Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per oscurare i volti nelle foto

di

Nella tua ultima gita fuori porta, hai scattato delle foto fantastiche. Peccato, però, che in alcune di esse siano presenti passanti e altre persone di cui è chiaramente visibile il volto: questo ti impedisce di pubblicarle sui social network, visto che non hai avuto modo di chiedere loro il consenso di pubblicarle online. Non preoccuparti: puoi sempre censurare i loro volti e condividere le foto in questione.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso illustrarti il funzionamento di alcuni programmi per oscurare i volti nelle foto che sono davvero semplici da utilizzare. E ti dirò di più: alcuni di essi sono completamente gratuiti! Nel caso tu voglia agire direttamente da uno dei tuoi dispositivi mobili, inoltre, troverai utili le app che ti elencherò nell’ultima parte di questa guida.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. Sono sicuro che, grazie ai miei suggerimenti, non avrai il benché minimo problema nel censurare i volti presenti nelle tue foto. Ti auguro buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

GIMP (Windows/macOS/Linux)

Come ti accennavo nell’introduzione di quest’articolo, per oscurare i volti nelle foto non bisogna necessariamente ricorrere a programmi di photo editing costosissimi, visto che ce ne sono diversi validi disponibili a costo zero. Mi riferisco ad esempio a GIMP, che è considerato la migliore alternativa gratuita e open source a Photoshop (di cui ti parlerò più avanti) e, come tale, permette di modificare le foto digitali in tutti i modi possibili e immaginabili. Per quanto riguarda la censura dei volti nelle immagini, ci si può affidare a uno dei tanti filtri per le sfocature inclusi nell’applicazione, che è in italiano ed è disponibile per tutti i principali sistemi operativi: Windows, macOS e Linux. Scopriamo subito come adoperarlo al meglio.

Tanto per cominciare, provvedi a scaricare GIMP sul tuo PC: collegati al sito Web del programma, pigia sul bottone rosso Download x.xx.x e poi fai clic sul pulsante arancione Download GIMP x.xx.x directly. Apri, dunque, il file d’installazione che hai ottenuto e segui la procedura guidata che compare a schermo per completare il setup.

Su Windows, ad esempio, devi pigiare sui bottoni  e poi su OKInstalla e Fine. Se usi un Mac, invece, devi trascinare l’icona di GIMP nella cartella Applicazioni di macOS e poi fare clic destro sull’icona del software e selezionare la voce Apri dal menu che compare per due volte di seguito (questa procedura, che va fatta soltanto al primo avvio del software, serve a “bypassare” le restrizioni applicate da Apple verso i programmi provenienti da sviluppatori non certificati).

Una volta installato e avviato GIMP, puoi finalmente provvedere a oscurare i volti presenti in una foto. Tanto per cominciare, seleziona la voce Apri… dal menu File e scegli la foto da importare nel programma (volendo, puoi anche trascinarla direttamente nella finestra principale di GIMP). Dopodiché fai clic sullo strumento di selezione ellittica dal pannello degli strumenti situato sulla sinistra e disegna un cerchio su uno dei volti che vuoi oscurare.

Fatta questa prima operazione, apri il menu Filtri, seleziona la voce Sfocatura e seleziona la tipologia di sfocatura che più preferisci (es. Effetto pixel). Nella finestra che si apre, modifica eventualmente l’applicazione dell’effetto “pixellato” e pigia sul bottone OK per applicarlo alla selezione fatta precedentemente.

Ora non devi fare altro che ripetere i passaggi che ti ho appena indicato per tutti gli altri volti presenti nella foto e il gioco è fatto. A lavoro ultimato, salva l’immagine di output recandoti nel menu File, seleziona poi la voce Salva come… e indica il formato e la cartella di destinazione in cui salvare l’immagine ritoccata. Se vuoi avere maggiori informazioni sul funzionamento generale di GIMP, dai un’occhiata alla guida che ti ho appena linkato.

Photoshop (Windows/macOS)

Essendo il miglior programma di fotoritocco al mondo, Photoshop permette anche di oscurare i volti nelle foto. Come forse già saprai, il software è a pagamento (bisogna sottoscrivere un abbonamento che parte da 12,19 euro/mese per utilizzarlo) ma è disponibile in una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le funzioni per un periodo di 7 giorni (come ti ho già spiegato in un’altra guida) ed è compatibile sia con Windows che con macOS.

Dopo aver avviato Photoshop sul tuo computer, seleziona la voce Apri dal menu File e importa la foto che vuoi ritoccare. Dopodiché richiama lo strumento per la selezione ellittica facendo clic destro sullo strumento Selezione rettangolare e selezionando la voce strumento Selezione ellittica dal menu che si apre.

Disegna, dunque, un’ellisse intorno alla faccia delle persone di vuoi oscurare i volti (tenendo premuto il tasto Shift sulla tastiera), poi recati nel menu Filtro > Sfocatura e clicca sulla voce Controllo sfocatura. Nella finestra che si apre, seleziona il grado di sfocatura che vuoi applicare spostando il cursore situato vicino alla voce Raggio e pigia sul bottone OK per confermare l’operazione e applicare la sfocatura ai volti selezionati.

A lavoro ultimato, seleziona la voce Salva con nome… dal menu File di Photoshop e salva l’immagine di output nel formato e nella posizione che più preferisci. Per maggiori informazioni su come usare Photoshop e su come censurare una foto con Photoshop, leggi gli approfondimenti che ti ho linkato.

IrfanView (Windows)

IrfanView è uno dei migliori visualizzatori di immagini disponibili per Windows. Si tratta di un programma completamente gratuito che ha basato gran parte del suo successo sulle sue performance – è velocissimo nell’aprire tutti i principali formati di file grafici – e alle sue tantissime funzioni. Integra, infatti, una vastissima gamma di strumenti per l’editing delle immagini che permettono, tra le altre cose, di oscurare i volti nelle foto con effetti di sfocatura e pixellatura.

La prima operazione che devi fare per oscurare volti con IrfanView è quella di scaricare il programma sul tuo computer: collegati, quindi, al suo sito Internet ufficiale, pigia sul pulsante Download, seleziona la voce 32-bit o 64-bit dal menu che si apre (in base alla versione di Windows in uso sul tuo PC) e, nella pagina che si apre, pigia sul primo link Download IrfanView-xx e poi sul bottone Download Now. A scaricamento completato, apri il file .exe appena scaricato e porta a termine la procedura d’installazione pigiando prima sul bottone , poi su Avanti per quattro volte di seguito e infine su Done.

Adesso, apri il menu File, seleziona la voce Open… e scegli la foto che vuoi ritoccare. A questo punto, disegna un quadrato o un rettangolo su uno dei volti che vuoi censurare, seleziona la voce Effects > Pixelize dal menu Image di Irfanview per applicare l’effetto “pixellato”. Per modificare il grado di applicazione dell’effetto, recati di nuovo nel menu Image, seleziona le voci Effects > Effects browser… e, dopo aver selezionato l’effetto Pixelize dalla barra laterale posta sulla sinistra, regola l’applicazione dell’effetto mediante l’apposita barra di regolazione.

A lavoro ultimato, pigia sul bottone OK e salva l’immagine di output: pigia sull’icona del floppy disk presente nella barra degli strumenti di Irfanview (in alto a sinistra) e, nella finestra che si apre, seleziona il formato e la posizione in cui salvare l’immagine. Per maggiori informazioni su come usare Irfanview per censurare le foto, leggi la guida che ti ho linkato.

FacePixelizer (Online)

Sapevi che esistono anche dei programmi per oscurare i volti nelle foto online? Nella fattispecie, si tratta di applicazioni Web utilizzabili direttamente nel browser che sono alquanto semplici da utilizzare e, spesso, gratuite al 100%. Uno di questi è FacePixelizer, un servizio ad hoc per la censura delle foto che svolge in modo egregio il suo lavoro. Utilizzarlo è semplicissimo: basta collegarsi con qualsiasi browser alla sua pagina principale, caricare la foto in cui sono presenti i volti da censurare, disegnare con il mouse una selezione intorno alla faccia dei soggetti ritratti e cliccare sull’apposito pulsante per salvare il risultato ottenuto.

Per servirtene, dunque, collegati alla home page del servizio e trascina la foto che vuoi ritoccare nel box Drop Images File Here. Ora non devi fare altro che disegnare un rettangolo o un quadrato sui volti che vuoi oscurare e, come per “magia”, questi verranno censurati all’istante con il classico effetto “pixellato”. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sul bottone Save Image per scaricare la foto di output.

Volendo, puoi anche modificare la tipologia di pixellatura applicata: non devi far altro che mettere il segno di spunta sulla voce Manual (sulla barra laterale di sinistra) e poi regolare l’applicazione dell’effetto o sceglierne uno differente (es. Blur per sfocare l’immagine o Solid per annerirla).

App per oscurare volti nelle foto

Come ti accennavo nell’introduzione dell’articolo, ci sono anche varie app per oscurare volti nelle foto che sono utilizzabili direttamente dallo smartphone o dal tablet. Eccone qualcuna che può fare al caso tuo.

  • Obscura Cam (Android) — si tratta di un’applicazione che permette di oscurare foto già salvate in Galleria o, addirittura, di oscurare foto scattate al momento. Permette di scegliere tra vari effetti di censura, tra cui quello che aggiunge l’effetto pixel gli scatti.
  • Point Blur (Android) — è un’app gratuita che permette di sfumare i volti presenti nelle foto in modo  facile, veloce e gratuito. Permette di selezionare la grandezza del pennello da utilizzare e di scegliere tra vari effetti di sfocatura, così da ottenere il risultato desiderato.
  • Sfocatura foto gratis (iOS) — se cerchi un’app che sia gratuita al 100% da utilizzare su iPhone e iPad, questa è quella che fa al caso tuo. Permette di sfocare le foto e censurare volti e oggetti in pochi tap.
  • Censore foto (iOS) — quest’app gratuita fa della semplicità il suo vero punto di forza. Permette di censurare le foto in maniera facile utilizzando una “gomma” virtuale che nasconde i volti applicando l’effetto “pixellatura”. Pur essendo utilizzabile gratuitamente, per condividere i propri scatti bisogna sbloccare l’apposita funzione, che è disponibile come acquisto in-app da 1,09 euro.