Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per aprire PDF

di

Al lavoro ti hanno mandato via email un file in formato PDF e tu avresti bisogno di accedervi anche quando sei fuori ufficio. Nonostante i tuoi tentativi, non c’è stato però verso di aprire quest’importante documento sui tuoi dispositivi portatili. Scommetto quindi che vorresti saperne di più e capire cosa devi fare per riuscire nel tuo intento.

Stai tranquillo, non hai più bisogno di preoccuparti! Nel corso di questa guida, infatti, ti fornirò tutte le delucidazioni del caso in materia di app per aprire PDF, cioè proprio ciò di cui hai bisogno in questo momento. E ti dirò d più: si tratta di soluzioni fruibili sui più diffusi modelli di smartphone e tablet (sia Android che Apple) e spesso si possono usare gratis.

Per completezza d’informazione, poi, sarà mia premura segnalarti anche alcune ottime applicazioni per visualizzare PDF su computer. Coraggio allora: scarica e prova a utilizzare le soluzioni che sto per consigliarti e individua quelle che più si adattano alle tue esigenze. A me non resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

App per aprire PDF: Android

Cerchi delle app per aprire PDF e usi uno smartphone oppure un tablet Android? Allora continua a leggere. Trovi segnalate proprio qui di seguito quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori soluzioni di questo tipo per il sistema operativo del “robottino verde”.

Visualizzatore PDF di Google

Visualizzatore PDF di Google

Se cerchi un’app per aprire PDF su Android, ti suggerisco di provare il Visualizzatore PDF di Google. L’applicazione dovrebbe essere già preinstallata su tutti i dispositivi basati sulla piattaforma mobile del “robottino verde” (in caso contrario, può essere prelevata gratuitamente dalla relativa sezione del Play Store) e permette di aprire e visualizzare i documenti nel formato in questione. Da notare che il suo funzionamento è molto essenziale e non offre alcuna funzione di editing o altre caratteristiche avanzate.

Considerando che il Visualizzatore PDF di Google non dispone di un’icona di avvio vera e propria, per potertene servire tutto quello che devi fare altro non è che provare ad aprire un qualsiasi file PDF proveniente dai download o da qualunque altra app. Per fare un esempio pratico, raggiungi la cartella Download del tuo dispositivo utilizzando il file manager (es. Files di Google), fai tap sul file PDF e sfiora la voce relativa all’utilizzo del visualizzatore tramite il menu proposto (se necessario).

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, ti ritroverai poi al cospetto della schermata del Visualizzatore PDF di Google con all’interno il documento che intendevi aprire. Se vuoi, puoi regolare il livello d’ingrandimento usando il pinch to zoom, mentre per cercare specifiche parole al suo interno ti basta premere sul pulsante con la lente di ingrandimento e facendo tap sul bottone con i tre puntini in verticale puoi accedere alle impostazioni per inviare il file, stamparlo ecc.

Adobe Acrobat Reader

Adobe Acrobat Reader

Se cerchi un’app per aprire PDF con funzionalità un tantino più avanzate, ti consiglio di rivolgerti ad Adobe Acrobat Reader. È una tra le soluzioni più famose e affermate della categoria. Permette di aprire i file PDF, ma anche di inserirvi annotazioni, evidenziazioni, appunti a mano libera, di compilare moduli e molto altro ancora. Di base è gratuita, ma per sbloccare tutte le feature va sottoscritto un abbonamento a pagamento (al costo 10,99 euro/mese). C’è pure per iOS/iPadOS e per Windows e macOS.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se stai usando un device su cui non è disponibile il Play Store, puoi scaricare l’app tramite uno store alternativo. In seguito, avvia l’app sfiorando la relativa icona che è stata appena aggiunta alla home screen e/o al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale di Adobe Acrobat Reader, fai tap sul bottone Continua ed effettua il login con il tuo account Adobe oppure creane uno al momento seguendo le indicazioni a schermo. In seguito, seleziona il file PDF di tuo interesse dalla sezione File dell’app, concedi ad Adobe Acrobat Reader i permessi richiesti e attendi che il documento venga aperto.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra potrai finalmente visualizzare il tuo PDF. Se hai bisogno di regolare il livello d’ingrandimento, puoi farlo usando il pinch to zoom, mentre per aggiungere segnalibri, accedere alle opzioni di condivisione ecc. devi usare i pulsanti appositi che trovi sulla barra degli strumenti in alto. In basso, invece, c’è il bottone con l’icona della matita che permette di accedere alle funzioni offerte dall’app per inserire commenti nel documento, compilarlo e firmarlo e apportarvi modifiche di vario genere.

Altre app per aprire PDF su Android

PDF Viewer & Reader

Le app per aprire PDF che ti ho già indicato non ti hanno convinto molto e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi qualche alternativa? Detto, fatto! Le trovi qui sotto. Sono certo che riuscirai a trovare una soluzione capace di soddisfarti.

  • PDF Viewer & Reader — si tratta di un’applicazione abbastanza semplice che svolge soltanto funzionalità di base per la lettura di documenti PDF ed eBook. Chiaramente, è comprensiva di tutti comandi necessari per regolare lo zoom, ricercare i testi all’interno dei documenti ecc. Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (al costo di 2,79 euro) per rimuovere gli annunci pubblicitari.
  • eReader Prestigio — è un lettore di file in formato PDF, ma anche un eBook reader che permette di leggere libri digitali in molteplici formati e quelli protetti tramite il sistema Adobe DRM. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) per sbloccare tutte le funzioni offerte.
  • Foxit PDF — applicazione gratuita per aprire e visualizzare i file in formato PDF che offre anche alcune funzioni avanzate, come ad esempio la protezione di file PDF con certificati, la protezione dei dati aziendali con Microsoft Intune, la firma di documenti PDF con certificati digitali, la creazione di file PDF vuoti, l’unione di più file PDF in un file nuovo ecc. È gratis, ma le caratteristiche extra si possono usare solo sottoscrivendo l’abbonamento apposito (al costo base di 11,49 euro). C’è pure la versione per computer Windows e per macOS.

App per aprire PDF: iPhone

Anche se possiedi un iPhone oppure un iPad esistono svariate app per aprire PDF a cui puoi valutare di rivolgerti. Per scoprire quali, secondo me, sono le migliori della categoria, prosegui nella lettura.

Libri

Libri

Tra le migliori app per aprire PDF su iPhone e su iPad c’è sicuramente Libri, il lettore di eBook predefinito di iOS/iPadOS, il quale, forse non tutti ne sono consapevoli, permette pure di visualizzare ed editare i documenti nel formato oggetto di questa guida. Lo si trova preinstallato (qualora l’app fosse stata rimossa può essere scaricata nuovamente e gratuitamente dalla relativa sezione dell’App Store) ed è molto semplice da usare. Da notare che è disponibile anche su macOS e che si integra con iCloud Drive, quindi consente di accedere da tutti i device ai PDF presenti sul proprio spazio cloud personale.

Per usare Libri, non devi far altro che individuare il file PDF che vuoi aprire, selezionarlo, fare tap sull’icona della condivisione (quella con il quadrato con la freccia all’interno) presente nella schermata successiva e sfiorare l’icona dell’app presente nel menu che compare.

Una volta visualizzata la schermata di Libri, potrai visualizzare il PDF di tuo interesse al suo interno. Se necessario, puoi usare i pulsanti che trovi in alto per regolare il livello di zoom, effettuare ricerche all’interno del testo, visualizzare i capitoli ecc. Premendo, invece, sul bottone con la matita puoi accedere agli strumenti per l’editing, per aggiungere evidenziazioni, disegni ecc.

Xodo PDF

Xodo PDF

Un’altra app per aprire PDF che puoi valutare di usare su iOS/iPadOS è Xodo PDF. Si tratta di uno strumento che consente di visualizzare e modificare i file in formato PDF, anche aggiungendovi testi e modificando quelli già esistenti. È totalmente gratis. Da notare che c’è pure la versione per Android.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni/Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’applicazione selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o alla Libreria app.

Ora che visualizzi la schermata principale di Xodo PDF, seleziona il file PDF che vuoi aprire agendo dalla sezione Recenti o da quella Sfoglia, dopodiché ti ritroverai al cospetto del contenuto del tuo documento e potrai cominciare a visualizzarlo.

Se lo ritieni necessario, puoi usare i pulsanti presenti in basso per modificare il tipo di visualizzazione, visionare le pagine che compongono il documento ecc., mentre in alto trovi i comandi per cercare parole all’interno del PDF, per accedere alle opzioni di condivisone ed esportazione e via discorrendo. Sempre in alto ci sono pure gli strumenti per apportare modifiche basilari al documento, come aggiungere testi e forme geometriche.

Altre app per aprire PDF su iPhone

Notability

Nessuna delle app per aprire PDF su iPhone che ti ho già segnalato ti ha convinto in modo particolare e vorresti allora che ti suggerissi altre soluzioni utili allo scopo? Detto, fatto! Le trovi nel seguente elenco.

  • Notability — ottima applicazione per visualizzare i file PDF, aggiungere annotazioni su di essi e per creare documenti di questo tipo partendo praticamente da zero. È a pagamento (costa 9,99 euro).
  • PDF Expert — è considerata come una delle migliori app per visualizzare ed editare i file in formato PDF da iOS/iPadOS. Ha una bella interfaccia utente e offre numerose e interessanti funzioni. Di base è gratis, ma l’accesso a tutte le sue feature, come quella relativa alla modifica del testo, richiede l’acquisto della versione a pagamento (al costo di 52,99 euro/anno). Da notare che c’è anche la versione per macOS.
  • PDFelement — app che consente di visualizzare, modificare, annotare, convertire e firmare i documenti PDF, tutto in maniera incredibilmente semplice e gratuita. È disponibile pure la controparte per Android e quella per computer Windows e macOS.

App per aprire PDF: Windows 10

Passiamo, adesso, alle app per aprire PDF per computer. Se quello che stai usando è un PC con Windows 10, sarai senz’altro felice di sapere che vi sono un mucchio di applicazioni diverse utili allo scopo, come quelle che ho provveduto a segnalarti qui sotto.

Microsoft Edge

Edge

Probabilmente non ne eri a conoscenza, ma devi sapere che su Windows 10 (e successivi) è possibile aprire i PDF tramite Microsoft Edge, il browser predefinito del sistema operativo. Il navigatore, infatti, può fungere anche da visualizzatore di documenti PDF e comprende pure diversi strumenti per la modifica degli stessi. Da notare che c’è pure per Android, iOS/iPadOS e macOS.

Per servirtene per il tuo scopo, individua il file PDF che desideri aprire, fai clic con il tasto destro del mouse sulla sua icona, seleziona la voci Apri con dal menu contestuale che si apre e poi quella Microsoft Edge.

Si aprirà quindi la finestra del browser con il PDF all’interno e potrai prendere visione del contenuto del documento. Se necessario, puoi regolare lo zoom, ruotare il documento, cambiare l’orientamento dello stesso ecc. servendoti dei pulsanti appositi che trovi sulla barra degli strumenti in alto. Sempre in alto, trovi pure i pulsanti per aggiungere evidenziazioni, disegni e per apportare altre modifiche basilari.

Se hai apportato dei cambiamenti al tuo documento, per salvare i cambiamenti sul documento corrente fai clic sull’icona del floppy disk situata in alto a destra, mentre per creare una nuova copia del documento premi sull’icona con il floppy disk e la matita.

Altre app per aprire PDF su Windows 10

Sumatra PDF

Se cerchi altre applicazioni tramite cui poter aprire documenti in formato PDF su Windows 10, puoi valutare di rivolgerti alle soluzioni di questo tipo che ho provveduto a includere nell’elenco sottostante.

  • Sumatra PDF — si tratta di un lettore di file PDF molto leggero e dall’interfaccia essenziale, che però offre un mucchio di funzionalità interessati. Oltre a leggere i documenti nel formato in questione, permette di aprire eBook in formato ePub o Mobi, file XPS e fumetti digitali in CBZ o CBR. È disponibile in edizione portable ed è a costo zero.
  • Nitro Reader — programma che consente di aprire e modificare PDF inserendo note, caselle di testo e altri elementi ancora. Se la cosa può interessarti, ti segnalo che consente anche di creare file in formato PDF partendo da documenti Office e immagini. È gratis.
  • PDF-XChange Editor — software gratuito grazie al quale si possono visualizzare i documenti PDF (anche più file simultaneamente grazie alla presenza di una pratica interfaccia a schede) in modo semplice e veloce. Include anche delle funzioni di editing, che però accessibili solo passando alle versioni a pagamento del software (con prezzi a partire da 40 dollari).

App per aprire PDF: Mac

Se quello che stai usando è un Mac e, dunque, desideri scoprire quali sono le migliori app per aprire PDF in tal caso, ti consiglio vivamente di proseguire nella lettura. Le trovi infatti segnalate qui sotto.

Anteprima

Anteprima

Se cerchi un’applicazione per aprire PDF su Mac, sono felice di comunicarti che non devi necessariamente ricorrere all’uso di strumento di terze parti. Su macOS, infatti, è disponibile Anteprima, l’applicazione predefinita per visualizzare immagini grazie alla quale è altresì possibile visualizzare i PDF e apportarvi modifiche basilari.

Per potertene servire, fai doppio clic sull’icona del file PDF di tuo interesse oppure, se Anteprima non è il lettore predefinito, fai clic destro su quest’ultimo, seleziona le voci Apri con dal menu contestuale e poi quella Anteprima.

Successivamente, ti ritroverai al cospetto della schermata di Anteprima con all’interno il PDF che desideravi visualizzare. Se necessario, puoi usare i comandi che trovi sulla barra degli strumenti in alto per regolare il livello di zoom, ruotare il documento, cercare specifici termini al suo interno ecc. Puoi anche apportare semplici modifiche al documento, facendo clic sull’icona con la matita nel cerchio e selezionando lo strumento per evidenziare, quello per aggiungere forme ecc.

Se hai apportato dei cambiamenti al documento, per poterli salvare non dovrai far altro che chiudere la finestra di Anteprima, premendo sul pallino rosso in alto a sinistra. Se, invece, vuoi esportare il file modificato come un nuovo documento, clicca sul menu File posto in alto a sinistra e seleziona la voce Esporta come PDF da quest’ultimo.

Altre app per aprire PDF su Mac

Skim

Se cerchi altre applicazioni per Mac tramite cui poter aprire i file in formato PDF, ti suggerisco di dare un’occhiata alle soluzioni di questo tipo che ho provveduto a includere nell’elenco sottostante. Spero vivamente che, alla fine, tu riesca a trovare qualcosa in grado di soddisfarti.

  • Skim — si tratta di un’applicazione gratuita e specifica per macOS che permette di aprire e visionare i file in formato PDF, oltre che apportarvi modifiche basilari, come ad esempio l’aggiunta di annotazioni. Si integra con Spotlight e non appesantisce il sistema.
  • SlimPDF Reader — semplice software che consente di aprire i documenti PDF, ma anche di aggiungere commenti e annotazioni varie. È gratis, ha una bella interfaccia utente ed è facile da usare. Da notare che è disponibile anche per Windows.
  • PDF Professional — applicazione per visualizzare PDF che include anche tutta una serie di funzioni per aggiungere annotazioni, firme e apportare modifiche basilari. È gratis e facile da usare.

App per aprire PDF p7m

Documenti

Hai bisogno dei file PDF p7m? In tal caso, devi rivolgerti a degli strumenti appositi, come quelli che ho provveduto a segnalarti nella mia guida dedicata specificamente ai programmi per aprire PDF p7m.

Si tratta di una tipologia di file, adoperata soprattutto da professionisti e funzionari della Pubblica amministrazione, che ha lo scopo di autenticare un documento di testo o un progetto con firma digitale.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.