Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come vedere Sky su due TV

di

Ogni volta è la stessa storia: torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro e la TV collegata al decoder Sky è occupata. Per non essere più costretto a litigare per il controllo del telecomando o guardare contenuti che ritieni poco interessanti, stai cercando una soluzione che ti permetta di guardare Sky anche su un secondo televisore, ma non sei ancora riuscito a venire a capo della situazione. Non preoccuparti: sei arrivato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come vedere Sky su due TV e ti indicherò quali sono le soluzioni a tua disposizione. Sì, hai letto bene! Per guardare i contenuti del tuo abbonamento Sky su una seconda TV hai diverse soluzioni che puoi prendere in considerazione: ci sono dei servizi di Sky che permettono di guardare contenuti e canali diversi su più TV, anche in contemporanea e dei dispositivi da acquistare separatamente, che consentono di vedere su uno schermo aggiuntivo il contenuto in onda sulla TV principale. Interessante, vero?

Se non vedi l’ora di saperne di più, non perdere altro tempo e approfondisci subito l’argomento. Coraggio, mettiti comodo, leggi con attenzione i prossimi paragrafi e scegli la soluzione che ritieni più adatta alle tue esigenze. Prova a mettere in pratica le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che riuscirai a guardare i tuoi programmi Sky preferiti su una seconda TV senza dover più lottare per il telecomando. Buona lettura e, soprattutto, buona visione!

Indice

Vedere Sky su due TV con Sky Multiscreen

La soluzione più economica per vedere Sky su due TV è affidarsi a Sky Multiscreen, il servizio offerto dalla pay TV che consente di guardare tutti i contenuti del proprio abbonamento fino a quattro televisori diversi e anche contemporaneamente. A differenza di altre soluzioni non “ufficiali”, consente di guardare contenuti diversi sui vari schermi della casa.

Per attivare Sky Multiscreen, è necessario avere un secondo decoder e una connessione Internet ADSL o fibra ottica. In tal caso, il servizio ha un costo ricorrente di 16,20 euro/mese. I clienti Sky che, invece, non hanno la possibilità di connettere i decoder e le relative smart card alla rete Internet di casa, possono scegliere di attivare Sky Multiscreen con una combinazione di pacchetti differenti rispetto al primo decoder. I pacchetti disponibili sono Sky Multiscreen bambini (5,40 euro/mese), Sky Multiscreen senza Sport/Calcio (16,20 euro/mese) e Sky Multiscreen con Sport/Calcio (32,50 euro/mese).

In entrambi i casi, devi sapere che è previsto un costo di attivazione di 50 euro, che comprende anche l’intervento del tecnico a casa. Inoltre, incluso nel prezzo c’è il servizio Sky Go Plus, che permette di vedere il contenuto del proprio abbonamento anche da computer, smartphone e tablet. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come funziona Sky Go.

Se ritieni che Sky Multiscreen sia la soluzione più adatta alle tue esigenze, puoi attivarlo tramite la sezione Fai da te del sito di Sky. Collegati, quindi, al sito Web della pay TV e fai clic sul pulsante Login presente in alto a destra, dopodiché inserisci i tuoi dati di accesso nei campi Username o email e Password e pigia sul bottone Accedi per effettuare l’accesso al tuo account Sky.

Se non hai ancora uno Sky ID, puoi crearne uno gratuitamente cliccando sull’opzione Non sei registrato? Crea subito il tuo Sky ID. Inserisci, quindi, i tuoi dati nei campi Codice clienteCodice fiscaleIndirizzo email e Password, apponi il segno di spunta accanto alla voce Non sono un robot e fai clic sul pulsante Continua. Entro pochi secondi riceverai un’email contenente un link di attivazione: pigialo entro 24 ore per completare la creazione del tuo Sky ID.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account Sky, accedi alla sezione Fai da te e fai clic sulla voce Promozioni, dopodiché individua la sezione Tecnologia, pigia sul pulsante Scopri relativo al box Sky Multiscreen e segui la procedura guidata per richiedere l’attivazione del servizio. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come funziona Sky Multiscreen.

In alternativa, puoi attivare Sky Multiscreen anche dal tuo smartphone o dal tuo tablet scaricando l’applicazione gratuita Sky Fai da te disponibile per device Android e iOS.

Se, invece, preferisci l’attivazione con un operatore in carne e ossa, puoi chiamare l’assistenza clienti Sky al numero 199.100.400. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 22.30 e il costo della telefonata è di 15 cent/minuto senza scatto alla risposta da rete fissa, mentre da cellulare il costo è legato al proprio operatore.

Vedere Sky su due TV con Sky Q

Tra le soluzioni proposte da Sky che permettono di guardare i contenuti del proprio abbonamento su più TV, c’è anche Sky Q. Si tratta di un servizio più costoso rispetto a Sky Multiscreen e che consente di guardare contenuti diversi su un numero massimo di cinque TV (ma solo tre in contemporanea).

Per avere Sky Q non è necessaria una connessione Internet velocissima, ma è tassativo avere una rete Wi-Fi alla quale vanno connessi i vari dispositivi inclusi nel costo dell’abbonamento.

Sky Q, infatti, ha un costo di attivazione pari a 199 euro che, oltre a comprendere l’intervento del tecnico a casa che provvederà alla configurazione e all’attivazione del servizio, comprende il dispositivo principale chiamato Sky Q Platinium e il dispositivo che permette la visione su un secondo schermo chiamato Sky Q mini. Inoltre, al costo di attivazione va aggiunto un costo ricorrente di 21,40 euro/mese (12,40 euro/mese se si è clienti Sky da più di 6 anni) e un costo di 69 euro per ogni Sky Q Mini aggiuntivo.

Per richiedere Sky Q, collegati al sito Web di Sky e fai clic sul pulsante Login presente in alto a destra, dopodiché accedi al tuo account con il tuo Sky ID. Adesso, accedi alla sezione Fai da te e pigia sulla voce Promozioni, individua il box Sky Q presente nella sezione Tecnologia e fai clic sul pulsante Scopri per richiederne l’attivazione.

Se, invece, stai leggendo questa guida a titolo informativo e non sei ancora cliente Sky, puoi attivare Sky Q cliccando sul pulsante Entra in Sky presente nella pagina principale del sito della pay TV. Nella nuova pagina aperta, individua la combinazione di servizi e pacchetti più adatta alle tue esigenze o pigia sul pulsante Scopri di più presente sotto la voce Vuoi personalizzare la tua offerta?, dopodiché componi il tuo abbonamento e fai clic sul pulsante Prosegui.

Inserisci, quindi, i tuoi dati personali, scegli il metodo di pagamento che preferisci (Conto correnteCarta di credito o PostePay), indicane i dati e procedi con la richiesta di attivazione. Per la procedura dettagliata, puoi leggere la mia guida su come avere Sky Q.

Se il tuo interesse è esclusivamente rivolto alla visione del tuo abbonamento su una seconda TV, ti consiglio di scegliere Sky Multiscreen per i costi più contenuti, ma se vuoi avere accesso a funzionalità avanzate, a contenuti in 4K HDR e passare con semplicità da uno schermo all’altro mentre stai guardando un contenuto, allora Sky Q è soluzione che fa per te. Se vuoi saperne di più, ti lascio alla mia guida su come funziona Sky Q.

Altre soluzioni per vedere Sky su due TV

In alternativa ai servizi Sky, esistono altre soluzioni per vedere Sky su due TV. Infatti, acquistando un modulatore RF o un HDMI extender è possibile replicare i contenuti del proprio abbonamento su una seconda televisione, seppur con una visione limitata allo stesso contenuto su entrambi gli schermi.

Se hai un vecchio decoder Sky dotato di presa SCART, puoi affidarti a un modulatore RF che permette di collegare una seconda TV al decoder Sky tramite cavo. In commercio puoi trovare modulatori RF a partire da 30 euro.

Modulatore domestico VHF/UHF autoalimentato con display digitale - Liv...
Amazon.it: 32,90 €Vedi offerta su Amazon
EDISION Modulatore Hdmi Singolo Dvb-T
Amazon.it: 143,50 €Vedi offerta su Amazon
Goobay SAT Modulator HF-2 TV signal amplifier - TV Signal Amplifiers (...
Amazon.it: 75,00 € 61,08 €Vedi offerta su Amazon

Dopo aver acquistato un modulatore RF, collegalo al decoder Sky tramite presa SCART e inserisci il cavo antenna proveniente dalla presa del muro nell’apposito ingresso ANT IN posto sul retro del modulatore. Adesso, collega un’estremità del cavo di alimentazione nell’ingresso del modulatore e l’altra estremità alla presa elettrica di casa, dopodiché prendi un altro cavo antenna e inseriscine un’estremità nell’ingresso del modulatore e l’altro capo nell’ingresso della seconda TV sulla quale vuoi replicare il tuo abbonamento Sky.

Concluso il collegamento dei vari dispositivi, accendi la seconda TV ed effettua la sintonizzazione dei canali analogici (non digitali). Attendi che la procedura sia completata e dovresti visualizzare il canale Sky attivo sul televisore principale. Come accennato in precedenza, infatti, con questa soluzione non potrai scegliere quale canale Sky guardare ma sarà disponibile esclusivamente il canale o il contenuto in onda sulla TV principale.

Se, invece, sei in possesso di un decoder Sky moderno che non è dotato di presa SCART, puoi optare per l’installazione di un HDMI Extender. Sono dei semplici dispositivi da applicare alle TV della casa sulle quali vuoi guardare i contenuti del tuo abbonamento Sky tramite cavo Ethernet. Il costo di un HDMI Extender non supera i 50 euro.

GHB 30M HDMI Extender HDMI Estensione Amplificatore RJ45 1080P Cat5a/6...
Amazon.it: 32,33 € 26,99 €Vedi offerta su Amazon
ESYNiC HDMI Extender 1080P 60m HDMI IR Ripetitore Su Singolo Cat 5E Ca...
Amazon.it: 38,59 €Vedi offerta su Amazon

Scelto e acquistato un HDMI Extender, sei pronto per il collegamento. Prendi, quindi, un’estremità del primo cavo HDMI e inseriscila nell’apposito ingresso del decoder Sky, dopodiché inserisci l’altro capo nell’ingresso HDMI IN del trasmettitore HDMI extender. Prendi il secondo cavo HDMI e inseriscine un capo nell’ingresso HDMI OUT del trasmettitore HDMI extender e l’altro capo nell’apposito ingresso del televisore.

Adesso, prendi il connettore del cavo Ethernet e inseriscilo nell’apposito ingresso del trasmettitore HDMI extender, dopodiché porta l’altra estremità del cavo Ethernet nella stanza nella quale è presente il secondo televisore e inserisci il connettore Ethernet nell’ingresso del ricevitore HDMI extender. Infine, prendi il terzo cavo HDMI, inseriscine un capo nell’ingresso HDMI della TV e l’altra estremità nell’ingresso del ricevitore HDMI extender.

Per verificarne il corretto funzionamento, assicurati che il decoder Sky sia acceso, accendi la seconda TV e prendi il telecomando, dopodiché premi sul pulsante Ingressi esterni (solitamente identificato da una freccia dentro un rettangolo) e seleziona l’opzione HDMI usando le frecce direzionali del telecomando. Se visualizzi lo stesso canale riprodotto sul televisore principale, hai collegato con successo tutti i tuoi dispositivi.

Prima di acquistare un HDMI extender, assicurati che sia dotato di IR extender per poter cambiare canale Sky anche dalla seconda TV. Inoltre, devi sapere che puoi evitare di avere cavi sparsi per la casa acquistando un kit Powerline che, tramite le prese elettriche della casa, ti consente di evitare il collegamento diretto con cavo Ethernet tra trasmettitore e ricevitore HDMI extender. Puoi approfondire l’argomento leggendo la mia guida su come funziona il Powerline.