Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come avere WiFi gratis

di

Hai comprato un nuovo tablet senza alloggiamento per la SIM e ti piacerebbe sapere se esiste qualche sistema per poter “solcare” il Web, in modalità wireless, quando sei fuori casa senza dover spendere soldi. Beh, allora direi che sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto. Partendo dal presupposto che, fondamentale, avere il WiFi gratis è possibile, nelle righe che seguono andrò infatti a illustrati, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come compiere l’operazione in questione.

Puoi riuscirci in vari modi: sfruttando i tanti hotspot WiFi pubblici disseminati un po’ in tutte le città e/o usufruendo delle offerte che i provider nazionali mettono a disposizione dei loro clienti per permettergli di navigare fuori casa. In entrambi i casi, non hai assolutamente nulla di cui preoccuparti, non dovrai mettere in piedi alcuna procedura complicata, te l’assicuro.

Allora? Si può sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero per te e inizia immediatamente a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Spero vivamente che alla fine tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto di quanto appreso oltre che, ovviamente, di essere riuscito a trovare una rete senza fili mediante la quale navigare online a costo zero. Sei pronto? Si? Grandioso: mettiamo al bando le ciance e procediamo!

Indice

WiFi gratis con gli hotspot

Come ti dicevo in apertura, uno dei sistemi più diffusi e affidabili per riuscire ad avere il WiFi gratis consiste nello sfruttare i tanti hotspot pubblici disseminati nella quasi totalità delle città italiane ed estere.

Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, gli hotspot WiFi sono dei punti di accesso a Internet senza fili che si possono trovare in strada e nei locali pubblici e ai quali è possibile accedere a costo zero (in alcuni casi previa registrazione di un account) in maniera praticamente analoga a come si può fare con le reti wireless domestiche.

Ma come riuscire a individuare gli hotspot presenti in zona? Semplice, anzi, di più: ricorrendo all’uso di alcuni sevizi online e app per smartphone e tablet appositamente adibiti allo scopo. Qui di seguito trovi indicati quelle che a mio modesto avviso rappresentano le soluzioni più affidabili della categoria.

Servizi online per individuare gli hotspot

Come trovare hotspot

Di sevizi online utili per individuare gli hotspot presenti sul territorio ne esistono diversi. Quelli che a mio avviso faresti bene a prendere in considerazione li trovi riportati qui sotto.

  • Wiman – è un servizio che consente di individuare gli hotspot presenti non solo sul territorio italiano ma anche quelli all’estero. È molto semplice da usare e ha un’interfaccia abbastanza curata. Per servirtene, collegati alla sua pagina principale, digita nel campo di ricerca il nome della città di riferimento e seleziona il suggerimento pertinente dall’elenco che si apre. Nella nuova pagina che si apre, pigia su Apri mappa e potrai visualizzare l’elenco di tutti gli hotspot in zona direttamente su mappa.
  • Hotspot Wi-Fi Italia – è praticamente un motore di ricerca per hotspot WiFi specifico per l’Italia. Per usarlo, ti basta visitare la relativa home page e indicare nei campi in alto la categoria dell’area o della struttura di riferimento, l’indirizzo e la tipologia. È poi sufficiente fare clic sul bottone Cerca per visualizzare, direttamente su mappa, l’elenco delle varie reti disponibili.
  • WaiFi – altro sito Internet appartenente alla categoria che segnala tutti gli hotspot a costo zero presenti in Italia. Per usarlo, non devi far altro che collegarti alla relativa home page, digitare il nome della città in cui ti trovi nella casella di ricerca in alto a sinistra e schiacciare il tasto Invio sulla tastiera. Successivamente, ti verrà mostrato l’elenco degli hotspot sulla mappa presente a destra.
  • Siti istituzionali – numerosi siti istituzionali, come quelli dei Comuni italiani, offrono delle mappe aggiornate con le località coperte dalle reti wireless di dominio pubblico. Per trovare la mappa relativa alle reti WiFi libere presenti nella tua città, effettua una ricerca su Google utilizzando una keyword del tipo “comune [nome città] hostspot wifi“. a esempio, su questa pagina puoi trovare info relative agli hotspot presenti nella città di Milano.

App per individuare gli hotspot

Come avere WiFi gratis

Individuare le reti mediante cui riuscire ad avere il WiFi gratis è cosa fattibile anche da smartphone e tablet, come ti dicevo. Basta ricorrere all’uso di alcune apposite app e il gioco è fatto. Ma quali sono queste app? Le migliori, a mio avviso, sono quelle che trovi indicate qui sotto.

  • Facebook (Android/iOS/Windows) – no, non è un errore! L’app del social network numero uno al mondo può essere utile anche per trovare le reti wireless, con accesso gratuito e non, presenti in zona. Per sfruttare la suddetta feature, pigia sul bottone con le tre linee in orizzontale presente nella schermata principale, pigia sulla voce Altro... e seleziona Trova Wi-Fi.
  • WiFi Map (Android/iOS) – popolare applicazione specializzata nell’individuazione delle reti senza fili disponibili sul territorio. Grazie ai feedback degli utenti, permette di trovare i punti d’accesso wireless di tutto il mondo con estrema semplicità. Consente altresì di scaricare le mappe con gli hotspot in locale e consultarle offline. Per usarla, basta accedere alla schermata principale per visualizzare subito l’elenco completo degli hotspot in zona.
  • Datally (Android) – si tratta di un’app “made by Google” concepita per il monitoraggio del traffico Internet. Tra le sue funzioni ne integra anche una grazie alla quale è possibile individuare le reti wireless presenti sul territorio italiano. Basta pigiare sull’icona con le tacchette del WiFi presente nella schermata principale per visualizzare l’elenco di tutte le reti senza fili disponibili nei paraggi.
  • Wifimaps (Android) – altra applicazione appartenente alla categoria in oggetto grazie alla quale si possono individuare gli hotspot WiFi disponibili in Italia e nel resto del globo. Funziona anche offline ed è altresì in grado di segnalare gli hotspot che necessitando dell’immissione di una password per essere utilizzati. Per usarla, basta avviarla e le reti in zona vengono subito mostrate sulla schermata principale.

WiFi gratis con le offerte dei provider

Come ti accennavo a inizio guida, è possibile avere il WiFi gratis anche sfruttando le connessioni di alcuni gestori di telefonia fissa italiani che hanno scelto di mettere a disposizione dei loro clienti l’accesso a una rete di hotspot (nella maggior parte dei casi generata dai modem dei loro stessi utenti) distribuiti su tutto il territorio. Andiamo subito a scoprire quali sono questi provider e come fare per usufruire del servizio in questione.

Vodafone

Come avere WiFi gratis

Vodafone mette a disposizione dei suoi clienti la possibilità di accedere agli hotspot della rete FON (una società con fini di lucro che collabora con diverse aziende TLC) oltre che ai punti d’accesso della Vodafone Wi-Fi Community. Come intuibile, per usufruire del servizio bisogna sottoscrivere un abbonamento Vodafone sulla linea fissa comprensivo del modem Station 2 o Revolution e registrarsi sul sito del gestore.

Per ulteriori informazioni riguardo il servizio in questione puoi fare riferimento all’apposita pagina Web informativa annessa al sito Internet di Vodafone. Per scoprire invece quelle che sono le offerte del “gestore rosso” per la linea fissa più interessanti puoi consultare il mio articolo dedicato in via specifica all’argomento.

Fastweb

Come avere WiFi gratis

Anche Fastweb offre ai suoi clienti la possibilità di avere il WiFi gratis quando ci si trova fuori casa. Similmente a Vodafone, il gestore ha infatti messo in piedi una rete di hotspot dedicata ai suoi utenti, i quali, previa condivisione della propria connessione casalinga con tutti i membri della community mediante il modem fornito in comodato d’uso, possono a loro volta usufruire del servizio. La password per accedere alla community viene inviata direttamente da Fastweb tramite SMS e va inserita soltanto al primo accesso a un hotspot.

Per ulteriori informazioni al riguardo, puoi fare riferimento all’apposita pagina Web informativa disponibile sul sito Internet di Fastweb, mentre per conoscere quelle che sono le offerte dell’operatore per la linea fissa più interessanti e che permettono di sfruttare il servizio in oggetto puoi consultare la mia guida dedicata all’argomento.

Tiscali

Come avere WiFi gratis

Gli abbonati ai piani Tiscali, sia ADSL che fibra ottica, possono anch’essi collegarsi a costo zero alle reti wireless generate dagli altri clienti del provider. L’attivazione del servizio è automatica per chiunque abbia un modem WiFi Tiscali. Purtroppo, però, al momento è possibile usufruirne solo nelle città di Roma e Milano e nella regione Sardegna. Non è escluso, comunque, che con il passare del tempo il servizio possa essere esteso e aggiornato.

Per ulteriori informazioni in tal senso, puoi fare riferimento all’apposita pagina Web informativa disponibile sul sito Internet di Tiscali. Per ricevere invece informazioni riguardo le offerte di Tiscali attualmente presenti a listino, puoi dare un’occhiata al mio post dedicato alla questione.

Altre soluzioni da prendere in considerazione

Foto che mostra una persona che utilizza un notebook

Le soluzioni per avere il WiFi gratis di cui ti ho parlato nelle precedenti righe non ti hanno convinto e ti piacerebbe sapere se esiste qualche alternativa? Allora non posso far altro se non suggerirti di leggere il mio articolo dedicato ai programmi per hotspot, mediante cui ho provveduto a indicarti tutta una serie di software utili per gente e individuare gli hotspot, e il mio post su come trovare le reti wireless non protette, in cui ci trovi elencati altri strumenti utili per lo scopo in oggetto.

Ti suggerisco altresì di leggere il mio articolo sui programmi per WiFi in cui ci trovi tutta una serie di software che possono far comodo per gestire e individuare le reti wireless e per generare hotspot. Spero vivamente possano tornarti utili!

Collegarsi alle reti WiFi

Nelle righe precedenti ti ho spiegato tutte le varie ed eventuali soluzioni disponibili su piazza per riuscire ad avere il WiFi gratis in Italia e all’estero. La domanda, a questo punto, sorge però abbastanza spontanea: come stabilire il collegamento a queste reti? Semplice: procedendo in maniera praticamente analoga a quando devi collegarti a una qualsiasi altra rete senza fili, ovvero come indicato qui di seguito.

  • Windows – fai clic sull’icona della rete (quella con le tacchette) nell’area di notifica accanto all’orologio di Windows, seleziona la connessione relativa all’hotspot al quale intendi collegarti e clicca sul pulsante per stabilire la connessione.
  • Mac – clicca sull’icona della rete (quella con le tacchette) collocata nella parte in alto a destra nella barra dei menu, e scegli la rete wireless generata dall’hotspot di riferimento, cliccandoci sopra.
  • Android – accedi alla schermata del tuo smartphone o tablet in cui ci sono le icone di tutte le applicazioni e pigia su Impostazioni (l’icona con l’ingranaggio). Nella schermata successiva, individua la sezione Connessioni/Wireless e reti, seleziona la voce Wi-Fi/Impostazioni Wi-Fi e porta su ON il relativo interruttore (se la funzione risulta disabilitata). Individua, dunque, il nome della rete di tuo interesse, pigiaci sopra e premi su Connetti.
  • iOS – accedi alla home screen del tuo iPhone o iPad e fai tap sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio). Pigia sulla voce Wi-Fi presente nella schermata successiva, porta su ON il relativo interruttore (se la funzione è disattivata), individua il nome della rete a cui vuoi collegarti, pigiaci sopra e attendi che il collegamento venga stabilito.

Per ulteriori dettagli riguardo le pratiche di cui sopra, ti invito a fare riferimento alla mia guida su come connettersi al WiFi mediante cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.