Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare un numero di cellulare

di

Hai un amico un po’ petulante che continua a chiamarti al cellulare nei momenti meno opportuni? Vorresti liberarti delle sue chiamate senza dover prendere ogni volta il telefonino dalla tasca e riagganciare? Nessun problema, ti spiego subito come liberartene.

Tutto quello che devi fare è installare sul tuo smartphone un’applicazione per bloccare le chiamate provenienti dai mittenti indesiderati o, se possibile, agire direttamente sulle impostazioni del telefono in modo che rigetti automaticamente tutte le comunicazioni provenienti dai numeri dei disturbatori. In entrambi i casi si tratta di un’operazione estremamente semplice da portare a termine, e il costo è pari a zero.

Si può sapere che altro aspetti? Prenditi cinque minuti di tempo libero e scopri come bloccare un numero di cellulare grazie alle indicazioni che sto per darti. Che tu abbia uno smartphone Android, un iPhone o un telefono equipaggiato con Windows Phone troverai sicuramente la soluzione più adatta a te. Il blocco delle chiamate funzionerà indipendentemente dal telefono o dall’operatore utilizzato dalla persona “bloccata”. Buona lettura e buon divertimento!

Android

Per bloccare un numero di cellulare su Android ci si può rivolgere alle funzioni predefinite del sistema operativo oppure alle applicazioni di blacklist disponibili sul Play Store, dipende tutto dalle proprie preferenze e dalla versione di Android installata sullo smartphone (in quanto non tutte prevedono le stesse funzioni per il blocco delle chiamate).

Funzioni predefinite di Android

Come bloccare un numero di cellulare

Se non vuoi installare applicazioni di terze parti, puoi aprire la app Contatti (o Persone) di Android, selezionare il contatto da bloccare e pigiare prima sull’icona della matita in alto a destra e poi sul pulsante sul pulsante (…). Dopodiché devi attivare l’opzione Tutte le chiamate a segreteria e tutte le chiamate ricevute dal contatto selezionato verranno dirottate automaticamente sulla segreteria. Se il servizio di segreteria non è attivo, il numero risulterà semplicemente occupato.

Su alcuni smartphone, come quelli a marchio Samsung, è disponibile una funzione per bloccare le chiamate senza dirottarle verso la segreteria. Per utilizzarla, apri il dialer (la schermata in cui si compongono i numeri di telefono), pigia sul pulsante Menu/Altro che si trova in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Dopodiché vai su Altre impostazioni e seleziona le voci Blocco chiamate > Chiamata vocale.

Su Android 6.0 e superiori, puoi bloccare un numero anche aprendo la cronologia delle chiamate, tenendo il dito premuto sul contatto da bloccare e selezionando l’apposito comando dal menu che si apre.

Applicazioni per bloccare le chiamate su Android

Come bloccare un numero di cellulare

Se utilizzi uno smartphone Android che non include la funzione di blocco delle chiamate, o comunque preferisci rivolgerti ad applicazioni di terze parti, puoi provare Calls Blacklist. Si tratta una vera e propria “lista nera” che riaggancia automaticamente il telefono quando si ricevono chiamate da mittenti indesiderati.

Per utilizzare l’applicazione, scaricala gratuitamente dal Play Store, avviala e pigia sul pulsante “+” collocato in basso a destra. A questo punto puoi scegliere se bloccare un numero incluso nella cronologia delle chiamate (scegliendo l’opzione Dal registro chiamate), dai contatti (scegliendo l’opzione Dai contatti) oppure se inserire un numero manualmente. Se vuoi bloccare tutti i numeri che iniziano in un determinato modo (es. i prefissi dei numeri a pagamento) puoi scegliere l’opzione Comincia per.

Ecco fatto! A questo punto tutti i numeri che hai inserito nella blacklist non potranno più chiamarti. Provando a farlo, infatti, riceveranno il segnale di occupato (dopo uno squillo libero) e tu non sentirai squillare il cellulare, riceverai però una notifica relativa alla chiamata bloccata.

In caso di ripensamenti, puoi rimuovere facilmente i numeri inseriti precedentemente in blacklist selezionandoli dalla schermata della app e pigiando sul pulsante Cancella.

Nota: Calls Blacklist include anche una funzione aggiuntiva per bloccare gli SMS, ma fa’ attenzione perché su Android 4.4 o superiori non funziona in maniera adeguata. Si può attivare solo se si trasforma la app nell’applicazione predefinita per la gestione dei messaggi e ciò può comportare dei costi aggiuntivi quando si inviano gli SMS. Trovi maggiori dettagli nella mia guida su come bloccare un numero su Android.

iPhone

Come bloccare un numero di cellulare

Se hai un iPhone e vuoi bloccare un numero di cellulare, recati nelle Impostazioni di iOS (pigiando sull’icona dell’ingranaggio presente in home screen), entra nel menu Telefono > Bloccati e pigia sul pulsante Aggiungi.

Dopodiché seleziona il nominativo del contatto da “zittire” e il gioco è fatto. Tutte le chiamate, gli SMS e le conversazioni FaceTime della persona in questione verranno bloccate automaticamente.

Se vuoi bloccare un numero che non è presente nella rubrica, recati nel dialer di iPhone (l’icona della cornetta presente in home screen), seleziona la scheda Recenti e pigia sull’icona i collocata accanto al numero da bloccare. Seleziona quindi la voce Blocca contatto dal menu che si apre e il numero verrà aggiunto alla tua “lista nera”.

In caso di ripensamenti, per sbloccare un contatto bloccato in precedenza su iPhone non devi far altro che tornare nel menu Impostazioni > Telefono > Bloccati, eseguire uno swipe da destra verso sinistra sul nominativo e pigiare sul bottone Sblocca che compare di lato.

Puoi anche sfruttare la funzione Non disturbare di iOS in modo che quando il terminale è in stand-by (con il display spento) blocchi tutte le chiamate eccetto quelle dei numeri aggiunti ad una lista di contatti preferiti. Puoi scoprire tutti i dettagli su come si fa leggendo la mia guida relativa a come bloccare chiamate iPhone.

Windows Phone

Come bloccare un numero di cellulare

Anche Windows Phone include una pratica funzione per bloccare le chiamate indesiderate. Per sfruttarla, apri il dialer del tuo smartphone (pigiando sull’icona della cornetta che si trova in home screen) e scorri la lista delle chiamate recenti fino a trovare il numero da bloccare.

A questo punto, tieni il dito premuto sul nominativo da bloccare, seleziona la voce blocca numero… dal menu che si apre e conferma l’operazione pigiando sul pulsante ok. Se ti viene chiesto di accettare le condizioni d’uso della funzione per il blocco delle chiamate, pigia sul pulsante accetta per andare avanti.

In caso di ripensamenti, puoi tornare sui tuoi passi recandoti nelle impostazioni di Windows Phone (l’icona dell’ingranaggio che si trova nel menu con le app installate sul telefono) e selezionando la voce filtro chiamate ed sms dalla schermata che si apre.

Successivamente, fai “tap” sul pulsante numeri bloccati, seleziona il numero da sbloccare e scegli l’opzione sblocca dal menu che compare.

Bloccare numeri di cellulare anonimi

C’è qualcuno che ti chiama insistentemente con l’anonimo? Puoi scoprire la sua identità, e quindi bloccare il suo numero di telefono, usando Whooming, un servizio gratuito che sfrutta la tecnica di deviazione della chiamata per svelare il vero numero di chi chiama con l’anonimo. Ti ho spiegato bene come utilizzarlo nel mio tutorial su come scoprire il numero privato.

In alternativa, se hai uno smartphone Android, puoi installare un’applicazione come Dovrei Rispondere? e bloccare automaticamente tutte le chiamate anonime (oltre che quelle di call center, truffatori e altri seccatori noti). Ti ho illustrato dettagliatamente il funzionamento di questa app nel mio tutorial su come bloccare un numero su Android.