Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come localizzare un cellulare con Google

di

Ultimamente, sei piuttosto sbadato e finisci per lasciare spesso il telefono a casa: questa volta, però, non sei molto sicuro del posto in cui hai dimenticato il tuo fidato smartphone, dunque vorresti utilizzare Google per rintracciarlo in tempo ed evitare brutte sorprese. Il problema è che non hai la più pallida idea di come portare a termine questa operazione e, per questo motivo, ti ritrovi nel panico più totale.

Come dici? Ho indovinato? Allora non temere, credo proprio di poterti dare una mano: seguendo attentamente le istruzioni che mi appresto a fornirti nel corso di questa guida, capirai alla perfezione come localizzare un cellulare con Google, così da poter risalire alla posizione del tuo telefono ogni volta che vorrai.

Dunque, senza perdere altro tempo, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti in merito a questo tema: ti garantisco che riuscirai a ottenere brillantemente il risultato che desideri. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come localizzare un cellulare con Google Maps

Come localizzare un cellulare con Google Maps

Al contrario di quanto si possa credere, localizzare un cellulare sulla mappa di Google Maps è davvero molto semplice, specie se si tratta di un dispositivo Android. In quest’ultimo caso, affinché il risultato sia soddisfacente, devono verificarsi una serie di precise condizioni, che mi appresto a segnalarti di seguito.

  • Nello smartphone dev’essere stato preventivamente configurato un account Google, del quale devi conoscere le credenziali d’accesso. Se non ricordi più la password del profilo, puoi risalirvi seguendo le istruzioni che ti ho illustrato nella mia guida su come recuperare la password di Gmail.
  • Sul telefono devono essere installati e attivi i Google Play Services e l’intero Framework Google, cosa che è vera per la maggior parte dei dispositivi Android. Tuttavia, su alcuni modelli (soprattutto quelli della fascia low-cost, spesso prodotti da aziende cinesi), le app e i servizi di Google potrebbero non essere presenti. Puoi verificarlo facilmente recandoti nel menu Impostazioni > App e notifiche > Mostra tutte le app e assicurandoti che l’applicazione Google Play Services sia elencata nella lista visualizzata in seguito. In caso contrario, puoi tentare di ovviare al problema installando Google Play manualmente.
  • In fase di localizzazione, il telefono deve essere acceso, collegato a Internet e, se possibile, con il sensore GPS attivo. Se così non fosse, la localizzazione potrebbe essere alterata o non avvenire affatto (nel peggiore dei casi, verrà mostrata l’ultima posizione rilevata).
  • Sul telefono da localizzare, deve essere attiva l’opzione Trova il mio dispositivo. Per accertartene, accedi alle sezioni Impostazioni > Google > Sicurezza > Trova il mio dispositivo e verifica che la levetta posta in cima allo schermo sia impostata su ON.

Come localizzare un cellulare Android con Google

Come localizzare un cellulare con Google Maps

Fatte le doverose premesse, è il momento di passare all’azione: se ti interessa localizzare un cellulare Android con Google Maps, collegati innanzitutto alla pagina principale del motore di ricerca di “Big G”, avvalendoti di un browser per computer, premi il pulsante Accedi collocato in alto (se necessario) e inserisci le credenziali dell’account Google configurato nel telefono che intendi rintracciare.

Ad accesso effettuato, digita la chiave trova il mio telefono all’interno del campo di ricerca posto al centro della pagina e premi il pulsante Cerca con Google (oppure schiaccia il tasto Invio della tastiera): dopo alcuni istanti, dovresti visualizzare, in cima ai risultati di ricerca, una schermata di Google Maps contenente l’esatta posizione del dispositivo Android utilizzato più di recente.

Se ti interessa localizzare un altro telefono/tablet abbinato allo stesso account Google, clicca sulla freccia verso il basso collocata in corrispondenza del dispositivo attualmente localizzato e seleziona il suo nome dalla lista che ti viene proposta.

Per ingrandire la mappa e visualizzarla a tutto schermo, insieme ad alcuni dettagli del telefono (modello, rete alla quale è connesso e stato della batteria, se è acceso, oppure ultima data di rilevamento, qualora risultasse spento), clicca sul pulsante a forma di quadrato collocato nell’angolo in alto a destra della mappa.

Nota: per far squillare il telefono oppure bloccarlo tramite gli strumenti di Trova il mio dispositivo, premi, rispettivamente, i tasti Squillo Recupera, situati nell’angolo in basso a destra della miniatura della mappa.

Come localizzare un iPhone con Google

Come localizzare un iPhone con Google

Se nel tuo iPhone avevi provveduto a configurare un account Gmail (tramite il menu Impostazioni > Password e account > Aggiungi account, che su iOS 14 e successivi è diventato Impostazioni > Mail, oppure tramite un’app di terze parti), puoi facilmente utilizzare Google per accedere al sistema di localizzazione del telefono.

Dunque, dopo esserti recato nella pagina principale di Google, digita la chiave trova il mio telefono all’interno del campo di ricerca e premi il pulsante Cerca su Google: come ti ho spiegato in precedenza, in questo modo dovresti localizzare il dispositivo Android utilizzato più di recente.

Quando ciò avviene, clicca sulla freccia situata accanto al nome del summenzionato dispositivo, poi sul link Altri dispositivi e seleziona il nome dell’iPhone che intendi localizzare.

Superato questo step, se necessario, inserisci nuovamente la password dell’account Google per confermare la tua identità e, giunto alla schermata successiva, controlla gli eventi relativi alla sicurezza per verificare la posizione dell’ultima attività effettuata sull’iPhone, tramite l’account Google.

Qualora questa informazione non dovesse essere per te soddisfacente, pigia sulla voce Trova e blocca il tuo iPhone e segui il link a iCloud.com, situato al suo interno, per accedere subito alla sezione Trova il mio iPhone del portale di Apple, della quale ti ho parlato nello specifico all’interno della mia guida su come trovare un iPhone.

Come rintracciare un cellulare tramite account Google

Come rintracciare un cellulare tramite account Google

Se disponi di un cellulare a marchio Android, puoi provare a rintracciarlo tramite l’account Google in esso configurato, utilizzando il sistema Trova il mio dispositivo: all’atto pratico, si tratta dello stesso meccanismo visto nel capitolo precedente, seppur applicato in modo leggermente diverso.

Per questo motivo, affinché il tutto funzioni correttamente, valgono le medesime condizioni di cui ti ho parlato in precedenza: nel telefono da localizzare deve essere configurato un account Google, di cui ricordi la password; il telefono deve essere acceso, collegato a Internet e con il GPS attivo; devono essere presenti i Google Play Services e il framework Google; infine, il sistema “Trova il mio dispositivo” deve essere stato preventivamente attivato.

Se lo smartphone di tuo interesse possiede tutti i requisiti, puoi localizzarlo agevolmente tramite l’account Google nel seguente modo: collegati al sito Internet di Trova il mio dispositivo tramite un browser per computer, digita l’indirizzo Gmail del telefono che intendi localizzare, premi il pulsante Avanti e ripeti l’operazione inserendo, nel modulo successivo, la password d’accesso all’account.

Se tutto è filato liscio, dopo alcuni istanti, dovresti visualizzare una mappa contenente la posizione esatta del terminale che stai cercando di localizzare (oppure l’ultima posizione nota, qualora questo sia spento o non collegato a Internet); contestualmente, in questa fase, dovrebbe essere visualizzata la notifica relativa alla localizzazione anche sul display dello smartphone coinvolto.

Qualora, nello stesso account, fossero associati più dispositivi, puoi scegliere quello da localizzare premendo su una delle miniature (a forma di smartphone o tablet) situate nell’angolo in alto a sinistra della schermata; in caso di bisogno, puoi utilizzare la schermata di “Trova il mio dispositivo” per far squillare il telefono, bloccarlo (con la possibilità di mostrare un messaggio a chi dovesse recuperarlo) oppure resettarlo completamente (perdendo, in questo caso, la possibilità di rintracciarlo di nuovo). Ad ogni modo, una volta ottenuta l’informazione di tuo interesse, puoi chiudere la finestra del browser.

Se non hai a disposizione un computer e hai necessità di ritrovare il telefono tramite l’account Gmail a esso associato, puoi utilizzare l’app Trova il mio dispositivo di Google: dopo averla installata su un altro device Android e averla aperta, tocca il pulsante per Accedere come ospite e immetti le credenziali d’accesso del profilo Google associato al telefono da localizzare. Il funzionamento è del tutto identico a quanto visto poco fa.

Come localizzare un cellulare con Google

Laddove avessi usato il tuo account Google anche su iPhone, invece, ciò che puoi fare è controllare la sezione Sicurezza dell’account e verificare l’attività svolta dal “melafonino”: con un pizzico di fortuna, dovresti riuscire a risalire all’ultima posizione nota del telefono.

Per agire in tal senso, collegati a questo sito Internet, effettua l’accesso con il tuo account Google (se necessario), quindi recati nella sezione I tuoi dispositivi e seleziona il link Gestisci dispositivi, situato in fondo al riquadro. Ora, individua l’iPhone dalla lista proposta e premi sulla voce Ulteriori dettagli posta in sua corrispondenza: con un pizzico di fortuna, dovresti essere in grado di visualizzare l’ultima posizione nota del dispositivo (corrispondente all’ultima attività dell’account Google).

Come localizzare un cellulare dal numero con Google

Come localizzare un cellulare dal numero con Google

Può sembrarti banale ma, alle volte, una semplice ricerca su Google può rappresentare una soluzione per risalire all’intestatario di un cellulare e, contestualmente, alla posizione geografica in cui questi si trova.

Inserendo il numero di telefono sul motore di ricerca di “Big G”, infatti, ci si potrebbe imbattere in un social network, un blog, un forum o un qualsiasi altro sito Internet in cui quest’ultimo viene menzionato e in cui viene rivelato il suo intestatario.

Per procedere in tal senso, collegati al sito Internet del celebre motore di ricerca, digita il numero di cellulare di tuo interesse nell’apposito campo e premi il pulsante Cerca con Google; ora, nella pagina che si apre, individua i risultati di ricerca appartenenti a social network, siti e forum mediamente noti e aprili per ottenere informazioni in merito.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni su come cercare su Google, puoi dare un’occhiata alla guida che ho realizzato sul tema; se, invece, ti interessa capire, nello specifico, come trovare l’intestatario di un numero di cellulare, ti invito a leggere attentamente le informazioni che ti ho fornito nel mio tutorial specifico.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.