Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare foto WhatsApp

di

Hai cancellato per errore una foto che hai ricevuto su WhatsApp? Sei disperato perché non sai come recuperarla? Beh, molto banalmente mi verrebbe da chiederti se hai contattato la persona che ti aveva spedito la foto e le hai chiesto di rimandartela, ma se ora sei qui e stai leggendo questo tutorial mi sembra evidente che non si tratta di una cosa fattibile.

A questo punto dobbiamo ricorrere a delle soluzioni alternative; soluzioni che per fortuna ci sono e sono anche molto affidabili. A cosa mi riferisco? Te lo spiego subito. Per recuperare foto WhatsApp puoi utilizzare alcune app per il ripristino dei dati cancellati oppure puoi sfruttare la funzione di backup di WhatsApp, la quale consente di riportare le chat a una data precedente.

In entrambi i casi hai bisogno di un pizzico di fortuna e, soprattutto, di tempestività: se la foto che intendi recuperare è stata cancellata da troppo tempo, non potrai né ripristinarla usando le applicazioni per il recupero dei dati né ritrovarla nei backup di WhatsApp (che a quel punto risulteranno successivi alla data in cui hai eliminato l'immagine). Per maggiori informazioni continua a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto. Io incrocio le dita affinché vada tutto per il verso giusto!

Applicazioni per il recupero delle foto cancellate

Come recuperare foto WhatsApp

Se vuoi recuperare foto WhatsApp senza mettere a soqquadro tutte le tue chat – quindi senza ripristinare completamente l'applicazione -, installa un software per il recupero dati e scopri se le foto di tuo interesse si trovano ancora in un "angolino" della memoria dello smartphone.

Se utilizzi un cellulare Android e lo hai sbloccato tramite root puoi avvalerti di DiskDigger, un'ottima applicazione gratuita che permette di recuperare i file JPG e PNG cancellati dalla memoria del cellulare. Per sbloccare il supporto ad altri tipi di file è possibile acquistare la versione Pro dell'applicazione al prezzo di 3,37 euro.

Per mettere subito alla prova le capacità di DiskDigger, scarica l'applicazione dal Google Play Store, avviala e concedile i permessi di root pigiando sul pulsante Concedi che compare al centro dello schermo. Dopodiché aspetta qualche secondo affinché venga analizzata la memoria dello smartphone, pigia sul pulsante No, thanks per rifiutare l'invito ad acquistare la versione Pro di DiskDigger e seleziona l’unità relativa alla memoria del tuo telefono (/data).

Nella schermata che si apre, metti il segno di spunta accanto alle voci JPG e PNG, fai "tap" sul pulsante OK e attendi che vengano visualizzate le immagini che l'applicazione è stata in grado di recuperare. Quando vedi comparire e miniature delle foto di tuo interesse (sperando che compaiano davvero!), metti il segno di spunta accanto a queste ultime e pigia sul pulsante Recover collocato in alto a destra.

Dopodiché pigia sull'icona della cartella per salvarle in una cartella del tuo smartphone oppure pigia sull’icona della nuvola per salvarle su un servizio di cloud storage (es. Dropbox o Google Drive) o inviarle tramite posta elettronica.

Qualora DiskDigger non riuscisse a soddisfare le tue aspettative, prova installare Undeleter, un'altra applicazione per il recupero dei dati su Android. Così come DiskDigger, anche Undeleter necessità del root per funzionare ed è disponibile in due versioni: una gratuita che recupera le foto e una a pagamento (2,75 euro) che recupera anche video e altri tipi di file.

Se utilizzi un iPhone, puoi provare a recuperare le foto di WhatsApp con EaseUS MobiSaver Free, un software per Windows e Mac OS X che consente di recuperare i dati cancellati dai dispositivi iOS. Il programma si può utilizzare a costo zero ma ha una limitazione piuttosto importante: permette di salvare una sola foto alla volta (il che, ad ogni modo, non dovrebbe rappresentare un problema se non devi ripristinare una grossa mole di immagini).

Per maggiori informazioni su EaseUS MobiSaver Free e il suo funzionamento, leggi il mio tutorial su come recuperare foto cancellate dal cellulare in cui mi sono occupato in maniera approfondita di quest'applicazione (e dei succitati DiskDigger e Undeleter per Android).

Ripristino dei backup di WhatsApp

Come recuperare foto WhatsApp

Se le app per il recupero dati non hanno saputo risolvere il problema, mi spiace ma l'unica soluzione che è rimasta a tua disposizione è recuperare foto WhatsApp ripristinando un backup precedente dell'applicazione.

Affinché l'operazione vada a buon fine, devi sperare che l'ultimo backup salvato da WhatsApp su Internet (su Google Drive se utilizzi un terminale Android o su iCloud se utilizzi un iPhone) sia precedente alla data in cui hai cancellato le foto che vuoi ripristinare, altrimenti non potrai fare nulla, o quasi.

Per verificare la data dell'ultimo backup effettuato da WhatsApp, avvia l'applicazione, recati nel menu Impostazioni (che su Android e Windows Phone si trova pigiando sul pulsante (…) mentre su iPhone è collocato in basso a destra nella schermata principale della app) e spostati su Chat e chiamate > Backup delle chat: la data del backup è quella che trovi vicino alla voce Ultimo backup.

Se la data del backup risulta precedente a quella in cui hai cancellato le foto, provvedi a ripristinare WhatsApp seguendo le indicazioni che trovi di seguito.

  • Cancella WhatsApp dal tuo smartphone;
  • Scarica nuovamente l'applicazione;
  • Avvia WhatsApp e segui la procedura di configurazione iniziale dell'applicazione;
  • Dopo la verifica del numero, quando ti viene chiesto se vuoi ripristinare le chat dai backup precedenti, accetta;
  • Scegli il nome e la foto che vuoi usare su WhatsApp e il gioco è fatto

Missione compiuta! Ora dovresti avere un WhatsApp ripristinato e con tutte le tue vecchie conversazioni – e soprattutto le vecchie foto – al loro posto. Come facilmente intuibile, tutti i messaggi ricevuti in seguito alla data del backup non verranno ripristinati e andranno persi.

Soluzioni di emergenza

Se il backup di WhatsApp risale a una data successiva a quella in cui hai cancellato le foto che vorresti recuperare, puoi tentare una di queste soluzioni di emergenza.

  • Se utilizzi uno smartphone Android, puoi ripristinare un vecchio backup creato da WhatsApp sulla memoria del dispositivo. Trovi illustrata tutta la procedura nel mio articolo su come recuperare conversazioni WhatsApp Android. Prima di metterla in pratica, disattiva l'associazione tra WhatsApp e Google Drive da questa pagina Web (in questo modo l'applicazione non tenterà di ripristinare i dati da Google Drive anziché dai backup locali).
  • Se utilizzi un iPhone, puoi ripristinare un backup del telefono da iTunes (risalente a una data precedente a quella in cui hai cancellato le foto da recuperare) seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come ripristinare backup iPhone.

Il successo della procedura è garantita al 100% su Android, mentre su iPhone no: bisogna provare e incrociare le dita!