Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come disattivare Fastweb

di

Non sei soddisfatto dalle prestazioni della tua linea Fastweb, quindi vorresti disdire il tuo contratto ma non sai come fare? Hai intenzione di abbandonare Fastweb per passare a un altro operatore e vorresti qualche delucidazione relativa ai costi che dovrai sostenere? Nessun problema. Anzi, direi che sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto.

Qui sotto trovi una guida rapida – ma spero abbastanza esaustiva – su come disattivare Fastweb in varie situazioni: per il passaggio a un altro operatore, in caso di recesso anticipato del proprio contratto o nel caso in cui si voglia tornare sui propri passi dopo aver richiesto l’attivazione di una linea Fastweb.

Mi spiace anticiparti che in molte di queste circostanze sarai obbligato a pagare dei costi di disattivazione che sono dovuti all’operatore per completare la pratica di cessazione della linea (o passaggio a un altro provider). Ad ogni modo, seguendo le indicazioni che sto per darti eviterai altre spiacevoli sorprese, come le tanto temute penali in caso di mancata restituzione di modem o altre apparecchiature ricevute in comodato d’uso.

Cominciamo dalle procedure più semplici e meno costose. Se hai richiesto l’attivazione di una linea Fastweb ma l’attivazione non è stata ancora effettuata, contatta il 192193 e richiedi l’annullamento della tua pratica. Verrai messo in contatto con un operatore che ti chiederà di confermare le tue intenzioni e registrerà la chiamata come conferma dell’operazione. Non dovrai firmare alcun documento né dovrai pagare alcun costo di disattivazione.

Se hai attivato una linea Fastweb da meno di 14 giorni, puoi richiederne la disattivazione a titolo completamente gratuito contattando il customer care dell’operatore. Vale solo per le linee attivate tramite telefono o al di fuori degli uffici commerciali del gruppo. Potrebbe esserti chiesto di compilare un modulo di disdetta e inviarlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo FASTWEB CASELLA POSTALE 126 20092 CINISELLO BALSAMO – MILANO.

Se vuoi disattivare Fastweb per passare a un altro operatore o rientrare in Telecom Italia, non devi far altro che contattare il nuovo operatore e comunicargli il tuo codice di migrazione. Il codice di migrazione è un codice speciale che trovi nella prima pagina della bolletta e che permette di autenticare in maniera univoca la propria linea, in modo da autorizzare facilmente processi come il cambio di operatore.

Una volta comunicato il codice di migrazione al nuovo provider, sarà quest’ultimo a “parlare” con Fastweb e richiedere la disattivazione della tua linea per subentrare al suo posto. Tu dovrai solo avere un po’ di pazienza (di solito bastano una decina di giorni affinché la procedura vada a buon fine) e firmare alcuni documenti che ti verranno recapitati via posta. Per maggiori dettagli a riguardo, leggi il mio tutorial su come cambiare operatore telefonico.

Anche in caso di passaggio ad un nuovo operatore, Fastweb ha diritto a dei costi di disattivazione che vanno da un minimo di 41,48 euro a un massimo di 86,13 euro, a seconda delle apparecchiature in proprio possesso e del loro stato (se a noleggio o comodato d’uso gratuito o di proprietà del cliente).

Per disdire un contratto Fastweb attivo da più di 14 giorni senza effettuare la migrazione verso un altro operatore, devi scaricare il modulo di disdetta dal sito Internet dell’azienda, effettuando l’accesso alla tua area privata e fornendo tutte le informazioni richieste.

Dopodiché devi stampare il prospetto e inviarlo via raccomandata A/R all’indirizzo FASTWEB S.p.A. – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo (MI) allegando una copia fronte-retro del documento d’identità dell’intestatario della linea. La documentazione va spedita con un preavviso di almeno 30 giorni.

La cessazione del contratto, come già sottolineato in precedenza, prevede dei costi di disattivazione che possono andare da 41,48 euro a 86,13 euro. Inoltre, in caso di recesso anticipato da offerte promozionali Fastweb ha la facoltà di addebitare al cliente un ulteriore importo. Tale importo può essere pari alla somma degli sconti di cui l’utente ha usufruito durante la sua permanenza in Fastweb oppure può trattarsi di una cifra forfettaria prevista nel contratto per i casi di recesso anticipato.

Altro aspetto a cui bisogna fare molta attenzione in caso di disattivazione della linea Fastweb è quello relativo alla restituzione degli apparati. Entro 45 giorni dalla cessazione del proprio contratto bisogna infatti restituire all’operatore il modem e tutte le altre apparecchiature ricevute a noleggio o in comodato d’uso (es. telefono cordless, scheda Wi-Fi) seguendo le indicazioni ricevute via email o SMS.

In caso di inadempimento, è previsto il pagamento di una penale che può arrivare alla cifra massima di 110,92 euro. Per maggiori informazioni a riguardo, consulta il mio post su come restituire modem Fastweb.

Infine ti consiglio di dare un’occhiata anche al documento con le condizioni generali di contratto in cui sono riportati i costi e le modalità per disattivare Fastweb aggiornati al periodo più recente.