai bisogno di convertire dei file Word in PDF tramite i computer della mela morsicata, puoi fare riferimento al mio tutorial su come trasformare un file Word in PDF con Mac tramite cui ho provveduto a parlati di tutti quelli che a parer mio costituiscono i migliori tools appartenenti alla categoria in oggetto.