Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come espandere la memoria dell’iPhone

di

Ti sei fatto prendere la mano. Hai visto quanto era facile trasferire i dati dal computer all’iPhone e non hai pensato che a furia di copiare canzoni, video e podcast sul tuo “melafonino” la memoria del dispositivo si sarebbe esaurita nel giro di pochissimi giorni: cosa che è accaduta puntualmente, proprio ora, e alla quale non sai come rimediare.

Sai? La cosa non mi sorprende affatto. A differenza di molti terminali Android o Windows Phone, l’iPhone non consente di archiviare i dati sulle microSD. Questo significa che si ha a disposizione solo la capacità di storage del telefono (che può essere di 16, 32, 64, 128 o 256 GB a seconda del modello di “melafonino” acquistato) e bisogna imparare a conviverci nel migliore dei modi. Bisogna quindi gestire in maniera intelligente i propri dati, bisogna cancellare le applicazioni superflue e bisogna imparare a sfruttare i servizi di cloud storage: tutte cose di cui voglio parlarti oggi.

Ad essere sinceri esistono anche dei dispositivi che fungono da memoria esterna per gli iPhone, ma purtroppo non sono comodi o versatili come le microSD che si possono usare, talvolta anche come memoria principale, sui dispositivi Android. Vuoi saperne di più? Bene, allora prenditi qualche minuto di tempo libero e scopri come espandere la memoria dell’iPhone grazie ai suggerimenti che sto per darti.

Utilizzare unità di archiviazione esterne

Sebbene non sia possibile espandere la memoria dell’iPhone con delle microSD come avviene su Android o Windows Phone, in commercio ci sono dei praticissimi gadget tecnologici che possono fungere da unità di memorizzazione esterna e/o possono condividere con l’iPhone i file presenti su microSD e chiavette USB. Eccone alcuni che potrebbero fare al caso tuo.

Chiavette USB/Lightning per iPhone

Come espandere la memoria dell’iPhone

Negli ultimi mesi c’è stato un gran fiorire di chiavette USB per iPhone. Si tratta di pen drive particolari che hanno un connettore Lightning da un lato e un connettore USB dall’altra. Sono disponibili in vari tagli di memoria, vari prezzi, e grazie a delle apposite app da installare su iOS, consentono di copiare vari tipi di file da e verso l’iPhone.

Come facilmente intuibile, queste chiavette sono compatibili con tutti gli iDevice dotati di ingresso Lightning: iPhone 5 e successivi, iPhone 6 Plus e successivi, iPhone SE, iPad 4 e successivi, iPad Pro, iPad Air e successivi, iPad Mini e successivi e iPod touch 5 e successivi. Eccone alcune fra quelle che attualmente offrono il rapporto qualità-prezzo migliore.

Lexar JumpDrive M20i Lightning/USB 3.0 Flash Drive, 16 GB - LJDM20MI-1...
Amazon.it: 24,56 €Compra ora
HooToo Flash Drive iPhone 32G [MFi certificato] Memoria USB 3.0 a Supe...
Amazon.it: 45,99 € 35,99 €Compra ora
UGREEN Memoria USB per iPhone e iPad, 32GB [MFI Certificato] Pen Drive...
Amazon.it: 47,00 € 35,99 €Compra ora
RAVPower Flash Drive iPhone 64G (MFi certificato) Cavo Lightning iPhon...
Amazon.it: 69,99 € 59,99 €Compra ora
Leef iBridge Pendrive USB e Connettore Lightning, 32 GB, Espansione di...
Amazon.it: 79,00 € 72,99 €Compra ora

File hub portatili

Come espandere la memoria dell’iPhone

Un’altra categoria di prodotti che potrebbe interessarti è quella dei file hub portatili. Si tratta di dispositivi molto compatti che possono fungere da ripetitori di reti Wi-Fi, access point per trasformare le reti cablate in reti Wi-Fi e, soprattutto, da hard disk wireless per accedere ai file ospitati su microSD e chiavette USB direttamente da iPhone (e chiaramente non solo da iPhone). Talvolta fungono anche da batteria esterna per ricaricare smartphone e tablet. Ce ne sono diversi ai quali puoi rivolgerti, tutti con prezzi abbastanza abbordabili. Scegli quello che ti sembra più adatto alle tue esigenze.

FileHub RAVPower Router Wifi Portatile, Ripetitore Wifi, Lettore per S...
Amazon.it: 54,99 € 41,99 €Compra ora

Liberare spazio su iPhone

Messi da parte i dispositivi esterni, la maniera più efficace per espandere la memoria dell’iPhone è cancellare i dati superflui salvati sul dispositivo. Mi riferisco in particolar modo ad applicazioni, video e foto, che sono quelli che occupano più spazio. Vediamo subito come agire!

Disinstallare le applicazioni più “pesanti”

Per scoprire quali sono le app che occupano il maggior quantitativo di spazio sul tuo iPhone, recati nelle Impostazioni  di iOS (pigiando sull’icona dell’ingranaggio che trovi in home screen), seleziona la voce Generali dal menu che si apre e vai prima su Spazio sul dispositivo e su iCloud e poi su Gestisci spazio, sotto la dicitura Spazio dispositivo.

Come espandere la memoria dell’iPhone

A questo punto, dovresti essere di fronte all’elenco di tutte le app installate sul tuo telefono, da quella che occupa il maggior quantitativo di spazio a quella che ne occupa di meno. Per eliminarne una che ritieni superflua, seleziona il suo nome e pigia sul pulsante Elimina app presente nella schermata che si apre. Ci vogliono pochissimi istanti.

Cancellare i dati delle app

Alcune applicazioni, come ad esempio Safari e Facebook, includono dei file di cache e dei file temporanei che con l’andar del tempo finiscono con l’occupare molto spazio sulla memoria dell’iPhone. Vediamo subito come cancellarli per liberare spazio su iPhone.

Per cancellare i dati di Safari, recati nel menu Impostazioni > Safari > Cancella dati siti Web e cronologia di iOS e pigia sul pulsante Cancella dati e cronologia per due volte consecutive. Attenzione: facendo in questo modo verrà cancellata non solo la cache, ma anche la lista dei siti che hai visitato di recente. Inoltre, i dati di navigazione non verranno cancellati solo sull’iPhone, ma anche sugli altri dispositivi connessi al tuo account iCloud: Mac, iPad e così via.

Come espandere la memoria dell'iPhone

Altri dati di Safari che possono occupare molto spazio sulla memoria dell’iPhone sono quelli relativi all’elenco di lettura non in linea, cioè la lista di link che si salvano nell’elenco lettura del browser. Se vuoi cancellare i file di cache (immagini, pagine Web ecc.) dell’elenco lettura di Safari, recati nel menu Impostazioni > Generali > Spazio sul dispositivo e su iCloud, pigia sulla voce Gestisci spazio presente sotto la dicitura Spazio dispositivo e scegli Safari dall’elenco delle applicazioni installate sull’iPhone.

Nella schermata che si apre, pigia sul bottone Modifica collocato in alto a destra, seleziona il simbolo (-) che compare accanto alla voce Elenco di lettura non in linea e premi il pulsante Elimina che viene visualizzato sulla destra. I link presenti nell’elenco lettura di Safari non verranno cancellati.

Come espandere la memoria dell'iPhone

Per quanto riguarda Facebook e altre applicazioni social (che sono quelle che tendono ad accumulare il maggior quantitativo di file temporanei), purtroppo per cancellare i file di cache bisogna usare le “maniere forti”; bisogna cioè disinstallare le applicazioni dall’iPhone e reinstallarle dall’App Store. Solo così si può “ripulire” il loro contenuto.

Un’altra operazione che ti consiglio di compiere è collegare l’iPhone al computer, avviare iTunes e sfruttare la funzione Condivisione file di quest’ultimo per cancellare i file superflui presenti all’interno delle applicazioni. Molte applicazioni, infatti, come ad esempio i player video e i download manager, tendono ad accumulare file che si copiano sulla memoria dell’iPhone o si scaricano da Internet e poi ci si dimentica di cancellare.

Per sfruttare la funzione “Condivisione file” di iTunes, collega il telefono al computer, avvia iTunes e seleziona l’icona dell’iPhone dal menu collocato in alto a sinistra. Dopodiché seleziona la voce App dalla barra laterale del programma, scorri la schermata che si apre fino a raggiungere il riquadro Condivisone file e clicca sulle icone di tutte le app presenti in esso. Quando trovi dei file superflui da cancellare, clicca sulle loro icone e premi il tasto Canc o Backspace sulla tastiera del computer per eliminarli.

Come espandere la memoria dell’iPhone

Organizzare foto, video e musica

Per quanto riguarda le foto e i video, assicurati di salvare tutti i tuoi scatti e le tue riprese sul computer (se non sai come si fa, leggi il mio tutorial su come importare foto da iPhone) e procedi alla cancellazione dei contenuti che non ritieni indispensabili, cioè che non vuoi portare sempre con te.

Per cancellare un video o un’immagine dalla memoria dell’iPhone, apri la app Foto di iOS, seleziona la scheda Album, vai nell’archivio con tutte le foto presenti sul dispositivo e pigia sul pulsante Seleziona che si trova in alto a destra. Metti quindi il segno di spunta accanto agli elementi che desideri eliminare e pigia sull’icona del cestino che si trova in basso a destra per completare l’operazione.

A cancellazione effettuata, vai nell’album Eliminati di recente della app Foto (una sorta di cestino in cui vengono archiviati temporaneamente foto e video cancellati) ed elimina i file anche da lì. Se qualche passaggio non ti è chiaro, consulta la mia guida su come eliminare foto da iPhone in cui mi sono occupato in maniera più specifica dell’argomento.

Come espandere la memoria dell'iPhone

Un altro modo molto efficace per ridurre lo spazio occupato dalle foto e dai video su iPhone è attivare la Libreria foto di iCloud usufruendo della sua funzione per l’ottimizzazione dello spazio. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, la Libreria foto di iCloud è un servizio di Apple che archivia automaticamente le foto e i video realizzati con l’iPhone online e mantiene sul “melafonino” solo delle versioni ottimizzate di questi ultimi (in modo da scaricare offline le versioni in alta qualità solo quando se ne ha veramente bisogno). Il servizio è completamente gratuito ma per utilizzarlo è quasi obbligatorio sottoscrivere un piano a pagamento di iCloud Drive. Per saperne di più, leggi il mio post su come archiviare le foto su iCloud.

In alternativa, se non vuoi spendere soldi per sottoscrivere uno dei piani a pagamento di iCloud Drive, puoi archiviare le tue foto e i tuoi video sul cloud con Google Foto. Si tratta di un servizio di Google che permette di archiviare foto e video su Google Drive in maniera totalmente gratuita senza limiti di spazio (a patto che le foto non abbiano una risoluzione superiore ai 16MP e i video non abbiano una risoluzione superiore ai 1080p). Non è integrato nel sistema come la Libreria foto di iCloud ma è davvero ottimo.

Come espandere la memoria dell'iPhone

Non dimenticarti, poi, della musica. Se hai copiato per intero la libreria di iTunes sul “melafonino” puoi rivedere le tue impostazioni e fare in modo che sul telefono vengano trasferite solo le canzoni che realmente ti interessano. Se vuoi sapere come si fa, leggi la mia guida su come trasferire musica da PC a iPhone e metti in pratica i consigli presenti in essa.

Inoltre, se vuoi un consiglio, prova ad abbonarti a un servizio di streaming musicale e alleggerisci la libreria multimediale del tuo iPhone grazie alle “magie” del cloud. Fra i migliori servizi di streaming musicale disponibili attualmente ti segnalo Spotify e Apple Music, che costano entrambi 9,99 euro/mese (oppure 14,99 euro/mese per il piano famiglia che supporta fino a 6 utenti) dopo il primo mese di prova gratuita e permettono di avere la propria libreria musicale sempre sincronizzata su vari device.

Come espandere la memoria dell'iPhone

Lo stesso discorso della musica, vale anche per film e serie TV. Anziché scaricare GB e GB di video sul tuo iPhone, scarica una delle tantissime app che permettono di guardare film e serie TV in streaming e sfrutta quelle per guardare i tuoi contenuti preferiti senza occupare la memoria del dispositivo.

Utilizzare i servizi di cloud storage

Visto che di spazio non ce n’è mai abbastanza, lascia che in conclusione ti consigli alcune app che permettono di espandere la memoria dell’iPhone grazie al cloud, ossia salvando i dati in degli “hard disk” online senza occupare realmente lo spazio sulla memoria del telefono.

  • iCloud Drive – è il servizio di cloud storage offerto da Apple, quindi è incluso “di serie” in tutti gli iPhone. Il suo piano di base gratuito offre 5GB di storage, poi ci sono dei piani a pagamento per avere 50 GB di spazio a 0,99 euro/mese, 200 GB di spazio a 2,99 euro/mese, 1 TB di spazio a 9,99 euro/mese e 2TB di storage a 19,99 euro/mese. Si tratta della soluzione ideale per archiviare i dati delle applicazioni utilizzate su iOS, inoltre permette di sfruttare servizi utilissimi come la Libreria foto di iCloud e la Libreria musicale di iCloud (abbinata ad Apple Music). Per saperne di più leggi il mio tutorial su come si usa iCloud.
  • Dropbox – un famosissimo servizio di cloud storage disponibile per smartphone, computer e tablet di tutte le marche. Consente di conservare online e sincronizzare gratuitamente su tutti i propri dispositivi 2GB di dati (che possono diventare qualcosina in più invitando altri amici in Dropbox e partecipando a concorsi e promozioni). Esiste anche un piano a pagamento da 9,99 euro/anno per aumentare lo spazio a 1TB. È senza ombra di dubbio il servizio di cloud storage più flessibile, rapido e stabile disponibile attualmente sul mercato. Per saperne di più leggi il mio tutorial dedicato a Dropbox.

Come espandere la memoria dell'iPhone

  • Google Drive – anche Google ha un ottimo servizio di cloud storage, che si può utilizzare per documenti, foto e qualsiasi altro tipo di file. È integrato con le applicazioni Documenti, Fogli e Presentazioni di Google e con servizi come l’ottimo Google Foto di cui ti ho parlato prima. Il suo piano di base gratuito offre 15GB di storage, quelli a pagamento partono da 1,99 euro/mese per 100GB di spazio di archiviazione. Per saperne di più leggi il mio tutorial su come condividere file con Google Drive.
  • OneDrive – si tratta del servizio di cloud storage targato Microsoft. Offre un piano gratuito da 5GB, un piano a pagamento da 50GB che costa 2 euro/mese e un piano da 1TB a 7 euro/mese vincolato alla sottoscrizione del servizio Office 365. Un’ottima scelta se si utilizzano le applicazioni di Office e/o un PC Windows. Per saperne di più leggi il mio tutorial su come funziona OneDrive.

Con questo direi che è tutto. Metti insieme tutti gli accorgimenti di cui abbiamo appena parlato e vedrai che il tuo iPhone non avrà più tanta “fame” di spazio!