Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare YouTube su Smart TV

di

Hai dei bambini in casa, vorresti bloccare l’accesso all’app di YouTube presente sullo Smart TV che hai in salotto ma non sai in che modo riuscirci? Hai necessità di tenere sotto controllo i video e i canali che vengono riprodotti dai tuoi bambini tramite l’app di YouTube su Smart TV ma non riesci a trovare l’opzione per farlo? Se ti stai ponendo queste domande o altre simili, sappi che ho le risposte che stai cercando.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò nel dettaglio come bloccare YouTube su Smart TV bloccando l’accesso all’app tramite le funzionalità del televisore o, nel caso in cui volessi limitare l’accesso solo a determinati contenuti, agendo da alcuni strumenti disponibili direttamente in YouTube. Infine, qualora ti servisse, ti illustrerò anche come agire direttamente dal router per bloccare la connessione verso YouTube o altri servizi analoghi.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non perdiamo altro tempo prezioso: siediti bello comodo, accendi il tuo Smart TV e leggi tutti i suggerimenti che trovi qui sotto, in modo da individuare e mettere in atto quello più adatto alle tue esigenze. Detto ciò, a me non resta che augurarti una buona lettura!

Indice

Come bloccare l’app YouTube su Smart TV

Bloccare app YouTube su Smart TV

Se la tua intenzione è quella di bloccare l’app YouTube su Smart TV, sappi che questa procedura è possibile soltanto utilizzando la funzionalità di Parental Control integrata nel sistema operativo del televisore.

Se hai la certezza che il tuo Smart TV non sia munito di tale funzionalità, allora ti consiglio di passare direttamente alla lettura del capitolo successivo, nel quale ti parlerò di come utilizzare le funzionalità integrate nell’app di YouTube per limitare la visione dei contenuti.

Fatta questa premessa, veniamo al nocciolo della questione: sugli Smart TV, in genere, è presente la funzionalità Parental Control che consente di limitare la fruizione dei contenuti disponibili sul televisore da parte dei minori. Questo genere di controllo può essere attivato su diversi livelli, ma in questa guida mi riserverò di indicarti soltanto come bloccare l’avvio delle applicazioni, nello specifico quella di YouTube.

Anche se la procedura da seguire è grossomodo la stessa su tutti i televisori, i passaggi esatti da compiere variano da modello a modello, pertanto prenderò a esempio lo Smart TV LG in mio possesso, sperando possa essere sufficiente a farti capire come muoverti sul tuo televisore. Se non dovessi riuscirci, comunque, sappi che puoi sempre contare sul manuale d’istruzioni contenuto nella confezione del Tv.

Per prima cosa, accendi dunque il tuo Smart TV e premi il pulsante sul telecomando, quello che permette di aprire il pannello di configurazione del televisore. Tra le opzioni che ti vengono mostrate, seleziona quella per accedere a tutte le impostazioni del dispositivo.

Adesso, nella nuova schermata che ti viene mostrata, seleziona la scheda Sicurezza e attiva la funzionalità cambiando il pulsante da Disattiva a Attiva. Fatto ciò, raggiungi la voce Blocchi Applicazioni e, nell’elenco che ti viene mostrato, metti un segno di spunta sull’app YouTube.

Un messaggio ti avviserà che è necessario riavviare lo Smart TV, cioè spegnerlo e riaccenderlo, per applicare i cambiamenti. Premi, dunque, il tasto di Stand-by sul telecomando per due volte, per completare l’operazione.

Da questo momento, premendo sul tasto Home del telecomando e cercando di avviare l’app YouTube, ti verrà richiesto d’inserire il PIN del televisore, che di base è 0000 ma puoi cambiarlo sempre nella sezione Sicurezza, tramite l’apposita voce.

Come bloccare canale YouTube su Smart TV

Bloccare contenuti inapporpriati su YouTube

Se, invece, il tuo obiettivo è quello di bloccare un canale di YouTube su Smart TV, puoi effettuare diverse procedure, di cui ti parlerò nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Devi sapere che YouTube consente di attivare un’apposita modalità che impedisce la riproduzione di contenuti inappropriati. Ciò, però, è possibile soltanto se si è muniti di un account YouTube (cioè un account Google collegato a YouTube): per saperne di più, consulta la mia guida dedicata all’argomento.

Fatto ciò, accendi lo Smart TV e premi il tasto Home sul telecomando, in modo da accedere a tutte le applicazioni e le funzionalità presenti sul dispositivo. Adesso, avvia l’app YouTube e, nella sua schermata principale, pigia prima sull’icona Accedi, in alto, e poi sul tasto Accedi.

A questo punto, quando ti viene richiesto di avviare l’app di YouTube sul tuo dispositivo mobile e di fare tap sulla tua icona, in alto, per acconsentire l’accesso all’account sullo Smart TV, procedi in tal senso. Affinché questa procedura possa avvenire, lo Smart TV e lo smartphone/tablet devono essere connessi alla stessa rete wireless.

Se non dovessi riuscire con questo metodo di autenticazione o non fossi munito dell’app di YouTube sul tuo smartphone o tablet, premi sulla voce Prova un altro metodo e segui le istruzioni a schermo per accedere al tuo account YouTube.

Dopo aver eseguito l’accesso all’app di YouTube sul tuo Smart TV, nella schermata principale della stessa, premi sull’icona , nella barra laterale di sinistra, e scorri la schermata fino a individuare e selezionare la voce Modalità con restrizioni. Infine, premi sul tasto Attiva, per attivare questa funzionalità.

Dato che questa opzione può essere facilmente disabilitata da chiunque abbia accesso all’app di YouTube sullo Smart TV, nel caso in cui volessi impedire tale operazione, puoi collegare un altro account sul quale hai impostato il Family Link, di cui ti ho parlato nel dettaglio in questa mia guida.

Bloccare canali su YouTube Kids

In alternativa alle opzioni che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, sugli Smart TV è disponibile anche l’app YouTube Kids, un’applicazione creata per fare in modo che i contenuti riprodotti siano sempre adeguati a specifiche fasce d’età dei minori.

Puoi facilmente scaricare quest’app dallo store del tuo televisore (es. LG Content Store su Smart TV LG), digitando i termini “youtube kids” nell’apposito motore di ricerca e premendo sul tasto di download/installazione.

Il lato positivo di questo servizio è la possibilità di attivare un profilo dedicato ai minori all’interno dell’account genitore, così da poter limitare i contenuti per fascia d’età, bloccare contenuti non desiderati e anche impostare il limite di tempo per la fruizione dei contenuti.

Tutto ciò che devi fare è raggiungere il sito Web ufficiale di YouTube Kids e configurare l’account genitore seguendo la procedura indicata a schermo, che ti consentirà di creare il profilo per il minore e configurare la sua esperienza d’utilizzo.

Puoi leggere maggiori informazioni su YouTube Kids in questa mia guida dedicata all’argomento, nella quale potrai trovare anche altri utili consigli per il controllo genitoriale dei contenuti presenti su YouTube.

Dopo aver eseguito la configurazione dell’account per YouTube Kids, avvia l’app in questione sullo Smart TV ed esegui l’accesso con il tuo account genitore, premendo sul tasto Accedi situato in alto. A questo punto, ti verrà mostrato un messaggio che ti avvisa di raggiungere il sito Web kids.youtube.com/active nel quale dovrai digitare il codice indicato sullo schermo dello Smart TV.

Dopo aver eseguito l’accesso sull’app YouTube Kids, per bloccare un video o un canale che reputi non appropriato, avvia il video e premi l’icona (…) sul player. Premi, dunque, la voce Blocca e scegli Blocca solo questo video oppure Blocca l’intero canale, rispettivamente per non consentire la riproduzione di uno specifico video o di tutti i video pubblicati da un canale.

Come bloccare YouTube su Smart TV tramite router

Bloccare YouTube da router

Oltre alle operazioni che ti ho indicato nei capitoli precedenti, puoi anche attivare alcune funzionalità del tuo router per fare in modo da impedire l’accesso a YouTube sullo Smart TV.

Per cominciare, accedi al pannello del router da browser Web, digitando l’indirizzo 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1. Esegui quindi l’accesso con l’account del router per visualizzare la sua schermata principale. Non conosci i dati d’accesso o gli indirizzi sopra riportati non sembrano funzionare? Allora ti consiglio di consultare questa mia guida dedicata all’accesso al pannello di gestione di un router.

Fatto ciò, puoi utilizzare la funzionalità di Parental Control integrata nel router. Ti avviso che ogni router è differente e le procedure che ti indicherò nei prossimi paragrafi potrebbero essere differenti da quelle che puoi mettere in atto sul tuo apparecchio di rete.

Ad esempio, sul router Asus ROG in mio possesso, bisogna selezionare la voce AiProtection e premere sul pulsante Controllo genitori. Fatto ciò, occorre raggiungere la scheda Filtri Web e App, in alto, e spostare su ON la levetta a fianco della dicitura Filtri Web e App.

Nella tabella sottostante, bisogna poi individuare il nome dello Smart TV, tramite l’apposito menu a tendina, mettere un segno di spunta sulla casella Streaming e intrattenimento e premere sui pulsanti + e Applica, in modo da impostare il blocco.

Al termine della procedura, lo Smart TV non avrà più la possibilità di accedere a YouTube sia da browser che tramite app. Questo blocco, però, si estenderà anche a tutti gli altri servizi di streaming, come Netflix o Amazon Prime Video.

Bloccare YouTube con OpenDNS

In alternativa, puoi aggiungere i DNS di OpenDNS che consentono di applicare su tutta la rete domestica dei filtri a specifiche categorie di contenuti, ad esempio quelli di streaming come YouTube. Per quanto riguarda OpenDNS, puoi creare un account gratuito sul sito Web ufficiale.

Nella sezione Settings del pannello di configurazione dell’account OpenDNS Home, alla voce Web Content Filtering, scegli Custom e metti un segno di spunta sulla casella Video Sharing e premi su Apply. Dopodiché recati nella sezione Settings e compila il modulo Add a network con l’indirizzo IP pubblico del tuo router. Ti avviso che, nel caso in cui fossi munito di un indirizzo IP dinamico, cioè che varia ogni volta che il router viene riavviato, dovrai usare un servizio di DDNS, in modo che questo abbia sempre lo stesso indirizzo IP.

Fatto ciò, dovrai recarti sul pannello del router, nella sezione relativa ai DNS e impostare quelli di OpenDNS, cioè 208.67.222.222 (DNS 1) e 208.67.220.220 (DNS 2). Per approfondimenti, ti consiglio di leggere questa mia guida, nella quale ti ho spiegato nel dettaglio come procedere per creare un account OpenDNS, configurare la rete e un filtro personalizzato e, infine, come aggiungere i nuovi DNS al router.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.