Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare GIF da video

di

Ormai lo sanno tutti: le GIF sono una tendenza del Web che va davvero per la maggiore e i social network ormai ne sono completamente invasi. Immagino che lo sappia anche tu, dal momento in cui hai fatto clic su questa mia guida: vorresti saperne di più sulla possibilità di creare una di queste popolari immagini animate e vorresti avere da me qualche dritta su quali strumenti o applicazioni utilizzare per farlo.

Come dici? Ti ho letto nel pensiero? Beh, non mi sorprende saperlo, me lo immaginavo. In ogni caso non devi assolutamente preoccuparti, se ciò che hai bisogno di fare in particolar modo è creare una GIF partendo da un video, sappi che è davvero semplice e che puoi effettuare questa procedura in un tempo davvero breve, utilizzando i programmi, i servizi online e le app che trovi nelle righe successive.

Non sei molto esperto con l’utilizzo del computer? Non è un problema, non serve esserlo, te lo assicuro. Scommetto che dopo queste premesse non vedi l’ora di saperne di più, vero? D’accordo, allora basta chiacchiere, mettiamoci subito all’opera. Ti auguro una buona lettura e, ovviamente, un buon divertimento!

Indice

Come creare GIF da video: PC

Se vuoi scoprire come creare GIF da video agendo da PC, ci sono diversi software utili allo scopo e servizi online che potresti trovare sicuramente utili.

Photoshop (Windows/macOS)

Come creare una GIF da un video con Photoshop

Se vuoi creare GIF da video da computer, puoi innanzitutto valutare di rivolgerti a Photoshop, il famosissimo software di casa Adobe per il photo editing. È disponibile sia per Windows che per macOS ed è destinato a un uso professionale, ma con un minimo di pratica può essere impiegato anche dai non esperti del settore. È a pagamento (presenta costi a partire da 12,19 euro/mese), ma si può scaricare la versione trial funzionante senza limitazioni per 7 giorni.

Per servirti di Photoshop per il tuo scopo, provvedi innanzitutto a scaricare e installare il software sul tuo computer, collegandoti al relativo sito Web, premendo sul pulsante Versione di prova gratuita e seguendo le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come scaricare Photoshop gratis.

In seguito, avvia Photoshop selezionando il relativo collegamento aggiunto al menu Start di Windows o al Launchpad di macOS. Nella finestra che compare, preleva il filmato che intendi trasformare in GIF facendo clic sul menu File situato in alto a sinistra, selezionando la voce Importa e quella Fotogrammi video in livelli.

Successivamente, decidi se importare il video dall’inizio, alla fine, oppure seleziona un intervallo personalizzato spuntando la casella accanto alla voce Solo intervallo selezionato e regolando i cursori d’inizio e fine che si trovano subito sotto l’anteprima del filmato.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, seleziona l’opzione Crea animazione fotogrammi e procedi con l’importazione del filmato facendo clic sul pulsante OK. Se nel compiere i passaggi in questione compare un messaggio relativo all’elevata dimensione e/o durata dell’animazione restituita, premi sul pulsante Annulla e aumenta il numero di fotogrammi da saltare.

Successivamente, se è tua intenzione personalizzare i fotogrammi generati, fai clic sul menu Finestra e seleziona la voce Timeline, clicca sulla scheda Timeline comparsa sotto il contenuto aperto, quindi sulla freccia verso il basso accanto alla voce Crea timeline video, dopodiché scegli l’opzione Crea animazione fotogramma dal menu proposto e premi sull’omonimo pulsante che vedi comparire sullo schermo.

Preoccupati, dunque, di convertire i livelli importati in precedenza in fotogrammi da usare per la GIF, premendo sul pulsante con le tre linee in orizzontale situato a destra della scheda Timeline e scegliendo la voce Crea fotogrammi dai livelli dal menu visualizzato.

Se necessario, puoi pure modificare l’ordine degli elementi che compongono la tua GIF trascinandoli verso destra o sinistra e intervenendo sulla durata dell’immagine animata mediante il menu a tendina 0 sec. posto sotto ogni anteprima.

Per effettuare l’esportazione della GIF appena creata, procedi poi nel seguente modo: clicca sul menu File, sposta il mouse sulla voce Esporta e scegli l’opzione Salva per Web (versione precedente). Nella nuova finestra che si apre, sposta il menu a tendina Formato collocato subito sotto la voce Predefinito sull’opzione GIF, se lo ritieni necessario effettua il ridimensionamento dell’immagine intervenendo sulle opzioni apposite, seleziona l’opzione Converti in sRGB, clicca sul pulsante Salva e, per concludere, specifica la posizione in cui vuoi salvare il file.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi leggere la mia guida dedicata specificamente proprio a come creare una GIF con Photoshop, oltre che la mia guida generica su come usare Photoshop.

GIPHY (Online)

Come creare GIF video

Se non vuoi o non puoi installare nuovi programmi sul tuo computer, per creare GIF da video puoi pure decidere di agire direttamente online, mediante l’uso di un servizio Web adibito allo scopo: GIPHY. Si tratta di uno dei più grandi portatili dedicati alle GIF, tramite cui non solo è possibile reperire immagini animate d’ogni sorta già pronte all’uso, ma anche crearne di personalizzate partendo da video e foto, usando un apposito tool. È totalmente a costo zero, ma per creare le animazioni occorre registrarsi.

Per poterti servirei di GIPHY, dunque, visita la home page del sito e clicca sul pulsante Log in che si trova in alto a destra, dopodiché seleziona la voce Sign Up e scegli se registrarti con l’indirizzo email, con l’account Facebook oppure con l’account Apple e fornisci i dati richiesti.

A registrazione avvenuta e ad accesso effettuato, fai clic sul pulsante Create posto in alto, dopodiché se vuoi creare delle GIF partendo dai video presenti sul tuo computer premi sul pulsante Choose File che trovi sotto la dicitura GIF e seleziona il file di tuo interesse, mentre se il filmato su cui vuoi andare ad agire si trova online devi digitarne l’URL nel campo di testo in corrispondenza della sezione Any URL situata in basso.

In seguito, indica la parte del video da cui vuoi far partire la GIF e la durata, dopodiché ti ritroverai dinanzi l’editor di GIPHY e potrai utilizzare gli strumenti e le opzioni annesse alla relativa interfaccia, accessibili dalle schede a destra tramite cui si possono aggiungere testi, adesivi, filtri e disegni a mano libera. L’anteprima della GIF, invece, è sempre visibile a sinistra.

A modifiche completate, clicca sul pulsante Continue to Upload posto in basso a destra, decidi se rendere pubblica o meno alla community di GIPHY la tua GIF, aggiungi eventuali tag e clicca sul pulsante Upload to GIPHY.

Aspetta quindi che la procedura di creazione dell’immagine animata venga portata a termine, dopodiché decidi, mediante le opzioni visibili sullo schermo, se scaricare l’immagine animata localmente, se condividerla tramite link o direttamente sui social network e/o se prelevare il relativo codice di embed.

Come creare GIF da video: Android e iPhone

Se stai cercando invece delle app che ti permettano di creare le tue GIF direttamente da smartphone, te ne posso consigliare alcune davvero interessanti. Le trovi nelle righe successive e sono disponibili sia per Android che per iPhone (e iPad, non fa differenza!)

Motion Stills (Android/iOS/iPadOS)

Motion Stills

La prima app che ti consiglio di adoperare per creare GIF da video sul tuo smartphone o tablet è Motion Stills. Si tratta di una soluzione sviluppata da Google, la quale consente di realizzare delle GIF in maniera semplicissima, registrando video e scattando foto al momento oppure prelevando contenuti dalla galleria del dispositivo in uso. Permette pure di aggiungere dei testi e di applicare altre personalizzazioni. È completamente a costo zero.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, procedi nel seguente modo: se stai usando Android, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa; se stai usando iOS/iPadOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Successivamente, avvia Motion Stills selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen, concedi i permessi richiesti e seleziona il video presente nella galleria del dispositivo relativamente al quale desideri andare ad agire oppure registrane uno al momento facendo tap sul bottone circolare.

Serviti poi dei pulsanti che trovi nella parte in basso dell’editor dell’app per intervenire su stabilizzazione, audio, effetto loop e audio, aggiungi eventuali testi a piacere premendo sul pulsante con la “T”.

A modifiche ultimate, procedi con il salvataggio della GIF facendo tap sull’icona della condivisione a destra e selezionando l’opzione Invia GIF, dopodiché scegli se salvare l’immagine animata nella galleria del dispositivo oppure se condividerla in altre app.

ImgPlay (Android/iOS/iPadOS)

ImgPlay

Un’altra app che che ti consiglio di utilizzare per creare GIF da video è ImgPlay. È disponibile gratuitamente sia su dispositivi Android che su dispositivi iOS/iPadOS. Permette di creare e condividere GIF usando i filmati e le foto già presenti sul dispositivo oppure da registrare o scattare al momento. Include pure svariati numerosi strumenti per decorare le GIF con testi, filtri, emoji ecc. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro) per sbloccare funzioni aggiuntive.

Per scaricare e installare l’app sul tuo device, accedi alla relativa sezione del Play Store di Android (se stai usando un dispositivo su cui non è presente il Play Store, puoi rivolgerti a degli store alternativi) oppure a quella dell’App Store di iOS/iPadOS, dopodiché avvia ImgPlay.

Una volta visualizzata la schermata principale dell’applicazione, concedi i permessi richiesti, fai tap sul menu Foto in GIF, che si trova in alto a sinistra e seleziona l’opzione Video in GIF, per sfogliare i video nella memoria del tuo dispositivo, oppure Fotocamera, per registrare un video sul momento.

Dopo aver fatto la tua scelta, ti ritroverai al cospetto dell’editor dell’app, tramite il quale potrai servirti dei vari strumenti disponibili per modificare la durata della GIF e la sua velocità di riproduzione. Puoi anche aggiungere del testo o dei filtri e ritagliare la GIF mediante le icone poste nella barra in basso.

Una volta che avrai completato la tua personalizzazione, fai tap sul pulsante Successivo collocato in alto a destra e decidi, mediante i pulsanti appositi visibili sullo schermo, se salvare la GIF appena creata nella galleria del dispositivo oppure se condividerla sui tuoi social network o nelle app di messaggistica istantanea.

Come creare GIF da video: WhatsApp

Logo WhatsApp

Non tutti lo sanno, ma WhatsApp, la famosa app di messaggistica istantanea che consente di inviare messaggi di testo, messaggi vocali, foto e video in maniera gratuita e sicura, include anche una funzionalità che permette di creare GIF da video, registrandone uno al momento oppure prelevandolo dalla galleria del dispositivo usato. La feature, tienilo però ben presente, è disponibile solo su WhatsApp per Android e iOS.

Ciò detto, per usare la funzionalità in questione, provvedi in primo luogo ad avviare WhatsApp sul tuo dispositivo, selezionando la relativa icona che trovi nella home screen del tuo smartphone, dopodiché recati nella sezione Chat dell’app e seleziona la conversazione all’interno della quale vuoi inviare il tuo video trasformato in GIF oppure avviane una nuova premendo sull’icona con il fumetto (su Android) oppure su quella con il foglio e la matita (su iOS) presente in alto a destra e selezionando il contatto di tuo interesse.

Successivamente, fai tap sul pulsante con la graffetta (su Android) oppure su quello con il simbolo (+) (su iOS) collocato in basso e seleziona il pulsante con il simbolo della fotocamera, per creare una GIF realizzando un video al momento, oppure quello con il simbolo della galleria fotografica, per prelevare un filmato già “pronto” dalla galleria del dispositivo.

Successivamente, indica la parte di video che vuoi trasformare in GIF tramite la timeline in alto e fai tap sulla voce GIF in alto a destra (se non la visualizzi, significa che il video selezionato è ancora troppo lungo per essere convertito in immagine animata e, dunque, devi procedere a un ulteriore taglio). Per concludere, premi sull’icona della freccia rivolta verso destra per inviare la GIF al tuo contatto.

Per approfondimenti, ti invito a fare riferimento alla mia guida dedicata in maniera specifica a come fare le GIF su WhatsApp, oltre che il mio tutorial generico su come funziona WhatsApp.

Come creare GIF da video: Telegram

Telegram

Anche Telegram, altra nota app di messaggistica, mette a disposizione degli utenti una speciale funzione tramite la quale si possono creare GIF da video direttamente dall’app. Come si fa? Te lo spiego subito. La funzione, è però bene tenerlo a mente, è disponibile solo su Android e iOS/iPadOS.

Per avvalertene, provvedi innanzitutto ad avviare Telegram sul tuo dispositivo e seleziona la conversazione sulla quale andare ad agire dalla sezione Chat, oppure avviane una nuova premendo sul pulsante con il foglio e la matita in alto a destra.

Ora che visualizzi la schermata della conversazione, fai tap sull’icona con la graffetta in basso a sinistra, quindi sulla voce Foto o video, per prelevare il filmato da trasformare in GIF dalla galleria del dispositivo, oppure premi sull’icona con la fotocamera, per registrare un video al momento.

Una volta visualizzato l’editor dell’app con il filmato, fai tap sull’icona con l’altoparlante che si trova in basso a sinistra, in modo tale che al suo posto compaia la scritta GIF, dopodiché procedi con l’invio e il video verrà automaticamente inviato in chat sotto forma di immagine animata.

Per approfondimenti in merito al funzionamento di Telegram, ti invito a fare riferimento alla mia guida dedicata proprio a come funziona Telegram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.