Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un portfolio fotografico

di

Ultimamente ti stai dedicando sempre di più all’arte della fotografia e stai prendendo in considerazione l’idea di rendere questo nuovo hobby una professione. A tal proposito, parlando con amici e con altri appassionati di fotografia come te, ti è stato suggerito di creare un protfolio, cioè un sito o una sorta di libro — in formato digitale o cartaceo — in cui presentare alcuni dei tuoi lavori migliori.

L’idea ti ha effettivamente stuzzicato, ma non hai la più pallida idea di come creare un portfolio fotografico, né di quanto possa costare. Se le cose stanno così, non temere: ho preparato per te questo tutorial, nel quale ti illustrerò alcuni strumenti che potrai usare per creare il tuo sito portfolio, o anche un portfolio fotografico da stampare o distribuire in formato digitale, in maniera semplice e senza dover necessariamente spendere dei soldi.

Otterrai così un “biglietto da visita” perfetto per diffondere i tuoi lavori fotografici presso futuri potenziali clienti. Quando sei pronto, ritagliati dunque qualche minuto di tempo libero e prova le soluzioni elencate di seguito. Ti assicuro che non ti deluderanno.

Indice

Come creare un portfolio fotografico online

In questa prima parte della guida, ti mostrerò diversi strumenti per creare un portfolio fotografico online, quindi come creare un sito Web che ti consenta di mostrare al pubblico i tuoi scatti in modo ordinato e accattivante.

Wix

Pagina principale di Wix

Wix è una piattaforma tra le più note in assoluto per quanto concerne la creazione di siti Web senza installare programmi sul computer e senza dover digitare codice. Permette di realizzare siti in pochi clic scegliendo tra modelli pronti all’uso, tra cui alcuni dedicati ai siti portfolio e offrendo la possibilità di costruire le varie pagine mediante un editor drag-and-drop. Il servizio è gratuito nella sua versione base, che permette di ottenere un dominio del tipo nomeutente.wixsite.com/nomedelsito con le pubblicità di Wix e fino a 500MB per l’archiviazione dei file. Per rimuovere queste e altre rimozioni occorre sottoscrivere uno dei piani in abbonamento, a partire da 8,50 euro/mese. Maggiori informazioni qui.

Ciò detto, registrarsi a Wix è molto semplice. Innanzitutto, collegati alla home page del sito, dove verrai accolto da una breve panoramica generale del sito e di tutte le sue funzioni. Successivamente, clicca sul tasto Inizia ora per dare il via alla procedura di registrazione, dove dovrai inserire il tuo indirizzo email, impostare una password, per poi concludere l’operazione cliccando sul tasto Registrati. In alternativa, puoi effettuare l’accesso tramite i tuoi account Google e Facebook, premendo sugli appositi tasti.

Primo accesso di Wix

Terminata la procedura di registrazione, ti troverai davanti alla pagina dedicata al primo accesso del tuo account Wix, che potrai far partire cliccando sul tasto Inizia. Alla domanda voglio creare un sito per, seleziona l’opzione me e subito dopo completa la frase ho bisogno di un sito per un cliccando sulla parola fotografo. A questo punto, seleziona la frase che più si addice alle tue competenze nella creazione di siti Web.

In questo modo, il servizio ti porterà all’interno della pagina dedicata alla selezione del template, ovvero della struttura che darai al tuo sito Web. Tra i vari stili disponibili e organizzati in varie categorie selezionabili cliccando sul menu posto a sinistra dello schermo, ti consiglio di utilizzare gli stili appartenenti alla categoria Commerciale ed Editoriale. Una volta che avrai trovato il template più adatto alle tue esigenze, clicca sulla voce Visualizza per interagire con una piccola anteprima del sito che andrai a creare, oppure su quella Modifica, per accedere all’editor di Wix.

Editor di Wix

All’interno dell’editor potrai usare una serie di strumenti organizzati alla sinistra dello schermo e che ti permetteranno non solo di gestire le varie pagine che compongono il tuo sito, ma anche di cambiare lo sfondo, aggiungere nuove funzionalità come tasti, menu e gallerie di immagini, modificare i colori del tema utilizzato oppure gestire i file audio e video da inserire.

Cliccando sul tasto Pagine e successivamente su Aggiungi Pagina potrai creare una nuova pagina del sito e modificarne i contenuti. Sempre all’interno del menu Pagine, è possibile modificare l’ordine delle pagine e aggiungere animazioni di transizione.

Una volta che avrai selezionato un componente da aggiungere, quest’ultimo verrà posizionato all’interno della griglia e potrà essere spostato all’interno dell’editor tenendo premuto col tasto destro del mouse e trascinando l’oggetto sullo schermo. È inoltre possibile ridimensionare i vari oggetti, tenendo premuto col tasto destro del mouse su uno dei punti che circonderà il suo contorno. Una volta selezionato un oggetto, comparirà un piccolo menu dedicato alle impostazioni. Nel caso del testo, per esempio, potrai modificare il font, il testo stesso e le sue dimensioni.

Il pannello posizionato in alto, infine, è dedicato alle opzioni di visualizzazione. Partendo da sinistra, potrai cambiare pagina cliccando sul menu Pagina X (con X che sostituisce il nome della pagina in cui ti trovi), cliccare sull’icona a forma di computer o a forma di smartphone per cambiare la modalità di visualizzazione del sito tra desktop e mobile.

Spostandoti a destra, puoi cliccare sulle icone a forma di frecce per annullare o ripristinare una modifica, su quella dello zoom out per visualizzare per intero la grafica del sito, su Strumenti per scegliere quale parti del menu visualizzare o nascondere e, infine, utilizzare l’opzione Cerca per richiamare qualsiasi elemento presente nell’editor.

Ogni cambiamento verrà salvato in automatico dal sistema di gestione siti di Wix, al quale verrai reindirizzato a ogni nuovo accesso. Una volta che avrai ottenuto il risultato sperato, non dovrai fare altro che cliccare sul pulsante Pubblica per terminare la creazione del tuo primo portfolio fotografico e pubblicare il sito.

Wix è disponibile anche come app per Android e iOS/iPadOS, per gestire I propri siti anche da mobile.

Adobe Spark

Pagina principale di Adobe Spark

Adobe Spark è un semplice servizio online specializzato nella creazione di contenuti grafici digitali e cartacei, come volantini, contenuti per Instagram, siti Web e tanto altro ancora. Puoi usarlo per usare un sito portfolio fotografico o un portfolio da stampare. È gratis, con la possibilità di rimuovere alcune limitazioni e aggiungere funzionalità extra a pagamento, tra cui la possibilità di usare alcuni template e font premium. L’abbonamento costa 9,99 euro/mese.

Per registrarti gratis ad Adobe Spark, non devi fare altro che collegarti alla pagina principale del servizio e cliccare sul tasto Inizia gratuitamente. Crea, dunque, un nuovo Adobe ID (se non l’hai già) indicando il tuo indirizzo email, inserendo gli altri dati richiesti e terminando l’operazione cliccando sul pulsante Crea Account. In alternativa, puoi autenticarti tramite account Google, Facebook o ID Apple. Se hai già un Adobe ID, ti basta accedere con quest’ultimo.

Primo accesso di Adobe Spark

Per aiutarti nella selezione del template giusto per le tue esigenze, al primo accesso Adobe Spark ti chiederà di selezionare fino a tre interessi, per poi cliccare su Continua per accedere alla schermata principale del servizio. Da lì, potrai scegliere il tipo di template da utilizzare, gestire i progetti che andrai a creare, caricare un logo per creare un nuovo marchio facilmente riconoscibile, oppure trasformare un progetto in un modello in modo da rendere facilmente replicabile un particolare tipo di grafica, senza il bisogno di modificare l’impostazione del progetto originale.

Editor di Adobe Spark

Per quanto riguarda la creazione di un nuovo portfolio, ti consiglio di premere sul pulsante (+) presente nella barra laterale di sinistra, selezionare la voce Vedi tutto e cercare (per poi selezionare) la voce portfolio fotografico nella barra in alto, se vuoi creare un portfolio stampabile. In alternativa, cerca e seleziona Diario fotografico, per creare un sito Web che possa fungere da portfolio fotografico.

Entrerai così all’interno dell’editor di Adobe Spark. Analizzando l’interfaccia dell’editor, troverai un menu che ti permetterà di modificare il modello utilizzato, inserire un testo, caricare una foto, utilizzare un’icona o una risorsa pre-caricata dalla libreria di Adobe, cambiare lo sfondo del progetto oppure utilizzare un nuovo modello tra quelli già creati.

Cliccando sui singoli elementi potrai invece accedere al menu dedicato alla loro modifica, da dove potrai modificare la loro dimensione, aggiungere nuovi effetti oppure cliccare sul tasto Trova un nuovo stile per dare ad Adobe Spark la possibilità di generare delle modifiche casuali.

Alla destra dello schermo, nel caso del portfolio stampabile, si trovano anche ulteriori impostazioni legate alla componente visiva del documento. Da questo piccolo menu è possibile cambiare la palette cromatica del documento tramite il tasto Colore, modificare la suddivisione in griglia dello Sfondo, Ridimensionare il documento scegliendo tra diversi modelli che replicano vari formati come quello usato da Instagram, Facebook, YouTube, ma anche formati cartacei come A3 e A4.

Dal menu in cima alla pagina, è inoltre possibile annullare o ripristinare i cambiamenti effettuati al documento, mentre cliccando sulle lenti a ingrandimento avrai accesso alle funzioni legate allo zoom.

Quando sarai soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sul pulsante per pubblicare o scaricare il tuo progetto, per completare il lavoro. In alternativa, puoi cliccare su Condividi e scegliere se invitare tramite email nuove persone, pubblicare il tuo lavoro, salvare il progetto come modello oppure aggiungerlo al tuo Google Drive.

Molte opzioni cambiano a seconda del progetto scelto, ad ogni modo non temere: il funzionamento del servizio è così intuitivo che non troverai difficoltà a usarlo. Ti segnalo, infine, che Adobe Spark è disponibile anche come app per smartphone e tablet Android e iPhone/iPad.

Altre soluzioni per creare un portfolio fotografico online

Schermata di Google Presentazioni

In questa prima parte dell’articolo ti ho segnalato diversi servizi in grado di rispondere alla tua esigenza di creare un portfolio fotografico online, ma nel caso non fossi ancora soddisfatto eccoti alcune valide alternative da provare.

  • Squarespace — piattaforma di Web hosting dedicata alla creazione facile e rapida di siti Web professionali, permettendo di utilizzare e modificare diversi template adatti a tutte le evenienze, compresa la creazione di un portfolio fotografico.
  • Canva — sito dedicato alla progettazione grafica e ottima alternativa ad Adobe Spark, adatto per la creazione e condivisione di presentazioni volantini e portfolio professionali. Maggiori informazioni qui.

Come creare un portfolio fotografico PDF

Anziché un sito, preferisci creare un portfolio fotografico PDF da stampare o condividere con i potenziali clienti? Eccoti, allora, alcuni programmi che potresti usare a tale scopo.

LibreOffice Draw (Windows/macOS/Linux)

Schermata di LibreOffice Draw

Di sicuro avrai sentito parlare più e più volte di LibreOffice, un’alternativa gratuita e open source a Microsoft Office e in grado di offrire programmi per l’ufficio più che adatti a qualsiasi esigenza. Ebbene, sappi che con LibreOffice Draw (l’alternativa a Publisher) è possibile creare tantissimi contenuti di tipo stampabile, tra cui anche un portfolio fotografico professionale esportabile in PDF.

Per scaricare LibreOffice, non devi fare altro che collegarti al sito ufficiale della suite e cliccare sul tasto Scaricate Ora, per raggiungere la pagina dedicata al download del programma.

Se stai scaricando LibreOffice su Windows, seleziona la versione dedicata al tuo sistema operativo (a 32 o 64-bit) e clicca sulla voce Download per dare via allo scaricamento del file LibreOffice[versione]Win.msi. Terminato il download, apri il file per avviare il programma d’installazione. Clicca poi sul pulsante avanti per due volte consecutive e su Installa e , per concludere il setup.

Se, invece, usi un Mac, devi scaricare e installare LibreOffice in modo un po’ più articolato, scaricando anche il language pack italiano (distribuito separatamente per i sistemi Apple): trovi spiegato tutto nel mio tutorial su come scaricare LibreOffice.

Installazione di LibreOffice Impress

Al primo avvio del programma, seleziona l’opzione per creare un documento di LibreOffice Draw, il quale ti accoglierà con un foglio bianco nel quale potrai dare libero sfogo alla tua vena artistica nella creazione delle varie pagine che comporranno il tuo portfolio.

Parlando dell’interfaccia, alla tua sinistra troverai il menu dedicato alla gestione delle Pagine, dove potrai visualizzare un’anteprima di tutte le pagine del portfolio fotografico, in modo da poterne aggiungere nuove (cliccando con il tasto destro del mouse e successivamente sulla voce Nuova Pagina), copiarle, incollarle oppure rinominarle (selezionandole con clic destro e scegliendo una delle voci disponibili nel menu che si apre).

Sempre sulla sinistra, è disponibile un set di strumenti dedicati alla gestione degli elementi in grafica vettoriale di LibreOffice Draw. Partendo dalla freccia dedicata alla Selezione dei vari elementi su schermo, si passa alla gestione dei colori delle linee e del riempimento dei vari elementi grafici come linee, rettangoli ed ellissi, fino ad arrivare alla creazione di forme più complesse come simboli, frecce direzionali, stelle, legende e addirittura oggetti 3D.

Sulla destra invece, è presente un menu dedicato alle Proprietà dei vari elementi presenti al centro dello schermo e che possono essere selezionati cliccando con il tasto sinistro su ognuno di loro. In cima all’interfaccia, risiedono i menu principali del programma.

A tal proposito, andando nel menu Inserisci > Immagine puoi selezionare le foto che vuoi inserire nel tuo portfolio. Una volta caricate le foto che più preferisci, potrai spostare le immagini o i testi all’interno del documento selezionandoli e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse.

Per organizzare il layout delle pagine con tabelle, forme, scritte e quant’altro, usa gli appositi pulsanti che vedi su schermo. Devi dare libero sfogo alla fantasia, facendoti guidare naturalmente dal buongusto.

Una volta ottenuto il risultato sperato, apri il menu File > Esporta e infine clicca su Esporta direttamente in PDF per salvare il tuo portfolio in PDF.

Altre soluzioni per creare un portfolio fotografico PDF

Schermata di Microsoft Publisher

Se non ne hai ancora abbastanza e sei alla ricerca di altre alternative per creare un portfolio fotografico in PDF, ecco alcuni programmi simili a LibreOffice Draw con cui sperimentare.

  • Microsoft Publisher (Windows/macOS) — programma appartenente alla suite Office di casa Microsoft dedicato alla creazione di grafiche per volantini, bigliettini da visita e portfolio in grafica vettoriale ed esportabili in diversi formati, tra cui il formato in PDF.
  • Pages (macOS/iOS/iPadOS) — programma per macOS, iPhone e iPad sviluppato da Apple specializzato nella creazione di pre grafiche pubblicitarie, poster e portfolio professionali, in grado di offrire un esportazione e condivisione dei file in diversi formati, incluso il PDF. È possibile partire da un semplice template, oppure costruire il proprio documento ideale grazie alle sue opzioni di personalizzazione. Maggiori informazioni qui.
  • Adobe InDesign (Windows/macOS) — applicazione appartenente al pacchetto Adobe Creative Cloud dedicata alla creazione di illustrazioni per pubblicità, poster e portfolio. Dopo i primi 7 giorni di prova gratis, si deve sottoscrivere un abbonamento per continuare ad usarlo. Maggiori informazioni qui.

Come creare un portfolio fotografico cartaceo

Portfolio fotografico cartaceo

Certo, avere un file del proprio portfolio sempre a portata di mano fa comodo, però magari vorresti presentarti a un cliente con una copia fisica e facilmente consultabile del tuo documento. Nessun problema, quelli che sto per mostrarti sono alcuni siti che ti permetteranno di creare e ordinare da casa un portfolio cartaceo in piena regola.

  • TuaStampa — sito che permette di stampare i propri file PDF utilizzando fogli di diversi formati (A1, A3, A4 etc.) e che attraverso l’utilizzo delle tecniche di stampa a inchiostro o a laser, offre ordini a basso costo.
  • Non solo copie — sito specializzato non solo nella stampa di file PDF, ma anche nella rilegatura su vari supporti.
  • Fotocopie24 — sito che offre non solo la possibilità di ordinare la stampa del proprio portfolio, ma anche la possibilità di convertire i file di diversi formati in PDF.

Ulteriori soluzioni utili le puoi trovare nel mio tutorial su come stampare online. In alternativa, se vuoi realizzare un portfolio cartaceo in autonomia (ma non so quanto ti convenga dal punto di vista economico), potresti essere interessato all’acquisto di una stampante fotografica.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.