Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare DNS Fastweb

di

Hai difficoltà ad accedere a uno specifico sito Web? Riscontri dei rallentamenti nel caricare le pagine dei siti Internet? Probabilmente, il problema è dovuto ai DNS, che non riescono a "interpretare" in modo veloce gli URL che cerchi di raggiungere con il tuo browser.

Come dici? Lo avevi sospettato anche tu ma, non essendo particolarmente ferrato in ambito tecnologico, vorresti il mio aiuto per mettere a posto la situazione? Nessun problema. Dimmi solo una cosa: qual è il tuo provider Internet? Fastweb? Bene, allora procedere sarà davvero un gioco da ragazzi. Devi solo prenderti cinque minuti di tempo libero e continuare a leggere quanto trovi di seguito.

Nel corso di questa guida, infatti, illustrerò nel dettaglio come cambiare DNS Fastweb in modo semplice e veloce. Ti spiegherò, innanzitutto, come effettuare quest’operazione direttamente sul dispositivo che stai utilizzando (es. PC, smartphone o tablet), dopodiché ti fornirò alcuni consigli per agire direttamente sul modem. Coraggio, rimboccati le maniche e mettiti subito all’opera. A me non resta altro che augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Foto di un modem

Prima di spiegarti quali passaggi effettuare per cambiare i DNS di Fastweb, voglio spiegarti nel dettaglio l’argomento che tratterò in questa mia guida. Se non sai cosa sono i DNS, te lo spiego subito: è una tecnologia che permette di assegnare un nome agli indirizzi IP dei server, in modo da raggiungerli più facilmente.

Per dirla con parole ancora più semplici, i DNS sono quelli che permettono di visitare un sito digitando un indirizzo alfanumerico molto facile da ricordare (es. aranzulla.it) anziché il suo indirizzo IP numerico, che sarebbe molto lungo, composto da soli numeri e molto difficile da ricordare.

Ebbene, ogni gestore di telefonia ha i propri DNS preimpostati, per garantire questa possibilità di accesso agli utenti che fruiscono dei loro servizi. Alcuni siti Web o servizi online, però, possono non essere raggiungibili con questi DNS, per diversi motivi, ed è quindi necessario sostituirli con altri "più liberi", che non hanno alcuna restrizione.

Altro motivo per cui vale la pena cambiare i DNS è quello legato alla velocità di caricamento delle pagine: usare server DNS veloci, permette di accedere più rapidamente ai siti contattati, ottimizzando i loro tempi di caricamento.

Tieni conto che esistono diversi servizi che offrono i DNS di tante tipologie e che possono risultare più o meno idonei e performanti rispetto ad altri. Quelli utilizzati più comunemente sono quelli di Google, noti soprattutto per la loro velocità e per il fatto che, essendo internazionali, permettono di accedere anche ai siti che vengono oscurati dai provider italiani.

Oltre a questi, ci sono quelli di OpenDNS che, oltre a essere veloci, permettono anche di impostare dei filtri sulla rete. Insomma, puoi sfruttarli per la loro funzione di parental control, tramite i quali puoi inibire la visualizzazione di determinate categorie di siti: social network, siti per soli adulti, siti dedicati ai giochi, servizi di Web email e molto altro ancora.

Altro fornitore di servizi che offre DNS molto validi è Cloudflare, che oltre ad assicurare la massima velocità nel raggiungimento dei suoi server, garantisce un elevato grado di privacy agli utenti (non memorizzando i dati relativi ai siti visitati da questi ultimi).

Se volessi approfondire quest’argomento, ti consiglio di leggere la mia guida sui migliori DNS. Nei capitoli successivi, invece, ti illustrerò nel dettaglio come effettuare la modifica dei DNS di Fastweb, sia sui singoli dispositivi (PC o smartphone e tablet) sia direttamente dal router.

Cambiare DNS Fastweb su PC

cambiare DNS Fastweb da Windows

Se vuoi cambiare i DNS Fastweb su un PC Windows, nei prossimi paragrafi ti indicherò la procedura che dovrai eseguire sia su Windows 10 che sulle versioni precedenti del sistema operativo Microsoft, in base a quella in uso sul tuo computer.

Su Windows 10, avvia il pannello Impostazioni del sistema operativo, tramite la combinazione di tasti Windows+i. In alternativa, fai clic con il tasto destro sul pulsante Start (la bandierina collocata in basso a sinistra nella barra delle applicazioni) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che ti viene mostrato.

A questo punto, raggiungi la sezione Rete e Internet e fai clic sulla dicitura Modifica opzioni scheda. Individua, quindi, il dispositivo di rete attualmente in uso e fai clic con il tasto destro del mouse su di esso, scegliendo poi la voce Proprietà dal menu contestuale.

Sulle versioni precedenti di Windows, invece, fai clic sul pulsante Start e digita, nel campo di ricerca annesso al menu visualizzato, i termini "centro connessioni di rete e condivisione". Fatto ciò, pigia sul primo risultato visualizzato e, nella schermata che ti viene mostrata, clicca sul nome della connessione in uso. Nel riquadro che visualizzi, premi poi il tasto Proprietà.

Adesso, la procedura da seguire è uguale a prescindere dalla versione del sistema operativo usata. Nella nuova schermata che ti viene mostrata, scegli dunque la scheda Rete e individua la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4). Devi semplicemente selezionare questa voce (non rimuovere il segno di spunta) e premere sul tasto Proprietà.

Bene, ci siamo quasi! Nell’altra schermata ti viene mostrata, seleziona la scheda Generale, attiva l’opzione Utilizza i seguenti indirizzi server DNS e digita, negli appositi campi, gli indirizzi DNS del servizio che hai scelto di utilizzare. Conferma poi l’operazione, premendo il pulsante OK in tutte le schermate che hai aperto precedentemente.

Se vuoi approfondire quest’argomento, ti consiglio di leggere alcune mie guide che ho realizzato: quella su come cambiare i DNS su Windows 10 oppure, se hai un PC con sistema operativo più datato, quella su come cambiare i DNS su Windows 7.

Cambiare DNS Fastweb su Mac

Cambiare DNS Fastweb su Mac

Se utilizzi un Mac, puoi cambiare i DNS di Fastweb in maniera altrettanto semplice. Come? Te lo spiego subito. Quello che devi fare è premere sull’icona della mela morsicata che trovi nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, nella barra dei menu di macOS. Fatto ciò, nel menu contestuale, seleziona la voce Preferenze di Sistema, per aprire il pannello delle impostazioni del sistema operativo Apple.

Adesso, seleziona l’icona Rete e, nella nuova schermata che ti viene mostrata, seleziona la voce relativa alla connessione di rete attualmente in uso sul tuo computer (es. Wi-Fi), che puoi trovare sulla barra laterale. Premi, dunque, sul tasto Avanzate (in basso a destra) e scegli la scheda DNS che si trova in alto.

Arrivato a questo punto, fai semplicemente clic sul tasto + e digita gli indirizzi dei server DNS primari e secondari che hai scelto di utilizzare. Quando hai fatto, premi su OK e poi su Applica, in modo da confermare la configurazione appena modificata.

Se vuoi saperne di più su come cambiare i DNS su Mac, quello che ti suggerisco di fare è di consultare tutte le informazioni e i consigli che ti ho dato in questa mia guida dedicata all’argomento.

Cambiare DNS Fastweb su Android

cambiare DNS Fastweb da Android

Possiedi uno smartphone o tablet Android e vorresti cambiare i DNS della rete Wi-Fi di Fastweb? Bene: nei prossimi paragrafi avrai tutte le informazioni che ti servono per procedere in questa direzione.

Per prima cosa, prendi il tuo device e avvia l’app Impostazioni. Fatto ciò, raggiungi le voci Wireless e reti > Wi-Fi e mantieni la pressione del dito sul nome della rete wireless Fastweb alla quale sei connesso.

Fatto ciò, nel riquadro che ti viene mostrato, pigia sulla dicitura Modifica rete e metti un segno di spunta sulla voce Mostra opzioni avanzate. Premi, dunque, sulla dicitura Impostazioni IP e scegli l’opzione Statico, nel riquadro in basso.

Ci siamo quasi: scorri le voci che ti vengono mostrate, fino a individuare quella denominata DNS 1 e DNS 2. Utilizza gli appositi campi di testo per digitare gli indirizzi dei server DNS che vuoi utilizzare e premi poi il tasto Salva. È stato facile, vero?

Nel caso, però, volessi cambiare i DNS della rete dati Fastweb, l’operazione potrebbe essere, per certi versi, un po’ più complessa. A meno che tu non voglia utilizzare delle apposite app, come quella di Cloudflare DNS, che simula il funzionamento delle VPN per modificare i DNS predefiniti con i suoi DNS (anche sulla rete mobile). Per usarla, basta installarla, avviarla e premere sull’apposito pulsante a schermo. Facilissimo!

In alternativa, potresti rivolgerti a delle VPN oppure a delle app dedicate esclusivamente alla modifica dei DNS che, però, potrebbero richiedere i permessi di root per funzionare.

Ti ho spiegato nel dettaglio come procede in questa mia guida dedicata alla modifica dei DNS su Android.

Cambiare DNS Fastweb su iPhone

Cambiare DNS Fastweb su iPhone

Se ti stai chiedendo se puoi cambiare i DNS Fastweb anche su iPhone o iPad, la risposta è affermativa: si tratta di un’operazione fattibile ed è anche abbastanza semplice da mettere in pratica.

Il primo passo da fare è prendere in mano il tuo dispositivo iOS e avviare l’app Impostazioni, che trovi in home screen. Fatto ciò, scegli la voce Wi-Fi nel menu che ti viene mostrato e pigia sul tasto (i), che trovi a fianco del nome della rete wireless FastWeb a cui sei collegato.

A questo punto, digita gli indirizzi dei server DNS nell’apposito campo, indicando prima quello primario e poi quello secondario, separati dalla virgola. Non devi fare altro: i dati verranno memorizzati all’instante e potrai iniziare a usarli immediatamente.

Per quanto riguarda il cambio dei DNS sotto rete 3G/4G, invece, puoi affidarti anche in questo caso all’applicazione di Cloudflare DNS, che simula il funzionamento delle VPN per modificare i DNS predefiniti con i suoi DNS, oppure a un’app di VPN.

Se volessi saperne di più su come effettuare il cambio dei DNS su iPhone o iPad, il mio consiglio è quello di consultare alcune guide che ho trattato su quest’argomento: puoi leggere quella su come velocizzare Internet su iPhone oppure quella su come cambiare i DNS su iPad.

Cambiare DNS Fastweb su modem

cambiare DNS Fastweb da modem

Se desideri cambiare DNS Fastweb, ma non è tua intenzione agire manualmente su ogni singolo dispositivo in tuo possesso, sappi che è possibile effettuare quest’operazione anche direttamente dal modem.

Tieni però presente che, per poter cambiare i DNS Fastweb da modem, è necessario che il dispositivo di rete in tuo possesso non sia stato fornito direttamente da Fastweb. Infatti, generalmente, sui modem forniti dai gestori telefonici non è possibile apportare modifiche particolari, poiché tutti i parametri necessari per poter navigare in rete vengono resi disponibili in automatico dal provider.

Chiarito questo punto, il mio consiglio è quello di acquistare un nuovo router, come quelli di cui ti ho parlato in questa mia guida, e provvedere a sostituirlo a quello che ti è stato dato da Fastweb (assicurandoti che abbia tutte le carte in regola per rimpiazzarlo mantenendo anche le funzionalità di telefonia).

In alternativa, puoi comunque continuare a usare il modem Fastweb e collegare a cascata quello che, invece, hai acquistato. L’una o l’altra scelta sono indifferenti per quanto riguarda la gestione dei server DNS. Puoi trovare l’elenco delle caratteristiche tecniche dei router compatibili con la rete Fastweb a questo link.

Se disponi di un router proprietario, per cambiare i DNS Fastweb, apri il tuo browser Web preferito e collegati all’indirizzo 192.168.0.1 oppure all’indirizzo 192.168.1.1, per accedere al pannello di gestione del dispositivo. Se non riesci ad accedere al pannello di gestione con gli indirizzi indicati, ti suggerisco di consultare la mia guida su come trovare l’indirizzo IP del router.

Fatto ciò, digita il nome utente e la password, per effettuare l’accesso. Se non le hai cambiate, le combinazioni da utilizzare sono quasi sicuramente admin/admin oppure admin/password. Puoi trovare maggiori info al riguardo nella mia guida su come scoprire la password del modem.

Una volta effettuato l’accesso, raggiungi la sezione relativa allo stato della connessione e cerca di individuare le voci Server DNS 1 (o DNS primario) e Server DNS 2 (o DNS secondario). Purtroppo, non posso darti delle indicazioni più precise, poiché i passaggi da compiere variano dal modello e dal produttore del dispositivo di rete che hai acquistato.

Le cifre numeriche che troverai in corrispondenza di tali diciture altro non sono che gli indirizzi dei server DNS utilizzati attualmente dalla tua connessione a Internet. Modifica, quindi, questi valori con gli indirizzi DNS che vuoi utilizzare e conferma, tramite l’apposito tasto, le modifiche apportate.

Tieni conto che, dopo aver provveduto a cambiare i DNS Fastweb, alcuni router potrebbero riavviarsi e la connessine a Internet potrebbe risultare assente per qualche istante.