Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come recuperare i numeri di WhatsApp

di

Vorresti risalire al numero di telefono di un contatto che hai in WhatsApp ma non sai come fare? Hai cancellato un numero dalla rubrica del tuo smartphone, ora lo vorresti recuperare perché hai la necessità di contattarlo su WhatsApp ma non sai in che modo procedere? Non ti preoccupare, credo di poterti dare una mano in entrambi questi casi.

Che tu voglia risalire al numero associato a un contatto di WhatsApp o recuperare eventuali numeri cancellati dalla rubrica del tuo smartphone, ci sono diverse strade che puoi percorrere, tutte abbastanza semplici e dal risultato garantito; anche se, come facilmente intuibile, nel caso del recupero dei numeri cancellati la riuscita dell’operazione dipende dalla disponibilità o meno di un backup della rubrica.

Adesso però non dilunghiamoci troppo in chiacchiere e cerchiamo di capire come recuperare i numeri di WhatsApp nel modo più rapido e semplice possibile. Trovi tutto qui sotto. A me non resta altro da fare, se non augurarti una buona lettura e incrociare le dita per te. Spero vivamente tu riesca a raggiungere il tuo obiettivo!

Indice

Come recuperare numeri di telefono da WhatsApp

Come recuperare i numeri di WhatsApp

Se il tuo scopo è semplicemente quello di recuperare i numeri di WhatsApp partendo dai contatti che hai ancora in rubrica, procedi in questo modo.

Tanto per cominciare, avvia l’app di WhatsApp che hai installato sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone, seleziona la scheda Chat e apri la conversazione avuta con la persona della quale intendi conoscere il numero di telefono. Se non vedi alcuna conversazione con l’utente in questione, fai tap sul pulsante per avviare una nuova chat (il fumetto su Android o il foglio su iPhone) e seleziona il contatto di tuo interesse dalla schermata successiva.

A questo punto, non ti resta che premere sul nome della persona che vedi in cima alla schermata di WhatsApp e, nel menu successivo, troverai tutte le informazioni sul contatto, compreso il suo numero di telefono: per essere precisi, su Android troverai l’informazione in questione nell’area Info e numero di telefono (accessibile scorrendo un po’ la pagina), mentre su iPhone la troverai proprio in cima alla schermata. È stato facile, vero?

Nel caso in cui comparisse un errore relativo al fatto che WhatsApp non può accedere ai contatti o, comunque, non riuscissi a visualizzare i contatti che hai in rubrica da WhatsApp, risolvi in questo modo: se utilizzi Android, vai nel menu Impostazioni > App > Autorizzazioni > Contatti > WhatsApp (l’app dovrebbe essere nella sezione Negati) e spunta l’opzione Consenti; se hai un iPhone, invece, recati nel menu Impostazioni > Privacy > Contatti e attiva la levetta relativa a WhatsApp.

Come recuperare numeri WhatsApp cancellati

Hai cancellato dei numeri dalla rubrica dello smartphone e, di conseguenza, non riesci più a trovarli neanche in WhatsApp? Non disperare: se in passato hai sincronizzato la rubrica del tuo telefono con un servizio cloud o ne hai realizzato un backup locale, puoi riuscire a recuperare i contatti di tuo interesse in maniera abbastanza semplice. Ecco tutti i dettagli.

Recuperare numeri WhatsApp cancellati dalla rubrica di Google

Contatti Google

Se prima di cancellare i numeri che ora vorresti recuperare avevi attivato la sincronizzazione della rubrica con Google, sarai contento di sapere che puoi "tornare indietro nel tempo" e riportare lo stato della rubrica a una data precedente (quindi a prima della cancellazione dei contatti di tuo interesse). Questo però significa che perderai anche eventuali contatti aggiunti in seguito a quella data; prima di procedere, dunque, assicurati di salvarli.

Per ripristinare lo stato della rubrica di Google, non devi far altro che accedere da browser al servizio Google Contatti usando l’account che hai sincronizzato sullo smartphone, dopodiché devi premere sull’icona dell’ingranaggio che trovi in alto a destra e devi selezionare la voce Annulla le modifiche dal menu che si apre.

Nel riquadro che ti viene proposto, scegli se tornare indietro a 10 min fa, 1h fa, ieri, 1 settimana fa o a una data personalizzata (max 30 giorni prima) e premi sul pulsante Annulla che trovi in basso a destra (quello vicino al margine destro del riquadro). Entro qualche minuto, lo stato della rubrica verrà riportato alla data selezionata.

A questo punto, se sullo smartphone è già attiva la sincronizzazione della rubrica con Google, i contatti cancellati dovrebbero tornare al loro posto. In caso contrario, attiva la sincronizzazione della rubrica con Google procedendo in questo modo.

  • Android: recati nel menu Impostazioni > Account (o Utenti e account) > Aggiungi un account > Google, esegui l’accesso al tuo account Google e assicurati che ci sia la spunta relativa all’opzione per sincronizzare i contatti.
  • iPhone: recati nel menu Impostazioni > Password e account > Aggiungi account > Google (presente in Impostazioni > Mail oppure Impostazioni > Contatti su iOS 14 e successivi), esegui l’accesso al tuo account Google e assicurati che la levetta relativa ai contatti sia attiva.

Recuperare numeri WhatsApp cancellati dalla rubrica di iCloud

iCloud

Anche iCloud, il servizio cloud di Apple, offre la possibilità di riportare lo stato della rubrica a una data precedente (ripristinando, dunque, eventuali contatti cancellati). In questo caso, però, parliamo di una soluzione disponibile solo sugli iPhone.

Per procedere, collegati dunque al pannello Web di iCloud, esegui l’accesso con l’ID Apple che hai associato al tuo iPhone, clicca sul tuo nome che vedi in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni account dal menu che si apre.

Nella pagina successiva, fai clic sul link Ripristina contatti collocato in basso a sinistra, scegli la voce Ripristina relativa alla data alla quale intendi riportare la rubrica di iCloud e il gioco è fatto. Entro qualche minuto, lo stato dei contatti verrà riportato alla data selezionata.

Affinché le modifiche vengano riportate correttamente su iPhone, devi assicurarti che nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud di iOS la levetta relativa ai contatti sia attiva (altrimenti attivala tu). Se non risulta configurato alcun ID Apple sul telefono, rimedia seguendo le indicazioni che ti ho dato in un altro tutorial.

Recuperare numeri WhatsApp cancellati da file VCF

File VCF

Se prima di cancellare i numeri che ora intendi recuperare non avevi sincronizzato la rubrica dello smartphone con un servizio cloud, però avevi provveduto a creare un backup locale della rubrica sotto forma di file VCF, puoi usare quest’ultimo per importare sullo smartphone i contatti che ora risultano perduti.

Auto-inviati, dunque, il file VCF in questione via email e procedi come segue, a seconda del dispositivo e del sistema operativo che usi.

  • Android: accedi alla tua casella di posta elettronica dallo smartphone sul quale vuoi ripristinare i contatti e scarica l’allegato sulla memoria del dispositivo, premendo sull’apposita icona. Provvedi poi a rinominare il file VCF scaricato sul telefono in contacts.vcf usando qualsiasi file manager (es. Files di Google). A questo punto, apri l’applicazione Contatti di Google (disponibile sul Play Store o su store alternativi), premi sul pulsante ☰ collocato in alto a sinistra e vai su Impostazioni > Importa. Apponi, quindi, il segno di spunta accanto alla voce file .vcf, premi sul pulsante OK e seleziona il file VCF che hai scaricato precedentemente sullo smartphone.
  • iPhone: avvia Mail, apri l’email in cui ti sei auto-inviato il file VCF, fai tap sull’icona dell’allegato e premi sulla voce Aggiungi tutti i xx contatti.

Nota: questa procedura potrebbe comportare la creazione di duplicati nella rubrica. Per rimediare, segui le indicazioni che ti ho dato nei miei tutorial su come importare VCF in Gmail (in cui ti ho spiegato come gestire i duplicati in Gmail, dunque anche su Android se hai sincronizzato la rubrica dello smartphone) e come eliminare i contatti duplicati su iPhone.

Altre soluzioni utili

HiSuite

Se nessuna delle soluzioni menzionate in precedenza avesse funzionato, puoi provare a usare dei software di recupero dati (che però molto difficilmente funzionano in questi casi) o, se ne sei in possesso, puoi pensare di ripristinare un backup della rubrica che hai realizzato con il software di gestione dello smartphone rilasciato dal produttore (es. HiSuite per gli smartphone Huawei).

Trovi tutte le indicazioni del caso nel mio tutorial su come recuperare contatti WhatsApp cancellati, dove puoi trovare anche maggiori dettagli sulle procedure che ti ho illustrato precedentemente in questo tutorial.

Come recuperare numeri bloccati su WhatsApp

Come recuperare i numeri bloccati di WhatsApp

Hai bloccato alcuni numeri in WhatsApp ma non ricordi bene quali? Vorresti sbloccare alcuni contatti sui quali hai avuto dei ripensamenti ma non sai come riuscirci? Nessun problema, è davvero un gioco da ragazzi.

Per prima cosa, avvia WhatsApp sul tuo smartphone e recati nelle impostazioni dell’app, selezionando l’apposita voce dal menu ⋮ collocato in alto a destra su Android o selezionando l’apposita scheda su iPhone; dopodiché vai su Account > Privacy > Contatti bloccati (o solo Bloccati) e visualizzerai la lista di tutti i numeri che hai bloccato.

Ora, se intendi sbloccare un numero, procedi in questo modo: se usi Android, effettua un tap prolungato sul contatto di tuo interesse e seleziona la voce Sblocca [nome contatto] dal menu che si apre; se invece usi un iPhone, esegui uno swipe da destra verso sinistra sul contatto da sbloccare e il gioco è fatto. Facile e immediato.

Se qualche passaggio non ti è chiaro o vuoi approfondire la questione, ti invito a leggere il mio tutorial specifico su come vedere i numeri bloccati su WhatsApp.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.