Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere se i contatti sono sulla SIM

di

Avevi intenzione di chiamare un amico che non senti da tanto tempo. Aprendo la rubrica del tuo smartphone, però, hai avuto un’amara sorpresa: il numero della persona in questione non è più presente in memoria! Il problema è che hai cambiato SIM di recente e, con molta probabilità, il contatto che ora vorresti recuperare è presente sulla vecchia scheda.

Hai così recuperato la tua SIM precedente ma ora non sai come procedere: non essendo molto pratico di tecnologia, infatti, non sai come vedere se i contatti sono sulla SIM ed eventualmente come andarli a recuperare. Le cose stanno così, vero? Allora non ti preoccupare: se vuoi ci sono qui io a darti una mano e a spiegarti come visualizzare – ed eventualmente importare – i contatti presenti su una SIM, indipendentemente dal telefono in tuo possesso.

Qualche limitazione c’è solo su iPhone, ma non tale da impedirti di raggiungere il tuo obiettivo (soprattutto se c’è un amico/parente che può prestarti un telefono Android per qualche minuto, ma, ripeto, non è un requisito essenziale). A questo punto, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto. Trovi tutto spiegato qui sotto!

Indice

Operazioni preliminari

Come vedere se i contatti sono sulla SIM

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come vedere se i contatti sono sulla SIM, devi assicurarti che la scheda in tuo possesso sia compatibile con lo smartphone in cui intendi inserirla.

Ad oggi, i formati di SIM più diffusi sono il Nano-SIM (4FF) (quello più piccolo), il Micro-SIM (3FF) (quello intermedio) e il Mini-SIM (2FF) (quello di dimensioni più generose, usato solo in vecchi telefoni). Per sapere con che tipo di scheda è compatibile il tuo smartphone, controlla le dimensioni dello slot, il manuale del dispositivo o fai una semplice ricerca su Google con termini del tipo [modello smartphone] formato sim.

Nel caso in cui avessi a che fare con una SIM in un formato non compatibile con il tuo smartphone, puoi adattarla. Ad esempio, per ridurre una SIM di dimensioni maggiori a una di dimensioni minori puoi affidarti al fai-da-te, ricorrendo al taglio manuale della scheda (generalmente sconsigliato, poiché è più facile danneggiare i contatti della SIM, rendendola inservibile) o a un dispositivo taglia-SIM. Trovi maggiori dettagli nei miei tutorial su come adattare Micro-SIM a Nano-SIM, come adattare SIM a Micro-SIM e come adattare SIM a Nano-SIM.

Ciscle Scheda Sim Taglierina Sim/Micro/Nano 2 in 1 SIM Taglierina Sim ...
Vedi offerta su Amazon
MMOBIEL Pinza Universale 3 in 1 per Tagliare Le Carte SIM Classic/Micr...
Vedi offerta su Amazon

Nel caso in cui avessi, invece, la necessità di aumentare le dimensioni di una SIM più piccola, puoi ricorrere all’uso di appositi adattatori che trovi a pochi euro anche su Amazon. Per saperne di più, consulta la mia guida su come adattare Micro-SIM a SIM.

CABLEPELADO - Adattatore di scheda Nano sim a micro sim e sim per cell...
Vedi offerta su Amazon
Noosy Nano-SIM Kit Adattatore, 3 Pezzi
Vedi offerta su Amazon

Altra operazione preliminare che ti consiglio di compiere, se il tuo obiettivo è quello di importare i contatti dalla SIM alla memoria dello smartphone, è eseguire un backup della rubrica del telefono, in modo da prevenire eventuali modifiche indesiderate alla stessa (es. importazione di numeri duplicati) e avere una copia di sicurezza dei contatti da ripristinare in caso di necessità.

Se non sai come fare un backup dei contatti, segui le mie guide specifiche dedicate ad Android e iPhone.

Come vedere se i contatti sono sulla SIM: Android

Come vedere contatti SIM

Android è la migliore piattaforma alla quale puoi affidarti se vuoi sapere quali contatti ci sono sulla SIM e vuoi copiarli sulla memoria dello smartphone o, eventualmente esportarli, su altri device. Ci sono, infatti, diverse app gratuite progettate per il sistema operativo del robottino verde che permettono di compiere queste operazioni in modo semplice.

Copy to SIM Card, ad esempio, permette sia di visualizzare i contatti presenti su una SIM che di modificarli o cancellarli. Permette inoltre di importare i contatti dal telefono alla SIM: di questo, però, ti ho parlato in un altro tutorial.

Detto ciò, il primo passo che devi compiere è inserire la SIM di tuo interesse nel tuo smartphone Android (o tablet, purché sia dotato di supporto alla SIM): se non sai come fare, cerca su Google, nel manuale del dispositivo o consulta alcune mie guide dedicate al tema, come quella su come inserire la SIM nei dispositivi Huawei.

Ora devi scaricare Copy to SIM Card sul tuo device: puoi riuscirci visitando il link del Play Store che ti ho fornito poc’anzi o cercando l’app nello store in questione (a cui puoi accedere premendo sul simbolo ▶︎ colorato presente in Home screen o nel drawer delle app). Dopodiché premi su Installa e il gioco è fatto. Se ti viene chiesto di completare la configurazione dell’account e aggiungere un metodo di pagamento valido, premi su Continua e Ignora, per saltare la procedura. L’app è gratis.

Se hai uno smartphone senza servizi di Google, ad esempio uno smartphone Huawei con AppGallery, puoi procurarti l’applicazione tramite uno dei tanti store alternativi.

Una volta installata l’app, avviala e concedile il permesso di accedere ai contatti. A questo punto, premi sulla scheda CONTATTI SCHEDA SIM e potrai così visualizzare la lista dei contatti presenti sulla SIM.

Se vuoi cancellare alcuni dei nominativi presenti sulla scheda, spunta le relative caselle, premi sul pulsante ⋮ collocato in alto a destra, seleziona la voce Elimina selezionati dalla SIM dal menu che si apre e dai conferma.

In alternativa, puoi anche fare un tap prolungato su un contatto e selezionare la voce Elimina dal menu che compare, per eliminare un singolo nominativo. Premendo sulla voce Modifica, invece, puoi modificare nome e numero del contatto selezionato.

Se vuoi copiare i contatti dalla SIM al telefono, puoi agire solo mediante un’importazione di massa (trasferendo, quindi, tutti i contatti dalla scheda alla memoria del telefono), tramite l’app Contatti di Google (o altre applicazioni predefinite per la rubrica disponibili su Android).

Per procedere, fai tap sul pulsante ☰ collocato in alto a sinistra nell’app Contatti di Google (i passaggi da compiere in altre app per la rubrica potrebbero essere più o meno simili) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Dopodiché vai su Importa, spunta la casella Scheda SIM, premi su OK e il gioco è fatto. Potrebbe esserti chiesto su quale account di rubrica importare i contatti della SIM. Per maggiori dettagli, consulta il mio tutorial su come importare contatti da SIM a telefono.

Come vedere se i contatti sono sulla SIM: iPhone

Importa contatti SIM iPhone

iPhone consente di importare i contatti salvati sulla SIM ma non di visualizzarli in dettaglio prima dell’importazione: non proprio il massimo della vita. Se ne hai la possibilità, quindi, ti consiglio vivamente di passare prima per uno smartphone Android, in modo da visualizzare – ed eventualmente "ripulire" – la rubrica presente sulla scheda. Puoi riuscirci seguendo quanto detto nel capitolo precedente del tutorial.

Una volta ottenuta la SIM con i contatti da importare sull’iPhone, inseriscila nel telefono (se non sai come fare, leggi il mio tutorial su come inserire la SIM in iPhone), apri l’app Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in Home screen), vai su Contatti e premi sulla voce Importa contatti SIM. Potrebbe esserti chiesto su quale account impostato per la rubrica importare i contatti (es. iCloud o Gmail).

Entro pochi istanti, tutti i contatti presenti sulla scheda verranno importati nella rubrica di iPhone. Per verificare la cosa, apri l’app Contatti e scorri la lista dei nominativi disponibili (purtroppo non è possibile visualizzare i contatti in ordine di aggiunta alla rubrica).

In alternativa a come ti ho appena spiegato, se non hai modo di inserire la SIM con i contatti da recuperare nell’iPhone, puoi copiare i contatti in questione su uno smartphone Android (come ti ho spiegato prima) e poi trasferire la rubrica di Android su iPhone: trovi tutti i dettagli nella guida che ti ho appena linkato.

Come vedere se i contatti sono sulla SIM: PC

SIM reader PC

Eseguendo delle ricerche su store come Amazon non è difficile imbattersi in lettori di SIM card per PC; tuttavia la maggior parte di essi non è concepita per l’uso come sistema di accesso/backup ai contatti salvati sulle schede: serve bensì come dispositivo di autenticazione e accesso a servizi di firma digitale.

Alla luce di quanto appena detto, se il tuo scopo è semplicemente quello di accedere ai contatti presenti su una SIM da PC, ti consiglio vivamente di NON acquistare un dispositivo di questo tipo: molto meglio esportare i contatti da uno smartphone Android (come visto in uno dei capitoli precedenti di questo tutorial) e inviarli, eventualmente, al computer tramite file CSV o sincronizzandoli via cloud.

Per maggiori informazioni su queste procedure, puoi dare un’occhiata ai miei tutorial su come aprire file CSV e come sincronizzare la rubrica di Gmail (la migliore soluzione per la sincronizzazione di una rubrica su più dispositivi via cloud).

Se poi hai assolutamente bisogno di un SIM reader per PC, prova a cercare su Amazon, leggendo attentamente i commenti e assicurandoti di avere la possibilità di effettuare il reso se il dispositivo acquistato non dovesse soddisfare le tue necessità.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.