Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aumentare la qualità di un video su YouTube

di

Ultimamente, quanto tenti di guardare un video su YouTube, quest’ultimo viene riprodotto in bassa qualità e, di conseguenza, l’immagine del filmato risulta poco definita. Per risolvere questo fastidioso problema, vorresti modificare la qualità dei video che intendi guardare sulla celebre piattaforma di Google ma proprio non riesci a trovare l’opzione giusta per farlo.

Le cose stanno così, dico bene? Allora lascia che sia io a spiegarti come aumentare la qualità di un video su YouTube. Oltre alla procedura dettagliata per modificare manualmente la risoluzione dei filmati disponibili sulla celebre piattaforma di condivisione video di Google, troverai anche alcune informazioni utili che ti aiuteranno a capire quali sono i fattori che influenzano la qualità dei video su YouTube e qualche “dritta” su come migliorare la resa visiva dei tuoi video su YouTube.

Se sei d’accordo e non vedi l’ora di saperne di più, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e vediamo come procedere. Mettiti comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo le indicazioni che sto per darti e provando a metterle in pratica, ti assicuro che cambiare la qualità dei video su YouTube sarà davvero un gioco da ragazzi. Buona lettura e, soprattutto, buona visione!

Indice

Informazioni preliminari

Come aumentare la qualità di un video su YouTube

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti come aumentare la qualità di un video su YouTube, potrebbe esserti utile sapere che la celebre piattaforma di condivisione video di Google è in grado di regolare automaticamente la qualità dei filmati in base alle condizioni di visualizzazione dell’utente, in modo da poter offrire a quest’ultimo la migliore esperienza di visione possibile.

Tra i fattori che YouTube tiene in considerazione per impostare automaticamente la qualità dei video riprodotti c’è, ovviamente, la velocità della connessione Internet dell’utente che avvia la riproduzione di un filmato. Nelle linee guida di YouTube è specificato che per guardare i video è necessaria una connessione Internet di almeno 0,5 Mbps.

Tale velocità, però, si riferisce alla riproduzione di filmati in bassa definizione con risoluzione non superiore a 240p. Per aumentare la qualità video e, allo stesso tempo, avere un’ottima esperienza di visione (es. senza scatti) è necessaria una velocità di connessione più alta.

  • SD 360p: 0,7 Mbps;
  • SD 480p: 1,1 Mbps;
  • HD 720p: 2,5 Mbps;
  • HD 1080p: 5 Mbps;
  • 4K: 20 Mbps.

Oltre alla velocità di connessione, anche le dimensioni dello schermo del dispositivo in uso influisce sulla qualità del filmato riprodotto da YouTube. La riproduzione di video di qualità superiore, in genere, è migliore su schermi più grandi.

Infine, è bene precisare che la qualità di un video su YouTube dipende soprattutto dalla qualità del video originale caricato. Se quest’ultimo è stato registrato in bassa qualità, non sarà disponibile per la visione in alta definizione.

Come modificare la qualità di un video su YouTube

Fatta le doverose premesse iniziali, sei pronto per modificare la qualità di un video su YouTube. Tutto quello che devi fare, sia da computer che da smartphone e tablet, è accedere al filmato di tuo interesse, selezionare l’opzione Impostazioni e scegliere la risoluzione che preferisci tra le opzioni disponibili. Come fare? Te lo spiego sùbito!

Da computer

Cambiare la qualità di un video su YouTube da computer

Per aumentare la qualità di un video su YouTube da computer, collegati alla pagina principale della celebre piattaforma di condivisione video, scrivi il titolo del filmato che intendi guardare nel campo Cerca, in alto, e clicca sull’icona della lente d’ingrandimento per visualizzare i risultati della ricerca.

Nella nuova schermata visualizzata, individua il video di tuo interesse e premi sulla sua immagine d’anteprima (o sul titolo) per accedere alla pagina con il player di YouTube e avviarne la riproduzione. A questo punto, clicca sull’icona della rotella d’ingranaggio, per accedere alle Impostazioni del player, e seleziona l’opzione Qualità dal menu che si apre.

Adesso, apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni di risoluzione disponibili (es. 2160p, 1080p, 720p, 480p, 360p, 144p ecc.) e il gioco è fatto. In alternativa, come accennato nelle righe iniziali di questa guida, scegliendo l’opzione Automatica, è YouTube a stabilire la migliore qualità video in base alla tua velocità di connessione e alla grandezza dello schermo del dispositivo in uso.

ouTube memorizzerà la qualità video impostata e l’applicherà automaticamente anche per la riproduzione dei video futuri (se tecnicamente possibile).

Da smartphone e tablet

Modificare qualità video YouTube da app

Se la tua intenzione è modificare la qualità di un video su YouTube da smartphone e tablet, devi sapere che la procedura che devi seguire è pressoché identica a quanto ti ho appena indicato per cambiare la risoluzione di un filmato da computer.

Per procedere, avvia dunque l’app di YouTube per Android o iOS/iPadOS premendo sulla sua icona (il simbolo ▶︎ bianco su sfondo rosso) presente nella home screen o nel menu delle app del tuo dispositivo, fai tap sull’icona della lente d’ingrandimento, in alto a destra, e cerca il video di tuo interesse scrivendone il titolo nel campo Cerca su YouTube. Premi, poi, sul pulsante Cerca, per visualizzare i risultati della ricerca, individua il video di tuo interesse e fai tap sul suo titolo, per per avviarne la riproduzione.

Nella nuova schermata visualizzata, premi sull’icona dei tre puntini collocata nell’angolo in alto a destra del player (se non visualizzi tale pulsante, premi sul player per far comparire i comandi multimediali) e seleziona l’opzione Qualità dal menu che si apre. Infine, scegli la qualità video che preferisci tra le opzioni disponibili (1080p, 720p, 360p, 144p, Automatica ecc.) e goditi la visione.

Come migliorare la qualità di un video su YouTube

Aumentare qualità di un video

Se hai appena caricato un video su YouTube e, avviandone la riproduzione, hai notato che quest’ultimo è in bassa qualità, devi sapere che i filmati vengono inizialmente elaborati in bassa risoluzione per far sì che il caricamento si concluda più rapidamente.

Inoltre, ti sarà utile sapere che l’elaborazione delle risoluzioni più elevate richiede maggior tempo e, di conseguenza, per le ore successive al caricamento dei tuoi video potrebbero non essere disponibili le opzioni di risoluzione più elevate.

Se non vuoi mostrare al pubblico i tuoi video in bassa qualità, durante la fase di caricamento ti consiglio di scegliere Non in elenco o Privato come opzione di visibilità. Al termine dell’elaborazione dell’alta risoluzione, potrai pubblicare il tuo video e quest’ultimo sarà visibile con tutte le relative opzioni di risoluzione. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come rendere privato un video su YouTube.

Se, invece, hai caricato un filmato in bassa qualità e ti stai chiedendo se è possibile migliorare la qualità di un video su YouTube, mi dispiace dirti che la risposta è negativa. La qualità di un filmato dipende non solo dal dispositivo con il quale è stato registrato (es. smartphone, videocamera, GoPro, drone ecc.) ma anche da molti altri fattori, come i valori di bitrate, la risoluzione video e dal codec utilizzato (H264 è tra i formati più utilizzati per il caricamento di video su YouTube).

Detto ciò, devi sapere che accedendo alla sezione Video di YouTube Studio, selezionando uno dei video già caricati e premendo sull’opzione Editor, è possibile apportare modifiche ai video presenti sul proprio canale YouTube. Tuttavia, si tratta di modifiche basilari, come tagli, sfocature o l’aggiunta di una canzone. Per saperne di più, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come editare un video su YouTube.

Per migliorare la qualità di un video partendo dal filmato originale, dunque, ti consiglio di utilizzare un buon programma per il montaggio video e di seguire le indicazioni che trovi nelle mie guide su come aumentare qualità dei video e come cambiare risoluzione video. Miracoli, comunque, non se ne possono fare se la sorgente non è già di buona qualità!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.