Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come tagliare file audio

di

Stai cercando un programma che ti consenta di tagliare facilmente le registrazioni audio delle tue lezioni universitarie o – perché no? – le tue canzoni preferite e trasformarle in suonerie? Allora penso proprio di avere qualcosa che fa per te. Qualsiasi tipo di file audio tu abbia bisogno di editare, le soluzioni software e online che trovi qui di seguito sapranno senz’altro esserti d’aiuto.

Nelle righe successive, infatti, ho provveduto a indicarti tutta una serie di strumenti di cui puoi avvalerti per, appunto, tagliare file audio dal tuo computer e dal tuo smartphone (o tablet) in maniera semplice e precisa. Si tratta di risorse totalmente gratuite e praticamente alla portata di chiunque, anche di chi, un po’ come te, non si reputa esattamente un grande esperto in fatto di nuove tecnologie.

Allora? Che ne diresti di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di cominciare a darci da fare? Sì? Grandioso. Suggerisco dunque di non temporeggiare oltre e di procedere all’istante. Posizionati bello comodo e inizia a concentrarti sulla lettura. Sono sicuro che alla fine potrai poi dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Buon “lavoro”!

Indice

Tagliare file audio da computer

Cerchi delle soluzioni a livello software per riuscire a tagliare file audio dal tuo computer? Allora prova subito gli strumenti appositamente adibiti allo scopo che ho provveduto a segnalarti qui sotto, sono sicuro che sapranno soddisfarti.

Audacity (Windows/macOS/Linux)

Come tagliare le canzoni con Mac

Il primo tra i programmi per tagliare file audio che voglio invitarti a prendere in considerazione si chiama Audacity. Ne hai mai sentito parlare? Beh, allora sappi che ti sei perso davvero un software eccezionale! Audacity è un editor audio completamente gratuito e open source che permette di modificare file audio di qualsiasi tipo: MP3, AAC, WAV, M4A ecc. Utilizzando alcuni appositi plugin è inoltre possibile espanderne le funzionalità. È compatibile con Windows, macOS e Linux e la sua interfaccia è completamente in italiano.

Per scaricare Audacity sul tuo computer, collegati alla pagina per il download presente sul sito Internet di Sourceforge e clicca sul pulsante Download.

A questo punto, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sui pulsanti Esegui, Si e OK. Pigia poi sui bottoni Avanti (per cinque volte di seguito), Installa e Fine.

Se, invece, stai usando macOS, per installare Audacity apri il pacchetto .dmg scaricato, sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Successivamente, avvia Audacity e clicca sul bottone OK due volte consecutive per accedere alla finestra principale del software. Recati quindi nel menu File situato in alto a sinistra, clicca sulla voce Apri e seleziona il file audio che intendi tagliare.

Ora hai due opzioni a tua disposizione: tagliare le parti superflue del brano che hai importato in Audacity e salvare quel che rimane, oppure selezionare una porzione della traccia audio e salvare solo quella (tralasciando il resto).

Nel primo caso, devi selezionare con il mouse la parte del grafico corrispondente alla porzione del brano da rimuovere: basta fare clic sinistro e tenere premuto fino ad ultimare la selezione. Dopodiché devi richiamare il comando Elimina dal menu Modifica e salvare il risultato finale recandoti nel menu File > Esporta audio. Nella finestra che si apre, potrai scegliere il formato di file in cui salvare il brano dal menu a tendina Salva come.

Se vuoi estrapolare una singola porzione del brano importato in Audacity, tralasciando tutto il resto, evidenzia con il mouse la parte del grafico corrispondente a quest’ultima e richiama il comando Esporta audio selezionato dal menu File. Facile, vero?

Nota: nativamente Audacity è in grado di gestire correttamente file in formato WAV, AIFF, Ogg Vorbis e MP3. Per abilitare l’esportazione dei brani nei suddetti formati occorre scaricare e installare il plugin MP3 LAME. Un discorso analogo vale per i file dei file di tipo M4A/AAC, WMA, AMR e AC3 su macOS, per la gestione dei quali bisogna scaricare e installare anche il plugin FFmpeg. Per maggiori dettagli in tal senso, ti invito a fare riferimento al mio tutorial dedicato in via specifica a come scaricare Audacity.

Free Audio Editor (Windows)

Come tagliare file audio

Free Audio Editor è un editor audio, come lascia intendere lo stesso nome, gratuito e per soli sistemi operativi Windows che supporta tutti i principali formati di file audio, fra cui: MP3, WAV, AAC, AC3, M4A, MP2, OGG e WMA. Oltre ad adempiere allo scopo oggetto di questo tutorial, è in grado di convertire brani e registrazioni, di regolare il volume ecc.

Per usarlo, collegati al sito Internet del programma e pigia sul pulsante Scarica situato a destra, in modo tale da avviare il download del software. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti Si, OK, Avanti (per due volte) e Fine.

Una volta visualizzata la finestra principale del software, trascinaci sopra il file audio che vuoi editare oppure clicca sul collegamento Aggiungi file posto al centro della stessa e selezionalo mediante l’ulteriore finestra che compare.

Successivamente, fai clic nel punto del tracciato a partire dal quale vuoi effettuare il taglio e clicca sul pulsante con le forbici posto in basso. Clicca poi sul punto del tracciato in cui vuoi che termini la selezione effettuata e pigia nuovamente sul pulsante con le forbici.

Così facendo, verrà evidenziata la porzione del file audio da estrapolare. Se necessario, puoi anche invertire la selezione facendo clic sul pulsante con le due frecce colorate. Se vuoi ascoltarne un’anteprima, fai clic sul pulsante con il simbolo Play grigio (posto sempre nella parte in basso della finestra).

Per concludere, seleziona, usando il menu a tendina in basso a sinistra, il formato in cui preferisci salvare il file di output, pigia sul bottone Salva audio (a destra), definisci la qualità del file finale tramite la nuova finestra che ti viene mostrata e pigia sul bottone Continua. Per impostazione predefinita, il file di output verrà salvato nella cartella Video di Windows.

MP3 Trimmer (macOS)

Usi un Mac e cerchi una soluzione alternativa ad Audacity per riuscire a tagliare file audio dal tuo computer a marchio Apple? Allora prova subito MP3 Trimmer. Si tratta di un’applicazione fruibile solo su macOS che, come lascia intendere lo stesso nome, è stata pensata in maniera specifica per l’editing dei file MP3. È gratis, ma mostra dei banner che invitano all’acquisto della versione completa del software quando si importano e si salvano i brani.

Per scaricare il programma sul tuo Mac, recati sul suo sito Internet, fai clic sulla scheda Download posta in alto e pigia sul pulsante Click to download.

A download completato, apri il pacchetto .dmg ricavato e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, avvia MP3 Trimmer facendo clic destro sulla relativa icona e selezionando la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Quando vedi comparire la finestra tramite cui ti viene chiesto di registrare la tua copia di licenza, clicca sul pulsante Launch application and try it out for free. Attendi poi che risulti visibile la finestra principale del software, dopodiché trascinaci sopra il file audio che vuoi tagliare, porta l’indicatore della timeline all’inizio della porzione del brano da estrapolare e fai clic sul bottone Set sotto la voce In-point.

Sposta dunque l’indicatore della timeline alla fine della porzione del brano da conservare e fai clic sul pulsante Set sotto la dicitura Out-point. Se vuoi assicurarti di aver selezionato la porzione corretta del brano, puoi ascoltarne un’anteprima facendo clic sul pulsante Play.

Infine, apri il menu File (in alto a sinistra) e seleziona la voce Save trim selection, dopodiché aspetta che il banner promozionale scompaia e specifica la posizione sul tuo Mac in cui intendi salvare la porzione di brano tagliata.

Tagliare file audio online

Non hai voglia di scaricare nuovi programmi sul computer e vorresti allora capire quali sono le soluzioni online che hai dalla tua per tagliare i file audio agendo online? Ti accontento subito. Qui di seguito, infatti, trovi segnalati quelli che a parer mio costituiscono le migliori risorse della categoria. Provare per credere!

Taglia Audio

Come tagliare le canzoni con Mac

Il primo tra i servizi online utili per compiere l’operazione oggetto di questo tutorial che voglio invitarti a mettere alla prova è Taglia Audio. Si tratta di una risorsa Web gratuita e facilissima da usare che consente di editare file audio in vari formati in maniera pratica e immediata. L’unica cosa da considerare è che per funzionare richiede Flash Player (per maggiori informazioni, leggi le mie guide su come scaricare Flash Player e su come installare Flash Player).

Per usarlo, recati sulla sua home page, fai clic sul pulsante Apri file situato al centro e seleziona il file audio relativamente al quale desideri intervenire. In alternativa, puoi trascinare il file nella finestra del browser oppure puoi prelevarlo da Dropbox o da Google Drive, previo clic sulle relative icone.

Completata la procedura di upload, sposta i due cursori blu collocati ai lati del grafico a onda per indicare, rispettivamente, il punto di inizio e quello di fine della porzione di file audio da mantenere. Pigia poi sulla barra spaziatrice sulla tastiera per riprodurre un’anteprima della selezione.

Volendo, puoi anche aggiungere l’effetto dissolvenza all’inizio e/o alla fine della parte del file audio selezionata. Per riuscirci, porta su ON gli interruttori accanto alle opzioni Dissolvenza in apertura e Dissolvenza in chiusura (in alto).

Infine, procedi con il taglio selezionando prima il formato di output dal menu a tendina Altro posto in basso (se vuoi ottenere un file MP3, puoi anche lasciare selezionata la relativa voce), dopodiché fai clic sui bottoni Taglia e Download per scaricare sul computer il file audio editato.

Audio Trimmer

Come tagliare le canzoni con Mac

In alternativa alla soluzione di cui sopra, puoi rivolgerti a Audio Trimmer. È gratis, non necessita di Flash Player per funzionare, supporta tutti i più diffusi formati audio e consente di effettuare l’upload di brani aventi una dimensione massima pari a 50 MB.

Per usarlo, recati sulla sua home page, clicca sul pulsante Apri file/Scegli file e seleziona dal tuo computer il file audio che ti interessa editare. In alternativa, trascina il file direttamente nella finestra del navigatore.

Completato l’upload, trascina il cursore sinistro presente sul tracciato del file audio nel punto di inizio della parte che vuoi tagliare e quello destro sul punto finale. Puoi anche ascoltare un’anteprima della selezione effettuata facendo clic sul bottone Play posto in basso.

Puoi altresì aggiungere l’effetto dissolvenza all’inizio o alla fine della parte che stai per tagliare selezionando l’opzione che preferisci dal menu a tendina Fade In/Out (situato in basso).

Infine, scegli il formato di output che preferisci dal menu Output Format, pigia sul bottone Crop posto in basso a destra e fai clic sul pulsante Download per scaricare subito il file audio editato.

App per tagliare file audio

Vorresti tagliare dei file audio direttamente dal tuo smartphone o tablet senza dover passare per il computer? Si può fare! Per riuscirci, puoi avvalerti di una delle app appositamente adibite allo scopo che ho provveduto a segnalarti qui di seguito.

MP3 Cutter (Android)

App per tagliare la musica

Se possiedi un dispositivo Android, la soluzione a cui ti suggerisco di rivolgerti per tagliare file audio in mobilità è MP3 Cutter. Integra un apposito editor interno ben strutturato grazie al quale è possibile tagliare i file audio in formato MP3, come facilmente intuibile dal nome stesso. È gratis ed è molto facile da usare.

Per servirtene, visita la relativa sezione presente sul Play Store e scarica e installa l’app sul dispositivo pigiando sui pulsanti Installa e Accetta. Dopodiché premi sul bottone Apri comparso sul display per accedere alla schermata principale di MP3 Cutter.

A questo punto, pigia sul bottone Accetto situato in basso a destra, pigia sul pulsante Eject in alto a sinistra e seleziona il file audio presente sul tuo device che desideri tagliare.

Ora che visualizzi l’editor dell’app, individua sul tracciato la parte del brano che vuoi tagliare e pigia sul pulsante con il microfono che si trova in cima. Serviti quindi dei cursori appena comparsi per definire il punto di inizio e quello di fine del taglio e fai tap sul pulsante Start cut. Se vuoi ascoltare un’anteprima della parte tagliata, premi sul pulsante Play che si trova in alto.

Per concludere, indica la posizione sul tuo smartphone o tablet in cui vuoi salvare il file audio tagliato, assegna un nome al file ed eventualmente specifica anche artista e album di provenienza. Per finalizzare la procedura, pigia poi sul pulsante Save.

Garageband (iOS)

App per tagliare la musica

Se possiedi un iPhone oppure un iPad, puoi tagliare i tuoi file audio in mobilità sfruttando l’app Garageband, resa disponibile direttamente da Apple per i suoi utenti. È gratis, facile da usare e consente di realizzare creazioni musicali e di modificare i file audio esistenti in maniera pratica ma professionale. Eventualmente, è disponibile anche in variante per macOS.

Per servirtene, collegati alla relativa sezione presente su App Store e scarica e installa l’app pigiando sui pulsanti Accetta e Installa. Conferma poi l’esecuzione dell’operazione tramite Touch ID, Face ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia Garageband pigiando sul pulsante Apri comparso su schermo.

Una volta visualizzata la schermata principale dell’app, pigia al centro della stessa, seleziona l’opzione Registratore audio, pigia sul sul pulsante per abilitare la modalità storyboard (è l’ultimo con tante finestrelle in alto a sinistra) e fai tap sul bottone relativo alla funzione loop (quello posto vicino al simbolo ingranaggio) in alto a destra.

Scegli quindi la posizione dalla quale vuoi prelevare il file audio da tagliare, pigia sul nome del brano di riferimento e continua a tenere premuto sino a quando non vedi l’icona muoversi. Successivamente, trascinalo all’inizio dell’editor.

A questo punto, pigia sul brano e sposta il cursore sinistro e quello destro per determinare la porzione del file audio da tagliare. Se vuoi ascoltare un’anteprima della porzione selezionata, premi sul pulsante Play situato in cima.

Infine, fai tap sul bottone con la freccia verso il basso situato in alto a sinistra e scegli l’opzione I miei brani, dopodiché premi e continua a tenere premuto per qualche istante sull’anteprima del progetto appena creato, seleziona il pulsante per la condivisione (il quadrato con la freccia) che si trova in alto a sinistra e scegli in quale app importare o condividere la porzione di file audio.