Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere la Rai sul cellulare

di

Non sei molto avvezzo al mondo della tecnologia, tutt’altro, ma hai acquistato da poco uno smartphone e hai scoperto che puoi usarlo anche per vedere alcuni dei tuoi programmi TV preferiti. In particolare, ti hanno parlato di RaiPlay: un’app attraverso la quale è possibile vedere non solo i canali Rai in diretta, ma anche accedere a show, film e serie TV in modalità on demand (ossia in qualsiasi momento lo si voglia). Pertanto, vorresti approfondire la questione e capire meglio come funziona questa soluzione, che ti sembra particolarmente interessante.

Nessun problema: se vuoi sapere in dettaglio come vedere la Rai sul cellulare, non devi far altro che dedicare qualche minuto di tempo alla lettura dei prossimi paragrafi. In questa guida, infatti, ti spiegherò in dettaglio come procedere al download dell’app sul tuo smartphone, sia esso un dispositivo Android o un iPhone, e come usarla per vedere i tuoi contenuti preferiti.

Come dici? Hai paura di dover sottoscrivere qualche abbonamento a pagamento? Non ti preoccupare: tutti i contenuti di RaiPlay sono gratuiti, supportati da qualche interruzione pubblicitaria poco invasiva. Ciò detto, non mi rimane che augurarti buona lettura e, soprattutto, buona visione!

Indice

Come vedere la Rai sul cellulare: RaiPlay

Se sei d’accordo, passerei sùbito al sodo spiegandoti come vedere la Rai sul cellulare con RaiPlay. Nei prossimi paragrafi, dunque, avrai modo di apprendere la procedura per l’installazione dell’app e le differenti modalità di fruizione dei contenuti messi a disposizione da quest’ultima, ovvero live (canali Rai in diretta) e contenuti on demand.

Come installare l’app RaiPlay

Installazione app RaiPlay sul cellulare

Per cominciare, vediamo come installare l’app RaiPlay sullo smartphone. Quest’ultima è compatibile con tutti i dispositivi Android a partire dalla versione 5.0 (disponibile anche su store alternativi, per i device che non integrano i servizi Google) e con gli iPhone dotati di iOS 10 e successivi.

Per installarla, dunque, ti basterà collegarti a uno dei link sopra indicati e pigiare sul pulsante Installa/Ottieni: la procedura avviene automaticamente, ma su iPhone potrebbe esserti richiesta anche la verifica dell’identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Come vedere la Rai in diretta sul cellulare

come vedere i canali rai in diretta su app Raiplay

Se sei particolarmente interessato a scoprire come accedere alle dirette tramite l’app RaiPlay e capire, ad esempio, come vedere Rai 1 sul cellulare, in questo capitolo ti illustrerò in maniera chiara ed esaustiva la procedura da seguire.

Prima di tutto, voglio informarti che non è necessaria alcuna registrazione per usufruire della modalità live, pertanto puoi far partire lo streaming dei tuoi canali Rai preferiti senza bisogno di fornire alcun dato personale. Una volta avviata l’app premendo, sulla sua icona, infatti, ti basterà premere sul pulsante Canali TV situato al centro del menu (in basso) e pigiare sull’opzione Dirette al passaggio successivo.

A questo punto non avrai alcuna difficoltà a capire come vedere la Rai in diretta sul cellulare: di fatto, ti basta fare tap sull’anteprima del tuo canale preferito dall’elenco che ti viene proposto. Oltre ai nomi dei canali, troverai anche i dati relativi ai programmi in onda attualmente (titolo, ora di inizio e alcune brevi informazioni aggiuntive).

Se, per fare un esempio, desideri capire come vedere Rai 2 sul cellulare, premi dunque sul relativo riquadro e attendi il caricamento dello streaming sul player dell’app, che avverrà automaticamente a schermo intero. Considera, però, che potrebbero esserti proposti dei brevi video promozionali (della durata di alcuni secondi) prima di poter accedere alla diretta effettiva. Si tratta, dunque, di inserzioni aggiuntive rispetto alle pause pubblicitarie che normalmente intervallano lo svolgimento di una trasmissione in TV.

funzionalità player app RaiPlay

L’app RaiPlay, come vedrai, risulta particolarmente funzionale e comoda da utilizzare: per accedere ai vari comandi del suo player durante lo streaming di un contenuto, infatti, è sufficiente sfiorare il display. Nella parte centrale comparirà il pulsante Play/Pausa, che permette di bloccare e riprendere la riproduzione in qualsiasi momento.

Ovviamente, però, trattandosi di una diretta, lo streaming non riprenderà dallo stesso momento in cui è stata messa in pausa, ma si allineerà con il timing effettivo della trasmissione. Puoi comunque agire sulla sottostante barra di avanzamento, durante la riproduzione, facendola scorrere avanti o indietro con il dito per tornare a un punto diverso della diretta, o tramite i pulsanti laterali che spostano di 10 secondi alla volta lo streaming.

Come dici? Ti sei perso l’inizio di uno dei tuoi programmi preferiti e non sai come fare? Non temere, l’app RaiPlay mette a disposizione un’utilissima funzionalità, denominata Restart, che riavvia la trasmissione esattamente dall’inizio. Per attivarla, basta semplicemente pigiare sul pulsante con la freccia curva alla sinistra della barra di avanzamento, mentre per tornare alla diretta è necessario premere il simbolo che comparirà al suo posto, contraddistinto da un puntino con delle onde ai lati.

zapping canali rai da app raiplay

Nella parte bassa del player sono presenti altre utili funzionalità di cui desidero parlarti: la prima, rappresentata dall’icona con la lettera “i”, dà modo di consultare le informazioni dettagliate sul programma in corso.

Ti piacerebbe sapere, invece, come vedere Rai 3 sul cellulare mentre sei impegnato nella visione di un altro canale, senza tornare al menu principale? Facile! Premi il successivo pulsante con il simbolo dei 9 quadratini e potrai accedere direttamente a una schermata con tutto il bouquet dell’offerta Rai, all’interno della quale selezionare premendo il programma live di tuo gradimento.

Il bottone con il simbolo del fumetto, invece, permette di gestire la lingua dell’audio e di selezionare quella originale della trasmissione, o attivare, ove possibile, un’audiodescrizione. Infine, il pulsante con il simbolo dell’ingranaggio apre le impostazioni del player, tramite le quali potrai selezionare velocità e qualità di riproduzione.

Come vedere Rai Play sul cellulare

sezione on demand app raiplay

Come già detto, la piattaforma RaiPlay offre anche un vasto catalogo di contenuti on demand, al quale è possibile accedere sempre dall’omonima app di cui ti ho parlato dettagliatamente nei capitoli precedenti. In questo caso, però, per poterne fruire è necessario procedere preventivamente alla registrazione di un account. Fanno eccezione solamente i cartoni animati, serie e programmi per i bambini più piccoli, disponibili liberamente senza iscrizione.

Per procedere alla creazione di un account, una volta avviata l’app premi sull’icona ☰ situata in basso a destra, quindi fai tap sul pulsante Registrati, collocato in alto a destra della nuova schermata.

A questo punto puoi scegliere di associare un tuo profilo esistente relativo ai servizi Facebook, Twitter, Google, Apple o HUAWEI pigiando il relativo bottone (in tal caso verrai rimandato al rispettivo modulo di autenticazione), o di crearne uno ex-novo compilando i sottostanti campi Nome, Cognome, Email, Ripeti Email, Password, Ripeti Password, Data di nascita e Sesso.

Per procedere in quest’ultima modalità, quindi, è necessario fare tap sui box relativi alla dichiarazione di presa visione dell’informativa sulla privacy e all’accettazione dei servizi di personalizzazione dell’offerta Rai e premere successivamente il pulsante Registrati.

Per confermare l’iscrizione occorre, inoltre, cliccare sul link di attivazione ricevuto al recapito email precedentemente fornito. Dopo aver fatto ciò, premi nuovamente l’hamburger menu con il simbolo ☰ e pigia, stavolta, il pulsante Accedi, quindi inserisci indirizzo email e password e fai tap un’ultima volta sul pulsante Accedi.

Arrivato a questo punto, ti apparirà subito chiaro come vedere Rai Play sul cellulare: infatti, dovrai semplicemente sfiorare il pulsante On demand dal menu situato in basso (la seconda icona) e selezionare, nella schermata successiva, la categoria di interesse. Se, ad esempio, desideri visualizzare l’offerta relativa alle Serie TV, premi l’omonima dicitura, quindi scorri la schermata seguente, sia in verticale che in orizzontale, per consultare i programmi disponibili.

Una volta individuato il contenuto che ti interessa, fai tap sul relativo riquadro e verrai rimandato a una scheda informativa con tutti i dettagli del programma. A questo punto, pigia sul pulsante Riproduci per avviarne lo streaming. Per il funzionamento del player fai pure riferimento alle istruzioni del capitolo precedente: l’unica differenza è che, per i contenuti on demand, non è stata integrata la funzionalità Restart, dedicata unicamente alle dirette televisive.

È possibile scaricare alcuni contenuti on demand sul dispositivo (solo per una selezione di titoli disponibili su RaiPlay, tra cui fiction, programmi, documentari o serie TV) per poterne fruire anche in modalità offline: in tal caso, nella scheda informativa del programma riscontrerai anche la presenza dell’apposito pulsante.

Nel caso, invece, di serie TV composte da più episodi, il pulsante del download è situato alla destra della singola puntata. Dopo aver scaricato il programma prescelto puoi accedere a quest’ultimo in qualsiasi momento premendo il pulsante Altro e facendo tap sulla voce Download.

Un’altra funzionalità particolarmente utile presente nell’app RaiPlay è quella che permette di associare la smart TV, al fine di sincronizzare il tuo profilo e i tuoi contenuti con il televisore. Se sei interessato ad approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata, nella quale ti mostro nel dettaglio il suo funzionamento.

modalità replay app RaiPlay

Ti segnalo, inoltre, la presenza della modalità Guida TV/Replay: si tratta di un’opzione, presente all’interno del menu Canali TV, che consente di accedere sia ai programmi già trasmessi per i quali la Rai detiene i diritti di sfruttamento Internet denominati Replay, i quali prevedono una disponibilità massima di 7/14 giorni dalla data della trasmissione (in questo caso è possibile anche avviarne la riproduzione pigiando sul relativo riquadro), sia di visualizzare il palinsesto dei tre giorni successivi, allo scopo di consultare le informazioni sugli orari e sulla durata delle future trasmissioni.

In conclusione, se hai un dispositivo Chromecast, ti ricordo che collegando il tuo smartphone alla stessa rete Wi-Fi del dispositivo in questione puoi trasmettere i contenuti di RaiPlay sul televisore: te ne ho parlato più in dettaglio qui.

Come vedere la Rai sul cellulare da browser

vedere la rai dal browser del cellulare

Hai problemi di spazio sul tuo smartphone o hai riscontrato l’incompatibilità dell’app con il tuo dispositivo? Non temere: in questo caso, infatti, puoi sempre collegarti dal browser del tuo device (es. Chrome su Android o Safari su iPhone) al sito raiplay.it e usufruire del player integrato nella risorsa in questione.

Anche in questo caso le dirette sono visualizzabili senza bisogno di effettuare la registrazione, mentre i contenuti on demand necessitano della creazione di un account, che può essere effettuata come mostrato nel capitolo precedente.

L’interfaccia del sito rispecchia in tutto e per tutto quella dell’app, con l’unica differenza che troverai anche la barra degli indirizzi del tuo browser nella parte alta delle varie schermate del servizio.

Una volta avviato lo streaming del contenuto prescelto, tuttavia, è possibile visualizzarlo a schermo pieno semplicemente sfiorando il display e pigiando l’ultimo pulsante in basso a destra, che riporta il simbolo di un quadrato (per uscirne, invece, occorre premere il pulsante Indietro del cellulare).

Per quanto riguarda le altre funzionalità, sono del tutto identiche a quelle esposte nei precedenti capitoli, ma sono distribuite nella parte bassa del player. Ti informo, però, che non è possibile eseguire il download dei contenuti come avviene nell’app RaiPlay, per la fruizione in modalità offline.

Altre soluzioni utili

SuperGuidaTV

Ti piacerebbe poter valutare anche altre soluzioni utili a vedere la Rai sul tuo cellulare? Ebbene, in questo capitolo ti suggerirò alcune valide alternative che permettono ugualmente di accedere a molti contenuti in streaming offerti dalla Rai.

  • SuperGuidaTV (Android/iPhone) — si tratta di un’app che, oltre alla possibilità di consultare il palinsesto dei principali canali televisivi, permette di accedere sia alle dirette che a una sezione On Demand, selezionabili dal menu principale. In tutti i casi, comunque, verrai rimandato direttamente allo streaming sui siti ufficiali delle varie emittenti (fra cui anche quello della Rai)
  • TVDream (Android/iPhone) — con questa app è possibile accedere alle dirette dei canali selezionati tramite il reindirizzamento al sito dell’emittente. L’app, inoltre, offre una comoda suddivisione delle trasmissioni per genere: se, ad esempio, vuoi vedere un canale sportivo della Rai, puoi accedervi selezionando dal menu principale il pulsante Categorie, pigiando la voce Sport e facendo tap sul canale tematico Rai Sport o alla versione in alta definizione Rai Sport HD

Spero vivamente di esserti stato utile a capire come vedere la Rai sul telefono. Se l’argomento ti incuriosisce e ti piacerebbe avere un quadro generale di come vedere la TV sul cellulare, sono certo che troverai questo articolo particolarmente interessante.

Inoltre, ho realizzato anche una guida nella quale spiego il funzionamento di quelle che reputo le migliori app per vedere la TV. Nel caso, invece, in cui ti sia perso la visione di qualche programma al quale tieni in maniera particolare, allora ti suggerisco di dare un’occhiata agli appositi suggerimenti contenuti in questa guida.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.