Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Office per iPad

di

Il tuo lavoro ti porta a utilizzare spesso i programmi inclusi nella suite Office, come Word, Excel e PowerPoint. Solitamente lavori dal PC, ma ora stai per partire per un viaggio e quindi ti piacerebbe sapere se c’è l’opportunità di usare le medesime applicazioni anche su tablet, più precisamente sul tuo iPad. Ebbene, sono lieto di informarti che la risposta è sì! Office per iPad esiste ed è davvero alla portata di tutti, in quanto dispone di un’interfaccia estremamente intuitiva ed è gratis per tutti i modelli di iPad di dimensioni pari o inferiori ai 10.1” (se usato per fini non professionali), altrimenti bisogna attivare l’abbonamento a pagamento a Microsoft 365.

Se sei d’accordo, in questo tutorial ti spiegherò come scaricare il pacchetto Office nella sua interezza e le singole app della suite. Ti elencherò inoltre le funzionalità più importanti di ciascuna di esse, comprese le feature aggiuntive ottenibili attraverso la sottoscrizione. Nell’ultima parte della guida, poi, ti parlerò di alcune soluzioni alternative che potrai prendere in considerazione qualora Office non dovesse soddisfarti al 100%.

Allora, sei pronto per iniziare? Se la tua risposta è affermativa, prendi in mano il tuo iPad, leggi attentamente le mie istruzioni e mettile in pratica per scaricare Office e servirtene durante il tuo viaggio. A me non resta altro da fare che augurarti buona lettura e, cosa ancora più importante, buon lavoro!

Indice

Office per iPad gratis

Come ti dicevo in apertura, Office su iPad è disponibile sia sotto forma di app all-in-one, denominata proprio Microsoft Office, che di singole applicazioni, ovvero: Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Outlook.

È possibile scaricare Office per iPad gratis sui dispositivi con dimensioni pari o inferiori al 10.1” (es. iPad mini), mentre sui dispositivi di dimensioni maggiori (es. iPad Pro) è necessaria la sottoscrizione al servizio Microsoft 365, che presenta un costo pari a 7 euro/mese (valida per 1 PC o Mac e per dispositivi mobili) oppure a 10 euro/mese (valida per 6 dispositivi e per smartphone e tablet) con una prova gratuita di 30 giorni, e che permette pure di sbloccare alcune funzionalità avanzate. Per maggiori dettagli, leggi la mia guida specifica sull’argomento.

Per scoprire come effettuare il download e l’installazione di Office sul tuo iPad procedi nella lettura, trovi indicato tutto in dettaglio qui di seguito.

Microsoft Office

Microsoft Office iPad

Se vuoi evitare di scaricare le singole app di Office per iPad, puoi rivolgerti all’applicazione all-in-one Microsoft Office, la quale include Word, Excel e PowerPoint.

Per scaricare Microsoft Office sul tuo iPad, provvedi innanzitutto ad afferrare il dispositivo, a sbloccarlo, ad accedere alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS e a selezionare l’icona dell’App Store (quella con la “A” e lo sfondo azzurro).

Nella schermata che adesso visualizzi, fai tap sulla voce Cerca in basso a destra, digita “microsoft office” nel campo di ricerca situato in alto e seleziona il suggerimento pertinente tra quelli che vedi comparire, dopodiché fai clic sulla scheda di Microsoft Office, in modo tale da visualizzare la relativa schermata. Se vuoi velocizzare l’esecuzione di questi passaggi, puoi pure collegarti direttamente alla sezione dell’App Store relativa a Microsoft Office.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, premi sul pulsante Ottieni, su quello Installa e autorizza il download e l’installazione dell’app tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia Microsoft Office sfiorando il pulsante Apri comparso sullo schermo.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’app, segui il breve tutorial introduttivo che ti viene proposto, facendo tap sul pulsante Inizia, quindi su quello Avanti e indicando se intendi inviare a Microsoft i dati di diagnostica oppure no. Premi, dunque, sul pulsante OK, scegli se attivare le notifiche o meno ed effettua l’accesso al tuo account Microsoft.

In seguito, ti ritroverai finalmente al cospetto della sezione Home dell’applicazione. Per avviare la creazione di un nuovo documento, premi sul pulsante Crea posto in basso a destra e scegli se vuoi usare Word, Excel o PowerPoint oppure se vuoi creare una nota o effettuare una scansione con la fotocamera dell’iPad.

Per aprire i documenti esistenti, che possono essere salvati sia sulla memoria del tablet che su OneDrive, il servizio di cloud storage di Microsoft, e che è possibile prelevare pure da altre app e servizi di cloud storage (es. Dropbox), raggiungi la sezione Apri dell’app sfiorando la relativa icona (quella con la cartella) nella barra laterale di sinistra e indica la posizione e il file di riferimento.

Ti segnalo altresì che recandoti nella sezione Azioni di Microosft Office, a cui puoi accedere facendo tap sull’apposita icona (quella con i quattro pallini) nella barra laterale di sinistra, puoi compiere rapidamente alcune specifiche operazioni, come firmare e digitalizzare i PDF, catturare il testo nelle immagini, trasferire file ecc.

Word

Word

Passiamo ora alle singole applicazioni. Partiamo dall’app Word, vale a dire quella di Office per iPad che consente di scrivere e aprire file di testo sul tablet.

Per effettuarne il download e l’installazione, preleva l’app dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avviala selezionando l’icona (quella con il logo di Word) che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS.

Ora che visualizzi la schermata principale di Word, effettua l’attivazione dell’app tramite la procedura guidata proposta, concedendo i permessi richiesti per consentire all’applicazione di accedere ai file sul dispositivo, decidendo se abilitare o meno le notifiche e accedendo al tuo account Microsoft. In seguito, potrai iniziare a servirti dell’app.

L’app di Word può essere impiegata in maniera molto simile alla versione desktop del programma, per la creazione di nuovi documenti di testo oppure per la modifica dei file condivisi su OneDrive.

Il salvataggio di documenti può essere eseguito in locale, all’interno della memoria dell’iPad, per una visualizzazione anche in modalità offline, oppure è possibile inviare una copia del documento redatto in un’altra applicazione. Inoltre si possono condividere i file realizzati in un servizio di cloud storage esterno.

Alcune tra le caratteristiche aggiuntive di Word per iPad che sono disponibili soltanto con abbonamento a Microsoft 365 riguardano la possibilità di inserire le interruzioni di sezione, personalizzare le intestazioni a pié di pagina per pagine diverse, cambiare l’orientamento della pagina, oltre che rilevare e rivedere le modifiche.

Se vuoi saperne di più, puoi leggere il mio tutorial dedicato specificamente proprio a come usare Microsoft Word.

Excel

Excel

L’applicazione Excel, il cui funzionamento è praticamente identico alla versione desktop, può essere utilizzata su iPad per la gestione e la creazione di fogli di calcolo elettronici.

Per effettuarne il download e l’installazione, preleva l’app dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avviala selezionando l’icona (quella con il logo di Excel) che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS.

Una volta visualizzata la schermata principale di Excel, attieniti alla procedura guidata proposta per effettuare l’attivazione dell’app, per cui concedi i permessi richiesti per l’accesso ai file sull’iPad, decidi se abilitare o meno le notifiche ed effettua il login al tuo account Microsoft. In seguito, potrai finalmente iniziare a usare l’applicazione.

Excel può essere utilizzato nelle sue funzionalità principali sia in lettura che in scrittura, in quanto è possibile creare nuovi fogli di calcolo e modificare quelli condivisi tramite OneDrive. Anche in tal caso, è possibile salvare i documenti in locale su iPad oppure inviarne una copia a un altro servizio di cloud storage o un’altra applicazione di terze parti.

Le caratteristiche aggiuntive dell’app Excel disponibili con sottoscrizione a Microsoft 365 riguardano principalmente la possibilità di aggiungere e modificare gli elementi di un grafico oltre che di personalizzare il layout e gli stili delle tabelle pivot.

Per ulteriori approfondimenti, ti consiglio la lettura della mia guida su come usare Excel e del mio post specifico su come utilizzare Excel su iPad.

PowerPoint

PowerPoint

Un’altra applicazione dedicata alla produttività che è disponibile al download gratuito su iPad è PowerPoint. È la soluzione corrispettiva dell’omonima versione desktop ed è fruibile per la realizzazione di presentazioni, attraverso la creazione di diapositive.

Per effettuarne il download e l’installazione, preleva l’app dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avviala selezionando l’icona (quella con il logo di PowerPoint) che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS.

Ora che visualizzi la schermata principale di PowerPoint, attieniti alla procedura guidata proposta per attivare l’app, concedendo i permessi richiesti per l’accesso ai file sul tablet, scegliendo se abilitare o meno le notifiche ed eseguendo il login all’account Microsoft. Successivamente, potrai finalmente cominciare a servirti di PowerPoint.

Utilizza quindi PowerPoint per creare nuove presentazioni o per modificare quelle condivise su OneDrive. Puoi decidere di salvare i documenti in locale su iPad oppure inviarne una copia a un altro servizio di cloud storage o un’altra app di terze parti.

Sottoscrivendo un abbonamento al servizio Microsoft 365 è possibile sbloccare alcune caratteristiche aggiuntive, come l’aggiunta di colori personalizzati alle forme, ma anche l’inserimento e la modifica di Word Art, ad esempio.

Se vuoi sapere di più in merito al funzionamento di PowerPoint, ti suggerisco la lettura del mio tutorial dedicato in maniera specifica a come usare Microsoft Office PowerPoint.

Outlook

Outlook

Per leggere e inviare la posta elettronica tramite iPad puoi utilizzare l’applicazione gratuita Outlook. È quella di riferimento per la gestione delle email mediante il servizio di Webmail Outlook.com, ma supporta anche tutti gli altri principali servizi di posta elettronica.

Per effettuarne il download e l’installazione, preleva l’app dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avviala selezionando l’icona (quella con il logo di Outlook) che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS.

Ora che visualizzi la schermata principale di Outlook, configura gli account email da usare, selezionando quelli che ti vengono proposti in automatico dall’app (in base ai dati salvati sul dispositivo) oppure aggiungendone di nuovi, premendo sul pulsante apposito e fornendo i dati richiesti.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, segui il rapido tutorial introduttivo che ti viene proposto e comincia pure a usare le varie funzionalità messe a disposizione dall’app.

L’eventuale sottoscrizione di un abbonamento al servizio Microsoft 365 permette di ottenere un filtro avanzato contro il phishing e i malware sugli allegati e i link ricevuti nell’email Microsoft, oltre a espandere la casella di posta fino a 50 GB.

Per saperne di più sull’utilizzo di Outlook, leggi il mio articolo dedicato in maniera specifica a come funziona Outlook.

OneNote

OneNote

L’applicazione di OneNote é utilizzabile in maniera analoga alla sua versione Web e alla sua versione desktop: si rivela, infatti, utile per prendere appunti su iPad in maniera semplice e veloce.

Per effettuarne il download e l’installazione, preleva l’app dalla relativa sezione dell’App Store, dopodiché avviala selezionando l’icona (quella con il logo di OneNote) che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iPadOS.

Ora che visualizzi la schermata principale di OneNote, segui la procedura di configurazione iniziale proposta, facendo tap sui pulsanti Inizia, Avanti e OK, dopodiché effettua l’accesso al tuo account Microsoft, scegli se abilitare le notifiche o meno, indica il blocco appunti da usare e comincia pure a servirti dell’applicazione.

Le note realizzate tramite OneNote vengono salvate automaticamente su OneDrive, possono essere inviate tramite email e possono anche essere condivise in un’altra app esterna. Su iPad tutte le funzionalità sono disponibili gratuitamente e non è quindi necessario un abbonamento al servizio Microsoft 365 per sbloccare caratteristiche aggiuntive.

Ti ho parlato nel dettaglio di come utilizzare quest’applicazione nella mia guida dedicata proprio a come usare OneNote.

Alternative a Office per iPad

Cerchi delle alternative a Office per iPad? Beh, sappi che esistono degli ulteriori strumenti dedicati alla produttività che si possono adoperare sul tablet di casa Apple. Ti indico proprio qui di seguito quelli che a mio modesto avviso rappresentano i migliori della categoria.

iWork

Pages

Una valida alternativa a Office per iPad sono le applicazioni gratuite di iWork, suite per la produttività targata Apple, disponibile anche su macOS e via Web, su iCloud.com. Ne fanno parte l’app per l’elaborazione dei testi Pages, l’app Numbers per i fogli di calcolo e l’app Keynote per creare presentazioni.

Le applicazioni della suite iWork sono utilizzabili in modalità offline, sono compatibili con i file creati tramite le app di Office e sono pensate per essere usufruite al meglio anche su iPad. Permettono la creazione di documenti ex novo e includono anche dei template per la realizzazione di file sulla base di modelli prestabiliti.

Tutte le applicazioni supportano il salvataggio dei documenti su iCloud, il servizio di cloud storage di Apple. Per saperne di più sul funzionamento di iWork, ti consiglio la lettura della mia guida incentrata specificamente su come scaricare iWork gratis.

App Google

Documenti Google

Anche le app di Google parte della suite per la produttività sono molto famose e apprezzate. Queste sono disponibili gratuitamente per iPad, ma utilizzabili anche online, in quanto integrate in Google Drive, il servizio di cloud storage di “big G”.

Le applicazioni incluse in questa raccolta di strumenti per la produttività sono Google Docs che è rivolta alla creazione di file di testo, Fogli Google che serve per l’elaborazione di fogli di calcolo e Presentazioni Google che è utile per la realizzazione di presentazioni.

Le app menzionate sono molto valide per la possibilità di essere utilizzate anche in modalità offline e anche perché supportano i principali formati dei file della suite Office. Per il loro utilizzo è necessario disporre di un account Google.

Altre app

Oltre alle risorse alternative a Office per iPad che ti ho già segnalato, puoi valutare di rivolgerti ad altre app pensate per la produttività su iPad, come nel caso di quelle che trovi nell’elenco sottostante.

  • Polaris Office – è una delle applicazioni più apprezzate per iPad e consente di visualizzare, modificare e salvare la stragrande maggioranza dei documenti archiviati in formato Office. Di base è gratis, ma tramite acquisti in-app (al costo minimo di 3,99 euro) si possono sbloccare alcune caratteristiche aggiuntive, tra cui la possibilità di sincronizzare dati e impostazioni su più device.
  • WPS Office – si tratta di un’app per la produttività che consente di creare, modificare e salvare documenti di Word, PowerPoint, Excel e file PDF. Di base è gratis, ma si possono sbloccare funzioni aggiuntive tramite acquisti in-app (con costi a partire da 4,49 euro/mese).
  • OfficeSuite – applicazione che permette di leggere, modificare, creare file PDF, Word, Excel e PowerPoint. Si può adoperare sia per uso personale che professionale. È a costo zero, ma vengono proposti acquisti in-app (con prezzi a partire da 2,99 euro) per sbloccare tutte le feature offerte.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.