Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

WinRAR gratis

di

WinRAR è un noto software commerciale per la gestione degli archivi compressi. Supporta gli archivi ZIP, 7Z e tutti gli altri principali tipi di file compressi, ma la sua caratteristica più importante è la creazione di archivi in formato RAR, operazione che, ahimè, risulta impossibile con applicazioni alternative gratuite.

Come mai? La risposta è semplice. Il formato RAR (acronimo di Roshal Archive) è un tipo di file ideato da Eugene Roshal e il suo algoritmo di compressione è disponibile esclusivamente per i programmi di RARLab, la casa produttrice di WinRAR. Destino diverso è stato invece scelto per l’algoritmo di decompressione, il quale è stato rilasciato sotto licenza open source e successivamente integrato in numerosi software free.

A questo punto, ti starai sicuramente chiedendo se è possibile scaricare WinRAR gratis e utilizzarlo per creare e/o estrarre archivi in formato RAR. Beh, la risposta è affermativa. Per scoprire come fare, ti invito a proseguire nella consultazione di questa mia guida incentrata sull’argomento. Buona lettura!

Indice

Informazioni preliminari

WinRAR icona

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a illustrare come ottenere WinRAR gratis, ci sono alcune informazioni preliminari che è mio dovere fornirti.

Come ti dicevo, WinRAR si può scaricare e usare a costo zero, ma in realtà non è un programma gratuito al 100%. Per la precisione, si tratterebbe di un software di tipo shareware, quindi sostanzialmente a pagamento (la singola licenza presenta un costo pari a 29,95 euro), ma al contrario di altre applicazioni di questo tipo, non “scade”.

Ufficialmente, WinRAR presenta un periodo di prova di 40 giorni, al termine del quale, però, continua a funzionare facendo visualizzare nag screen che invitano continuamente l’utente ad acquistare una licenza e disattivando alcune funzioni avanzate, come per esempio la creazione di archivi protetti da password.

Un’altra cosa da tenere presente è che WinRAR è disponibile soltanto per sistemi operativi Windows. Invece, per macOS e Linux la stessa azienda produttrice di WinRAR ha sviluppato un software alternativo funzionante però solo da linea di comando. Per quanto riguarda il versante mobile, RARLab ha poi realizzato una versione WinRAR fruibile sotto forma di app per i dispositivi Android, mentre per iOS/iPadOS manca una soluzione ufficiale.

WinRAR gratis: download

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire come eseguire il download di WinRAR gratis.

WinRAR gratis Windows

WinRAR Download

Se desideri capire come ottenere WinRAR gratis per Windows, provvedi in primo luogo a collegarti al sito Internet del programma, dopodiché fai clic sul pulsante Preleva collocato accanto alla dicitura WinRAR per Windows Xp/2003/Vista/2008/7/8/10 a 64 bit, oppure accanto a quella WinRAR per Windows Xp/2003/Vista/2008/7/8/10 a 32 bit, a seconda del sistema operativo installato sul tuo PC.

A download completato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, clicca prima sul pulsante e poi sui bottoni Installa, OK e Chiudi, per concludere il setup.

È fatta! Hai appena installato WinRAR e il programma è stato impostato automaticamente come predefinito per la gestione degli archivi compressi sul tuo PC. Ciò significa che i file RAR, ZIP ecc. vengono aperti automaticamente da WinRAR, facendo semplicemente doppio clic sulle loro icone.

In alternativa, puoi decomprimere un archivio compresso facendoci clic destro sopra e selezionando l’opzione di tuo interesse dal menu contestuale: Apri con WinRAR (per visualizzare il contenuto dell’archivio nella finestra di WinRAR), Estrai i file (per estrarre l’archivio indicando la posizione di destinazione), Estrai i file qui (per estrarre l’archivio nella posizione corrente) oppure Estrai i file in [nome cartella] (per estrarre i file in una nuova cartella con il nome dell’archivio compresso che verrà creata nella posizione corrente).

Dopo aver installato WinRAR, puoi servirtene anche per creare un archivio compresso “al volo”, semplicemente facendo clic destro sugli elementi da aggiungere all’interno di quest’ultimo e selezionando la voce Aggiungi a un archivio dal menu contestuale proposto. Nella finestra che si apre, definisci poi i vari parametri per la creazione dell’archivio compresso, clicca sul pulsante OK e attendi che venga portata a termine la compressione dei dati.

Oltre che come ti ho spiegato poc’anzi, puoi creare un archivio compresso con le impostazioni predefinite di WinRAR, facendo clic destro sugli elementi di tuo interesse e selezionando l’opzione Aggiungi all’archivio “nomefile.rar” dal menu contestuale.

Ti segnalo che WinRAR può altresì essere utilizzato avviando il programma tramite il menu Start, selezionando il relativo collegamento ad esso annesso, selezionando i file di proprio interesse dalla finestra che compare sul desktop e premendo sui pulsanti Estrai in oppure Archivia che si trovano sulla barra degli strumenti in alto, a seconda dell’operazione che è necessario effettuare.

Se poi non hai bisogno di creare archivi in formato RAR ma solo di estrarli, puoi valutare di utilizzare una delle tante alternative gratuite a WinRAR disponibili su Internet, come 7-Zip per Windows, un’utility open source per la gestione degli archivi compressi che permette di aprire tutti i principali formati di file compressi (RAR, ZIP, 7Z ecc.) e di creare archivi ZIP e 7Z con estrema facilità. Te ne ho parlato in maniera approfondita nella mia guida su come aprire file RAR.

WinRAR gratis Mac

Keka

Possiedi un computer a marchio Apple e, dunque, vorresti capire come ottenere WinRAR gratis per macOS, o meglio, considerando quanto detto a inizio articolo, a quali soluzioni alternative potresti rivolgere? Allora ti suggerisco di provare Keka.

Si tratta di un’applicazione gratuita per Mac, la quale consente di estrarre i file RAR e tutti i principali formati di file compressi (7Z, ZMA, ZIP ecc.). Permette inoltre di creare nuovi archivi compressi in formato 7z, ZIP, TAR, GZIP, BZP2, DMG e ISO. È gratis, ma sul Mac App Store è disponibile in una variante a pagamento (al costo di 3,49 euro) che può essere acquistata per supportare e premiare il lavoro degli sviluppatori.

Per scaricare la versione gratuita di Keka sul tuo computer, recati sul relativo sito Internet e fai clic sul pulsante Scarica vx.x.xx. A download ultimato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Keka nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, fai clic destro su di essa, seleziona l’opzione Apri dal menu contestuale, in modo da aprire il programma andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio), e concedi gli eventuali permessi richiesti.

Ora che visualizzi la finestra del programma, trascinaci sopra il file RAR da estrarre, rilasciandolo in corrispondenza della voce Rilascia qui per estrarre, dopodiché aspetta che la procedura venga completata. Il contenuto dell’archivio verrà salvato nella stessa posizione del file RAR d’origine.

Oltre che come ti ho appena indicato, puoi estrarre i file RAR salvati sul tuo Mac facendo doppio clic sulle loro icone. Se nel fare ciò non si apre Keka, è perché non è il programma predefinito per l’apertura della tipologia di file in questione. Per rimediare, puoi attenerti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come cambiare programma predefinito.

Per creare degli archivi compressi, invece, seleziona il formato di output di tuo interesse tramite il menu a tendina nella parte in alto a destra della finestra del programma, regola le altre impostazioni disponibili, trascina nella schermata di Keka i file da comprimere e attendi che la procedura per la creazione dell’archivio compresso venga portata a termine.

WinRAR gratis online

ezyZip

Ti stai domandando se è possibile usare WinRAR gratis online? Se le cose stanno così, mi spiace deluderti ma il programma non è fruibile da browser. Tuttavia puoi valutare di rivolgerti a dei servizi Internet alternativi, come nel caso di ezyZip.

ezyZip è un’applicazione Web gratuita che permette di decomprimere archivi RAR e in vari altri formati e di crearne di nuovi (non cifrati), ma solo in formato ZIP.

Per usare ì ezyZip, recati innanzitutto sulla relativa pagina Web, seleziona il menu Decomprimi presente in alto e clicca sulla voce file rar ad esso annessa. Successivamente, premi sul pulsante Scegli file e seleziona l’archivio RAR presente sul tuo computer che vuoi decomprimere.

Successivamente, premi sul bottone Estrai e attendi che la procedura di estrazione venga portata a termine, dopodiché fai clic sul pulsante Salvare che trovi in corrispondenza dei nomi dei file presenti all’interno dell’archivio che è tua intenzione salvare sul PC.

Se vuoi, prima di salvare i file estratti dall’archivio puoi visualizzarli in anteprima dalla finestra del browser, premendo sul pulsante Anteprima che trovi in loro corrispondenza, tenendo però presente che la suddetta opzione non è fattibile per tutte le tipologie di file.

Per creare un file ZIP, invece, seleziona la scheda Comprimi che trovi nella parte in alto della pagina Web, scegli se effettuare l’upload di un singolo file o di una cartella, selezionando la scheda corrispondente; premi sul bottone Scegli file per caricare gli elementi di tuo interesse dal computer e fai clic sui bottoni Comprimi file e Salva il file zip.

WinRAR gratis Android

RAR

Come detto a inizio articolo, è possibile anche ottenere WinRAR gratis per Android, o meglio, è possibile ottenere l’app che RARLab ha sviluppato per smartphone e tablet basati sula piattaforma mobile del “robottino verde”: RAR.

L’applicazione in questione è gratuita e permette di estrarre archivi in formato RAR, ZIP, TAR, GZ, BZ2, XZ, 7z, ISO e ARJ, oltre che di crearne in formato RAR e ZIP. Da notare che contiene annunci pubblicitari, che possono essere eventualmente rimossi sottoscrivendo un abbonamento a pagamento (al costo di 1,19 euro/anno) tramite acquisti in-app.

Per scaricare e installare RAR sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se hai un dispositivo senza il Play Store, prova a cercare RAR su uno store alternativo e provvedi a installare l’app da lì, premendo sull’apposito bottone visibile sullo schermo. In seguito, avvia l”app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale di RAR, concedi all’applicazione i permessi necessari per accedere alla memoria e/o alla SD del dispositivo facendo tap sulla voce Consenti, dopodiché premi sul pulsanti No, grazie, per disattivare il tracciamento pubblicitario.

In seguito, seleziona il file RAR da aprire, premendo sul pulsante con le linee in orizzontale situato in alto a sinistra, indicando la posizione di tuo interesse e poi facendo tap sull’archivio compresso. Nella nuova schermata che ti verrà mostrata, troverai l’elenco di tutti i file contenuti nell’archivio.

Puoi anche estrarre i file in una determinata cartella, mettendo un segno di spunta accanto ai loro nomi, selezionando il pulsante con i libri e la freccia verso l’alto che si trova in cima allo schermo, specificando il percorso di destinazione e premendo poi sul bottone OK collocato in basso a destra.

Per creare un archivio RAR, invece, apponi un segno di spunta accanto ai file di tuo interesse, fai tap sull’icona con i libri e il pulsante (+) situato in alto, regola le impostazioni relative alla creazione dell’archivio che trovi nella nuova schermata visualizzata e fai tap sul pulsante OK.

WinRAR gratis iPhone e iPad

Unzip

WinRAR non è disponibile su iPhone e iPad, però esistono diverse soluzioni alternative che consentono di decomprimere file RAR (e non solo) da iOS/iPadOS senza problemi, così come di creare nuovi archivi compressi in altri formati.

Tra le varie soluzioni presenti su piazza, ti consiglio Unzip, che è utilissima per gestire archivi compressi, come quelli ZIP, RAR o 7z. È gratis, ma è necessario eseguire degli acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) per rimuovere la pubblicità e sbloccare funzionalità aggiuntive.

Per scaricare e installare Unzip sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

A questo punto, individua il file RAR da aprire tramite l’app File di iOS/iPadOS, dopodiché premi sulla relativa icona, continua a tenere premuto sino a quando non vedi comparire il menu dell’applicazione, seleziona la voce Condividi dal menu che compare e fai tap sull’icona di Unzip.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, l’archivio RAR sarà importato in Unzip e ti verrà mostrata la schermata principale dell’app. Per procedere con la decompressione, dunque, fai tap sul nome dell’archivio che trovi nella sezione Files dell’app e questo verrà estratto in maniera automatica.

Puoi servirti dell’app anche per creare archivi ZIP, facendo tap sulla voce Modifica presente in alto a destra nella schermata Files, selezionando gli elementi da comprimere e sfiorando l’icona dell’archivio compresso situata in basso. In seguito, decidi se creare un archivio cifrato o meno, tramite il menu che compare, digita il nome che vuoi assegnare a quest’ultimo, l’eventuale password e premi sul pulsante OK.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.