Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per oscurare i volti nelle foto

di

Durante la tua ultima gita fuori porta hai scattato delle foto fantastiche. Peccato, però, che in alcune di esse siano presenti passanti e altre persone di cui è chiaramente visibile il volto; il che ti impedisce di pubblicarle sui social network, visto che non hai avuto modo di chiedere loro il consenso di condividerle online. Non preoccuparti: puoi sempre censurare i loro volti e condividere le foto in questione con dei software ad hoc.

Se mi dedichi qualche minuto della tua attenzione, posso quindi illustrarti il funzionamento di alcuni programmi per oscurare i volti nelle foto che sono davvero semplici da utilizzare. E ti dirò di più: alcuni di essi sono completamente gratuiti! Nel caso tu voglia agire direttamente da uno dei tuoi dispositivi mobili, inoltre, nella parte finale della guida trovi elencate tutta una serie di app che possono far comodo per lo scopo in questione.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei paragrafi contenuti in questo tutorial e, cosa ancora più importante, segui le indicazioni che sto per fornirti. Sono sicuro che, grazie ai miei suggerimenti, non avrai il benché minimo problema nel censurare i volti nei tuo scatti. Scommettiamo?

Indice

Programma per PC per oscurare i volti nelle foto gratis

Stai cercando dei programmi per oscurare i volti nelle foto da usare su Windows, macOS e Linux? Allora da’ subito un’occhiata alle soluzioni appartenenti alla categoria che ho provveduto a segnalarti qui sotto.

GIMP (Windows/macOS/Linux)

GIMP

Il primo programma per oscurare i volti nelle foto che ti consiglio è GIMP. È considerato come uno dei migliori software per l’editing delle foto free. È open source, in Italiano ed è disponibile per tutti i principali sistemi operativi per computer: Windows, macOS e Linux. Permette di modificare le foto digitali in tutti i modi possibili e immaginabili: per quanto riguarda la censura dei volti nelle immagini, ci si può affidare a uno dei tanti filtri per le sfocature inclusi nell’applicazione.

Tanto per cominciare, provvedi dunque a scaricare GIMP sul tuo PC collegandoti al sito Web del programma e cliccando sul bottone Download x.xx.x e poi su quello Download GIMP x.xx.x directly. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe che hai ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti , OK e Installa, dopodiché porta a termine il setup premendo sul bottone Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di GIMP nella cartella Applicazioni del Mac, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. In seguito, premi sul bottone Apri presente nella finestra comparsa sullo schermo, così da avviare il software andando però ad aggirare le restrizioni volute da Apple verso i software di sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la schermata principale di GIMP, clicca sul menu File collocato in alto a sinistra, seleziona la voce Apri e scegli la foto da importare nel programma. Successivamente, fai clic sullo strumento di selezione rettangolare dal pannello degli strumenti situato sulla sinistra e disegna un quadrato o un rettangolo su uno dei volti che vuoi oscurare.

Fatta questa prima operazione, apri il menu Filtri, seleziona la voce Sfocatura in esso presente e indica la tipologia di sfocatura che più preferisci (es. Effetto pixel). Nella finestra che si apre, modifica eventualmente l’applicazione dell’effetto “pixelato” e premi sul bottone OK per applicarlo alla selezione fatta precedentemente.

Ora non devi fare altro che ripetere i passaggi che ti ho appena indicato per tutti gli altri volti presenti nella foto e il gioco è fatto. A lavoro ultimato, salva l’immagine di output recandoti nel menu File, selezionando la voce Salva come e indicando il formato e la cartella di destinazione in cui salvare l’immagine ritoccata. Se vuoi avere maggiori informazioni sul funzionamento generale del programma, dai un’occhiata alla mia guida specifica su come usare GIMP.

Photoshop (Windows/macOS/Linux)

Photoshop

Essendo il miglior software di fotoritocco al mondo, Photoshop permette anche di oscurare i volti nelle foto e, di conseguenza, non può non essere incluso in una guida dedicata ai programmi per compiere la suddetta operazione. Come forse già saprai, è a pagamento (bisogna sottoscrivere un abbonamento che parte da 12,19 euro/mese per utilizzarlo), ma ho scelto comunque di parlartene in quanto disponibile in una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le funzioni per un periodo di 7 giorni. È compatibile sia con Windows che con macOS e mette a disposizione degli utenti tutto ciò che serve per editare le immagini esistenti e crearne di nuove.

Per scaricare e installare Photoshop sul tuo computer, puoi attenerti alle istruzioni che trovi nella mia guida specifica. Successivamente, avvia il programma selezionando l’icona che trovi nel menu Start di Windows o nel Launchpad di macOS.

Ora che visualizzi la finestra principale di Photoshop, fai clic sul menu File posto in alto a sinistra, seleziona la voce Apri da quest’ultimo e importa la foto sulla quale vuoi andare ad agire. In seguito, seleziona lo strumento per la selezione rettangolare dalla barra laterale di sinistra e disegna un quadrato o un rettangolo intorno alla faccia delle persone di vuoi oscurare i volti, tenendo premuto il tasto Shift sulla tastiera.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, recati nel menu Filtro, seleziona l’opzione Sfocatura in esso presente e clicca sulla voce Controllo sfocatura. Nella finestra che si apre, seleziona il grado di sfocatura che vuoi applicare spostando il cursore situato vicino alla voce Raggio e clicca sul bottone OK per confermare l’operazione e applicare la sfocatura ai volti selezionati.

A lavoro ultimato, clicca sul menu File, quindi sulla voce Salva con nome e salva l’immagine di output nel formato e nella posizione che più preferisci. Per maggiori informazioni sul funzionamento del programma, puoi leggere la mia guida specifica su come censurare una foto con Photoshop e quella più generica su come usare Photoshop.

IrfanView (Windows)

Programmi per oscurare volti nelle foto

IrfanView è uno dei migliori visualizzatori di immagini disponibili per Windows. Si tratta di un programma completamente gratuito che ha basato gran parte del suo successo sulle sue performance — è velocissimo nell’aprire tutti i principali formati di file grafici — e alle sue tantissime funzioni. Integra, infatti, una vastissima gamma di strumenti per l’editing delle immagini che permettono, tra le altre cose, di oscurare i volti nelle foto con effetti di sfocatura e pixelatura.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e premi sul pulsante Download che trovi in corrispondenza della voce 64-bit oppure di quella 32-bit (a seconda della versione di Windows che stai usando).

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti , Avanti (per quattro volte consecutive) e Done, per portare a termine il setup.

Per impostazione predefinita, il programma non dispone di interfaccia tradotta in Italiano. Per ovviare, devi scaricare anche il file per la traduzione visitando quest’altra pagina Web e cliccando sul link Installer che trovi in corrispondenza della voce Italian. In seguito, chiudi la finestra di IrfanView visualizzata sullo schermo, apri il file .exe appena ottenuto e, nella schermata che compare sul desktop, clicca sui pulsanti , Install e OK.

Provvedi poi a riavviare il software mediante il collegamento aggiunto sul desktop, dopodiché seleziona il menu Options situato nella parte in alto della finestra di IrfanView, clicca sulla voce Change language, seleziona l’Italiano dall’elenco delle lingue disponibili e premi sul bottone OK.

Adesso, sei finalmente pronto per passare all’azione. Per cui, apri il menu File situato in alto a sinistra, seleziona la voce Open da quest’ultimo e scegli la foto che vuoi ritoccare.

A questo punto, disegna un quadrato o un rettangolo su uno dei volti che vuoi censurare, dopodiché clicca sul menu Image, seleziona la voce Effects e quella Pixelize, per applicare l’effetto “pixelato”. Per modificare il grado di applicazione dell’effetto, recati di nuovo nel menu Image, seleziona la voce Effects, dunque quella Effects browser e, dopo aver impostato l’effetto Pixelize dalla barra laterale posta sulla sinistra, definisci l’applicazione dell’effetto mediante l’apposita barra di regolazione.

A lavoro ultimato, clicca sul bottone OK e salva l’immagine di output, facendo clic sull’icona del floppy disk presente nella barra degli strumenti di Irfanview in alto a sinistra e, nella finestra che si apre, selezionando il formato e la posizione in cui salvare l’immagine.

Programma per oscurare i volti nelle foto online

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi software sul tuo computer e, dunque, ti piacerebbe sapere se esistono dei programmi per oscurare i volti nelle foto funzionanti online? La risposta è affermativa. Li trovi indicati qui sotto. Puoi servirtene direttamente dalla finestra del browser, da qualsiasi sistema operativo.

FacePixelizer

FacePixelizer

FacePixelizer è un servizio online per la censura delle foto che svolge in modo egregio il suo lavoro. È facilissimo da usare, totalmente gratuito e permette di oscurare i volti presenti nelle immagini sia manualmente che automaticamente, tramite vari effetti. Si tratta, tuttavia, di un servizio remoto che prevede il caricamento delle foto sui suoi server; non si sa quanto poi tali dati vengano conservati: il mio consiglio, come al solito in questi casi, è di non avvalersene per trattare foto che contengono dati particolarmente sensibili.

Per utilizzarlo, recati sulla relativa home page e trascina la foto su cui vuoi intervenire in corrispondenza della dicitura Drop Image Files Here. Completato il processo di upload, seleziona l’opzione Manual che trovi in corrispondenza della dicitura Selection Effect nel menu a sinistra, per procedere manualmente.

In seguito, seleziona l’opzione per oscurare i volti in foto che preferisci dalla sezione Manual Effect (es. Blur per sfocare l’immagine o Solid per annerirla) e serviti della barra di regolazione sottostante per definire l’intensità dell’effetto che stai per applicare.

Visualizza, dunque, l’anteprima del risultato finale nel riquadro Preview e, se ti soddisfa, applica le modifiche alla tua immagine, tracciando un rettangolo di selezione sui volti delle persone e aspettando che venga applicato l’effetto scelto.

Se, invece, vuoi usare la funzione per oscurare i volti automaticamente, scegli l’opzione Auto in corrispondenza della dicitura Selection Effect, dopodiché scegli il tipo di effetto che vuoi usare premendo sui pulsanti sotto la voce Face Detection e aspetta che il servizio rilevi automaticamente i volti e che questi vengano oscurati.

A modifiche ultimate, scarica l’immagine modificata sul tuo computer, cliccando sul pulsante Save Image che si trova a sinistra ed è fatta.

Altri programmi per oscurare i volti nelle foto online

Photopea

Nel caso in cui la soluzione per oscurare i volti nelle foto che ti ho già proposto non ti avesse soddisfatto, puoi decidere di affidarti a una delle alternative, sempre funzionanti via Web, che ho provveduto a inserire nell’elenco sottostante.

  • Photopea — si tratta di un rinomato strumento Web per effettuare operazioni di editing sulle foto. È molto facile da usare e presenta un’interfaccia completamente tradotta in italiano. Include vare funzioni e strumenti di fotoritocco, tra cui pure quello che permette di oscurare i volti nelle foto. È gratuito, ma eventualmente è possibile sottoscrivere un abbonamento a pagamento (al costo di 5 dollari/mese) per rimuovere i banner pubblicitari.
  • Pinetools — è un altro ottimo servizio online che permette di editare le foto in vari modi e che include anche un tool per oscurare i volti e altri elementi presenti nelle foto. È completamente gratis.
  • Fotor — è un editor per immagini online che include diversi effetti e tool di correzione. Mette a disposizione dei suoi utilizzatori anche un filtro che permette di applicare l’effetto pixelato alle immagini per censurare i volti. Di base è gratis, ma è possibile sottoscrivere un abbonamento a pagamento (al costo base di 8,99 dollari/mese) per sbloccare funzioni aggiuntive e rimuovere la pubblicità.

App per oscurare i volti nelle foto

Point Blur

Come ti accennavo nell’introduzione dell’articolo, ci sono anche varie app che possono essere usate per oscurare volti nelle foto e che sono funzionanti direttamente dallo smartphone o dal tablet, sia su Android che su iOS/iPadOS. Eccone qualcuna che può fare al caso tuo.

  • Pixlr (Android/iOS/iPadOS) – si tratta di un’app a costo zero che consente di modificare gli scatti fatti applicando filtri, effetti, correzioni e molto altro ancora, anche andando a oscurare i volti in foto. Da notare che propone acquisti in-app (con prezzi a partire da 1,99 euro/mese) per sbloccare funzioni ed effetti extra.
  • Point Blur (Android) — è un’app gratuita che permette di sfumare i volti presenti nelle foto in modo facile, veloce e gratuito. Permette di selezionare la grandezza del pennello da utilizzare e di scegliere tra vari effetti di sfocatura, così da ottenere il risultato desiderato.
  • Foto Blur Effetti di Sfocatura (iOS/iPadOS) — si tratta di un’app che consente di applicare tantissimi effetti di sfocatura alle immagini, così da andare a oscurare i volti presenti nelle foto. È a costo zero, ma propone acquisti in-app (al costo base di 3,49 euro) per rimuovere gli annunci pubblicitari e sbloccare funzioni extra.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.