Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come stampare rimpicciolito

di

Hai preparato un’immagine da stampare e, dal momento che per adesso vorresti effettuare soltanto una prova per vedere come quest’ultima “appare” su carta, hai intenzione di stamparla “rimpicciolita”? Devi adattare le dimensioni delle pagine di un documento in modo da farle rientrare in un formato di carta più piccolo del “classico” A4?

Sappi che, in tutti questi casi, se hai qualche problema a procedere, posso fornirti il mio aiuto e spiegarti in modo semplice e chiaro come stampare rimpicciolito, sia da computer che da smartphone e tablet. Ti anticipo fin da ora che le operazioni da compiere sono veramente immediate a prescindere da quale sia il tuo dispositivo di riferimento o quale sia il contenuto da stampare.

Ti assicuro che, al termine della lettura del tutorial, potrai dirti soddisfatto di quanto appreso e otterrai versioni cartacee dei tuoi file esattamente come le avevi immaginate. Detto questo, non ti rimane che procedere con le prossime righe nelle quali trovi tutte le indicazioni delle quali hai bisogno.

Indice

Come stampare fogli rimpiccioliti

Nei prossimi capitoli del tutorial andremo a vedere come stampare rimpicciolito. Le procedure da seguire differiscono a seconda di quale tipo di file si intende stampare e di quale sistema operativo si utilizza. Chiaramente, per procedere, dovrai avere innanzitutto collegato una stampante al computer o allo smartphone.

Da computer

Stampante

Se utilizzi Windows e hai intenzione di stampare un qualsiasi formato di immagine o un documento che non è possibile modificare in modo “diretto”, come ad esempio un file PDF (dei quali ti parlerò in modo approfondito più avanti) dovrai agire dal pannello delle impostazioni di stampa del sistema operativo.

Per accedere a tale pannello su un computer equipaggiato con Windows 11, ti basta effettuare clic destro sull’icona del file da stampare, premere sulla dicitura Mostra altre opzioni e, da qui, fare clic sulla dicitura Stampa. Se utilizzi Windows 10, invece, effettua un clic destro sull’icona del file da stampare e, successivamente, premi sulla dicitura Stampa.

Una volta che hai di fronte il pannello con le impostazioni di stampa, premi sul pulsante mostrato sotto la dicitura Formato per selezionare il formato più adeguato alle tue esigenze. Dal menu che viene visualizzato, premendo sulla dicitura Altro, puoi selezionare anche altri formati non mostrati inizialmente (es. A3, A5 e così via).

A questo punto, seleziona una tra le anteprime che trovi nella parte destra della schermata, per scegliere le dimensioni di stampa che preferisci. Come avrai notato, molte tra tali anteprime sono di grandezza inferiore alle dimensioni originali dell’immagine. Sotto ciascuna anteprima puoi visualizzare la larghezza e l’altezza dell’immagine stampata espresse in centimetri. Per concludere, premi sul pulsante posto sotto la voce Stampante , seleziona la tua stampante dall’elenco e, infine, premi sul pulsante Stampa situato in basso a destra. Semplice, vero?

Anteprima di stampa Windows

Utilizzi un Mac? In questo caso puoi avvalerti del pannello di stampa di Anteprima; questa procedura è valida sia nel caso di immagini sia in quello di documenti. Per procedere, esegui un clic destro sull’icona del file da stampare e seleziona le voci Apri con > Anteprima dal menu contestuale. A questo punto, premi sulla dicitura File posta in alto a sinistra, sulla barra dei menu di macOS e, dal menu che ti viene mostrato, seleziona la dicitura Stampa posta in basso (o premi la combinazione di tasti cmd+p).

Prosegui, quindi, cliccando sulla voce Mostra dettagli posta in basso a sinistra e, successivamente, clicca sul pulsante situato accanto alla voce Dimensioni pagina, in modo da selezionare l’opzione che preferisci in base al foglio che hai a disposizione. Fatto ciò, scegli l’orientamento di stampa premendo sulle opzioni Verticale o Orizzontale; infine, fai clic sulla voce Scala e digita una percentuale per le dimensioni di stampa finali (es. 50%) in modo che il file venga automaticamente ridimensionato.

Anteprima stampa macOS

Ora premi sul pulsante posto accanto alla voce Stampante, per selezionare il tuo dispositivo, clicca sul pulsante Stampa situato in basso a destra. Il gioco è fatto.

Da smartphone e tablet

Anteprima di stampa Android

Vuoi procedere stampando un file (ad esempio un’immagine o un documento) ridimensionandolo da uno smartphone o un tablet Android? In questo caso, la procedura potrebbe variare leggermente a seconda della versione di Android installata sul tuo dispositivo (quindi seguito ti mostrerò i passaggi basandomi su uno smartphone Xiaomi), sono certo tuttavia, che non avrai difficoltà a capire come agire. Una volta configurata la stampante, apri il file stesso e seleziona l’icona di condivisione posta in basso a sinistra (il simbolo del quadrato e la freccia).

In alternativa, premi sul pulsante ⋮ o sul pulsante ☰ e, dal menu che ti viene mostrato, seleziona la voce Stampa. A questo punto, fai tap sulla voce Seleziona stampante posta in alto a sinistra e scegli il dispositivo che utilizzi dall’elenco. Successivamente, premi sull’icona della freccia rivolta verso il basso situata in alto e, dal menu che ti viene mostrato, seleziona l’opzione mostrata sotto la voce Carta, in modo da selezionare il tipo di foglio che hai a disposizione (es. A5, A4, ecc.).

Fatto ciò, premi sull’opzione mostrata sotto la voce Layout e scegli l’orientamento che preferisci (Orizzontale o Verticale). A questo punto, scegli la voce Altre opzioni mostrata in basso e, nella schermata successiva, seleziona la dicitura riguardante la stampante che utilizzi (es. HP, Samsung e così via). Sarai reindirizzato a un’apposita sezione del Play Store e dovrai installare il plugin per la stampa del tuo dispositivo (per farlo ti basta premere sul pulsante Installa).

Non appena hai ultimato questo passaggio, torna alla schermata di anteprima di stampa; seleziona nuovamente la stampante che utilizzi, come ti ho indicato sopra, poi scegli la voce Altre opzioni. Nella schermata successiva, fai tap sull’opzione posta accanto alla voce Ridimensionamento e seleziona la voce Adatta alla pagina. Ora torna alla schermata precedente, accertati che il tipo di carta selezionato sia quello corretto ripetendo i passaggi di cui sopra e, infine, quando sei pronto a stampare, fai tap sul pulsante della stampante posto in basso a destra.

Al momento in cui ti scrivo, né iPhone né iPad dispongono di una funzionalità per ridimensionare documenti e immagini in fase di stampa. In questo caso, dunque, per ovviare alla cosa puoi utilizzare delle app di terze parti. Il mio consiglio è quello di utilizzare l’app Desqueeze – Batch Resizer della quale ti ho parlato in modo approfondito in questo tutorial.

Come stampare rimpicciolito su Word

Ti mostrerò adesso come ridimensionare un documento per la stampa su Word. In questo caso puoi procedere in due modi diversi che ti elencherò in modo dettagliato proprio qui in basso.

Da computer

Word Online

Hai la necessità di stampare un documento Word in “formato ridotto”? In questo caso, se utilizzi il celebre programma di scrittura nella sua versione per Windows/macOS o nella sua versione online, puoi scegliere di procedere in due modi: il primo consiste nel ridimensionare uniformemente le dimensioni dei caratteri utilizzati nel documento; altrimenti, in fase di stampa, puoi scegliere di utilizzare più fogli per stampare ogni singola pagina.

Se intendi ridimensionare i caratteri del documento, la procedura da seguire su Word per Windows, Word per macOS e Word Online è la stessa: una volta aperto il documento che intendi stampare, seleziona tutto il testo. Per farlo, premi sulla voce Seleziona posta in alto a destra nella scheda Home; in alternativa usa la combinazione Ctrl+A su Windows o cmd+a su macOS (maggiori info qui).

A questo punto, premi sull’icona “A” con a fianco la freccia blu rivolta verso il basso (la trovi nella scheda Home) ripetutamente fino a ottenere le dimensioni desiderate. Una volta che sei pronto a stampare, vai nel menu File > Stampa e, nella schermata successiva, controlla dunque che tutti i parametri di stampa siano corretti: Copie, Orientamento, Margini, Stampa su un lato e così via.

Se utilizzi Word su macOS, puoi esaminare questi parametri premendo sul pulsante Copie e pagine che trovi in alto, nella schermata dell’anteprima di stampa, e selezionando poi, di volta in volta, le varie opzioni disponibili (es. Layout, Gestione carta, ecc.)

Una volta che sei pronto a stampare, seleziona la stampante che utilizzi, premendo sul pulsante posto in corrispondenza della voce Stampante, dopodiché premi sul pulsante Stampa per stampare. Se, invece, desideri stampare più pagine per singolo foglio, vai nel menu File > Stampa > 1 Pagina per foglio (su Windows) e seleziona dall’apposito menu l’opzione che preferisci, poi ricontrolla i parametri di stampa come ti ho indicato sopra e premi sul pulsante Stampa.

Se utilizzi Word su macOS, vai invece su File > Stampa > Copie e pagine > Layout, infine digita un numero nel campo situato accanto alla voce Pagine per foglio e dai conferma facendo clic sul pulsante Stampa. Su Word Online ti basta andare su File > Stampa > Stampa > Destinazione > [nome stampante] > Altre impostazioni e inserire un valore superiore a 1 nel campo relativo alla dicitura Pagine per foglio. Infine, dai conferma facendo clic sul pulsante Stampa.

Da smartphone e tablet

App Word Android

Nell’app di Word per Android e iOS/iPadOS puoi utilizzare soluzioni simili a quelle che ti ho già elencato nel capitolo precedente. Se utilizzi un tablet, l’applicazione è del tutto simile alla controparte desktop, quindi non avrai problemi a ridimensionare il testo ripetendo i passaggi di cui sopra.

Per quanto riguarda l’app di Word per smartphone, invece, per ridimensionare il testo di un documento devi selezionare tutto il testo compreso in quest’ultimo: puoi farlo tenendo premuto sulla prima lettera di quest’ultimo e procedendo poi verso il basso fin quando tutte le righe sono sottolineate.

Una volta fatto ciò, premi sull’icona ▲, seleziona la scheda Home posta in basso a sinistra e, successivamente, fai tap sul valore numerico situato accanto al nome del carattere (nella parte inferiore della schermata) e scegli questo punto un valore inferiore a quello iniziale.

Appena sei pronto a stampare, chiudi il menu di modifica tornando indietro, poi premi sul pulsante ⋮ situato in alto a destra, scorri il menu verso il basso e seleziona la voce Stampa. A questo punto non ti resta che ripetere i passaggi che ti ho mostrato in questo capitolo del tutorial per procedere.

Come stampare rimpicciolito: PDF

Devi stampare un documento PDF su un foglio di carta dalle dimensioni particolarmente ridotte? Allora segui le istruzioni che sto per fornirti: utilizzerò come riferimento il programma Adobe Acrobat Reader DC, ma le indicazioni sono replicabili anche in altri programmi per PDF. Inoltre ti parlerò di molti browser per navigare online (che permettono anch’essi di visualizzare e stampare i PDF).

Da computer

Adobe Reader DC computer

Ciò che mi stai chiedendo è come stampare un PDF rimpicciolito? Ti accontento immediatamente. Una volta che hai aperto il documento che desideri stampare con Adobe Reader DC, premi sull’icona della stampante situata in alto a sinistra.

Nella finestra che si apre, clicca sulla dicitura Scala personalizzata e digita un valore inferiore a 100 nel campo situato accanto a quest’ultima. Se premi sui pulsanti < e > per scorrere le pagine del documento, ti sarà mostrata l’anteprima di stampa aggiornata e potrai, dunque, renderti conto delle dimensioni effettive che il documento stampato occuperà sul foglio.

A questo punto, premi sul pulsante Imposta pagina collocato in basso e imposta gli altri parametri di stampa (es. Formato,Orientamento, ecc.) premendo sulle apposite opzioni mostrate a schermo. Infine, premi sul pulsante OK, scegli quindi una stampante premendo sul pulsante situato accanto alla voce Stampante e dai conferma premendo sul pulsante Stampa.

Eventualmente, prima di quest’ultimo passaggio, puoi anche abilitare alcune opzioni ulteriori come la stampa in scala di grigi o il risparmio del toner premendo sulle apposite voci. Puoi stampare documenti PDF ridimensionati anche da browser.

Se utilizzi Chrome, una volta che hai di fronte la schermata del documento in PDF, premi sul pulsante ⋮ che sta in alto a destra (accanto all’icona della tua foto profilo) e vai su Stampa > Altre impostazioni. Da qui, clicca sul pulsante posto accanto alla dicitura Scala, seleziona la voce Personalizzati e nel campo inferiore specifica un valore inferiore a 100. Infine, premi sul pulsante Stampa.

I passaggi da seguire su Edge e Firefox sono molto simili: una volta visualizzato il documento dovrai accedere al menu di stampa premendo sul pulsante … (su Edge) e sul pulsante ☰ (su Firefox). Nel caso di Edge, dopo aver premuto sulla voce Altre impostazioni nella schermata successiva, devi fare clic sull’opzione 99 situata nella sezione Scala e specificare un valore inferiore a quest’ultima cifra. Nel caso di Firefox, dovrai invece premere poi sulla voce Ridimensiona e specificare un valore nel campo accanto a quest’ultima.

Come dici? Utilizzi Safari? Allora, una volta visualizzato il file vai su File > Stampa e ripeti i passaggi che trovi al termine di questo capitolo.

Da smartphone e tablet

Adobe Reader DC app Android

Ridimensionare un file PDF in fase di stampa è un’operazione semplicissima anche dall’app di Adobe Reader DC per Android e iOS/iPadOS. Una volta che hai avviato quest’ultima, premendo sull’icona della “A” su sfondo rosso, apri il documento che intendi stampare premendo sulla sua anteprima che trovi nella scheda File o nella scheda Home (oppure cercane il nome premendo sull’icona Cerca posta in basso a destra).

Una volta fatto ciò, premi sul pulsante ⋮ che trovi in alto a destra, poi scorri il menu verso il basso e seleziona la voce Stampa. Da qui in poi, i passaggi da seguire sono gli stessi che ti ho elencato in questo capitolo. Per altri dettagli a riguardo ti rimando alla mia guida su come stampare PDF.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.