Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior tablet 8 pollici: guida all’acquisto

di

Hai bisogno di un tablet compatto che, però, non risulti troppo sacrificato per la fruizione di video o l’elaborazione di documenti di lavoro? Allora credo che tu debba orientarti verso i tablet da 8 pollici, i quali hanno dimensioni estremamente contenute, si possono portare agevolmente in giro ma non risultano limitanti come quelli da 7″ per la fruizione di video o la creazione di documenti.

Di tablet da 8 pollici ce ne sono un po’ per tutti i gusti, con prezzi, caratteristiche tecniche e sistemi operativi differenti. Questo significa che prima di acquistarne uno devi informarti bene circa le sue peculiarità e assicurarti che sia idoneo per l’uso che intendi farne.

Ad esempio, se sei un tipo che viaggia molto potresti aver bisogno di un tablet dotato del supporto alla rete 3G/4G/5G (in modo da navigare su Internet anche quando non ci sono reti Wi-Fi a disposizione); se hai intenzione di scaricare molti giochi o molte applicazioni per il lavoro potresti trovare comodo un dispositivo dotato di memoria espandibile, e così via. Per chiarire meglio tutti questi concetti, lascia che ti illustri, in dettaglio, le caratteristiche che bisogna prendere maggiormente in considerazione quando si acquista un tablet da 8 pollici (e non solo da 8 pollici).

Indice

Come scegliere un tablet da 8 pollici

Ecco la lista di tutte le caratteristiche tecniche che devi prendere in considerazione prima di acquistare un tablet 8 pollici. Ti assicuro che non sono poi così difficili da comprendere, basta solo metterci un pizzico di attenzione.

Display

Tablet 8 pollici

I display dei tablet che sto per consigliarti sono tutti da 8″, ma non hanno tutti la stessa risoluzione o lo stesso tipo di pannello.

Come forse già saprai, la risoluzione indica il numero di pixel che vengono visualizzati sullo schermo di un dispositivo: più è alta e più nitidi risultano i testi e le immagini visualizzate sul display, pertanto ti invito a scegliere un device che abbia una risoluzione elevata.

Ad esempio, per gustarti al meglio i video in formato Full HD devi acquistare un tablet che abbia almeno 1920×1280 pixel di risoluzione (o una risoluzione leggermente inferiore, come 1920×200 pixel), mentre se vuoi il massimo della nitidezza devi rivolgerti a tablet con una risoluzione ancora più elevata, ad esempio i 2048×1536 pixel dei tablet top di gamma di Apple e Samsung. Se non hai esigenze particolari in termini di riproduzione multimediale o di nitidezza dei testi, potresti rivolgerti a tablet con display HD (es. 1366×768 o 1280×720 pixel), ma ormai anche i device più economici dispongono di schermi da almeno 1280×800 pixel.

Un altro parametro importante da prendere in considerazione è quello relativo alla densità di pixel, che indica il numero di pixel per pollice (PPI) o punti per pollice (DPI) che vengono riprodotti su schermo. Anche in questo caso, maggiore è la densità di pixel e più nitidi appaiono i contenuti su schermo.

Come detto in precedenza, i display dei tablet possono differenziarsi anche per il tipo di pannello utilizzato. La maggior parte dei tablet da 8 pollici usa display di tipo LCD IPS che generalmente hanno un buon angolo di visione (anche se in realtà la qualità dei pannelli e la loro visibilità va valutata caso per caso), sono ben visibili sotto la luce diretta del sole e riproducono i colori in maniera molto fedele. Poi ci sono i pannelli Super AMOLED che sono utilizzati da alcuni produttori, in primis Samsung, sui loro tablet più pregiati. I pannelli Super AMOLED si distinguono da quelli LCD per il fatto che i singoli pixel emettono luce propria e non necessitano di retroilluminazione: ciò porta a un miglior rapporto di contrasto, alla riproduzione di neri profondissimi (in quanto i pixel neri sono effettivamente spenti) e a un minor consumo energetico. Va però detto che i pannelli OLED possono essere meno visibili sotto la luce del sole rispetto a quelli LCD e possono riprodurre i colori in maniera meno naturale (possono risultare molto saturi).

Infine, un accenno a un paio di tecnologie che attualmente sono abbastanza difficili da trovare sui tablet da 8 pollici ma che possono fare la differenza nella scelta di un device di fascia alta. Mi riferisco alle tecnologie HDR e P3 che, quando supportate, consentono la riproduzione di una gamma più ampia di luci e ombre e di colori sullo schermo del tablet.

Legato allo schermo del tablet è anche il sensore di luminosità: un sensore che, quando presente, regola automaticamente la luminosità del display in base alla luce ambientale. Si tratta di un componente secondo me fondamentale, quindi ti consiglio vivamente di verificare la sua presenza sul tablet che andrai a comprare.

Materiali costruttivi

Materiali costruttivi di un tablet

Quanto alla qualità costruttiva dei tablet, beh, non c’è molto da dire: i tablet più economici hanno quasi sempre una scocca in plastica, mentre quelli di fascia alta sono costruiti in metallo e vetro. La differenza, al tatto e sul fronte della robustezza, è notevole.

Attenzione, però, non sono tutte rose e fiori. Anche i tablet in metallo e vetro hanno le loro criticità. Per esempio possono risultare più scivolosi di quelli in plastica e possono raccogliere di più polvere e impronte.

Memoria interna, porte e supporti esterni

Tablet con microSD

La memoria interna dei tablet non è sempre espandibile. Questo significa che non sempre è possibile trasferire app, foto e altri contenuti su supporti esterni come le microSD. Se hai intenzione di utilizzare il tuo tablet in maniera “intensa”, installando molte app, molti giochi e/o salvando molti video su di esso, acquistane uno con una memoria interna molto capiente o con il supporto all’espansione della memoria. Occhio però, non tutti i terminali che supportano l’uso di microSD consentono di impostare la scheda come unità di memoria primaria (quindi non è sempre possibile usare la microSD come destinazione predefinita per app, foto e quant’altro). Informati bene prima di effettuare il tuo acquisto.

Altra caratteristica che potrebbe tornarti utile è la presenza di porte USB/microUSB con supporto OTG, attraverso le quali collegare chiavette, hard disk esterni, mouse, tastiere e altri dispositivi al tablet come si fa sul computer. Ci sono, poi, le porte USB Type-C che sono più moderne e flessibili in quanto sono reversibili (i cavi e i dispositivi si possono collegare in entrambi i versi) e consentono anche di alimentare i dispositivi che le ospitano (in questo caso i tablet) e di collegare questi ultimi a display esterni.

A tal proposito, alcuni tablet sono provvisti di porte HDMI/microHDMI per il collegamento del tablet a televisori e monitor esterni. Infine, ci sono le porte proprietarie, come quelle Lightning di alcuni modelli di iPad di Apple, che possono fungere sia da porta di ricarica che da porta di collegamento per dispositivi esterni e da estensione dello schermo (tramite appositi adattatori da acquistare separatamente).

Nota: il quantitativo di memoria indicato dai produttori (es. 16 GB o 32 GB) non equivale al reale spazio disponibile per app e documenti. Da quel valore bisogna sempre sottrarre lo spazio già occupato da sistema operativo e app predefinite che vengono fornite con il tablet, che può essere pari a 2-5 GB.

Supporto 3G/4G/5G e funzioni telefoniche

Tablet con SIM

Tutti i tablet supportano le reti Wi-Fi, ma non tutti lo stesso tipo di reti Wi-Fi. I modelli più economici supportano solo le classiche reti a 2.4 GHz, mentre i tablet di fascia medio-alta sono compatibili anche con le reti a 5 GHz generate dai router dual-band. Da valutare, poi, lo standard wireless supportato dal tablet, il quale determina la velocità di trasferimento dati massima che può raggiungere il device. I tablet più rapidi nel trasferimento dei file sulle reti wireless sono quelli con supporto wireless AC, i quali possono raggiungere velocità fino a 1.3 Gbps (a patto che il router dal quale proviene la connessione sia altresì compatibile con lo standard wireless AC).

Differenza ancora più importante di cui tener conto è quella relativa al supporto 3G/4G/5G. Se viaggi molto e hai bisogno della connessione Internet anche quando sei in giro e non hai delle reti Wi-Fi a disposizione, acquista un tablet dotato di slot per le SIM e di supporto alle reti 3G/4G/5G (che sarebbero le reti usate dagli smartphone per accedere a Internet in mobilità).

Per i tablet con supporto 4G, dovresti verificare anche la categoria di LTE supportata da questi ultimi (l’LTE è il tipo di rete 4G più diffuso al momento). A seconda dello standard LTE supportato dal tablet, infatti, il dispositivo può raggiungere una velocità massima di download e upload differente quando è connesso a Internet. Senza entrare troppo in tecnicismi, possiamo dire che i tablet più veloci su Internet sono quelli che supportano le reti LTE di categoria 6 o successiva, i quali garantiscono una velocità di download fino a 300 Mbps. Ovviamente per usufruire della rete 4G e delle velocità appena menzionate bisogna sottoscrivere un apposito piano dati e, cosa ancora più importante, bisogna trovarsi in una zona in cui la rete 4G è adeguatamente veloce.

Per quanto riguarda la tecnologia 5G, devi sapere che ancora non sono molti i tablet che includono il supporto per tale protocollo di connessione poiché questa rete super-veloce non è ancora molto diffusa e le zone nelle quali è possibile usufruirne non sono tante.

Alcuni tablet sono dotati anche del supporto alla linea voce, quindi possono essere usati per effettuare telefonate sulla rete dei cellulari, ma il supporto alle reti 3G/4G/5G non comporta automaticamente anche il supporto alla linea voce. Inoltre, esistono tablet che supportano le chiamate ma non hanno una capsula auricolare, quindi per effettuare le telefonate richiedono l’utilizzo di cuffie o auricolari.

Nota: come facilmente intuibile, i tablet con supporto 3G/4G/5G sono più costosi rispetto a quelli dotati del solo supporto Wi-Fi e in molti casi sono anche più pesanti. Tieni conto di questi due fattori prima di procedere con l’acquisto del tuo prossimo tablet.

Processore, RAM e batteria

Foto di un tablet smontato

Processore, RAM e batteria determinano le prestazioni generali del tablet. Il processore è un po’ come il cervello del dispositivo: è quello che esegue tutti i calcoli e dalla sua potenza dipende la velocità generale del tablet nell’eseguire le operazioni di tutti i giorni (es. l’avvio delle app). Per valutare le prestazioni di un processore devi analizzare il numero dei suoi core, cioè delle unità di calcolo per le quali viene ripartito il lavoro, e la loro frequenza operativa, che si esprime in GHz. In linea di massima più core e GHz ci sono e più veloce va il tablet.

La RAM è la memoria in cui vengono ospitati temporaneamente i dati delle applicazioni che si stanno utilizzando e dei processi di sistema in esecuzione. Il suo quantitativo si esprime in GB, di conseguenza più GB di RAM ci sono e più il tablet è in grado di “reggere” l’esecuzione di più applicazioni in contemporanea senza blocchi, rallentamenti e refresh forzati. Io ti consiglio un tablet con almeno 2 GB di RAM, ormai se ne trovano anche nella fascia economica del mercato.

La batteria, infine, è quella che determina l’autonomia del tablet. La sua capacità si esprime in milliampereora (mAh), quindi in teoria più mAh ci sono e per più tempo il tablet può funzionare senza essere connesso a una sorgente di alimentazione. Dico “in teoria” perché in realtà sull’autonomia e sulla velocità di un tablet gioca un ruolo determinate anche il sistema operativo con cui è equipaggiato il dispositivo: un sistema operativo ben ottimizzato permette a tablet meno potenti “sulla carta” di avere le stesse prestazioni e la stessa autonomia di tablet più potenti ma ottimizzati male sul fronte del software. Senza dimenticare l’importanza del processore: ci sono processori che hanno una gestione energetica non al top e quindi possono far esaurire anche una batteria con molti mAh in poco tempo.

Fotocamera

Fotocamera di un tablet

Se sei un appassionato di fotografie e/o vuoi utilizzare il tuo tablet per delle videochiamate, prendi in considerazione anche la qualità delle fotocamere. Solitamente le fotocamere con cui sono equipaggiati i tablet sono due: una più potente posta sul lato posteriore del device e una meno potente situata nella parte frontale.

Per valutare le prestazioni fotografiche di un tablet non fermarti al numero di Megapixel del sensore: cerca di capire come si comportano le fotocamere in condizioni di scarsa luminosità, informati sulla presenza di stabilizzazione per foto e video e cerca di capire la risoluzione massima con cui possono essere girati i filmati.

Come si reperiscono tutte queste informazioni? Semplice, cercando una recensione del tablet che ti interessa. In questo modo potrai anche visualizzare degli esempi pratici di foto e video realizzati con esso (e, credimi, non c’è miglior modo per valutare le prestazioni delle fotocamere dei tablet!).

Audio

Audio di un tablet

Nella scelta di un tablet, sia esso da 8 pollici o più, bisogna tenere in considerazione anche il comparto audio, e più precisamente il numero di speaker con il quale è equipaggiato il dispositivo.

Generalmente, più speaker ci sono e più avvolgente risulta l’audio riprodotto dal device, così come più alto dovrebbe risultare il volume massimo disponibile.

Supporto a tastiera e penna

Tablet con tastiera e penna

Sopra i 10 pollici stanno avendo molto successo i dispositivi 2-in-1, ossia quei tablet dotati di base o cover con tastiera che, all’occorrenza, possono essere trasformati in notebook. Sui device da 8 pollici difficilmente troverai configurazioni di questo tipo, ma nessuno ti vieta di acquistare una tastiera Bluetooth a sé stante e di usare quella per trasformare il tuo tablet in un piccolo notebook. Puoi trovare alcuni esempi di tastiere wireless nella mia guida all’acquisto dedicata a questo genere di prodotti.

Altro accessorio per alcuni fondamentale è la penna, grazie alla quale è possibile scrivere e disegnare in maniera molto naturale sul tablet, oltre che evidenziare contenuti, prendere appunti su documenti ecc. Le penne per i tablet possono essere di due tipi diversi: ci sono quelle attive che sono dedicate a modelli specifici di tablet, funzionano a batteria e sono estremamente precise, e poi ci sono quelle passive che sono compatibili un po’ con tutti i tablet, non hanno batterie interne ma sono estremamente imprecise (difatti costano relativamente poco e possono essere usate per pochissime cose, non certo per scrivere o disegnare in maniera precisa). Per valutare il grado di precisione di una penna devi analizzare il numero di livelli di pressione che questa riesce a riconoscere.

Sistema operativo

Tablet 8 pollici

Come accennato nelle righe precedenti di questa guida, il sistema operativo gioca un ruolo fondamentale nelle prestazioni e nel grado di usabilità di un tablet: ecco i principali sistemi operativi che puoi trovare preinstallati sui tablet e i rispettivi pro e contro.

  • Android – è il sistema operativo di casa Google. Brilla per la sua flessibilità e per il fatto che non pone particolari limiti né all’utente né alle aziende produttrici. Questo significa che i produttori hardware possono modificarlo con interfacce personalizzate e contenuti extra rispetto alla dotazione “di serie” del sistema operativo, mentre gli utenti sono liberi di modificare a fondo le impostazioni del tablet e possono installare app provenienti da fonti esterne rispetto allo store ufficiale di Google. I principali problemi di Android sono la scarsa ottimizzazione delle app per il formato dei tablet (su iOS, ad esempio, ce ne sono di più ottimizzate per l’uso in ambito tablet) e il rischio di “beccare” malware quando si installano app che non provengono dal Play Store.
  • iPadOS – è il sistema operativo degli iPad di Apple. È quello che offre la migliore esperienza utente possibile in termini di app (come già detto, le app sono fatte generalmente meglio e sono più ottimizzate per il formato tablet rispetto a quelle per Android) ma è ancora un po’ troppo chiuso. Ad esempio non consente di scaricare applicazioni che provengono al di fuori dello store ufficiale di Apple (a meno di non effettuare il jailbreak).
  • Windows 10 – non credo abbia bisogno di troppe presentazioni, è lo stesso sistema operativo che molto probabilmente hai installato sul PC. Questo significa che puoi installarci tutte le app che puoi installare sul tuo computer (entro i limiti dettati dall’hardware del tablet) ma anche che soffre dei medesimi problemi: l’ottimizzazione non perfetta di molte app per l’utilizzo tramite touch-screen e il rischio virus.
  • FireOS – è una versione modificata di Android con cui sono equipaggiati i tablet Fire di Amazon. Condivide tutti i pregi e i difetti della versione stock di Android, ma fornisce un accesso agevolato ai servizi di Amazon e non include il Play Store di Google (che comunque si può installare seguendo delle apposite guide disponibili online). Le app si possono installare tramite lo store di Amazon o “manualmente” tramite i pacchetti apk.

Esistono anche dei tablet con supporto dual-boot, i quali vengono forniti con due sistemi operativi differenti (in genere Windows e Android) e permettono di scegliere di volta in volta quale avviare.

Quale tablet 8 pollici comprare

Fin qui tutto chiaro? Bene, allora direi di non perderci ulteriormente in chiacchiere e di scoprire, insieme, quali sono i migliori tablet 8 pollici disponibili attualmente sul mercato. Cominceremo da quelli più economici per poi arrivare a quelli più avanzati e, ahimè, costosi.

Migliori tablet 8 pollici economici (max 100 euro)

Vankyo S8

Vankyo S8

Se sei alla ricerca di un tablet da 8 pollici economico senza troppe pretese, puoi valutare il Vankyo S8. Si tratta di un tablet con display IPS con risoluzione 1280×800 pixel, 32 GB di memoria integrata con possibilità di espansione tramite microSD fino a 128 GB, 2 GB di RAM e processore quad-core. Integra una batteria da 4.000 mAh che garantisce un’autonomia fino a 8 ore e due fotocamera da 5 MP (quella posteriore) e da 2 MP (quella frontale). Il sistema operativo che lo anima è Android 9.0 ed è dotato di connettività Bluetooth 4.2 e Wi-Fi.

Tablet da 8 Pollici con Processore Quad-Core, VANKYO S8 Tablet Android...
Vedi offerta su Amazon

Duoduogo Tab E8

Duoduogo Tab E8

Il modello Tab E8 prodotto da Duoduogo, è un altro tablet da 8 pollici adatto principalmente per la riproduzione di contenuti multimediale. È dotato di un display IPS da 8 pollici con una risoluzione di 1280×800 pixel, mentre sotto la scocca troviamo un processore quad-core a 1.6 GHz, ben 3 GB di RAM e 32 GB di spazio d’archiviazione espandibile fino a 128 GB tramite microSD. La batteria è da 5.000 mAh, dispone di connettività Wi-Fi (solo reti a 2.4 GHz) e Bluetooth 4.0. Troviamo anche due fotocamere: una posteriore da 5 MP e una frontale da 2 MP. Il sistema operativo è Android 10 ed è disponibile in tre diverse colorazioni.

Tablet per Bambini con WiFi da 8 Pollici Android 10 Pie, 3 GB di RAM +...
Vedi offerta su Amazon

Duoduogo Tab E8+

Duoduogo Tab E8+

Se sei alla ricerca di una soluzione completa, puoi prendere in considerazione il Duoduogo Tab E8+. Si tratta del modello superiore rispetto a quello che ti ho proposto in precedenza, non tanto per le specifiche tecniche che sono pressoché le medesime ma per tastiera, mouse, penna e custodia protettiva incluse che trasformano questo tablet in un mini computer portatile.

Amazon Fire HD 8

Amazon Fire HD 8

Rimanendo nell’ambito dei tablet da 8 pollici economici, ti consiglio di prendere in considerazione il Fire HD 8 di Amazon. Si tratta di un tablet pensato principalmente per la lettura e la fruizione di contenuti multimediali (non è un mostro di potenza insomma) che può contare su un display da 1280×800 pixel e 189 ppi. Dispone di 32 o 64 GB di memoria interna espandibile fino a 1 TB con le microSD, 2 GB di RAM, un processore quad-core da 2 GHz, una coppia di fotocamere da 2 MP e una batteria che assicura fino a 12 ore di autonomia. Misura 202x137x9,7 mm per 355 grammi ed è animato da FireOS. È disponibile in due versioni: una “con offerte speciali” che mostra dei contenuti promozionali nel menu principale e una “senza offerte speciali” che non contiene pubblicità ma costa 15 euro in più. Supporta solo la rete Wi-Fi.

Tablet Fire HD 8 | Schermo HD da 8”, 32 GB (Nero) - Con pubblicità
Vedi offerta su Amazon

Migliori tablet 8 pollici di fascia media (100-200 euro)

Huawei MatePad T8

Huawei MatePad T8

Tra i tablet economici che montano un pannello da 8 pollici troviamo anche il MatePad T8 prodotto da Huawei, celebre azienda cinese. Questo modello ha una scocca resistente realizzata in metallo con margini arrotondati, uno schermo LCD con risoluzione 1280×800 pixel (189 ppi) “contornato” da una cornice ultra-slim ristretta da 4.9 mm. Per quanto riguarda le specifiche tecniche, abbiamo un processore MTK MT8768 octa-core, 2 GB di RAM e 16 GB di spazio d’archiviazione. La batteria da 5.100 mAh garantisce un’autonomia fino a 12 ore e integra anche una coppia di fotocamere da 2 MP e 5 MP. È disponibile in due diverse versioni: una con il solo modulo Wi-Fi e l’altra che supporta Wi-Fi + LTE.

HUAWEI MatePad T8, display da 8", RAM da 2 GB, Memoria Interna da 16 G...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab A 8.0 (2019)

Samsung Galaxy Tab A 8.0

Iniziamo a fare sul serio con il Samsung Galaxy Tab A 8.0: non è il tablet perfetto neanche questo, ma certamente qui si può contare sull’affidabilità che solo un marchio blasonato può garantire. Si tratta di un tablet economico con processore quad-core Qualcomm da 2 GHz, 2 GB di RAM e 32 GB di storage espandibile fino a 512 GB tramite microSD, dotato di fotocamere da 2 e 8 MP, rispettivamente sulla parte frontale e quella posteriore, e una batteria da 5.100 mAh. Le prestazioni non sono il massimo e l’autonomia è standard, mentre il display è di qualità soddisfacente con il supporto della risoluzione 1280×800 pixel. È disponibile nelle colorazioni bianco e nero.

Samsung Galaxy Tab A (2019) – Tablet da 8", Wi-Fi, 32 GB, 2 GB RAM, Qu...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Smart Tab M8

Lenovo Smart Tab M8

Anche il Lenovo Smart Tab M8 è un tablet estremamente affidabile, elegante e robusto (ha una struttura in metallo) e prodotto da un’azienda leader nel mercato. Si caratterizza per le sue capacità multimediali, con doppio speaker stereo e supporto Dolby: può essere utilizzato per la visione di video, film e serie TV senza per forza dover usare gli auricolari. Pesa solamente 310 grammi ed è pensato per tutta la famiglia. Il pannello IPS è da 1280×800 pixel, dispone di Wi-Fi (con supporto alle reti 5 GHz), di modem LTE per poter essere connesso a Internet anche in mobilità, mentre lato hardware troviamo processore MediaTek Helio A22 (quad-core), 2 GB di RAM e 32 GB di spazio di storage. Inoltre, questo modello propone un dock che può essere utilizzato come base di ricarica e, grazie all’integrazione di Google Assistant, permette di controllare i dispositivi smart della casa, come lampadine e prese intelligenti.

Lenovo Smart Tab M8 with Google Assistant Tablet, Display 8” HD IPS co...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Tab M8 (seconda generazione)

Lenovo Tab M8

Un altro tablet da 8 pollici prodotto da Lenovo che ti consiglio di prendere in considerazione è il Tab M8 di seconda generazione. Questo modello propone uno schermo IPS HD da 8″ con risoluzione 1920×1200 pixel “rivestito” da una scocca realizzata completamente in metallo. Integra una batteria da 5.100 mAh, un processore MediaTek P22T octa-core a 2 GHz e due fotocamere da 5 MP e 13 MP. Inoltre, troviamo 3 GB di RAM, una memoria interna pari a 32 GB espandibili fino a 128 GB tramite microSD e un altoparlante ottimizzato per Dolby Audio. È equipaggiato con Android 9 Pie e dotato di connettività Wi-Fi.

Lenovo Tab4 M8, Tablet da 8 pollici, 20,3 cm, 1920 x 1200, HD, IPS, 3 ...
Vedi offerta su Amazon

Migliori tablet 8 pollici di fascia alta (oltre 200 euro)

iPad Mini 5

iPad Mini 5

Salendo notevolmente di prezzo, puoi prendere in considerazione iPad Mini 5, l’ultimo modello di tablet da 8 pollici (per la precisione 7.9″) prodotto da Apple. Le dimensioni di questo modello sono 203,2×134,8 mm con uno spessore di 6,1 mm e un peso di 300 grammi. Lo schermo è Retina con 2048×1536 pixel di risoluzione a 326 ppi, con ampia gamma cromatica (P3) e supporto a TrueTone. Il processore è Apple A12 Bionic con architettura a 64 bit. Al suo interno implementa anche un Neural Engine per i calcoli di machine learning e c’è il supporto ad Apple Pencil (che però deve essere acquistata separatamente). Le fotocamere sono da 8 e 7 MP, c’è il supporto al Bluetooth 5.0 e, come nel modello precedente, c’è il sensore Touch ID che permette di sbloccare il dispositivo e di autenticarsi in svariate applicazioni usando l’impronta digitale. È disponibile in due diverse versioni: una solo Wi-Fi e una Wi-Fi + LTE. In entrambi i casi, è possibile scegliere il modello da 64 GB o quello da 256 GB.

Apple iPad mini (Wi-Fi, 64GB) - Grigio siderale (Ultimo Modello)
Vedi offerta su Amazon

Huawei Mediapad M5

Huawei Mediapad M5

Huawei è una delle aziende tecnologiche più popolari del momento in ambito smartphone e questo Huawei Mediapad M5 è l’esempio concreto che anche per quanto riguarda i tablet il produttore cinese è giunto a piena maturazione. Seppur non si tratti di un modello di recente produzione (risale al 2018) propone specifiche tecniche interessanti che lo rendono ancora un valido tablet. È equipaggiato con uno schermo da 8″ avente 2560×1600 pixel di risoluzione e una densità di 280 ppi. La CPU integrata è un Kirin 960 composta da 4 Cortex A73 e 4 Cortex A53, 4 GB di RAM e una memoria interna da 32 GB espandibile con le microSD. Dispone di un modem 4G LTE e può effettuare chiamate. Monta una batteria da ben 7.500 mAh e una coppia di fotocamere da 13 e 8 MP. Non mancano, poi, una porta USB Type-C e il sensore biometrico per il riconoscimento dell’impronta digitale, che è velocissimo. Misura 25,9×17,2×7 mm per ed è animato da Android 8.0 in una versione personalizzata con la Emotion UI 8.0 di Huawei. Ottimi il sistema audio e i materiali costruttivi: alluminio e vetro, con quattro altoparlanti i cui canali vengono impostati dinamicamente in base all’orientamento del tablet.

Huawei MediaPad M5 8.0 LTE Tablet PC, Kirin 960 Series, eMMC da 32 GB,...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab Active 2

Samsung Galaxy Tab Active 2
Anche il Samsung Galaxy Tab Active 2 è un tablet introdotto sul mercato già da diversi anni ma, nonostante ciò, è un dispositivo molto interessante, pensato soprattutto per il trasporto. Infatti, si tratta di un tablet da 8″ rugged, cioè caratterizzato da una scocca corazzata che può resistere quasi a tutti i tipi di sollecitazioni fisiche, all’intrusione di liquidi e polvere e ad ambienti estremi. È un modello professionale con display da 1280×800 pixel di risoluzione, fotocamere da 8 e 5 MP e processore octa-core da 1.6 GHz. Viene venduto con 3 GB di RAM e 16 GB di storage, supporta una SIM 4G, dispone del jack audio da 3,5 mm ed è animato con Android 7.1 Nougat. Costa molto per quello che offre sul piano hardware, ma si paga il fatto che è virtualmente indistruttibile. Inoltre, c’è il supporto alla S-Pen (che viene fornita in dotazione).

Samsung Galaxy TAB Active T395 4G 16GB Tablet Computer
Vedi offerta su Amazon

HiDON 8″

Tablet HiDON da 8 pollici

Un altro modello “rugged” che ti propongo è quello prodotto da HiDON. Anche in questo caso, il tablet si caratterizza per la scocca rinforzata e la progettazione pensata per gli ambienti professionali più difficili. Sul mercato si trovano svariati modelli con display da 8 pollici che si differenziano per le specifiche tecniche e, di conseguenza, per il prezzo. Quello che ti propongo di seguito è il top di gamma: lo schermo è Full HD con risoluzione 1920×1200 pixel, il processore è un deca-core a 2.3 GHz e la batteria è da 10.000 mAh. Abbiamo, poi, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio d’archiviazione, Wi-Fi dual-band, supporto GPS e Glonass, NFC e la possibilità di usare una SIM 4G. La sua caratteristica peculiare, che ne giustifica il prezzo, è la presenza di Windows 10 come sistema operativo. Ha ottenuto la certificazione IP68 contro liquidi e polvere.

HiDON Tablet PC robusto 8 "Deca core Tablet robusti Tablet Android 4G ...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi Pad 4

Xiaomi Mi Pad 4

Concludo questa guida all’acquisto con un tablet prodotto da Xiaomi, celebre azienda cinese che si è costruita un’ottima fama anche qui in Italia grazie ai suoi smartphone di buona qualità. In ambito tablet non è ancora riuscita a “sfondare” (almeno per quanto riguarda il mercato italiano) ma questo non vuol dire che nel suo catalogo non ci siano device interessanti. Anzi, uno di questi è lo Xiaomi Mi Pad 4: un tablet da 7.9″ contraddistinto da una scocca molto elegante in metallo e vetro, un display LCD QXGA da 1920×1200 pixel e una serie di specifiche tecniche estremamente interessanti. Monta un chipset Qualcomm Snapdragon 660 octa-core da 2.2 GHz e 14-nm per un minor consumo energetico, 3 GB di RAM, una memoria interna da 32 GB (non espandibile) e una batteria da 6.000 mAh. Le fotocamere sono da 13 e 5 MP. Le misure del device sono pari a 19.90×13.20×0.80 cm per 320 grammi di peso. Supporta il wireless AC mentre manca il supporto per le reti 3G/4G/5G. Sugli store cinesi è possibile acquistarlo a poco più di 200 euro: davvero un ottimo rapporto qualità-prezzo, forse il migliore in assoluto!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.