Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare il tuo telefono a WhatsApp

di

Avevi deciso di non farlo, ma ora hai ceduto: vuoi scaricare WhatsApp. Pensavi che non ti sarebbe servito ma, alla fine, hai visto che tutti lo usano, che in tanti ti volevano contattare su questa piattaforma e sei arrivato alla conclusione che un servizio così diffuso debba ormai far parte delle app installate sul tuo smartphone. A tal proposito, sei consapevole di aver bisogno di qualche dritta per iscriverti e usarlo senza commettere errori e quindi vorresti saperne di più.

Come dici? Ho indovinato? Allora sappi che sei capitato nel posto giusto, in quanto in questo tutorial ti spiegherò come collegare il tuo telefono a WhatsApp e quindi poter muovere i tuoi primi passi sulla celebre piattaforma di messaggistica istantanea. Ti rassicuro sul fatto che non ci vorrà molto tempo: si tratta di un’operazione non solo facile e intuitiva, ma anche veloce, indipendentemente dal dispositivo utilizzato.

Al termine del tutorial sarai perfettamente in grado di inviare e ricevere chiamate e videochiamate, scambiare messaggi, foto, video e perfino condividere documenti con le altre persone che sono iscritte a WhatsApp. Devi solo prestarmi pochi minuti di attenzione e riuscirai a fare tutto, promesso!

Indice

Come collegare il tuo telefono a WhatsApp su smartphone

Usare WhatsApp su smartphone

Partirò spiegandoti come collegare il tuo telefono a WhatsApp su smartphone. Come? Non sapevi che l’app si potesse usare anche da PC e ti meravigli? Sì, è possibile, ed è anche comodo in alcuni casi: ti mostrerò dopo come funziona parlandoti di alcune soluzioni adatte allo scopo.

In tutti i casi, comunque, sappi che l’app è gratuita e che, per usarla, devi per forza avere un numero di telefono abilitato alla ricezione di SMS. Inutile dirti che, per usare il servizio, è necessario sia attiva anche una connessione a Internet.

Collegare il telefono a WhatsApp la prima volta

Verificare numero su WhatsApp

Prima di collegare il telefono a WhatsApp per la prima volta dovrai ovviamente scaricare l’app, che è disponibile sia per Android che per iPhone (non è invece ufficialmente compatibile con iPad).

Per scaricare l’app su Android, apri il Play Store, facendo tap sul simbolo ▶︎ colorato presente nella Home screen oppure nel menu in cui puoi vedere tutte le app installate sul dispositivo; in seguito, cerca l’app digitandone il nome, selezionala e fai tap sul pulsante Installa.

Nel caso in cui avessi un dispositivo Android sprovvisto dei servizi Google, puoi scaricare il pacchetto apk di WhatsApp e installarlo manualmente tramite il sito ufficiale. Maggiori info qui.

Il download di WhatsApp su iPhone è altrettanto semplice: apri l’App Store, facendo tap sull’icona della “A” con sfondo azzurro; ora digita il nome dell’app nella scheda Cerca che trovi in basso a destra, seleziona WhatsApp dai risultati che appaiono e fai tap sul pulsante Ottieni/Installa. Ricorda che ti potrebbe essere chiesta la verifica dell’identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Se stai leggendo questo tutorial direttamente dal tuo device, puoi accedere alle pagine degli store di (Android e iOS) per il download di WhatsApp semplicemente premendo sui link che ti ho appena fornito.

Dopo il download, dovrai configurare WhatsApp per la prima volta e, anche in questo caso, vedrai che sarà un gioco da ragazzi. Per prima cosa, fai tap sulla voce Accetta e continua, per accettare le condizioni d’uso dell’app; a questo punto ti sarà chiesto di digitare il numero di cellulare, per verificarlo: inseriscilo nell’apposita casella di testo e confermalo, rispondendo alla domanda successiva.

La verifica dovrebbe avvenire in automatico. In caso contrario, ti sarà inviato un messaggio con un codice di attivazione di 6 cifre che dovrai inserire successivamente nell’apposito campo di testo; solo inserendo in modo corretto questo codice potrai concludere il passaggio. Se non ti arriva alcun codice, non preoccuparti: fai tap sul pulsante Chiamami e la combinazione ti sarà fornita tramite una chiamata.

Dopo aver verificato il numero, dovrai fare un po’ ciò che ti viene chiesto anche in altre app: scegliere il nome che vedranno i tuoi contatti e la foto che intendi usare come foto profilo, scattandola in tempo reale oppure caricandola da quelle che hai già nella Galleria. Avrai così finito di configurare WhatsApp e potrai iniziare a chattare con i tuoi contatti senza problemi (l’applicazione, infatti, chiede il permesso per accedere alla rubrica dello smartphone e importare automaticamente la lista dei contatti presenti a loro volta sulla piattaforma).

Se non ti è chiaro qualche punto, prova a consultare i miei tutorial specifici su come scaricare WhatsApp su Android e su iPhone.

Collegare un altro telefono a WhatsApp

Come usare WhatsApp Business

Ora che l’hai configurato, lasciami spiegare come collegare un altro telefono a WhatsApp. Come dici? Non sapevi che si potesse fare? In effetti non hai torto.

In nessun caso puoi usare lo stesso numero di telefono per due account WhatsApp. Se hai un account su Android, ad esempio, e vuoi usare l’app su iPhone o su un altro smartphone Android, potrai farlo, ma ogni volta, passando da un telefono all’altro, ti sarà chiesto di verificare nuovamente il numero e sarai scollegato dal vecchio device.

C’è, però, una soluzione a questo problema: sto parlando di WhatsApp Business, versione dell’app pensata per aziende e liberi professionisti che puoi scaricare su Android (anche da store alternativi) e iPhone e che permette di usare un numero di cellulare diverso rispetto alla versione standard di WhatsApp: ciò significa che puoi sfruttarla senza problemi per avere due account con due numeri diversi sullo stesso smartphone o su smartphone differenti.

La procedura di configurazione di WhatsApp Business è pressoché la stessa di WhatsApp. L’unica differenza è che in fase di creazione del profilo dell’attività (che corrisponde alla fase in cui inserisci nome e foto del tuo profilo su WhatsApp) dovrai inserire anche la categoria che identifica il tipo di attività che svolgi, descriverla, indicarne l’indirizzo e molto altro. Tutte opzioni che puoi evitare tranquillamente, se non hai creato il profilo a scopi aziendali.

Come ampiamente intuibile, per poter attivare l’app devi inserire in uno smartphone la SIM del numero che intendi collegare alla stessa, per ricevere l’SMS di conferma necessario all’attivazione dell’account (proprio come ti ho spiegato prima).

Ad attivazione completata, potrai usare due account: uno principale nell’app standard di WhatsApp e uno secondario in WhatsApp Business. Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi approfondire il funzionamento di WhatsApp Business e la procedura per avere due account WhatsApp nelle guide che ho dedicato a questi argomenti.

Collegare un telefono a WhatsApp senza SIM

Usare WhatsApp su telefono

Ormai è chiaro che è impossibile collegare un telefono a Whatsapp senza SIM. Sì, è vero: esistono delle soluzioni di cui parlerò brevemente ma in nessun caso è previsto l’uso dell’app senza un numero di telefono. Forse stavi cercando di tutelare la tua privacy, ma ti basterà semplicemente adottare alcuni accorgimenti senza essere così drastico.

Le soluzioni che ti propongo sono diverse: potresti usare un vecchio numero di telefono e associarlo al tuo WhatsApp, oppure usufruire di numeri temporanei, o ancora acquistare delle SIM realizzate appositamente per il servizio di messaggistica istantanea.

Si tratta di soluzioni che hanno i loro pro e contro, come ti spiego nel dettaglio in quest’approfondimento, ma ricorda che sarà sempre associato un numero all’app e che questo numero sarà rintracciabile.

Come collegare il tuo telefono a WhatsApp su PC

Connette WhatsApp al PC

Ricordi? Ho esordito dicendoti che si può fare, e adesso ti spiegherò proprio come collegare il tuo telefono a WhatsApp su PC. Non importa che computer tu abbia, se un PC Windows o un Mac: in tutti i casi, sarà possibile usare WhatsApp tramite desktop, e potrai anche farlo con pochissimi passaggi!

WhatsApp Web

La home page di WhatsApp Web

WhatsApp Web è un servizio messo a disposizione da Facebook (l’azienda a cui in questo momento fa capo WhatsApp) che permette di usare WhatsApp sul PC tramite browser. Sappi che si tratta di una “ripetizione” dell’app presente su smartphone: ciò significa che non puoi usarlo senza che il tuo telefono sia acceso e connesso a Internet (non necessariamente alla stessa rete del computer).

Per accedere a WhatsApp Web, collegati a quest’indirizzo e scansiona il codice QR che vedi sul desktop usando WhatsApp: se utilizzi Android, apri l’app su smartphone, fai tap sull’icona con i tre pallini verticali in alto a destra e poi sulla voce WhatsApp Web; a questo punto si aprirà la fotocamera, con la quale dovrai scansionare il QR code visualizzato su computer.

La procedura da iPhone è piuttosto simile: fai tap sull’icona dell’ingranaggio collocata in basso a destra, seleziona la voce WhatsApp Web/Desktop e scansiona il codice QR con la fotocamera. Facile, no?

WhatsApp Web riproduce l’interfaccia di WhatsApp per smartphone e ne propone, più o meno, le stesse funzionalità; se vuoi saperne di più sul servizio, ti consiglio di leggere attentamente la mia guida. Sono sicuro che ti tornerà utile.

WhatsApp Desktop per Windows e macOS

WhatsApp PC

Se vuoi usare WhatsApp su PC, puoi scaricare anche il client ufficiale di WhatsApp per Windows e macOS, che funziona proprio allo stesso modo di WhatsApp Web (si tratta, infatti, anche in questo caso di una “ripetizione” dell’app per smartphone).

Il client è disponibile al download sul Microsoft Store di Windows 10, sul Mac App Store di macOS, oppure sul sito ufficiale di WhatsApp (se prediligi l’installazione del software tramite classico pacchetto d’installazione). Considera che se usi Windows potrebbe esserti chiesto di loggarti con il tuo account Microsoft; se invece usi un Mac, ti potrebbe essere richiesta la verifica dell’ID Apple tramite password dell’ID Apple o Touch ID.

Una volta completata l’installazione di WhatsApp Desktop, per usarlo, ti sarà chiesto di scansionare il codice QR con la medesima procedura che ti ho illustrato prima parlandoti di WhatsApp Web. Potrai così usare WhatsApp per PC, come trovi spiegato nella mia guida specifica sull’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.