Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

I migliori programmi per scaricare musica

di

Stai cercando un modo per arricchire la tua libreria musicale a costo zero? Ti piacerebbe scaricare i tuoi album e le tue playlist preferite sullo smartphone ma non sai a quali app affidarti? Vorresti scaricare delle suonerie gratuite per il tuo cellulare? Tranquillo, sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Con il post di oggi, scopriremo insieme quali sono i migliori programmi per scaricare musica disponibili su Windows, macOS e sui dispositivi portatili equipaggiati con Android e iOS. Ti assicuro che qualunque sia il tuo genere musicale preferito troverai quello che fa per te, e avrai la possibilità di scaricarlo su tutti i tuoi device a costi estremamente contenuti, qualche volta addirittura a costo zero! Si può sapere che aspetti a cominciare?!

ATTENZIONE: scaricare abusivamente della musica protetta da copyright può rappresentare un reato. Io ho scritto questo tutorial a scopo puramente illustrativo, non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria e, pertanto, non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che verrà fatto delle informazioni presenti in esso.

Indice

Servizi di streaming musicale

Al giorno d’oggi, la soluzione più comoda e sicura per scaricare musica da Internet è rappresentata dai servizi di streaming. Qualora non ne avessi mai sentito parlare (ma dubito fortemente di ciò!) si tratta di servizi che in cambio di un piccolo abbonamento mensile, generalmente pari a circa 10€, consentono di ascoltare qualsivoglia tipo di brano, album o playlist e di scaricarlo offline su tutti i propri device: computer, smartphone e tablet. L’unico problema è che i brani scaricati tramite i servizi di streaming sono protetti da DRM (i cosiddetti lucchetti digitali) e rimangono all’interno dei medesimi servizi. Questo significa che non si possono ascoltare in altre applicazioni e non si possono copiare liberamente su player MP3, chiavette USB ecc. Fatta questa doverosa premessa, mettiamo al bando le ciance e vediamo subito quali sono i migliori servizi di streaming disponibili attualmente su tutte le piattaforme desktop e mobile.

Spotify (PC/Mac/Android/iOS)

I migliori programmi per scaricare musica

Non credo abbia bisogno di troppe presentazioni. Spotify è il servizio di streaming musicale più famoso al mondo. In cambio di un abbonamento mensile di 9,99€ (con uno o più mesi di prova gratuita, a seconda delle promo in corso) dà accesso a un catalogo sterminato di musica che comprende album, brani e playlist di qualsiasi genere. I principali punti di forza di Spotify sono la sua compatibilità multi-piattaforma (è disponibile su Windows, macOS, Android, iOS, Windows Phone, console per videogiochi, Chromecast e perfino via Web) e la possibilità di cercare facilmente le playlist create da altri utenti.

Per scaricare un album o una playlist da Spotify, non bisogna far altro che selezionarla e attivare la levetta del Download collocata in alto a destra. Esiste anche un piano gratuito di Spotify supportato dalle pubblicità, che però non consente di scaricare la musica offline e limita all’ascolto in modalità shuffle (quindi casuale) su smartphone. Per saperne di più, leggi i miei tutorial su come funziona Spotify e come scaricare canzoni da Spotify.

Apple Music (PC/Mac/Android/iOS)

I migliori programmi per scaricare musica

Apple Music è la risposta di Apple a Spotify. Costa 9,99€/mese dopo una prova iniziale di tre mesi e non prevede alcun piano gratuito. La sua libreria è leggermente più vasta rispetto a quella del concorrente svedese, inoltre può vantare delle esclusive temporali su alcuni album (che arrivano prima su Apple Music e poi, dopo qualche settimana, su Spotify) e delle playlist selezionati da curatori musicali di primissimo piano. Purtroppo l’usabilità del servizio è inferiore rispetto a Spotify, stesso discorso vale per la velocità con cui parte lo streaming e non è possibile cercare le playlist create dagli altri utenti (a meno di non importarle da fonti esterne usando appositi link). Uno dei principali punti di forza di Apple Music è la sua integrazione con la Libreria musicale di iCloud, un servizio gratuito di Apple che permette di caricare la propria musica sul cloud e quindi di trovarla sincronizzata su tutti i device. Ciò permette di accedere anche ad album e brani della propria collezione personale che altrimenti non sarebbe possibile trovare su Apple Music.

Apple Music è disponibile su Windows e macOS tramite iTunes, sui dispositivi iOS tramite la app Musica e su Android tramite un’apposita applicazionescaricabile gratuitamente dal Play Store. Per scaricare un album o una playlist, bisogna aggiungerlo alla propria libreria musicale pigiando sul pulsante (…)che si trova accanto al suo titolo e selezionando l’apposita voce dal menu che si apre. Dopodiché bisogna selezionare il contenuto in questione e pigiare sull’icona della nuvola. Maggiori info sull’intera procedura sono disponibili nel mio tutorial su come ascoltare musica offline.

Google Play Music (Web/Android/iOS)

I migliori programmi per scaricare musica

Anche se non è popolare quanto Spotify o Apple Music, Google Play Music è sicuramente uno dei migliori servizi di musica in streaming del momento. Offre un database vastissimo, prestazioni di streaming ottimali e prezzi in linea con la concorrenza: 9,99€/mese dopo un periodi di prova di 30 o più giorni (a seconda delle promo in corso). Google Play Music è accessibile da computer (tramite browser), dai dispositivi Android e da iOS e naturalmente consente di scaricare i contenuti offline. L’unico problema è che per scaricare i contenuti su PC occorre prima aggiungerli alla propria libreria e poi scaricarli in locale usando il software Google Music Manager per Windows o macOS. Per maggiori dettagli, da’ un’occhiata al mio post su come ascoltare musica offline.

YouTube Music (Web/Android/iOS)

YouTube Music

YouTube Music è un servizio di streaming musicale che permette di accedere a tutto il catalogo di YouTube, compresi i mix non ufficiali. È accessibile da Web e da dispositivi portatili, tramite applicazione per Android e iOS, e si può usare gratis. Tuttavia la funzione di download (così come l’ascolto in background) è riservata ai sottoscrittori di un abbonamento mensile al prezzo di 9,99 euro. Per i nuovi clienti c’è una prova gratuita iniziale di 3 mesi. Trovi maggiori dettagli al riguardo nel mio tutorial su YouTube Music.

Amazon Music (PC/Mac/Android/iOS)

Amazon Music

Amazon Music è un’app di streaming musicale per Android e iOS che permette di accedere ai servizi Amazon Prime Music e Amazon Music Unlimited: il primo è un servizio incluso nell’abbonamento ad Amazon Prime che offre accesso gratuito a un catalogo di 2 milioni di brani, anche in modalità offline e senza pubblicità, ma con un limite d’ascolto di 40 ore. Il secondo è una versione più completa di Amazon Prime Music, che offre l’accesso a un catalogo di 50 milioni di brani senza limiti di ascolti mensili al prezzo di 9,99 euro/mese o 99 euro/anno.

Per scaricare canzoni da Amazon Music, devi avviare l’app, accedere al tuo account Amazon e individuare i contenuti di tuo interesse. A questo punto, pigia sull’icona dei tre puntini collocata accanto al titolo del brano, l’album o la playlist da scaricare e seleziona la voce Scarica/Download dal menu che si apre. Al termine del download, potrai trovare i contenuti scaricati da Amazon Music nella scheda Recenti dell’app, selezionando la voce Scaricati da quest’ultima.

Amazon Music è accessibile anche da PC, tramite interfaccia Web e client per Windows/macOS, tuttavia non consente il download dei brani offline. Maggiori info qui.

Nota: tutti i servizi appena menzionati offrono anche dei piani familiari che consentono l’accesso a più persone. Questo significa che per circa 15€/mese è possibile condividere il proprio abbonamento con altre 5 persone.

Altri programmi per scaricare musica

Se i servizi di streaming musicale non fanno al caso tuo, puoi provare alcuni programmi e alcune app alternative che permettono di scaricare musica. Ecco quelli che ritengo i migliori.

Lacey (Windows)

Lacey

Grazie alla sua interfaccia utente estremamente curata e semplice da usare e alla vastissima gamma di servizi supportati, Lacey è da ritenersi come uno dei migliori programmi per scaricare musica disponibili su Windows. È completamente gratuito, non richiede installazioni e permette di scaricare, senza affrontare code o dover condividere file, brani musicali di tutti gli artisti più famosi.

Il programma sfrutta i database di alcuni fra i principali servizi di file hosting, quindi permette di trovare praticamente di tutto. Inoltre, permette di convertire i video di alcuni famosi servizi di video sharing in MP3 direttamente al suo interno. Provalo e difficilmente te ne pentirai!

eMule (Windows/Mac/Linux)

I migliori programmi per scaricare musica

Qualsiasi presentazione sarebbe superflua. eMule è stato e rimane uno dei programmi per il P2P più forniti ed affidabili del mondo. Anche se non è più popolare come qualche anno fa, continua ad essere uno dei migliori client peer-to-peer per scaricare musica. Inoltre permette di trovare brani e album “rari” che su altri network e servizi è praticamente impossibile reperire.

eMule è compatibile solo con Windows ma esistono delle sue varianti, come ad esempio aMule, che funzionano su sistemi operativi quali Linux e macOS. Per scoprire più in dettaglio come scaricare e configurare eMulecome scaricare musica gratis con eMule e come impostare eMule su Mac, leggi i miei tutorial dedicati a tali argomenti.

qBitTorrent (Windows/Mac/Linux)

I migliori programmi per scaricare musica

La rete BitTorrent è una delle reti P2P più usate al mondo. Al suo interno è possibile trovare tantissimi album musicali di tutti i generi e tutte le epoche, mentre i brani singoli languono (per quelli è meglio rivolgersi a eMule o altre soluzioni menzionate in precedenza). qBitTorrent è un ottimo client gratuito che permette non solo di scaricare, ma anche di cercare i file presenti sulla rete BitTorrent in maniera incredibilmente facile e veloce. È open source, compatibile con tutti i principali sistemi operativi per PC (Windows, macOS e Linux) e non richiede configurazioni complicate. Eccetto l’apertura delle porte nel router, ma quella va fatta per quasi tutti i software P2P.

Se ti servono maggiori informazioni su qBitTorrent e il suo funzionamento, leggi il mio tutorial su come scaricare musica Torrent in cui ti ho spiegato come installare, configurare e usare qBitTorrent per scaricare musica da Internet.

TinyTunes (Android)

I migliori programmi per scaricare musica

Hai uno smartphone o un tablet Android? In questo caso ti consiglio di provare TinyTunes, una app gratuita che permette di cercare e scaricare brani di ogni genere attingendoli da vari servizi di hosting (un po’ come fa Lacey su Windows). Il suo funzionamento è estremamente intuitivo e include anche delle classifiche aggiornate in tempo reale che permettono di scovare le hit più interessanti del momento.

L’unico difetto di TinyTunes – se vogliamo considerarlo tale – è che l’applicazione non è disponibile sul Google Play Store e quindi va installata “manualmente” tramite pacchetto apk (attivando il supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni di Android). Per saperne di più, leggi il mio tutorial su come scaricare musica gratis su Android.

App per scaricare suonerie gratis

I migliori programmi per scaricare musica

Vai alla ricerca di applicazioni per scaricare suonerie gratis sul tuo smartphone? Allora ecco un paio di soluzioni che potrebbero fare al caso tuo.

  • Zedge – si tratta di una famosissima applicazione per Android eWindows Phone (in realtà è disponibile anche per iOS ma lì la funzione di download delle suonerie è stata disattivata) che permette di scaricare suonerie, wallpaper e temi in maniera totalmente gratuita. Al termine del download, le suonerie possono essere impostate come suonerie predefinite per chiamate, contatti, sveglie e notifiche direttamente dalla app.
  • Audiko – altra app molto popolare per iOS e Android che consente di scaricare suonerie gratis. Per applicare le suonerie su iPhone occorre prima importarle sul PC e sincronizzare nuovamente con il telefono tramite iTunes.

Per approfondire il funzionamento di tutte le app dedicate al download delle suonerie, consulta il mio tutorial su come scaricare musica gratis sul cellulare e leggi il mio post dedicato alle suonerie gratis per cellulari.