Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come capire se gli SMS sono stati bloccati

di

Nelle scorse settimane hai avuto uno screzio con un tuo amico, con il passare dei giorni hai poi ripensato alla questione ed hai provato a far pace mandandogli un SMS con le tue scuse per l’accaduto. Peccato solo non aver mai ricevuto risposta! Date le circostanze, ti è dunque sorto il dubbio che il tuo amico abbia bloccato la ricezione dei messaggi da parte tua sul suo cellulare (come indicato nel mio tutorial sull’argomento). Per cercare di vederci chiaro, ti sei precipitato su Internet, speranzoso di ottenere maggiori info in tal senso, e sei finito qui, su questa guida.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti quindi sapere se posso aiutarti oppure no a capire se gli SMS sono stati bloccati? Certo che si, era esattamente quello che intendevo fare oggi con il mio tutorial. Dedicami qualche minuto del tuo prezioso tempo oltre che della tua attenzione e ti fornirò tutte le indicazioni di cui hai bisogno.

Prima di passare alla pratica, ci tengo però a precisare che quelle che troverai indicate in questo articolo non sono delle soluzioni al 100% affidabili. Si tratta più che altro di sistemi che con una buona probabilità possono permetterei di capire se il destinatario del messaggio di testo ti ha bloccato o meno ma considerando le numerose variabili in gioco non posso darti la certezza più assoluta che sia realmente così. Per saperne di più continua a leggere.

Indice

Tecniche per capire se gli SMS sono stati bloccati

Se vuoi capire se gli SMS che stai inviando ad una data numerazione sono stati bloccati, o per meglio dire se il tuo numero è stato bloccato sul cellulare della persona di riferimento, puoi avvalerti di alcune pratiche che possono aiutarti a schiarirti le idee al riguardo.

Partendo dal presupposto fondamentale che, come anticipato in apertura, la certezza più assoluta della cosa non può dartela nessuno se non la stessa persona che, appunto, avrebbe bloccato la tua numerazione, puoi prendere in considerazione l’ipotesi in oggetto sfruttando i “trucchetti” che trovi indicati ed esplicati qui di seguito.

Mandare SMS con conferma di lettura

Come sapere se un numero è attivo

Il primo nonché più pratico sistema che hai dalla tua per capire se gli SMS sono stai bloccati consiste nell’attivare la conferma di lettura dei messaggi e nello spedire poi al numero di riferimento un nuovo SMS. Teoricamente, così facendo, se la persona a cui hai scritto ti ha bloccato, non riceverai mai un avviso apposito indicante la cosa in quanto il messaggio non verrà recapito al destinatario.

Ovviamente, tieni conto del fatto che potresti non ricevere la conferma di lettura anche nell’ipotesi in cui la persona a cui mandi il messaggio scelga di non aprire mai quest’ultimo.

Premesso ciò, vediamo quindi, di seguito, in che modo occorre procedere per riuscire ad attivare la conferma di lettura degli SMS su Android, iPhone e Windows Phone/Windows Mobile.

  • Su Android, afferra e sblocca il tuo smartphone, accedi alla schermata in cui ci sono le icone di tutte le app (il drawer) e pigia sull’icona di Messaggi (o comunque quella che usi per gestire gli SMS). Adesso, fai tap su Menu e su Impostazioni, seleziona Altre impostazioni e successivamente pigia su SMS. Infine, porta su ON la levetta accanto alla voce Conferma consegna.
  • Se iOS, afferra e sblocca il dispositivo, accedi alla home screen e pigia sull’icona di Impostazioni (quella a forma di ingranaggio). Nella schermata visualizzata, seleziona la dicitura Messaggi e porta su ON l’interruttore presente accanto alla voce Invia ricevute di lettura.
  • Su Windows Phone/Windows Mobile, afferra e sblocca il dispositivo, accedi alla sezione Impostazioni, seleziona Applicazioni, fai tap su Messaggi e porta su Attivato l’interruttore relativo all’opzione Conferme di lettura.

Ti faccio notare che a seconda di quanto stabilito dal tuo operatore telefonico, la ricezione della conferma di lettura dei singoli SMS potrebbe essere soggetta a costi. Per cui, prima di attivare il servizio ti invito ad accertarti della cosa mettendoti in contatto con il customer care del tuo gestore.

Se non sai come fare, segui le istruzioni che ho provveduto a fornirti con i miei tutorial che ho provveduto a linkarti di seguito.

Nota: Le istruzioni che ti ho fornito per attivare la ricevuta di lettura degli SMS su Android potrebbero risultare differenti sul tuo dispositivo. Vi sono infatti diverse versioni di Android sulla piazza ed inoltre ciascun produttore di smartphone applica delle personalizzazioni che possono modificare le voci nelle varie app e nei relativi menu.

Chiamare il numero di interesse

Un altro sistema che hai dalla tua pre riuscire a capire se gli SMS sono stati bloccati consiste nel chiamare la numerazione di riferimento, una pratica questa che potrebbe però essere utile in tal senso solo ed esclusivamente se la persona con la quale vuoi metterti in contatto ha bloccato anche la ricezione delle telefonate provenienti dal tuo numero e non solo quella dei messaggi.

Ad ogni modo, se vuoi provare afferra il cellulare o la cornetta, componi il numero della persona che vuoi contattare, schiaccia il tasto per avviare la chiamata e prendi nota di quel che accade. Se si verifica una delle due condizioni riportate di seguito ci sono delle buone probabilità che il tuo numero sia stato bloccato.

  • Provando ad effettuare una chiamata al numero di riferimento il telefono squilla una sola volta ma poi la telefonata viene staccata oppure scatta la segreteria telefonica.
  • Provando ad effettuare una chiamata al numero di riferimento questo risulta sempre occupato.

Situazioni come quelle appena indicate vanno a verificarsi, quando il blocco del numero è attivo, perché alcune applicazioni e/o servizi di telefonia dirottando i numeri di telefono bloccati verso la segreteria telefonica. Come però potrai intuire tu stesso, tali circostanze possono anche presentarsi quando il telefono di chi si sta provando a chiamare non ha campo oppure è spento, quando viene attivata la funzione di non disturbare oltre che quando la linea è occupata.

Metodi per contattare il numero che ti ha bloccato

Una volta desunto il fatto che il numero a cui hai inviato i tuoi SMS ti ha bloccato e dunque continuare a mandare altri messaggi di testo dalla tua numerazione è praticamente inutile (almeno fin quando il blocco rimane attivo), puoi prendere in considerazione l’uso di altri sistemi per poter comunicare con la persona di riferimento. Vediamo subito quali.

Da smartphone

Come inviare SMS ad un numero che mi ha bloccato

Il primo sistema che hai dalla tua per mandare un messaggio di testo ad un numero che ti ha bloccato consiste nello spedire degli SMS anonimi che, in quanto tali, non sono soggetti ad alcuna inibizione come invece lo è la tua utenza (al momento).

Per riuscirci, afferra il tuo cellulare, sbloccalo, accedi alla schermata in cui ci sono le icone di tutte le app, fai tap su quella per linvio e la gestione degli SMS ed avvia la composizione di un nuovo messaggio usando le sintassi riportate di seguito a seconda del tuo operatore telefonico.

Se il tuo operatore è Wind oppure PosteMobile, puoi inviare un SMS anonimo lasciando alla persona con cui desideri metterti in contatto la possibilità di rispondere in forma altrettanto anonima utilizzando la seguente sintassi: *k[spazio]k#s[spazio]testo dell’SMS (es. *k k#s ciao, come stai?). Il destinatario del messaggio dovrà essere il numero di tuo interesse.

Se invece non vuoi che il destinatario del messaggio possa rispondere, spediscigli un SMS usando quest’altra sintassi: *k[spazio]s[spazio]testo dell’SMS (es. *k s ciao, come stai?). Il destinatario del messaggio dovrà essere sempre il numero di tuo interesse.

In entrambi i casi, non saranno applicati costi aggiuntivi. Il prezzo è lo stesso dei “classici” messaggi in base a quanto previsto dal tuo piano tariffario.

Se invece il tuo gestore è Vodafone, la sintassi da usare per il tuo SMS è la seguente: S[spazio]numero del destinatario[spazio]corpo del messaggio (es. S 1234567890 ciao, come stai?). Inserisci come destinatario del messaggio il numero 4895894. Se la persona che riceverà il messaggio deciderà di rispondere, potrà farlo seguendo le istruzioni che riceverà sempre a mezzo SMS. L’operazione dovrebbe prevedere un costo di 29 cent.

Per quel che concerne invece TIMTre oppure Fastweb, allo stato attuale delle cose non viene permesso l’invio di messaggi in forma anonima. Tutti e tre i gestori hanno infatti interrotto il supporto ai servizi in questione. Per quanto riguarda invece la ricezione (es. un SMS inviato da un numero Vodafone ad un numero Tre) non vi è alcun tipo di problema.

Considera comunque che si tratta di un servizio soggetto a frequenti modifiche da parte degli operatori, sia per quanto riguarda la modalità di impiego che i costi. Per cui, se vuoi evitare brutte sorprese, ti consiglio vivamente, prima di affidarti a tale sistema, di metterti in contatto con il servizio clienti del tuo gestore (puoi riuscirci leggendo i miei tutorial sull’argomento che ti ho linkato nelle righe precedenti) e chiedere all’operatore di turno delucidazioni in tal senso.

Da Web

Come capire se gli SMS sono stati bloccati

Puoi inviare messaggi anonimi anche via Web, in maniera gratuita. Per riuscirci, puoi affidarti ad uno dei tanti servizi adibiti allo scopo, come nel caso di Send SMS now. Funziona con qualsiasi browser ed è facilissimo da impiegare.

Mi chiedi come fare per servirtene? Te lo indico immediatamente! Collegati alla home page del servizio e seleziona dal menu a tendina select country il prefisso del numero di telefono a cui desideri inviare il messaggio. Nel campo adiacente digita invece la numerazione. Dopodiché inserisci il tuo nome nel campo accanto alla dicitura from.

Serviti poi del box acanto alla voce message per digitare il corpo del messaggio e fai clic sul bottone send sms che sta in basso per spedire il tuo SMS anonimo da Web. Ecco fatto!

Qualora la cosa ti interessasse, ti faccio notare che registrandoti al servizio (sempre in maniera gratuita), sfruttando gli appositi campi che trovi nella parte in alto a sinistra della relativa pagina Web, puoi ottenere una “casella di posta” mediante cui ricevere ed archiviare i tuoi messaggi.

Ulteriori soluzioni

Come scaricare video per WhatsApp

Dopo essere riuscito a desumere che i tuoi SMS sono stai bloccati, puoi altresì prendere in considerazione l’ipotesi di metterti in contatto con la persona di riferimento sfruttando sistemi di comunicazione alternativi ai classici SMS. Per essere più precisi, quello che ti sto invitando a fare è contattare l’altra persona tramite WhatsApp, Facebook Messenger, Viber ecc.

Usandoli, se l’utente che vuoi contattare non ha bloccato la ricezione dei tuoi messaggi anche mediante i servizi in oggetto, potrai finalmente parlargli e chiarire l’eventuale disguido. Ovviamente cerca di non abusare di tali mezzi e poniti sempre in maniera gentile e garbata, onde evitare che la situazione possa degenerare. Intesi?

Ti suggerisco quindi di mettere in pratica le mie istruzioni solo ed esclusivamente qualora lo ritenessi realmente opportuno. Io non mi assumo alcuna responsabilità in merito al cattivo impiego che potresti fare delle mie indicazioni.