Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per recuperare foto cancellate

di

La memoria del tuo cellulare è sempre piena così ti sei finalmente deciso a fare un po’ di pulizia e liberare tutte quelle foto inutili dal tuo dispositivo mobile. Purtroppo però, a causa di un errore di distrazione, hai per sbaglio cancellato una delle tue foto preferite e sei ora un po’ nel panico perché non avendo fatto una copia di backup, non sai come rimediare. Tranquillo, non c’è bisogno di andare così in ansia, fortunatamente non tutto è perduto e la tecnologia dei moderni smartphone riesce il più delle volte a rimettere a posto le cose.

A cosa mi riferisco? Beh, alle applicazioni che permettono di recuperare foto cancellate erroneamente dalla memoria del proprio dispositivo mobile. Come dici? La questione è di tuo estremo interesse e vorresti sapere quali applicazioni ti consiglio per svolgere questo compito? Possiedi uno smartphone iOS e non sai è possibile effettuare il recupero delle foto cancellate, trattandosi di un sistema operativo chiuso? Non preoccuparti, nel corso di questo tutorial chiarirò tutti i tuoi principali dubbi a riguardo e ti parlerò nel dettaglio di quelle che sono le applicazioni da me consigliate per recuperare foto cancellate, sia su Android che su iOS.

Tutto quello di cui hai bisogno è qualche minuto di tempo libero: tieni sempre sotto mano il tuo dispositivo mobile, scarica e prova assieme a me le applicazioni che ti consiglierò; ti spiegherò come utilizzare per recuperare le foto cancellate, passo dopo passo. Fatte queste dovute premesse, sei pronto per iniziare? Calma e sangue freddo, vedrai che se seguirai le mie indicazioni riuscirai a recuperare le foto che hai eliminato per errore. Ti auguro una buona lettura.

Album Eliminati di recente (iOS)

Il principale metodo dedicato al ripristino delle foto cancellate su iOS è apparentemente anche quello più banale e semplice di tutti. Forse non lo sai, ma sui dispositivi della mela morsicata (in possesso di una versione iOS 8 o successive) le foto cancellate non vengono eliminate subito permanentemente dalla memoria dell’iPhone o iPad.

Nell’applicazione Foto vi sono infatti diversi album che racchiudono le foto scattate dal dispositivo; tra questi vi è anche l’album Eliminati di recente che include automaticamente tutte le foto che sono state cancellate dall’utente di recente. Potremmo quindi definirlo una sorta di cestino in cui le immagini che sono state cancellate rimangono comunque in memoria per 40 giorni; scaduto questo termine, le immagini più vecchie vengono cancellate automaticamente.

Di conseguenza, se hai erroneamente cancellato una foto sul tuo dispositivo iOS e ancora non sono passati più di 40 giorni dall’eliminazione, puoi provare a recuperarla tramite questo temporaneo album di foto. Per farlo, apri l’app Foto del tuo dispositivo iOS e seleziona la scheda Album dal menu che trovi in basso. Scorri poi la schermata verso il basso per individuare l’album Eliminati di recente.

Fai quindi tap su questo album per visualizzare le foto presenti. Potrai vedere un contatore che indica il numero di giorni rimanenti all’eliminazione delle foto da questo specifico album. Per ripristinare una foto contenuta nell’album Eliminati di recente, fai tap sulla voce Seleziona che puoi trovare in alto a destra e poi fai prima tap sulla foto da recuperare e premi poi sulla voce Recupera (in basso a destra) per completare l’operazione di ripristino.

L’immagine o le immagini che hai selezionato saranno recuperare e torneranno ad essere presenti nell’album di origine dell’app Foto di iOS, come se non fossero mai state cancellate.

Libreria foto di iCloud (iOS)

 

Una tra le funzioni più interessanti di iOS è data dalla possibilità di utilizzare iCloud, servizio di cloud storage che consente di conservare online una copia di tutte le foto scattate dal proprio dispositivo.

Trattandosi di un servizio di cloud come tanti altri sarà possibile sincronizzare le foto e fare in modo che queste siano rese accessibili da tutti i dispositivi collegati. Questo di conseguenza significa che, se erroneamente hai cancellato una foto sul tuo iPhone, puoi recuperarla anche dal tuo iPad al quale vi è collegato lo stesso Apple ID. Il servizio di iCloud si rivela quindi molto utile sia come strumento di backup che come strumento di ripristino da più dispositivi.

iCloud è gratuito, di base, ma offre uno spazio piuttosto limitato di soli 5 GB. Per usufruire di maggiore spazio di archiviazione bisogna sottoscrivere un piano di archiviazione a pagamento. Bisogna comunque sottolineare come i prezzi di iCloud siano comunque molto accessibili, dal momento in cui basta soltanto pagare 0,99 euro al mese per avere accesso a uno spazio di archiviazione in cloud da 50 GB. Il piano più costoso è da 9,99 euro al mese e garantisce uno spazio di archiviazione pari a 2TB.

Di conseguenza, se devi recuperare le foto cancellate dal tuo dispositivo e vuoi agire da un altro dispositivo collegato, devi effettuare la stessa procedura di ripristino dall’album Eliminati di recente (è sincronizzato su tutti i dispositivi). In alternativa, puoi agire anche da computer accedendo al sito Internet ufficiale di iCloud tramite un qualsiasi browser Web popolare.

In quest’ultimo caso, tutto ciò che devi fare è collegarti al sito Internet iCloud.com. Una volta effettuato l’accesso con i tuoi dati di login relativi al tuo account Apple devi fare clic sull’applicazione Foto. In maniera analoga a quanto ti ho appena spiegato, troverai il tuo album di foto completamente sincronizzato online. Recati quindi nella sezione Album, individua l’album Eliminati di recente e in esso le foto che desideri recuperare.

Fai quindi clic su quelle che desideri ripristinare e premi poi sul pulsante Recupera. In questo modo le foto che avevi eliminato saranno ripristinate e torneranno nella loro cartella di provenienza originaria.

Google Foto (Android/iOS)

Fortunatamente anche la maggior parte dei dispositivi Android dispongono di uno strumento di recupero automatico delle foto che non rende necessaria l’installazione di un’applicazione di terze parti. Sto parlando dell’applicazione Google Foto, strumento principale per la gestione della galleria multimediale sui principali dispositivi dotati del sistema operativo Google.

Il funzionamento di Google Foto è abbastanza analogo a iCloud: anche questo strumento di Google si configura come un servizio di cloud storage. La differenza principale di Google Foto è però data dalla sua possibilità di avere uno spazio di archiviazione gratuito e illimitato per le foto caricate in cloud ad alta risoluzione. Se invece si desidera archiviare le foto alla risoluzione originale, lo spazio gratuito e disponibile sarà di 15 GB.

A parte le caratteristiche principali di Google Foto di cui ti ho appena parlato, ciò che può rivelarsi senz’altro utile nel tuo caso è la cartella Cestino tramite la quale puoi effettuare un sicuro recupero delle foto cancellate erroneamente.

Se hai eliminato una foto di recente tramite l’app Foto di Android, questa non sarà stata cancellata permanentemente ma sarà conservata per 60 giorni nella cartella Cestino, una cartella temporanea che contiene quindi tutte le foto che hai cancellato di recente.

Di conseguenza, se utilizzi Google Foto per la visualizzazione e la gestione dei tuoi contenuti multimediali, fai tap sull’icona della sua applicazione per aprirla. Per individuare la cartella Cestino fai poi tap sul pulsante (≡) situato in alto a sinistra e fai tap sulla voce Cestino dal menu laterale.

Nella cartella cestino, individua quindi la foto che desideri recuperare e fai tap su di essa per apporvi il segno di spunta. Per ripristinarla, fai tap sull’icona con il simbolo della freccia situata in alto a destra. L’immagine tornerà visibile nella cartella di provenienza originaria.

Tieni presente che tale operazione può essere effettuata in maniera esattamente identica anche da computer Windows e MacOS. Lo strumento di archiviazione Google Foto è infatti accessibile anche da browser Web. Google Foto è anche disponibile come applicazione per iOS; puoi eseguire le stesse operazioni che ti ho indicato per recuperare le foto che hai cancellato recentemente.

L’applicazione Google Foto per Android e iOS e l’album Eliminati di recente di Android sono gli unici metodi attualmente funzionanti al 100% che, pur senza disporre di un dispositivo con i permessi di root, ti permetteranno con sicurezza di recuperare una foto cancellata per errore.

Nelle righe che seguiranno andrò invece a parlarti di altre applicazioni per il recupero di foto cancellate ma tieni presente che, per una maggiore efficacia, potrebbe essere richiesto un dispositivo con i permessi di root.

DiskDigger (Android)

Disponibile soltanto per Android, si tratta di un’applicazione dedicata al recupero delle foto cancellate che, come puoi immaginare, dà il meglio di sé sui dispositivi con i permessi di root. Puoi utilizzarla anche su dispositivi senza il root anche se la scansione delle foto cancellate sarà meno approfondita e non sempre sarà in grado di trovare le foto cancellate.

Per utilizzarla, scarica l’app dal PlayStore di Google premendo sul pulsante Installa/Accetto e poi premi Apri per avviarla.

Per effettuare il recupero delle foto cancellate tramite DiskDigger, accetta se richiesto che l’app abbia l’accesso alla galleria multimediale del tuo dispositivo e premi poi sul pulsante START BASIC PHOTO SCAN. A scansione ultimata ti verrà proposta la visualizzazione delle miniature corrispondenti alle foto che puoi recuperare.

L’applicazione DiskDigger effettua una scansione basata sulla memoria cache del dispositivo: se hai utilizzato di recente strumenti di pulizia come per esempio CCleaner o hai formattato il tuo dispositivo, sarà particolarmente difficile, se non quasi impossibile, recuperare le foto che hai eliminato.

Nel caso trovassi le foto eliminate, per ripristinarle, fai tap sulla miniatura delle foto per apporvi il segno di spunta e selezionarle e poi fai tap sul pulsante RECOVER. Ti verrà quindi chiesto dove vuoi che venga recuperato l’elemento multimediale in questione (servizio di cloud storage, cartella del tuo dispositivo Android o server FTP). Una volta fatto tap sulla scelta da te desiderata la foto verrà ripristinata nella cartella o nel servizio che hai indicato.

Altre app per recuperare foto cancellate

Se il tuo obiettivo è quello di recuperare le foto cancellate da un dispositivo Android o iOS, ciò che ti suggerisco di fare è di utilizzare un software, piuttosto che un’applicazione per il recupero. Ti ho suggerito infatti un elenco di programmi utili a tale scopo nella mia guida intitolata “come recuperare foto”.

In alternativa, qui di seguito trovi il suggerimento di altre due applicazioni in grado di aiutarti con il recupero di file direttamente sul tuo smartphone

  • Dumpster (Android) – Non riesci più a recuperare le foto dal tuo dispositivo Android? L’applicazione gratuita Dumpster suggerisce che è meglio prevenire che curare fornendo uno strumento aggiuntivo di cestino virtuale. Configurando quest’applicazione le foto che cancellerai dalla memoria del tuo dispositivo non saranno più perdute per sempre. L’applicazione è gratuita ma permette di sottoscrivere un abbonamento facoltativo per espandere la memoria del cestino virtuale.
  • Undeleter (Android) – Un’altra applicazione valida per il recupero dei file disponibile soltanto su Android. L’applicazione richiede i permessi di root ma non obbligatoriamente, dal momento in cui è in grado di effettuare una scansione degli elementi eliminati sfruttando la cache.