Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come unire file Word

di

Hai redatto una ricerca scolastica, una tesina o addirittura un libro in Microsoft Word salvando ciascun capitolo come un file separato e ora stai cercando un modo per riunire il tutto? Forse posso darti una mano e aiutarti a capire come unire file Word. Ci sono vari modi per riuscirci, ognuno dei quali con i suoi pro e contro.

Puoi sfruttare il celebre software incluso nella suite Office di Microsoft, un software alternativo oppure intraprendere una strada un po' più articolata — la creazione di uno script — e mantenere in maniera quasi perfetta la formattazione di tutti i documenti da unire. Sta a te scegliere la la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Come dici? Preferisci usare un servizio online o un'app per smartphone? Non temere, c'è una soluzione anche per te. Per scoprire in dettaglio tutti i passaggi da compiere, continua a leggere. Trovi spiegato tutto qui sotto!

Indice

Come unire file Word in un unico file su PC

Unire due file Word affinché venga creato un testo unico a partire da due documenti separati è un'operazione molto semplice che può essere eseguita in svariati modi e con diversi strumenti. Che tu voglia sapere come procedere da Windows o come unire due file Word su Mac, non temere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Microsoft Word (Windows/macOS)

microsoft word unire documenti

Word è il programma di scrittura del pacchetto Office di Microsoft, disponibile come servizio in abbonamento o software con acquisto una tantum (maggiori info qui), ma se sei su questo tutorial probabilmente lo hai già.

Qualora, dunque, tu disponga di Word e abbia a che fare con documenti senza formattazioni particolari (quindi composti perlopiù da testo e privi di immagini o tabelle), puoi unirli sfruttando la funzione Inserisci file inclusa in tutte le edizioni più recenti del software.

Tutto quello che devi fare è aprire il primo file da unire, posizionare il cursore di Word alla fine del documento (o comunque nel punto in cui vuoi importare gli altri file) e selezionare la scheda Inserisci che si trova in alto a sinistra.

A questo punto, clicca sulla freccia che si trova accanto al pulsante Oggetto (l'icona della finestra collocata nell'angolo in alto a destra), seleziona la voce Testo da file dal menu che compare e scegli i file Word che vuoi aggiungere a quello che hai già aperto. Se non sai come selezionare più file contemporanea, basta tenere premuto il tasto Ctrl della tastiera (cmd su Mac) e cliccare sulle icone dei documenti da selezionare.

Adesso, utilizza il puntatore del mouse per disporre i documenti nell'ordine che più preferisci (basta spostare i loro titoli nella barra laterale di sinistra) e salva il risultato finale sotto forma di file DOCX, ODT, PDF o XPS in base a quelle che sono le tue necessità.

Nota: i documenti aggiunti in Word mantengono solo le formattazioni base, quindi grassetti, testi in corsivo ecc. Il colore del testo, l'ordine delle immagini, le tabelle e altri elementi “complessi” spesso si perdono o, comunque, non vengono riportati in maniera fedele rispetto ai documenti originali.

macro per unire documenti word

Se, invece, hai a che fare con documenti dotati di formattazione complessa e vuoi unirli mantenendo intatti i contenuti, puoi “sporcarti le mani” con il codice e usare una macro. Di cosa si tratta? Di un piccolo script che, una volta incollato nel pannello di Visual Basic incluso in Word, permette di automatizzare il processo di unificazione dei documenti DOC o DOCX.

Prima di cominciare, raduna tutti i documenti da unire nella stessa cartella, accertati che siano tutti dello stesso formato (quindi DOC o DOCX) e rinominali in modo che il loro ordine alfabetico rispetti l'ordine in cui vuoi unirli (quindi cambia i loro nomi in qualcosa come documento1, documento2 ecc., in modo da essere sicuro che siano tutti precisamente in ordine).

Una volta preparati tutti i file da unire, apri Microsoft Word e attiva la visualizzazione della scheda Sviluppo nella barra degli strumenti del programma. Se non sai come si fa, tranquillo, tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante File che si trova in alto a sinistra, andare su Opzioni e selezionare la voce Personalizzazione barra multifunzione dalla barra laterale di sinistra. A questo punto, metti il segno di spunta accanto alla voce Sviluppo che si trova nel pannello Schede principali (sulla destra), clicca su OK e il gioco è fatto.

Ora sei pronto a passare all'azione! Avvia la creazione di un nuovo documento di Word, seleziona la scheda Sviluppo dalla barra degli strumenti del programma e clicca sull'icona Macro che si trova in alto a sinistra.

Nella finestra che si apre, digita un nome qualsiasi per la tua macro (es. MergeDocs, l'importante è che sia senza spazi), clicca sul pulsante Crea e incolla il seguente codice nel pannello di Visual Basic cancellando tutto quello che già scritto nella finestra.

Sub MergeDocs()

 Dim rng As Range

 Dim MainDoc As Document

 Dim strFile As String

 


 Const strFolder = "C:\Documenti\";

 


 Set MainDoc = Documents.Add

 strFile = Dir$(strFolder & "*.docx")

 Do Until strFile = ""

 Set rng = MainDoc.Range

 rng.Collapse wdCollapseEnd

 rng.InsertFile strFolder & strFile

 strFile = Dir$()

 Loop

End Sub 

Al posto di C:\Documenti\ devi inserire il percorso completo della cartella in cui hai radunato i documenti da unire (non dimenticare lo \ finale) mentre al posto di strFile = Dir$(strFolder & "*.docx") puoi scrivere strFile = Dir$(strFolder & "*.doc") se i file da unire sono in formato DOC e non DOCX. Se vuoi copiare velocemente il percorso della cartella in cui hai copiato i documenti da unire, fai clic destro su quest'ultima mentre tieni premuto il tasto Shift della tastiera e seleziona la voce Copia come percorso dal menu che si apre.

A questo punto, clicca sull'icona del floppy che si trova in alto a sinistra per salvare il tuo script, chiudi il pannello di Visual Basic ed esegui la macro per unire i tuoi documenti.

Per eseguire la macro, recati nella scheda Sviluppo di Word, clicca sull'icona Macro in alto a sinistra, seleziona il nome dello script che hai creato poc'anzi e clicca sul pulsante Esegui. Entro qualche secondo verrà creato un file Word unico con all'interno tutti i documenti che hai copiato nella cartella indicata nello script.

Per salvare il risultato finale — nessuna sorpresa —, clicca sul pulsante File che si trova in alto a sinistra e seleziona la voce Salva con nome dal menu che compare. Puoi esportare il documento di output sotto forma di file DOC/DOCX, ODT, PDF o XPS in base a quelle che sono le tue preferenze.

LibreOffice (Windows/macOS/Linux)

libreoffice unire documenti word

Sul tuo PC non c'è installato Microsoft Office bensì LibreOffice? Nessun problema. Puoi unire file Word anche con questa ottima suite per la produttività gratuita e open source: basta sfruttare la funzione Documento master che permette di combinare facilmente il contenuto di due o più file DOC, DOCX oppure ODT (OpenDocument).

Per creare un nuovo documento master con LibreOffice (o anche OpenOffice, la procedura non cambia), avvia la creazione di un nuovo documento Writer standard, dopodiché clicca sulla freccia collocata accanto all'icona del foglio in alto a sinistra e seleziona la voce Documento master dal menu che compare.

A questo punto, clicca sul pulsante Inserisci che si trova nella finestra che si è appena aperta (l'icona del foglio con una freccia orizzontale) e scegli la voce File dal menu che compare. Seleziona quindi i documenti da unire e disponili nell'ordine che più preferisci utilizzando il mouse. Si tratta di un'operazione estremamente facile e veloce.

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sull'icona del floppy che si trova in alto a sinistra, assegna un nome che vuoi assegnare al documento di output e seleziona la cartella in cui vuoi archiviarlo.

Puoi esportare il file finale in tutti i formati che desideri, compreso il PDF. In quest'ultimo caso, clicca su File, scegli poi Esporta come > Esporta nel formato PDF… e il gioco è fatto.

Come unire file Word in un unico file online

Non disponi del periodo di prova di Microsoft Word e non vuoi installare altro software sul tuo computer? Grazie alle opzioni online, con una connessione Internet a disposizione puoi tranquillamente unire documenti Word in un unico file senza dover eseguire complessi passaggi. Come? Ti illustro sùbito la procedura.

Ci tengo a precisare che non ti proporrò Word Online o Google Drive, in quanto a parte il classico copia e incolla manuale, non prevedono funzioni dedicate all'unione di più documenti. Ricordati inoltre che quando si usano servizi cloud based non si può mai avere un controllo completo sulla sorta dei propri file, che transitano per server remoti e teoricamente potrebbero rimanerci (meglio, dunque, non usarli con file contenenti dati sensibili).

Aspose

unire file word aspose

La prima opzione online che ti propongo è quella di Aspose, sito che permette di unire fino a 10 file Word, con la possibilità di impostare parametri specifici come la funzione OCR (per il riconoscimento ottico dei caratteri) e il formato di output (qualora volessi trasformare il file Word di destinazione in un diverso documento, come per esempio un PDF).

Tutto ciò che devi fare per usare questo strumento è recarti sulla pagina ufficiale e cliccare sul pulsante Scegli Word file, selezionando quelli che vuoi unire. Per poterli facilmente ordinare, ti consiglio sempre di rinominarli in modo progressivo (documento1, documento2 e così via).

Dopo il caricamento, vedrai i nomi dei file nel riquadro centrale, clicca sulle freccette verdi in corrispondenza di ognuno di essi per ordinarli e, quando hai completato l'operazione, clicca sul pulsante in basso a destra che presenta la voce Unisci.

Al termine dell'operazione vedrai diversi pulsanti: cliccando su Scarica salverai il documento finale sul computer, se scegli Carica su Google importerai il file su Google Drive mentre se scegli Carica su Dropbox lo salverai sul servizio cloud omonimo.

GroupDOCS

unire documenti word groupdocs

Altro sito utile per l'elaborazione di documenti Word è GroupDOCS, dove caricando i file Word è possibile unirli in modo da avere un solo documento finale. Uno dei vantaggi del sito è l'assenza di limitazioni per quanto riguarda le dimensioni del file.

Per iniziare a utilizzarlo devi recarti sulla pagina ufficiale e trascinare i documenti nel riquadro centrale, dove c'è scritto Clicca o rilascia il tuo file qui.

Dopo il caricamento, vedrai in basso un nuovo rettangolo con i file posizionati all'interno: puoi spostarli a piacimento cliccando con il mouse su ognuno di essi e trascinandoli nella posizione che desideri. Quando avrai creato l'ordine di tuo gradimento, clicca sul pulsante Unisci ora in basso.

Dopo qualche secondo vedrai l'avviso I file sono stati uniti correttamente, clicca su Scarica ora per effettuare il download del documento finale sul tuo computer.

App per unire file Word in un unico file

app per unire file word

Se hai uno smartphone o un tablet e cerchi delle app per unire file Word, ci sono alcune soluzioni che potrebbero fare al caso tuo. Anche in questo caso non ti consiglio l'app di Word in quanto prevede solo il copia e incolla manuale e non funzioni ad hoc per l'unione di file.

Puoi invece pensare di rivolgerti ad Aspose.Words, disponibile per Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS), che proprio come il sito Web omonimo di cui ti ho parlato prima, mette a disposizione una funzione per unire i documenti Word.

Dopo aver effettuato il download e l'installazione dell'app, aprila e seleziona il riquadro in basso a sinistra, dove c'è scritto Unisci. Nella schermata successiva naviga tra le cartelle del tuo dispositivo e scegli il primo file Word da unire, dopodiché fai tap su Aggiungi un altro documento e scegli il successivo, continua questa procedura fino a quando non avrai selezionato tutti i file Word che desideri.

Al termine scegli Unisci documenti selezionati e attendi il caricamento. Rinomina il documento facendo tap su MergedDocuments e digitando il nome che preferisci, poi tocca Salva per completare la procedura. Anche in questo caso, l'elaborazione avviene sul cloud, tienine conto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.