Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trovare un indirizzo email

di

Devi mandare urgentemente una email a una persona, però, hai distrattamente perso il suo indirizzo di posta elettronica e, dato che non è un tuo conoscente, ora non sai più cosa fare per reperire il suo contatto. Se questa è la situazione in cui ti trovi, non devi andare in panico, perché ci sono qua io e tra poco ti spiegherò come trovare un indirizzo email.

Ci tengo a precisare che tutte le procedure che ti illustrerò nelle righe successive, sono assolutamente legali e in armonia con le leggi sulla privacy. Alcune si basano sulla ricerca di email attraverso dei portali online o attraverso dei social network, altre, invece, si basano sulla logica delle combinazioni con il fine di cercare di indovinare un indirizzo di posta elettronica. Ovviamente, in ogni caso ci vorrà un pizzico di fortuna per riuscire a trovare l’indirizzo email in questione. Ad ogni modo, vale sicuramente la pena provarci.

La cosa, oltre a essere di tuo interesse, ti incuriosisce anche parecchio? Beh, allora sappi che sei proprio capitato sul tutorial giusto al momento giusto. Prenditi qualche minuto di tempo libero e attieniti ai suggerimenti e alle istruzioni che ti fornirò in questa mia guida. Sei pronto per incominciare? Benissimo! Ti auguro allora una buona lettura e anche buona fortuna!

Indice

Utilizzare la logica delle combinazioni

Come verificare PEC

Il primo metodo che voglio indicarti per aiutarti a trovare un indirizzo email si basa sull’utilizzare la logica delle combinazioni per cercare di indovinare l’indirizzo email di una persona.

I passaggi da seguire sono sostanzialmente tre: anzitutto, cercare di indovinare l’indirizzo email e tra poco ti darò tutti i suggerimenti su come fare. Poi verificare che questa email esista e di questo ne parleremo in modo dettagliato nell’ultimo paragrafo e, infine, provare a scrivere a quell’indirizzo di posta.

Certo, vista così potrebbe sembrare un’impresa titanica, ma ti assicuro che questa procedura in alcuni casi può portare a buoni risultati. Oltre a tutto ciò, qua e là ti darò anche ulteriori suggerimenti su come poter trovare un indirizzo email. Ti auguro intanto in bocca al lupo e una buona continuazione.

Come trovare un indirizzo email su Gmail

gmail

Se pensi che la persona che stai cercando possa avere una email Gmail, allora troverai utili le combinazioni che ti riporto qui di seguito per rintracciare il suo indirizzo di posta elettronica.

nomecognome@gmail.com
cognomenome@gmail.com
cognome@gmail.com
nome@gmail.com
nomecognomeannodinascita@gmail.com
cognomenomeannodinascita@gmail.com

Tieni però presente che, per la registrazione di un indirizzo email, è anche possibile scegliere di utilizzare un nickname, e non necessariamente il proprio nome e/o cognome. Giusto per fare qualche esempio: nickname@gmail.com oppure nicknameannodinascita@gmail.com.

Se anche tu utilizzi Gmail, allora ho anche altri consigli da fornirti, che però sono validi soltanto nel caso in cui tu abbia già avuto dei contatti con questa persona in passato. Ora ti spiego tutto nel dettaglio qui di seguito.

Su Gmail, hai la possibilità di effettuare una ricerca di tutti i contatti da cui hai ricevuto email e a cui le hai mandate direttamente o anche in copia conoscenza e questa operazione si può fare sia da PC che da smartphone/tablet tramite l’app dedicata. Ovviamente, devi ricordarti almeno il nome o il cognome della persona che stai cercando e sperare che questi siano presenti nella sua email.

Per cercare email che hai mandato nel passato tramite PC, dopo esserti recato nella pagina principale di Gmail, puoi andare nella barra di ricerca in alto dove trovi scritto Cerca nella Posta e scrivere to:nomedestinatario ed ecco che Gmail ti presenterà tutte le email che hai mandato a quel determinato contatto. In genere, sarà sufficiente anche scrivere soltanto le iniziali del nome o del cognome e poi Gmail farà il resto.

Per cercare, invece, le email ricevute, il gioco è molto simile: infatti basterà scrivere from:nomemittente ed ecco che compariranno tutte le email ricevute da quel contatto. È possibile cercare anche tra le persone che sono state in copia conoscenza, tramite la scrittura di cc:nomedestinatario.

A onor del vero, potresti anche non anteporre le parole to, from e cc nella ricerca della posta, ma, mettendole, a volte Gmail potrebbe riuscire a trovare più velocemente il contatto anche se tu inserisci meno caratteri. Questo può tornare molto utile anche nel caso in cui la email che stai cercando contenga solo parte del nome della persona.

app gmail

Come ti ho anticipato poco fa, è possibile effettuare questa ricerca anche tramite app. La procedura è leggermente differente ma ugualmente semplice. Adesso ti spiego tutto qui sotto.

Dopo aver avviato l’applicazione, per cercare i contatti a cui hai scritto in passato, pigia in alto dove trovi scritto Cerca nella Posta e poi, poco sotto, ti compariranno alcune opzioni come Etichette, Da, A e molte altre ancora. In questo caso premi su A e comincia a scrivere le iniziali del nome o del cognome della persona che stai cercando e, se sei fortunato, ecco che allora Gmail ti presenterà tutte le email che hai inviato a questo contatto.

La stessa procedura si può fare per visualizzare le email ricevute da quello specifico contatto, l’unica differenza è che dovrai pigiare su Da e poi scrivere le iniziali del nome o del cognome della persona interessata. Ha funzionato? No? Non demordere, ho ancora un ultimo consiglio da darti.

clearbit

L’ultimo consiglio che ho da darti per quanto riguarda Gmail, si chiama Clearbit Connect. Si tratta di un’estensione per Chrome (e browser derivati da Chromium) che permette di cercare le email di molte persone associate a determinate aziende. Puoi installare Clearbit Connect gratuitamente dal Chrome Web Store.

Ti ricordo, che è sempre meglio prestare attenzione prima di aggiungere estensioni non ufficiali a un browser, soprattutto per questioni di privacy, questo perché molte volte le estensioni richiedono diverse autorizzazioni e permessi e i tuoi dati potrebbero essere di conseguenza usati per scopi illeciti. Detto questo, andiamo avanti.

Dopo aver aggiunto l’estensione a Chrome, ti basterà aprire Gmail e andare su Scrivi in alto a sinistra per cominciare a scrivere una nuova email. Noterai da subito che accanto al tasto Invia, è ora comparsa una nuova icona, che è proprio quella di Clearbit Connect.

Cliccando sull’icona di Clearbit, ti apparirà una schermata sulla destra, che ti chiederà di effettuare una ricerca. Puoi provare a scrivere il nome dell’azienda o del sito di cui fa parte la persona che stai cercando nel campo Enter a company domain, cliccare poi sul nome dell’azienda o del sito e, sempre se hai un po’ di fortuna, ecco che ti comparirà proprio lì davanti ai tuoi occhi l’indirizzo email che stavi tanto cercando.

Come trovare un indirizzo email su Outlook

outlook

Se pensi che l’indirizzo email che stai cercando di rintracciare sia stato creato attraverso il servizio di Webmail di Microsoft, ovvero Outlook, allora le cose potrebbero complicarsi. Al momento attuale, infatti, gli indirizzi email che è possibile creare presentano l’estensione hotmail.com,outlook.it, outlook.com e, in passato, era possibile registrare un indirizzo anche con l’estensione hotmail.it o live.it.

Inoltre, per la creazione di un indirizzo email nel servizio di posta elettronica Microsoft, si possono utilizzare anche i caratteri come il () o il (_); puoi quindi capire che, in questo caso specifico, è più difficile indovinare un indirizzo email utilizzando la logica delle combinazioni. Giusto per fare qualche esempio, potrebbero configurarsi i casi indicati di seguito.

Hotmail.com o Hotmail.it

nomecognome@hotmail.com (o .it)
cognomenome@hotmail.com (o .it)
_cognome_nome@hotmail.com (o .it)_
_nome_cognome@hotmail.com (o .it)_
nome@hotmail.com (o .it)
cognome@hotmail.com (o .it)
cognome-nome@hotmail.c0m (o .it)
nome-cognome@hotmail.com (o .it)

Outlook.it o Outlook.com

nomecognome@outlook.it (o .com)
cognomenome@outlook.it (o .com)
_cognome_nome@_it (o .com)
_nome_cognome@_it (o .com)
_nome@_outlook.it (o .com)
_cognome_@outlook.it (o .com)
_cognome-nome_@outlook.it (o .com)
_nome-cognome_@outlook.it (o .com)

Live.it

nomecognome@live.it
cognomenome@live.it
nome@live.it
cognome@live.it
_nome_cognome@live.it_
_cognome_nome@live.it_
nome-cognome@live.it
cognome-nome@live.it

Nel provare a formare le possibili combinazioni, non dimenticare che è possibile registrare un indirizzo di posta elettronica anche utilizzando il proprio anno o data di nascita oppure un nickname. Per esempio: nomecognomeannodinascita@outlook.com (oppure @outlook.it, @outlook.com, @hotmail.com, @hotmail.it @live.it)

Comprendo appieno che le possibilità sono talmente tante che potrebbe sembrare un’impresa impossibile. Ad ogni modo, se anche tu utilizzi Outlook, puoi sempre usare il “trucchetto” di cui ti ho parlato nel paragrafo dedicato a Gmail, ovvero provare a cercare i contatti con i quali si ha avuto a che fare in passato e questo si può fare sia da PC che da dispositivi mobili.

Il client di Outlook salva tutti i contatti dai quali abbiamo ricevuto o mandato email, quindi, se usi Outlook da PC, potresti provare a recarti in alto a sinistra alla voce Cerca in Posta e Persone e provare a digitare le iniziali del nome o del cognome della persona che stai cercando. Se sei un po’ fortunato, potresti proprio risolvere la situazione in questo semplicissimo modo.

Da app, le cose sono molto simili: dopo aver aperto l’applicazione, basterà infatti pigiare sulla lente di ingrandimento in alto a destra e cominciare a scrivere il nome della persona in questione nel campo Posta, eventi, contatti, file.

Come trovare un indirizzo email di altri provider

libero mail

Gmail e Outlook sono soltanto due tra i più famosi servizi di Webmail; ti consiglio quindi di fare qualche tentativo di indovinare l’indirizzo email, utilizzando le estensioni di altri popolari servizi come @yahoo.com, @libero.it o @icloud.com. Non bisogna sottovalutare nemmeno le email fornite da Telecom, che possono avere estensione @alice.it, @tim.it o @tin.it.

Prova quindi a utilizzare combinazioni come per esempio.

nomecognome@estensionedelservizio.it (o .com)
cognomenome@estensionedelservizio.it (o .com)
cognome@estensionedelservizio.it (o .com)
nome@estensionedelservizio.it (o .com)
cognomeannodinascita@estensionedelservizio.it (o .com)

Se la logica delle combinazioni non è proprio fattibile nel tuo caso, nulla è ancora perduto. Continua nella lettura di questo mio tutorial, perché tra poco ti parlerò di altre soluzioni che puoi adottare.

Servizi per trovare indirizzo email di una persona

Se sei arrivato fin qui, è perché ti sei reso conto che trovare l’indirizzo email di una persona utilizzando esclusivamente la logica delle combinazioni non è affatto così semplice. Per questo motivo, potrebbe tornarti utile rivolgerti a dei servizi per trovare indirizzo email di una persona. Andiamo quindi subito a vedere come trovare un indirizzo email di una persona.

Hunter.io

hunter.io

Uno dei migliori servizi sulla piazza è Hunter.io, che permette di cercare persone e indirizzi email in maniera piuttosto semplice: si indica il nome della persona che si vuole cercare e una società o un sito che ha a che fare con essa e si avvia la ricerca. La versione free di Hunter.io permette di cercare soltanto 3 indirizzi email al mese (per gli utenti non registrati) e fino a 25 (per gli utenti registrati). Per abbattere questi limiti, bisogna sottoscrivere uno dei piani d’abbonamento tra quelli disponibili, a partire da 49 euro/mese.

Per cominciare a usare Hunter.io, collegati a questa pagina del sito e clicca in alto su Product. Nel menu a tendina che ti è comparso, potrebbero tornati utili le prime due opzioni, ovvero Domain Search e Email Finder.

Se vuoi cercare l’indirizzo di una persona, ma ti ricordi soltanto l’azienda per cui lavora, allora potresti avvalerti della funzionalità Domain Search. In questo modo ti basterà inserire il nome dell’azienda nel campo company.com e poi il sito ti darà tutti i risultati annessi alla tua ricerca. Semplicissimo, vero?

Se invece conosci nome, cognome e azienda della persona in questione, allora puoi sfruttare la sezione Email Finder. In questo caso, sarà sufficiente inserire il nome e il cognome della persona nel campo dove trovi scritto John Doe e l’azienda di cui fa parte nel campo company.com, ed ecco che così ti verrà fuori direttamente la persona che stavi cercando.

Esistono, naturalmente, anche altri servizi per trovare indirizzo email di una persona, come ad esempio Snov.io o Respona.com, che funzionano in modo molto simile al sito di cui ti ho parlato nelle righe precedenti.

Come trovare un indirizzo email su Facebook

paginafacebookaranzulla

Un altro servizio di cui ti potresti avvalere per cercare un indirizzo email di una persona è Facebook, in quanto alcune persone condividono la propria email pubblicamente sul profilo.

Per trovare un indirizzo email su Facebook ti sarà sufficiente cercare quella persona sul social network, visitare il suo profilo e premere su Informazioni: sotto alla voce Dettagli potresti trovare l’indirizzo email tanto agognato. Ovviamente, questo metodo funziona solo se la persona ha reso pubblico il suo indirizzo email su Facebook. La procedura vale sia da app che da sito.

Se l’indirizzo email non è presente nella pagina Facebook, la soluzione più efficace potrebbe anche essere la più semplice e scontata: potresti infatti inviare un messaggio direttamente a questa persona, nel quale le chiedi il suo indirizzo di posta elettronica.

Puoi fare questo attraverso la funzionalità Invia messaggio che trovi nel rettangolo appena entri nella pagina principale del profilo Facebook della persona in questione. È possibile farlo sia da app che dal sito.

Come trovare un indirizzo email PEC

inipec

Se stai cercando un indirizzo email PEC, allora la questione è molto differente, perché ci sono dei portali dedicati alla ricerca di queste email. Andiamo, quindi, a vedere assieme come trovare un indirizzo email PEC.

Bisogna fare una sola piccola premessa: se stai cercando la PEC di un cittadino privato, ti dico da subito che potrebbe essere piuttosto complicato e di conseguenza dovresti provare a seguire i suggerimenti che ti ho dato nelle righe precedenti di questo stesso articolo. Se, invece, stai cercando la PEC di un professionista, di un’azienda o di un ente della Pubblica Amministrazione, allora continua a leggere qui di seguito.

Per cercare la PEC di un professionista o di un’azienda, ti puoi avvalere del sito INI PEC. Il suo funzionamento è davvero semplicissimo, in quanto ti basterà andare nella pagina principale del sito, cliccare nel riquadro giallo in basso a sinistra dove c’è scritto Cerca indirizzo PEC e poi immettere i dati per effettuare la ricerca.

Una volta che ti sei recato nella pagina per effettuare la ricerca della PEC, in alto troverai due categorie ovvero, Professionisti e Imprese. Per ricercare la PEC di un professionista, potrebbe essere sufficiente riempire i campi Nome, Cognome, Provincia e/o Categoria, cliccare su Non sono un robot e infine in basso su Cerca PEC Professionista. Se, invece, disponi del codice fiscale, ti basterà inserire soltanto quello.

Come forse hai già intuito, non devi necessariamente riempire tutti i campi del modulo, a volte si possono ottenere dei risultati anche compilandone soltanto tre o quattro.

La situazione per la ricerca delle imprese è molto simile. In questo caso bisognerà specificare la Denominazione (la ragione sociale) e la Provincia e già con solo questi dati si può ottenere la PEC dell’impresa. Anche per le imprese, se hai già il codice fiscale, ti basterà inserire quello.

INI PEC, è anche un ottimo strumento per fare l’operazione inversa, ovvero per verificare la validità delle PEC, infatti, se ti stai chiedendo come sapere se un indirizzo email è PEC, puoi semplicemente inserire l’indirizzo nel campo di ricerca Indirizzo PEC ed effettuare la ricerca. Se avrai dei risultati, vuol dire che quella email è effettivamente attiva ed è una PEC, se non trovi risultati, potrebbe darsi che non sia corretta la mail che possiedi.

ipaportale

La situazione è ulteriormente differente, se stai cercando la PEC di un ente della Pubblica Amministrazione. In questo caso puoi usare il sito Internet IpaPortale, che ti permette di trovare le PEC di Comuni, Università, ospedali e quant’altro.

Per cominciare la tua ricerca, ti puoi recare su questa pagina del portale Ipa e riempire i campi che trovi in base alle informazioni in tuo possesso. Nella quasi totalità dei casi, sarà sufficiente inserire soltanto la Denominazione e poi premere sul pulsante Ricerca nel riquadro blu in basso a destra e il gioco è fatto.

Per saperne di più su come cercare indirizzo PEC, ti lascio alla mia guida dedicata.

Come sapere se un indirizzo email esiste

Verifica Email

Sei riuscito a trovare l’indirizzo di posta elettronica che stavi cercando grazie ai miei consigli e ora ti vuoi accertare che sia corretto e valido? Bene, sono molto felice per te. Oppure sei arrivato direttamente a questo punto perché ti stai semplicemente chiedendo se un indirizzo email a cui devi scrivere è valido. Comunque stiano le cose, adesso vediamo subito come sapere se un indirizzo email esiste.

Per riuscire in questo, potresti usare il sito Verifica Email, in cui ti basta inserire la email nel campo preposto: dopo pochi secondi, il sito ti darà una risposta dettagliata (se non compare, prova a disattivare adblock).

Nel caso in cui tu abbia seguito la logica delle combinazioni, potresti provare a verificare la validità di quella email che hai cercato di indovinare. Se tramite la verifica risulta valida, presta comunque attenzione ai casi di omonimia, non è infatti detto che corrisponda esattamente alla persona che stavi cercando.

Per tua informazione, esistono molti altri siti che ti permettono di effettuare la verifica di un indirizzo email. A tal proposito, ci tengo a lasciarti questa mia guida che parla di come verificare indirizzo email.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.