Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per utilizzare lo scanner

di

Stai cercando un software per digitalizzare facilmente i tuoi documenti e trasformarli in file PDF? Hai appena acquistato uno scanner o una stampante multi-funzione e non sai quale programma impiegare per effettuare le scansioni di documenti e foto? Non ti preoccupare, sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Nell’articolo di oggi, infatti, andremo a fare la conoscenza di alcuni fra i migliori programmi per utilizzare lo scanner, grazie ai quali è possibile digitalizzare documenti e foto ottenendo dei file di ottima qualità. Potrai quindi servirtene per tramutare i tuoi documenti in file PDF multi-pagina, le tue foto in immagini digitali JPG o PNG ad alta risoluzione e molto altro ancora.

Scopriremo anche alcune ottime app per smartphone, sia gratis che a pagamento, che consentono di inquadrare documenti e foto con la fotocamera del telefono e convertirli in file digitali ottimizzando prospettiva, colori e altri parametri in maniera completamente automatica. Che aspetti a cominciare? Da oggi in poi non avrai davvero più scuse per non trasformare i tuoi documenti in file da conservare su computer, smartphone e tablet!

Indice

Operazioni preliminari

Foto di uno scanner

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a indicare quelli che sono i migliori programmi per utilizzare lo scanner disponibili su piazza, ci sono alcune operazioni preliminari che devi compiere per far sì che fili tutto per il verso giusto.

Tanto per cominciare, se non hai già provveduto a collegare al computer lo scanner che intendi usare e a effettuarne la configurazione, procedi in tal senso: puoi attenerti alle indicazioni per Windows e macOS che ti ho fornito nella mia guida specifica su come scannerizzare. Invece, nel caso delle stampanti multi-funzione puoi fare riferimento ai miei tutorial su come collegare una stampante e come configurare stampante Wi-Fi. Se la cosa può esserti d’aiuto, ti segnalo inoltre alcuni miei tutorial specifici per le stampanti di Epson, HP e Canon.

Se non possiedi ancora uno scanner e ti piacerebbe ricevere qualche consiglio riguardo quale modello comprare, ti consiglio la lettura della mia guida all’acquisto degli scanner. Se, invece, preferisci affidarti a una stampante multi-funzione, puoi leggere il mio articolo su quale stampante comprare.

Dopo aver impostato lo scanner, poni sotto il coperchio dello stesso il documento o la foto che è tua intenzione andare a digitalizzare. Dopo aver compiuto questo passaggio, puoi finalmente cominciare a servirti dei software segnalati qui di seguito.

Programmi per utilizzare lo scanner su Windows

Ti interessa capire quali sono i migliori programmi per utilizzare lo scanner su Windows? Allora prosegui pure nella lettura. Qui sotto, infatti, trovi segnalati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i più affidabili strumenti della categoria. Mettili subito alla prova, sono certo che non te ne pentirai.

Fax e scanner

Fax e scanner Windows

Forse non tutti lo sanno, ma Windows include un pratico strumento, completamente gratuito, per digitalizzare documenti e foto e salvarli come immagini sul computer, denominato Fax e scanner. Non offre funzioni particolarmente avanzate ma può essere usato senza il benché minimo problema da parte di chiunque.

Per potertene servire, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Microsoft) collocato nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, cerca “fax e scanner” e seleziona il risultato pertinente della ricerca.

Nella finestra dell’applicazione che ora vedi comparire sul desktop, fai clic sul pulsante Nuova digitalizzazione che si trova in alto a sinistra, dopodiché verifica che nella sezione Scanner venga indicato il dispositivo per la scansione che intendi utilizzare (altrimenti rimedia tu, facendo clic sul pulsante Cambia, poi sull’icona del tuo dispositivo e premendo sul bottone OK).

A questo punto, seleziona il formato d’immagine di output che preferisci, regola il rettangolo di selezione sull’anteprima del documento e imposta come preferisci le opzioni disponibili, definendo quindi la risoluzione, il formato colore, il livello di luminosità e quello del contrasto ecc.

In seguito, fai clic sul pulsante Anteprima e attendi che venga completata l’acquisizione. A processo ultimato, ti sarà mostrata la scansione effettuata nel riquadro laterale che potrai salvare facendo clic sul pulsante Digitalizza.

NAPS2

Programmi per utilizzare lo scanner

NAPS2 è senza alcun dubbio uno dei migliori programmi per utilizzare lo scanner disponibili su Windows. È completamente gratuito e permette di digitalizzare sia documenti che foto esportandoli in tanti formati di file diversi: PDF, TIFF, JPEG, PNG ecc. La sua interfaccia è tradotta interamente in italiano, è facilissimo da usare e include anche la tecnologia OCR (Optical Character Recognition). Questo significa che è in grado di riconoscere i caratteri di scrittura inclusi nei documenti, in tantissime lingue diverse (fra cui l’italiano) e di generare dei file PDF all’interno dei quali il testo si può cercare e modificare liberamente. Da evidenziare, inoltre, la possibilità di modificare le foto e i documenti digitalizzati e la disponibilità di una versione portatile.

Per scaricare il programma sul tuo computer, visita il relativo sito Web, clicca sul pulsante More files presente in alto e poi sul collegamento zip che trovi accanto alla prima dicitura Portable archive, in modo da ottenere la versione no-install del programma.

A download ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una cartella a piacere sul tuo computer e avvia il file .exe contenuto al suo interno, per eseguire il software.

Ora che visualizzi la finestra di NAPS2 sullo schermo, clicca sul pulsante Scansiona che si trova in alto a sinistra, regola le preferenze relative a formato di carta, profondità di colore ecc. servendoti dei menu appositi, seleziona lo scanner o la stampante multi-funzione da utilizzare e clicca sul bottone OK, in modo da avviare la scansione.

Se vuoi usare anche la tecnologia OCR, prima di avviare la scansione premi sul bottone OCR che si trova in alto a sinistra, indica le lingue di tuo interesse e fai clic sul bottone Scarica, così tale da avviare il download dei relativi dizionari che permettono al programma di riconoscere i caratteri di scrittura presenti nei documenti che vengono scansionati.

Completata la procedura di digitalizzazione, potrai usare la tecnologia OCR cliccando sul pulsante Importa, selezionando il file ottenuto in precedenza e premendo poi sul bottone apposito.

Altri programmi per usare lo scanner su Windows

FreeOCR

Nessuno dei software che ti ho già proposto ti ha convinto in modo particolare e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi altri programmi per usare lo scanner su Windows? Ti accontento subito.

  • Programmi dei produttori di scanner e stampanti multi-funzione — sui siti dei principali produttori di scanner e stampanti multifunzione sono presenti anche svariati programmi proprietari, progetti in via esclusiva per comandare e personalizzare le scansioni con questi ultimi. Li trovi direttamente sui siti dei vari produttori, ad esempio Epson, HP e Canon, e solitamente anche nei CD d’installazione forniti in dotazione con scanner e stampanti multifunzione.
  • FreeOCR — si tratta di un software per digitalizzare documenti che, come facilmente deducibile dal nome stesso, include la tecnologia OCR. Permette, infatti, di di tradurre in testo semplice (quindi in formato TXT) sia le scansioni effettuate in diretta che le immagini o i file PDF salvati precedentemente sul PC. Supporta tantissime lingue, fra cui per fortuna c’è anche l’italiano. È completamente gratis.
  • iCopy — software gratuito e open source che consente di fotocopiare documenti anche su quelle stampanti dotate di scanner che non assolvono a questo compito per impostazione predefinita. Provvede, infatti, ad automatizzare il processo con il quale un documento scansionato con lo scanner della stampante multi-funzione viene immediatamente stampato da quest’ultima con il fine di crearne una copia esatta. Supporta tutte le stampanti e gli scanner e può essere utilizzato facilmente anche dagli utenti meno esperti. È disponibile sia in versione standard che in versione portable, la quale non richiede noiose procedure di installazione per essere utilizzata.
  • ABBYY FineReader — è un software professionale destinato a chi deve digitalizzare molti documenti e ha bisogno di creare file PDF o documenti di Word dotati di testi modificabili. Supporta tantissime lingue, fra cui l’italiano, numerose tipologie di file di output e assicura un tasso di riconoscimento dei testi elevatissimo. Inoltre, permette di convertire le immagini in PDF e i documenti PDF in Word. Si tratta però di una soluzione commerciale (presenta prezzi a partire da 199 euro), ma si può provare gratis per 7 giorni.

Programmi per utilizare lo scanner su macOS

Passiamo, adesso, al versante Mac e andiamo a scoprire, dunque, quali sono i migliori programmi per utilizzare lo scanner su macOS. Li trovi segnalati qui di seguito. Individua la soluzione che ritieni possa fare di più al caso tuo e mettila subito alla prova.

Acquisizione immagine

Programmi per scannerizzare

Anche macOS include uno strumento predefinito e gratuito mediante il quale è possibile effettuare scansioni. Si tratta di Acquisizione immagine e permette di acquisire documenti e foto da varie fonti: non solo scanner e stampanti multi-funzione, ma anche smartphone e tablet connessi al computer.

Per potertene servire, apri il Launchpad selezionando la relativa icona (quella con i quadrati colorati) che trovi sulla barra Dock e fai clic sull’icona di Acquisizione immagine (quella con la macchina fotografica e l’insieme di immagini).

Ora che visualizzi la finestra dell’utility, per avviare una scansione con il Mac, non devi far altro che selezionare il nome dello scanner o della stampante multi-funzione dalla barra laterale di sinistra e fare clic sul pulsante Mostra dettagli posto in basso a destra, in modo da visualizzare il documento digitalizzato in anteprima.

Quando vedi comparire l’anteprima della scansione, regola il rettangolo di selezione e serviti dei menu e dei campi situati a destra per definire la risoluzione della scansione, stabilire se scannerizzare a colori o in bianco e nero, se abilitare la correzione dell’immagine ecc.

In seguito, indica il nome che vuoi assegnare al file di output digitandolo nel campo Nome, la cartella di output tramite il menu a tendina Salva scansione in, il formato d’immagine dal menu a tendina Formato e avvia la scansione facendo clic sul bottone Scansione.

Prizmo

Prizmo

Un altro tra i programmi per utilizzare lo scanner su macOS che ti suggerisco di prendere in considerazione è Prizmo. Consente di digitalizzare documenti e foto, permette di effettuare il riconoscimento dei caratteri di scrittura e generare PDF modificabili. È facilissimo da usare e dispone pure di una bella interfaccia utente.

È a pagamento (54,90 euro), ma è disponibile in una versione di prova gratuita che inserisce dei watermark nei documenti di output, copre alcune parole estrapolate tramite la tecnologia OCR e presenta altre limitazioni. In alternativa lo trovi nell’abbonamento Setapp, servizio che permette di accedere a una vasta gamma di applicazioni per macOS e iOS/iPadOS a pagamento in cambio di un piccolo canone mensile o annuale. Maggiori informazioni qui.

Per scaricare la versione di prova gratuita di Prizmo sul tuo Mac, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download che si trova in alto. A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una posizione a piacere e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, in modo da avviare l’applicazione andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

A questo punto, clicca sul bottone OK e, nella finestra del software che visualizzi, seleziona la voce Nuovo documento. Successivamente, scegli l’opzione Importa da scanner o fotocamera presente nell’ulteriore finestra che si apre, seleziona il tuo scanner o la tua stampante multi-funzione e attendi che risulti visibile l’anteprima del documento.

Adesso, assicurati che il rettangolo di selezione sia tracciato in maniera corretta (altrimenti provvedi tu), regola tutte le opzioni relative alla scansione (risoluzione, maschera di contrasto ecc.) che si trovano a e fai clic sul pulsante Scansiona.

A scansione avvenuta, fai clic sul bottone Fatto e apporta eventuali regolazioni al documento premendo sui pulsanti disponibili nella parte in basso della finestra del programma: il pulsante Ritaglia ti permette di ritagliare il documento; il pulsante Regola ti consente di regolare contrasto, luminosità ecc.; con il pulsante Dimensioni puoi definire le dimensioni del foglio del documento; il pulsante OCR ti permette di regolare le impostazioni relative a leggibilità e risoluzione del testo selezionabile; il pulsante con il mappamondo ti offre la possibilità di definire la lingua del testo; i pulsanti Sinistra e Destra servono a ruotare il documento.

In seguito, clicca sul pulsante per la condivisione (quello con il quadrato e la freccia) situato in alto a destra, scegli il formato di output che preferisci e clicca sul pulsante Esporta come file, dopodiché specifica la posizione sul Mac in cui salvare il file finale e premi sul pulsante Salva.

Se non vuoi esportare l’intero documento ma il solo testo in esso presente, invece, seleziona la scheda Riconosci collocata in alto a destra e aspetta che la procedura di riconoscimento dei caratteri venga portata a termine, dopodiché apporta eventuali modifiche al testo ottenuto e procedi con il salvataggio. Prima di creare il file di output, puoi anche tradurlo oppure riprodurre a voce il contenuto premendo sui pulsanti appositi.

Altri programmi per usare lo scanner su macOS

VueScan

Se cerchi altri programmi per usare lo scanner su macOS, puoi mettere alla prova quelli che trovi nell’elenco qui di seguito. Si tratta di ulteriori soluzioni disponibili per il versante Mac che, a parer mio, meritano di essere provate.

  • ABBYY FineReader — è la variante per macOS del programma per effettuare scansioni di stampo professionale di cui ti ho parlato nel passo dedicato alle soluzioni per Windows. Si usa alla stessa maniera di quest’ultimo, ma mancano alcune funzioni, come ad esempio la possibilità di modificare e organizzare i PDF. È a pagamento (costa 129,99 euro), ma si può provare gratis per 7 giorni.
  • VueScan — applicazione che permette di gestire gli scanner di centinaia di marche differenti e di effettuare operazioni di scansione di documenti, foto, pellicole e diapositive, salvando il risultato finale in svariati formati. Include tantissimi controlli avanzati per la procedura di scansione e offre il supporto alla tecnologia OCR. È a pagamento (la versione base costa 39,95 euro), ma si può provare gratis per un periodo di tempo limitato.

App per utilizzare lo scanner

Segreteria personalizzata sullo smartphone

Come ti avevo anticipato in apertura, esistono anche delle applicazioni per digitalizzare documenti e foto su smartphone (oltre che su tablet), usando la fotocamera del dispositivo. Se la cosa ti interessa, qui sotto trovi elencate alcune tra le più interessanti app per utilizzare lo scanner, sia per Android che per iOS/iPadOS.

  • Microsoft Lens (Android/iOS/iPadOS) — applicazione sviluppata da Microsoft che consente di effettuare la scansione di documenti di testo, biglietti da visita, foto e note scritte su lavagna. I file acquisiti possono poi essere convertiti in PDF, Word oppure Per Point o, ancora, possono essere aperti direttamente nelle altre app distribuite dall’azienda di Redmond. È gratis.
  • SwiftScan (Android/iOS/iPadOS) — è una delle app più rinomate della categoria. Consente di digitalizzare documenti (a colori, in bianco e nero oppure in scala di grigi), include il supporto multi-pagina e la funzione di acquisizione automatica, permette di usare il flash, di scegliere tra vari formati di output e tanto altro ancora. Di base è gratuita, ma sottoscrivendo l’abbonamento tramite acquisti in-app (al costo base di 6,49 euro/mese) si possono sbloccare funzioni extra, come la possibilità di sincronizzare i documenti scansionati tramite cloud.
  • Genius Scan (Android/iOS/iPadOS) — altra applicazione che consente di effettuare scansioni da mobile e che presenta praticamente tutte le medesime caratteristiche delle soluzioni già menzionate, andando a riconoscere automaticamente lo sfondo degli elementi da digitalizzare, ritagliandoli e ripulendo il risultato, così da restituire una scansione nitida e leggibile. Include anche tutta una serie di strumenti per organizzare, condividere e archiviare i documenti. È gratis, ma propone acquisti in-app (al prezzo base di 2,99 euro/mese) per sbloccare tutte le funzionalità disponibili.

Per maggiori dettagli riguardo le soluzioni in questione e per scoprirne altre simili, ti rimando alla lettura della mia rassegna dedicata in maniera specifica alle applicazioni per scannerizzare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.