Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrare lo schermo dell’iPhone

di

Hai bisogno di registrare lo schermo dell’iPhone ma non riesci a capire come compiere l’operazione in questione? Beh, direi che per tua grande fortuna sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto. Con questo mio tutorial di oggi desideravo infatti indicarti proprio gli strumenti da adoperare per filmare tutto quello che passa sullo schermo del tuo smartphone a marchio Apple e come potertene servire.

Ti anticipo già che la cosa è fattibile usando una funzione predefinita di iOS, tramite delle app ad hoc, ma anche collegando l’iPhone al computer, in modo da “proiettare” lo schermo del “melafonino” sul desktop e usando dei software per Windows e macOS adibiti allo scopo. Devi solo scegliere il metodo che si confà maggiormente alle tue preferenze, in base, chiaramente, anche agli strumenti in tuo possesso.

Allora? Che ne direi di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di passare all’azione? Sì? Grandioso! Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi un po’ di tempo libero solo per te e concentrati sulla lettura di quanto riportato qui sotto. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto di ciò che avrai appreso, oltre che, ovviamente, di essere riuscito nel tuo intento.

Indice

Come registrare lo schermo e l’audio dell’iPhone

Tanto per cominciare, andiamo a scoprire come registrare lo schermo e l’audio dell’iPhone agendo direttamente dal “melafonino”. Qui sotto trovi indicato come procedere usando la funzione predefinita di iOS e delle app di terze parti. Non è difficile, non preoccuparti.

Registrazione schermo

Registrazione schermo iOS

La prima soluzione che voglio consigliarti di adoperare per registrare lo schermo dell’iPhone è la funzione predefinita di iOS per compiere la suddetta operazione, la quale è denominata Registrazione schermo. È disponibile su tutti gli iPhone aggiornati con iOS 11 e versioni successive e permette di registrare qualsiasi cosa viene visualizzata sul display dello smartphone, anche con audio, sia interno che proveniente dall’esterno.

Per potertene servire, ciò che devi fare altro non è che richiamare il Centro di Controllo, effettuando uno swipe dall’alto verso il basso dall’angolo in alto a destra (se hai un iPhone con Face ID) oppure eseguendo uno swipe dal basso verso l’alto partendo dal centro (se hai un iPhone con Touch ID) e premere il pulsante Rec.

Tieni presente che per impostazione predefinita le registrazioni vengono eseguite senza audio. Se però desideri registrare lo schermo dell’iPhone con audio, prima di avviare la registrazione effettua un tap prolungato sul pulsante Rec nel Centro di Controllo di iOS e premi sull’icona del microfono in basso, così che da grigia diventi colorata e che in sua corrispondenza risulti visibile la dicitura Microfono attivo.

Una volta abilitata la funzione per registrare lo schermo, partirà un breve conto alla rovescia in corrispondenza del pulsante precedentemente premuto nel Centro di Controllo, dopodiché questo diventerà colorato e la registrazione del display del tuo iPhone verrà avviata.

Esci quindi dal Centro di Controllo ed effettua tutte le operazioni che intendi compiere durante la registrazione. Nel frattempo, nella parte superiore dello schermo vedrai comparire un indicatore rosso che, per l’appunto, sta a segnalare il fatto che è in corso la registrazione di quel che accade sul display del tuo cellulare Apple.

Quando poi lo riterrai opportuno, per interrompere la registrazione non dovrai far altro che richiamare il Centro di Controllo e premere ancora sul pulsante Rec in esso presente. In alternativa, seleziona l’indicatore rosso comparso nella parte in alto del display e sfiora la voce Interrompi che trovi nel menu che si apre. Tieni presente che, oltre che così come ti ho appena indicato, la registrazione dello schermo viene interrotta anche quando il display dell’iPhone si blocca.

Troverai le tue registrazioni nell’app Foto di iOS, per l’esattezza nell’album Video, a cui puoi anche accedere subito “al volo” facendo tap sull’apposita notifica che ti viene mostrata nella parte in alto del display a registrazione conclusa oppure selezionando l’icona dell’applicazione (quella con lo sfondo bianco e il fiore multicolore) nella home screen e/o nella Libreria app. Le registrazioni vengono salvate in formato MP4.

Non sei riuscito a trovare il pulsante per avviare la registrazione dello schermo nel Centro di Controllo? Beh, evidentemente devi ancora aggiungerlo. Per riuscirci, recati nella home screen e/o nella Libreria app di iOS, fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) e sulla voce Centro di Controllo, dopodiché individua la sezione Ulteriori controlli e premi sul pulsante (+) posto accanto alla dicitura Registrazione schermo.

Go Record

Go Record

Se la funzione predefinita di iOS non ti soddisfa, puoi valutare di registrare lo schermo dell’iPhone rivolgendoti a delle app di terze parti, come nel caso di Go Record. Permette di eseguire la registrazione di quanto visualizzato sul display dell’iPhone usando la funzione predefinita, ma offre anche diverse funzioni avanzate, come la possibilità di inserire il proprio volto nelle registrazioni. Di base è gratis, ma propone acquisiti in-app (al costo di 4,99 euro) per sbloccare funzioni extra.

Per scaricare e installare Go Record sul tuo iPhone, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app oppure sfiora il pulsante Apri visibile nella schermata corrente.

Ora che visualizzi la schermata principale di Go Record, segui il breve tutorial introduttivo proposto, scegli se abilitare o meno la ricezione delle notifiche, declina l’invito a passare alla versione a pagamento e premi sul pulsante Start Recording che trovi in alto a destra, dopodiché regola le impostazioni relative al microfono e procedi con la registrazione dello schermo come ti ho spiegato nel passo precedente.

A registrazione conclusa, troverai il video ottenuto nella schermata principale di Go Record e facendo tap sulla relativa anteprima potrai intervenire su di esso mediante l’editor integrato, tagliandolo, ruotandolo, regolando il volume e la velocità di riproduzione. Per usare la videocamera frontale dell’iPhone e per aggiungere dei commenti audio devi invece premere sui pulsanti Face Cam e Commentary.

Altre app per registrare lo schermo e l’audio dell’iPhone

Registrare schermo iPhone

Oltre alle soluzioni che ti ho già suggerito, puoi andare a registrare lo schermo dell’iPhone 11, puoi registrare lo schermo dell’iPhone 6 o di qualsiasi altro modello di smartphone Apple tramite le altre app che trovi nell’elenco qui sotto.

  • Registra Schermo Registrazione — come facilmente intuibile dal nome stesso, si tratta di un’app che permette di registrare lo schermo dell’iPhone Di base è gratis, ma applica un watermark alle registrazioni e presenta banner pubblicitari che si possono rimuovere effettuando acquisti in-app (al costo base di 1,99 euro/mese).
  • Record it! — app che permette di registrare lo schermo dell’iPhone per mostrare ad altri procedure dettagliate sui giochi, demo video e video di formazione. A registrazione avvenuta è poi possibile aggiungere reazioni ai filmati con commenti audio per migliorare ulteriormente i contenuti realizzati. Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (al prezzo di 4,99 euro) per sbloccare tutte le funzioni disponibili.

Come registrare lo schermo dell’iPhone da computer

È altresì possibile registrare lo schermo dell’iPhone da computer, proiettando lo schermo dello smartphone sul desktop e procedendo da lì. Per riuscirci, ti basta usare dei software ad hoc, come quelli di cui ho provveduto a parlarti qui sotto.

TeamViewer (Windows/macOS/Linux)

TeamViewer

Il primo programma che ti consiglio di adoperare se vuoi registrare lo schermo dell’iPhone agendo da computer è TeamViewer. Si tratta di un famoso software per il controllo remoto di PC e dispositivi portatili, fruibile su Windows, macOS e Linux. Tra le varie funzioni offerte ne include anche alcune per “filmare” lo schermo dei device controllati. Si può usare gratis, ma solo per uso privato e non commerciale.

Per scaricare TeamViewer sul tuo computer, recati sul relativo sito Internet, fai clic sul pulsante Download gratuito che si trova in alto e attendi che il download venga portato a termine.

Successivamente, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, seleziona la voce Installa con le impostazioni predefinite, dopodiché fai clic sui pulsanti Accetta — avanti e su quello . In seguito, spunta la casella accanto alla voce Accetto l’EULA e il DPA e premi sul tasto Continua.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sull’icona dell’installer di TeamViewer. Nella finestra visualizzata, spunta la casella per accettare il contratto di licenza del programma e clicca sui pulsanti Continue, Continua e Installa. Digita, dunque, la password del tuo account su Mac, clicca sui bottoni Installa e Chiudi, scegli l’opzione Desidero utilizzare la versione gratuita per uso personale e, in conclusione, premi sui bottoni Continua e Fine. Nella finestra del programma che ti viene mostrata, fai clic sui pulsanti per concedere a TeamViewer le autorizzazioni richieste.

Adesso, devi preoccuparti di effettuare il download e l’installazione dell’app TeamViewer QuickSupport sul tuo iPhone, prelevandola dalla relativa sezione dell’App Store, in quanto è indispensabile per eseguire il mirroring dello schermo del dispositivo sul computer In seguito, avvia l’app, premi sul pulsante Accetta e continua, decidi se ricevere o meno le notifiche e prendi nota del numero sotto la dicitura Il Tuo ID.

A questo punto, spostati sul computer, digita il numero appuntato in precedenza nella casella Inserisci ID Interlocutore nella finestra di TeamViewer che intanto è comparsa sullo schermo e fai clic sul bottone Connetti. Ora, spostati nuovamente sullo smartphone e premi sui pulsanti visibili su di esso, in modo da accettare la connessione con il PC.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, dovresti essere in grado di visualizzare lo schermo del tuo iPhone sul computer. Per registrarlo, verifica che nella finestra di TeamViewer sul PC sia selezionata la scheda Condivisione schermata (altrimenti provvedi tu), dopodiché clicca sull’icona con il quadrato e la freccia nell’angolo in alto a destra dell’area tramite cui puoi vedere lo schermo del tuo dispositivo mobile, quindi sul menu File & Extra nella schermata successiva e seleziona l’opzione Inizia registrazione sessione.

Quando necessario, potrai mettere in pausa la registrazione cliccando sull’icona con il pallino rosso intermittente presente in alto e selezionando il comando Pausa, mentre per interromperla del tutto ti basterà cliccare sul bottone Arresta e salva e specificare la posizione in cui vuoi salvare il file finale e il nome che intendi assegnargli.

Ti faccio notare che il filmato ottenuto viene salvato come sessione di TeamViewer. Per riprodurlo e/o convertirlo, clicca sul menu Extra nella parte in alto a sinistra della schermata principale di TeamViewer, sulla voce Riproduci o converti la sessione registrata e seleziona il file ottenuto in precedenza. Serviti, dunque, del player visibile sullo schermo per visualizzare il filmato, mentre per convertirlo fai clic sul bottone Converti. Maggiori info qui.

QuickTime Player (macOS)

QuickTime Player

Se hai un Mac, puoi registrare lo schermo dell’iPhone in maniera incredibilmente semplice, in quanto il software di cui hai bisogno è già incluso in macOS. Mi riferisco a QuickTime Player, il player video predefinito del sistema operativo dei computer Apple che, forse non tutti lo sanno, mette a disposizione degli utenti anche una feature per compiere l’operazione oggetto di questa guida.

Per potertene servire, provvedi innanzitutto a collegare l’iPhone al Mac utilizzando il relativo cavo di alimentazione, dopodiché seleziona l’icona del Launchpad (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock e fai clic sull’icona di QuickTime Player (quella con la “Q”) presente nella cartella Altro della schermata che ti viene mostrata.

In seguito, fai clic sul menu File che si trova in alto a sinistra e seleziona la voce Nuova registrazione filmato da quest’ultimo. Adesso, clicca sulla freccia collocata accanto al pulsante Rec nella finestra che si apre e seleziona la voce iPhone dal menu Videocamera e lo schermo del “melafonino” verrà proiettato sulla Scrivania di maOS.

Decidi poi se nella registrazione vuoi includere anche la tua voce oppure solo i suoni dell’iPhone, cliccando sulla freccia collocata accanto al pulsante Rec nella finestra di QuickTime, individuando il menu Microfono e selezionando da quest’ultimo l’opzione Microfono interno oppure quella iPhone di [tuo nome]. Regola inoltre la barra audio adiacente se vuoi registrare anche i suoni del computer.

Missione compiuta! Ora non ti resta che premere sul pulsante Rec per dare il via alla tua registrazione. A operazione completata, clicca sul pulsante Stop per fermare le “riprese” e salva il video selezionando l’opzione che più preferisci cliccando sul menu File e sulla voce Esporta ad esso annesso. Puoi scegliere di esportare il filmato in risoluzione 1080p, in 720p, in una versione ottimizzata per iPad/iPhone e così via.

Altri programmi per registrare lo schermo dell’iPhone da computer

Registrare schermo iPhone

In alternativa alle soluzioni per registrare lo schermo dell’iPhone da computer che ti ho già segnalato, puoi valutare di adoperare gli altri programmi che trovi nel seguente elenco.

  • Reflector (Windows/macOS) — è senza dubbio alcuno uno dei migliori software per registrare lo schermo dell’iPhone da computer, che è in grado di trasformare quest’ultimo in un ricevitore AirPlay. Ciò significa che riesce a “captare” quello che succede sullo schermo dell’iPhone e lo proietta sullo schermo del PC, per poi eventualmente registrarlo, in modalità wireless. Oltre a consentire la visualizzazione e la registrazione dello schermo dell’iPhone con AirPlay, Reflector funge anche da ricevitore Google Cast per Android, ma di questo parleremo in altre occasioni. Ora torniamo in tema con il post di oggi. È a pagamento (presenta prezzi a partire da 22,07 euro), ma è disponibile in una versione di prova gratuita della durata di 7 giorni. Maggiori info qui.
  • AirServer (Windows/macOS) — programma che permette di registrare lo schermo di iPhone e iPad in modalità wireless, oltre che di effettuare lo streaming di contenuti multimediali sul computer ed eseguire varie altre operazioni. Supporta anche Google Cast e Miracast. È a pagamento (presenta prezzi a partire da 6,99 euro), ma si può provare gratis per 30 giorni.
  • ApowerMirror (Windows/macOS) — è un software fruibile sia su Windows che su macOS che permette di duplicare lo schermo dello smartphone sul computer, supportando lo streaming di video, foto e altri file multimediali e di eseguirne la registrazione. Permette anche di effettuare la cattura di screenshot. È gratis, ma per sbloccare tutte le funzioni disponibili occorre passare alla versione a pagamento (con prezzi a partire da 29,90 euro/mese).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.