Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come capire se il PC è spiato

di

Sospetti che i tuoi genitori stiano adoperando dei software per il monitoraggio delle attività che svolgi giornalmente sul tuo PC? Da qualche giorno a questa parte, il tuo computer si comporta in modo strano e temi che qualche forma di malware stia registrando tutte le tue attività per poi inviarle a qualche criminale informatico? Capisco, allora direi che non c'è più tempo da perdere: rimboccati subito le maniche e indaga per scoprire se i tuoi sospetti sono fondati.

Sì, lo so, non sei un esperto di informatica e credi di non essere all'altezza del compito, ma in realtà ti assicuro che ti sbagli… anche perché oggi ci sono io a darti una mano! Se mi dedichi cinque minuti del tuo tempo libero, posso darti delle indicazioni in merito e spiegarti, passo dopo passo, come capire se il PC è spiato: in questo modo, se i tuoi genitori hanno messo sotto sorveglianza il tuo computer o, malauguratamente, sei finito nelle grinfie di qualche cybercriminale, te ne accorgerai e potai correre ai ripari.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Leggi con attenzione le indicazioni che sto per darti, mettile in pratica e preparati a dire addio a spyware, malware e altri software poco "simpatici" presenti sul tuo computer. Stai tranquillo: una manciata di clic e saprai la verità. Incrocio le dita per te affinché le tue ricerche diano esito negativo (segno che nessuno sta spiando le tua attività. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Utilizzare antivirus e antimalware

Windows Defender

Se temi di essere vittima di qualche cybercriminale, puoi capire se il PC è spiato effettuando una scansione completa del sistema usando un buon antivirus e un buon software antimalware: il primo ti permetterà di debellare virus e keylogger (i software che catturano tutti i testi digitati sulla tastiera), il secondo di eliminare altre forme di software malevoli, come gli spyware che tracciano le attività svolte sul computer e le comunicano a terze parti (cioè ai criminali informatici che li hanno progettati).

A differenza di quello che si potrebbe credere, tra i migliori antivirus su piazza ce ne sono molti gratuiti: il primo di questi è Windows Defender, che è incluso "di serie" in tutte le versioni più recenti di Windows. Per utilizzarlo, non devi far altro che cliccare sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cercare "defender" nel menu che si apre e selezionare la voce Windows Defender Security Center dai risultati della ricerca.

Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, seleziona la voce Protezione da virus e minacce, poi quella Analisi avanzata, metti il segno di spunta accanto alla voce Analisi completa e pigia sul bottone Avvia analisi per avviare una scansione completa del PC.

Windows Defender

Se utilizzi una versione più datata di Windows o, per un motivo o l'altro, non vuoi usare Windows Defender, ti consiglio Bitdefender Free, un altro ottimo antivirus gratuito di cui ti ho parlato dettagliatamente in un post dedicato.

Per quanto concerne l'antimalware, ti consiglio Malwarebytes Anti-Malware, che è tra i migliori nel suo genere e può essere utilizzato a costo zero. Ne è disponibile anche una versione a pagamento (39,99 euro/anno con prova gratuita iniziale), che include un modulo di protezione in tempo reale e degli strumenti avanzati per i ransomware: due funzioni che, per il momento, a te non interessano.

Per procedere al download della versione gratuita di Malwarebytes Anti-Malware, collegati al sito ufficiale del programma e clicca prima sul pulsante Download gratuito e poi su quello Scarica subito. A scaricamento completato, avvia il pacchetto d'installazione di Malwarebytes Anti-Malware (mb3-setup-xx.exe ) e, nella finestra che si apre, fai clic prima sul pulsante e poi su Accetta e installa e Fine per completare il setup.

Malwarebytes Anti-Malware

A questo punto, per avviare una scansione antimalware del tuo computer, avvia Malwarebytes Anti-Malware, clicca sul pulsante Inizia subito per accettare l'uso della versione free del programma e seleziona la voce Scansione dalla barra laterale di sinistra.

Dopodiché scegli l'opzione Ricerca elementi nocivi dalla schermata che si apre e pigia sul bottone Avvia scansione per avviare il controllo completo del computer. Se vengono rilevate delle minacce, accetta di metterle in quarantena usando l'apposita funzione di Malwarebytes Anti-Malware. Molto probabilmente, ti verrà chiesto di riavviare il PC per rendere effettivi i cambiamenti.

Malwarebytes Anti-Malware

Per disattivare la protezione del sistema in tempo reale di Malwarebytes Anti-Malware (funzione che, come detto, fa parte della prova della versione a pagamento del software e a te non serve), seleziona la voce Impostazioni dalla barra laterale di sinistra, vai nella scheda Protezione e sposta su OFF tutte le levette presenti nella sezione Protezione in tempo reale. Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti invito a leggere i miei tutorial su come rimuovere malware e su Malwarebytes Anti-Malware in cui troverai informazioni più dettagliate sul funzionamento del programma.

Se hai un Mac, devi sapere che il tuo sistema è meno soggetto al pericolo virus e malware rispetto ai PC Windows, ma non immune. Se vuoi toglierti qualsiasi dubbio relativo alla presenza di software malevoli nel tuo sistema, prova ad effettuare una scansione del computer con Malwarebytes Anti-Malware per Mac: ti ho spiegato come utilizzarlo nel mio tutorial su come pulire il Mac dai virus .

Controllare i programmi installati sul PC

Sospetti che i tuoi genitori abbiano messo il PC sotto controllo per spiare le attività che svolgi online? In questo caso, antivirus e antimalware non ti saranno d'aiuto in quanto a svolgere le attività spionistiche nei tuoi confronti sarebbero software leciti (software per il parental control) e non software malevoli progettati da qualche cybercriminale. Per rilevare la presenza di funzioni per il parental control sul tuo PC, puoi percorrere varie strade: lascia che te le illustri tutte in dettaglio.

Esaminare la lista dei programmi installati sul computer

Programmi installati sul PC

Il primo suggerimento che mi sento di darti, per quanto possa apparire banale, è quello di controllare la lista dei programmi installati sul PC: se tra questi ne rilevi qualcuno dedicato al parental control, allora quasi sicuramente il tuo sistema è sotto controllo.

Tra i software per il parental control più diffusi al momento, ti segnalo Qustodio, Net Nanny e poi le suite per la sicurezza informatica, come ad esempio Kaspersky e Norton Family Premier. Purtroppo elencare tutti i software per il parental control sarebbe impossibile, quindi dovrai andare un po' "a intuito" e magari effettuare una ricerca su Google per i programmi che ritieni sospetti (in modo da scoprire esattamente la loro "identità").

Fatte queste doverose premesse, direi di passare all'azione! Per controllare la lista dei programmi installati su un PC equipaggiato con Windows 10, pigia sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), clicca sull'icona dell'ingranaggio presente sul lato sinistro del menu che si apre, in modo da accedere al menu delle impostazioni, e seleziona la voce App dalla finestra che viene visualizzata sullo schermo. Se rilevi qualche applicazione sospetta, puoi disinstallarla dal computer facendo clic sul suo nome, poi sul pulsante Disinstalla per due volte consecutive e seguendo la procedura guidata che ti viene proposta a schermo (solitamente basta cliccare sempre su Avanti/Next). Per approfondimenti, leggi il mio tutorial su come disinstallare un programma dal PC.

Se, invece, utilizzi una versione più datata di Windows (es. Windows 7), puoi visualizzare la lista dei programmi installati sul PC andando nel pannello di controllo (tramite l'apposita voce presente nel menu Start) e cliccando sulla voce Disinstalla un programma che si trova in basso a sinistra. Se rilevi qualche programma sospetto, puoi disinstallarlo dal PC facendo clic sul suo nome, poi sul pulsante Disinstalla/Cambia che si trova in alto e seguendo la procedura guidata che ti viene proposta a schermo (di solito basta cliccare sempre su Avanti/Next).

Su Mac, puoi accedere alla lista completa delle applicazioni installate sul PC aprendo il Finder (l'icona del volto sorridente che si trova sulla barra Dock) e selezionando la voce Applicazioni dal menu Vai (in alto): in questo modo aprirai la cartella Applicazioni, dove sono conservati tutti i programmi installati sul computer. Per disinstallare eventuali applicazioni sospette, ti dovrebbe bastare trascinarle nel Cestino, anche se in alcuni casi sono necessarie procedure un po' più avanzate. Per maggiori dettagli al riguardo, ti invito a leggere il mio tutorial su come disinstallare applicazioni Mac.

Controllare la lista dei programmi impostati per l'avvio automatico

Avvio automatico

I programmi per il parental control vengono eseguiti automaticamente ad ogni accensione del PC. Un modo rapido per rilevarne la presenza, dunque, è controllare la lista dei programmi impostati per l'avvio automatico con Windows o macOS. Per scoprire quali sono i programmi impostati per l'avvio automatico sul tuo computer, segui questi semplici passaggi.

  • Se usi Windows 10/8.x, fai clic destro sulla barra delle applicazioni e seleziona la voce Gestione attività dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sulla voce Più dettagli che si trova in basso a sinistra per visualizzare tutte le schede dell'utility Gestione attività (se necessario), seleziona la scheda Avvio e il gioco è fatto. Se rilevi qualche elemento sospetto, puoi bloccarlo selezionandolo e poi cliccando sul pulsante Disabilita che si trova in basso a destra.
  • Se usi una versione precedente di Windows, richiama il pannello Esegui… premendo la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera del PC, dai il comando msconfig, premi Invio e seleziona la scheda Avvio dalla finestra che si apre. Se rilevi degli elementi sospetti, puoi impedirne l'esecuzione automatica rimuovendo il segno di spunta dai loro nomi e poi cliccando sul pulsante OK.
  • Se usi un Mac, recati in Preferenze di sistema (l'icona dell'ingranaggio che si trova sulla barra Dock), vai su Utenti e gruppi, seleziona il tuo account utente dalla barra laterale di sinistra e clicca sulla scheda Elementi login. Se rilevi qualche elemento sospetto, puoi rimuoverlo dall'esecuzione automatica selezionando il suo nome e poi pigiando sul pulsante [-].

Seguendo questa procedura, oltre ai programmi per il parental control, potresti riuscire a "scovare" anche spyware e altri programmi malevoli che magari sono sfuggiti ai tuoi software per la sicurezza informatica (per scoprire l'identità di un processo sospetto, effettua una ricerca su Google).

Controllare i processi in esecuzione

Processi in esecuzione

Se non sei proprio alle primissime armi con il mondo tecnologico e sai riconoscere i processi in esecuzione sul computer (quindi sai distinguere i processi normalmente in esecuzione da quelli che potrebbero tradire la presenza di software indesiderati), puoi provare a "scovare" eventuali programmi per il parental control installati sul tuo PC usando il task manager di Windows o macOS. La procedura da seguire è semplicissima.

  • Se usi Windows, fai clic destro sulla barra delle applicazioni e seleziona la voce Gestione attività dal menu che compare. Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, pigia sulla voce Più dettagli che si trova in basso a sinistra (per visualizzare tutte le schede dell'utility Gestione attività, se necessario) e seleziona la scheda Dettagli.
  • Se usi un Mac, accedi al Launchpad (l'icona del razzo che si trova sulla barra Dock) e apri l'utility Monitoraggio attività che si trova nella cartella Altro. Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, seleziona la scheda CPU o la scheda Memoria, a seconda se vuoi visualizzare i processi in esecuzione sul computer in base alla quantità di CPU o memoria consumata.

Se hai dei dubbi circa la reale identità di un processo, cerca il suo nome su Google. Seguendo questa procedura, oltre ai programmi per il parental control, potresti riuscire a "scovare" anche dei malware.

Controllare le impostazioni del parental control

Parental control

Windows e macOS offrono entrambi delle funzioni per il parental control che consentono di limitare e monitorare le attività dei minori sul computer. Se tu hai il sospetto che i tuoi genitori abbiano attivato questo genere di funzionalità sul computer che stai utilizzando, puoi provare ad accedere al pannello di controllo di Windows o alle Preferenze di sistema di macOS e a controllare le impostazioni del parental control.

Se utilizzi un PC equipaggiato con Windows 10, puoi controllare le impostazioni relative al parental control pigiando sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cercando "defender" nel menu che si apre e selezionando la voce Windows Defender Security Center dai risultati della ricerca. Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, seleziona l'icona con i tre omini collocata sulla sinistra e ti ritroverai al cospetto delle impostazioni relative al controllo genitoriale.

Inoltre, ti segnalo che collegandoti a questa pagina del sito di Microsoft ed effettuando l'accesso con l'account Microsoft dell'amministratore del PC (nel tuo caso, uno dei tuoi genitori), potrai visualizzare e modificare alcune impostazioni relative al parental control, come quella per limitare l'orario di utilizzo del PC di cui ti ho parlato nel mio tutorial su come limitare l’orario di utilizzo di un computer.

Se utilizzi un Mac, puoi controllare le impostazioni relative al parental control aprendo Preferenze di sistema (l'icona dell'ingranaggio che si trova sulla barra Dock) e selezionando la voce Controlli parentali dalla finestra che si apre. Dopodiché, per attivare la modifica delle impostazioni, devi cliccare sull'icona del lucchetto collocata in basso a sinistra e inserire la password di amministrazione del Mac.

Nota: come facilmente intuibile, se stai usando un account utente soggetto al parental control, non potrai modificare le impostazioni del controllo genitoriale impostate dai tuoi genitori sul PC. Per compiere quest'operazione, dovresti riuscire ad accedere a Windows o macOS usando degli account utente con privilegi di amministrazione.

Controllare le connessioni in uscita

Keylogger, spyware e altri software con finalità spionistiche (compresi alcuni programmi legittimi per il parental control) comunicano con l'esterno per inviare a utenti che si trovano in remoto le informazioni raccolte sul PC in uso. Per scovare la loro attività, puoi avvalerti di alcuni firewall che inviano notifiche quando un software in esecuzione sul computer tenta di comunicare con l'esterno.

Windows

WFN

Se utilizzi un PC Windows, puoi ottenere delle notifiche relative alle comunicazioni con l'esterno dei software in esecuzione sul computer usando Windows Firewall Notifier: un componente gratuito che amplia le funzioni del firewall incluso "di serie" in Windows.

Per scaricare Windows Firewall Notifier sul tuo PC, collegati alla pagina Github che lo ospita e clicca sul primo link di download (es. WFNV20BETA3.zip). Al termine dello scaricamento, apri il pacchetto zip che contiene il programma, estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia l'eseguibile WFN.exe.

Nella finestra che si apre, clicca prima sulla voce Ulteriori informazioni e poi su Esegui comunque e per bypassare l'avviso di Smart Screen e avviare WFN (Windows Firewall Notifier è un'applicazione non certificata, quindi Windows tende a bloccarla in maniera preventiva).

A questo punto, seleziona la voce Firewall settings dalla barra laterale di sinistra, sposta su ON la levetta relativa all'opzione Block and prompt nel menu Outbound e pigia sul pulsante Apply collocato in alto. Dopodiché seleziona la voce Options dalla barra laterale di sinistra, clicca sul pulsante Click here to test e bypassa nuovamente l'avviso dello Smart Screen di Windows per testare (e attivare) le notifiche di WFN per le connessioni in uscita.

macOS

Little Snitch

Se utilizzi un Mac, puoi controllare (ed eventualmente bloccare) le comunicazioni verso l'esterno dei programmi installati sul tuo computer usando Little Snitch: un piccolo quanto potente firewall che permette di aumentare in pochi passi il livello di sicurezza e privacy di macOS. Little Snitch è a pagamento (costa 45 euro), ma è possibile provarlo gratis per 30 giorni (con interruzioni ogni 3 ore) scaricando la sua versione trial.

Per scaricare la versione di prova di Little Snitch, collegati al sito ufficiale del programma e clicca prima sul pulsante Download Free Trial e poi su Download. A scaricamento completato, apri il pacchetto dmg di Little Snitch e avvia l'eseguibile Little Snitch Installer presente al suo interno e clicca in sequenza sui pulsanti Apri, Continue, Continue e Accept.

Digita, quindi, la password di amministrazione del Mac, dai Invio, pigia sul pulsante Apri le preferenze Sicurezza, poi su Consenti (nella finestra di Preferenze di sistema) e concludi il setup facendo clic prima sul bottone Open Security & Privacy Preferences… e poi su Restart now. Il sistema verrà riavviato.

Al nuovo accesso a macOS, segui il tutorial iniziale di Little Snitch e imposta la Alert mode, in modo da essere avvisato quando un programma tenterà di comunicare con l'esterno.

Nota: in caso di ripensamenti, per disinstallare Little Snitch, apri nuovamente il pacchetto dmg che conteneva il programma, avvia l'eseguibile Little Snitch Uninstaller e clicca in sequenza su Apri, Continue e Continue. Digita, quindi, la password di amministrazione del Mac, dai Invio e pigia sul pulsante Restart now per riavviare il Mac per completare la procedura.