Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rilevare la posizione di un cellulare

di

Da quando hai acquistato il tuo nuovo smartphone non riesci più a separartene ed ogni volta che esci con gli amici hai paura di smarrirlo da qualche parte. Non devi vergognartene. È un sentimento abbastanza comune, ormai i telefonini sono diventati dei compagni di lavoro e studio formidabili per tantissime persone, ed è per questo che oggi voglio aiutarti a rendere meno teso il rapporto con essi.

Con la guida che sto per proporti, avrai infatti l’opportunità di scoprire come rilevare la posizione di un cellulare gratuitamente usando i servizi di localizzazione inclusi, ormai, in tutti i principali sistemai operativi per smartphone: Android, iOS e Windows Phone. I servizi in questione consentono di localizzare i device da remoto ma funzionano solo se i terminali da rintracciare sono accesi, connessi a Internet e con i servizi di localizzazione attivi. Questo significa che sono utilissimi in caso di smarrimento del cellulare, mentre perdono gran parte della loro efficacia in caso di furto del dispositivo (in quanto ormai i ladri sono al corrente della loro esistenza e provvedono a disattivarli spegnendo gli smartphone o disattivando la connessione a Internet).

Fatta questa doverosa precisazione, direi che possiamo passare all’azione. Per rintracciare il tuo cellulare da remoto non ti serve null’altro che una connessione Internet e un computer, o anche un dispositivo portatile come un altro smartphone o un tablet. Leggi il tutorial che sto per proporti e finalmente potrai uscire di casa senza l’ansia di smarrire il tuo telefono da qualche parte senza avere la possibilità di recuperarlo.

Come rilevare la posizione di un cellulare Android

Desideri rilevare la posizione di un cellulare equipaggiato con il sistema operativo Android? Allora puoi affidarti a Gestione Dispositivi Android, il servizio gratuito di Google che permette di localizzare uno smartphone da remoto, bloccarlo ed eventualmente formattarlo usando qualsiasi PC o dispositivo Android.

Affinché Gestione Dispositivi Android funzioni correttamente, sullo smartphone da localizzare devono essere attivi i servizi di localizzazione e lo stesso Gestione Dispositivi Android. Per verificare che il tuo telefono rispetti entrambi i requisiti, apri il menu delle impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen o nella lista delle app installate sul device), vai su Geolocalizzazione e, se non è ancora attivata, attiva la funzione relativa alla geolocalizzazione spostando su ON l’apposita levetta.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Successivamente, vai nel menu Impostazioni > Google, seleziona la voce Sicurezza dalla schermata che si apre e, se non c’è, metti il segno di spunta accanto alle voci Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. Se nel menu delle impostazioni di Android non trovi la voce “Google”, niente panico, apri la lista delle applicazioni installate sul device, seleziona Impostazioni Google e attiva le opzioni di localizzazione e cancellazione remota su Android come ti ho appena spiegato.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Un’ultima verifica che ti consiglio di effettuare è quella relativa all’account Google. Recati quindi nelle impostazioni di Android, seleziona le voci Account e Google dalla schermata che si apre e assicurati che il telefono sia associato al tuo account Google. In caso contrario pigia sul pulsante Aggiungi account e configura il tuo account Google seguendo le indicazioni su schermo.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Adesso puoi localizzare il tuo smartphone Android da remoto. In che modo? Semplice: al sito Internet Gestione Dispositivi Android, esegui l’accesso al tuo account Google e attendi qualche secondo affinché il dispositivo venga visualizzato sulla mappa. Se la posizione dello smartphone non viene rilevata, mi spiace, ma probabilmente il dispositivo è stato spento e/o non ha accesso a Internet.

In caso di avvenuta localizzazione, puoi comandare il tuo smartphone da remoto selezionando uno dei comandi disponibili nel riquadro che si trova in alto a sinistra: Fai squillare per far squillare il telefono per cinque minuti; Blocca per bloccare il telefono con una password e impedirne utilizzi non autorizzati; Cancella per formattare il device. Utilizza quest’ultima opzione solo in casi disperati, perché richiamandola renderai il tuo telefono irrintracciabile e quindi perderai ogni possibilità di recuperarlo.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Se non hai un computer a portata di mano, puoi localizzare il tuo smartphone Android da remoto anche usando smartphone e tablet equipaggiati con il sistema operativo del robottino verde. Tutto quello di cui hai bisogno è Gestione Dispositivi Android: una app gratuita per smartphone e tablet Android che ricalca alla perfezione il funzionamento di Gestione Dispositivi Android permettendo di localizzare e comandare i device a distanza.

Soluzioni alternative

Se cerchi una protezione più completa e, soprattutto, più efficace contro i furti, prova Cerberus. Si tratta di un’ottima applicazione anti-furto per Android che permette di localizzare il telefono da remoto, di impartirgli dei comandi a distanza (anche via SMS) e di proteggerlo in maniera molto più efficace di quanto non riesca a fare Gestione Dispositivi Android.

Da sottolineare, inoltre, che se si effettua il root su Android, Cerberus permette anche di riattivare il GPS nel caso in cui questo venga disattivato, impedisce lo spegnimento dello smartphone e offre tante altre funzionalità interessanti che potrebbero consentire di recuperare il proprio cellulare anche in caso di furto. L’applicazione non è gratuita: costa 4,99 euro ma si può provare a costo zero per una settimana. Per saperne di più, consulta il mio tutorial su come trovare telefono Android in cui te ne ho parlato in maniera approfondita.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Come rilevare la posizione di un iPhone

Se ti interessa scoprire come rilevare la posizione di un cellulare e il telefono che hai bisogno di rintracciare è un iPhone, puoi fare affidamento sulla funzione chiamata Trova il mio iPhone che permette di rivelare la posizione geografica del proprio smartphone usando un qualsiasi computer connesso ad Internet (o anche un altro dispositivo iOS).

Per usufruire di “Trova il mio iPhone”, devi assicurarti che la funzione sia stata abilitata sul tuo telefono e devi verificare che le funzionalità relative alla localizzazione siano attive. Recati dunque nelle impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), vai su Privacy > Localizzazione e, se necessario, sposta su ON la levetta relativa alla Localizzazione nella schermata che si apre.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Successivamente, ritorna nel menu delle impostazioni di iOS, seleziona la voce iCloud e verifica che il telefono sia associato al tuo account iCloud (in caso contrario effettua l’accesso con il tuo account pigiando sull’apposita voce presente in alto). Superato anche questo step, spostati su Trova il mio iPhone e, se necessario, attiva le funzioni Trova il mio iPhone e Invia ultima posizione. L’opzione “Invia ultima posizione” permette all’iPhone di comunicare la sua posizione geografica prima dello spegnimento, utilizzandola si può riuscire a localizzare il telefono (almeno sommariamente) anche quando questo è spento e/o connesso a Internet.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Adesso sei pronto a localizzare il tuo iPhone. Per conoscere la posizione del “melafonino” da remoto, collegati dunque al sito Internet du iCloud dal tuo computer (puoi usare qualsiasi browser e/o sistema operativo), effettua l’accesso al servizio usando i dati del tuo ID Apple e clicca sull’icona Trova iPhone.

A questo punto, digita nuovamente la password del tuo ID Apple, attendi che compaia la mappa e seleziona il nome del tuo iPhone dal menu Tutti i dispositivi che si trova in alto. Compariranno un indicatore con la posizione esatta dello smartphone (se questo è acceso e connesso a Internet) e un menu con i comandi che è possibile impartire al device da remoto: Emetti suono per far squillare l’iPhone, Modalità smarrito per bloccare il dispositivo con un codice e visualizzare un messaggio nella sua schermata di blocco e Inizializza l’iPhone per formattare il device.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Ti consiglio di utilizzare la funzione per inizializzare l’iPhone solo in casi estremi, in quanto quest’ultima cancella tutti i dati presenti sul dispositivo e impedisce di rintracciarlo nuovamente da remoto. Se vuoi, trovi maggiori dettagli sul servizio per ritrovare iPhone in caso di smarrimento o furto nelle mia guida su come localizzare iPhone.

Inoltre, ti segnalo che esiste l’applicazione Trova il mio iPhone che permette di localizzare iPhone e altri dispositivi iOS da remoto usando altri dispositivi portatili dell’azienda della mela morsicata.

Come rilevare la posizione di un Windows Phone

Anche i Lumia di Microsoft offrono uno strumento gratuito per localizzare il telefono da remoto. Se tu hai un Windows Phone e vuoi usufruirne, devi recarti nelle impostazioni del sistema operativo e verificare che i servizi di localizzazione siano attivi (recandoti nel menu Posizione e attivando l’opzione Individua posizione).

Ad operazione completata, devi andare nel menu Trova il mio telefono e, se non c’è ancora, devi mettere il segno di spunta accanto alla voce Salva periodicamente la mia posizione e prima che la batteria finisca per trovare facilmente il telefono. In questo modo potrai sapere la posizione del telefono (o almeno la sua posizione indicativa) anche in caso di spegnimento del dispositivo.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Adesso puoi localizzare il tuo Windows Phone da PC semplicemente collegandoti a questa pagina Web e cliccando sulla voce Trova il mio telefono collocata accanto al nome dello smartphone.

Come rilevare la posizione di un cellulare

Entro qualche secondo dovrebbe comparire una mappa con la posizione attuale del telefono (o con l’ultima posizione nota, se il dispositivo è stato spento). Inoltre, sulla sinistra della pagina troverai dei pulsanti per comandare il cellulare da remoto: Squilla per far squillare lo smartphone, Blocca per bloccare l’uso del dispositivo con una password e Cancella per formattare il device.

Così come per Android e iOS, ti consiglio di formattare il telefono solo in casi estremi, in quanto questa soluzione impedisce successive localizzazioni del terminale.