Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per telecomandi

di

Molti dei dispositivi che hai a casa dispongono di un telecomando tramite cui è possibile gestirne a distanza le vari funzioni. La cosa è molto utile, su questo non ci piove, ma il fatto di dove cercare ogni volta il telecomando giusto e, soprattutto, il fatto di vederli sempre sparsi in giro per l’abitazione non ti rende felice. Proprio per tali ragioni, stavi pensando all’opportunità di sostituirli — almeno in parte — con delle app per telecomandi.

Hai avuto una buona idea! Scaricando apposite applicazioni sul tuo smartphone (o sul tuo tablet), puoi infatti trasformare quest’ultimo in un telecomando tuttofare mediante il quale riuscire a cambiare canale alla TV, regolare il volume dello stereo, la temperatura del condizionare e altro ancora. Va, tuttavia, fatta qualche distinzione circa le compatibilità con i vari apparecchi e le caratteristiche che devono avere gli smartphone e i tablet per avvalersi delle soluzioni in questione.

Se vuoi approfondire la questione e, soprattutto, vuoi qualche consiglio sulle migliori app telecomando da usare per i dispositivi che hai a casa, continua a leggere: trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

App telecomando

Prima di addentrarci nel vivo dell’articolo e vedere il funzionamento di alcune app per telecomandi, devo fornirti alcune importanti informazioni preliminari relative al funzionamento delle stesse.

Innanzitutto, devi sapere che le app in questione possono funzionare in due modi differenti: tramite il supporto ai raggi infrarossi (IR) integrato su alcuni smartphone Android (su iPhone il supporto IR non è presente su alcun modello) oppure tramite Wi-Fi, a patto che si desideri controllare un dispositivo già Smart, che deve essere collegato alla stessa rete Wi-Fi del proprio smartphone o tablet (es. una Smart TV).

Esistono poi dei dispositivi, come il Broadlink RM, che costano poche decine di euro e che consentono di comandare tramite smartphone o tablet (con apposite applicazioni) tutti gli apparecchi — anche non Smart — che prevedono l’uso di telecomandi a infrarossi. In questo caso, infatti, è proprio il dispositivo in questione a fungere da telecomando IR e fare così da “ponte” tra l’app e l’apparecchio da comandare.

BroadLink RM4 pro - Telecomando universale IR e RF, apprendimento codi...
Vedi offerta su Amazon
Broadlink Smart Home Hub, RM Mini3 Telecomando universale WiFi intelli...
Vedi offerta su Amazon

Chiariti questi aspetti fondamentali, possiamo effettivamente prendere in considerazione le varie app che consentono di utilizzare il proprio dispositivo mobile a mo’ di telecomando universale.

Mi concentrerò su quelle che funzionano direttamente con gli infrarossi dei device Android e con i dispositivi Smart già dotati di supporto Wi-Fi. Per approfondimenti circa l’uso di device intermediari come Broadlink RM ti invito invece a consultare questo mio tutorial (in cui ti ho fatto un esempio pratico su come funzionano).

App per telecomandi TV

Se cerchi delle app per telecomandi TV, eccone alcune che possono fare al caso tuo. Molte di queste permettono di controllare anche decoder, condizionatori e altre apparecchiature basate sugli infrarossi (a patto di usare un device Android compatibile).

SURE (Android/iOS)

Sure

La prima tra le app per telecomandi che voglio consigliarti di provare è SURE, che è gratis ed è disponibile sia per Android (anche su store alternativi, per i dispositivi senza Play Store) che per iOS. Sfrutta sia la tecnologia ad infrarossi che il Wi-Fi per trasformare lo smartphone in telecomando e controllare televisori e svariarti altri apparecchi, tra cui decoder digitali terrestri e satellitari e condizionatori d’aria. È abbastanza semplice da usare ed ha anche un’interfaccia ben curata. Insomma, provala sùbito e vedrai che non te ne pentirai!

Per servirtene, scarica, installa ed avvia l’applicazione sul tuo device. Dopodiché pigia sul pulsante (+) Aggiungi dispositivo (in basso) presente nella sua schermata principale e indica, in base a quanto in tuo possesso, se vuoi controllare l’apparecchio di riferimento sfruttando il ricevitore infrarossi (Dispositivo tradizionale (IR)) oppure se si tratta di un apparecchio connesso tramite rete wireless (Dispositivo intelligente (WiFi)).

Successivamente pigia, sul pulsante OK, quindi su quello relativo alla categoria corretta (es. TV) annesso alla schermata che vedi comparire; seleziona la marca del tuo dispositivo e porta a termine il setup seguendo le semplici indicazioni su schermo.

Ti ritroverai dinanzi la schermata di SURE, tramite la quale potrai finalmente gestire il tuo dispositivo con tutti i vari pulsanti virtuali. Ad esempio, nel caso del TV, puoi andare avanti ed indietro tra i canali utilizzando gli appositi bottoni sulla destra, puoi regolare il volume, impostare il muto, accedere alle impostazioni del televisore, etc.

Se, invece, ti interessa apportare del personalizzazioni alle funzioni del telecomando virtuale, fai tap sull’icona dei tre puntini verticali posto nella parte in alto destra nella schermata e scegli la voce Impostazioni (Settings) nel menu che vedi comparire. Dallo stesso menu puoi anche spostare i vari pulsanti disponibili nella posizione desiderata, puoi cancellare l’associazione con il disposto corrente, puoi rinominarlo e puoi visualizzare eventuali informazioni relative a esso.

AnyMote (Android/iOS/iPadOS)

Anymote

Un’altra soluzione adatta allo scopo che desidero consigliarti è AnyMote. Si tratta di un’applicazione fruibile sia su Android (se disponi di un device senza i servizi di Google, la trovi anche su store alternativi) che su iOS, la quale consente di gestire in numero illimitato set top-box, lettori DVD, condizionatori, amplificatori e vari altri apparecchi, TV incluse, offrendo altresì la possibilità di combinare vari telecomandi tra loro, il tutto in maniera semplice e mediante una gradevolissima interfaccia utente. Il download è gratuito, ma occorre acquistare la versione a pagamento, che costa 7,99 euro, per eliminare la pubblicità.

Dopo aver installato e avviato AnyMote sul tuo dispositivo, fai tap sul pulsante I agree (in basso) e attendi qualche istante affinché l’app individui eventuali apparecchi compatibili con il trasmettitore a infrarossi del tuo dispositivo. Se il tuo smartphone non ne ha uno, ti verrà chiesto di cercare i device da controllare tramite Wi-Fi o mediante il ricevitore AnyMote Home.

Se il dispositivo che intendi controllare non viene individuato in maniera automatica dall’applicazione, aggiungilo tu manualmente, cercando nell’elenco apposito, indicando il tipo di device da controllare (es. TV) e inserendo le informazioni richieste.

Una volta aggiunto il dispositivo, potrai controllarlo tramite il telecomando che ti verrà proposto a schermo, così come se stessi utilizzando il controller originale. Troverai dunque tutti i pulsanti utili per la gestione del dispositivo di riferimento (es. i controlli per il volume nel caso del TV, quelli per riprodurre ed interrompere la musica nel caso degli altoparlanti, quelli per mette Play e Pausa nel caso dei lettori DVD, etc.).

Pigiando sul pulsante con le tre linee in orizzontale, posto in alto a sinistra, puoi accedere alle opzioni dell’app e aggiungere ulteriori dispostivi da gestire, passare da un apparecchio all’altro, selezionare un tema differente e gestire le opzioni di AnyMote.

Altre app per telecomandi

App per telecomandi

Le app di cui i ho già parlato non ti hanno soddisfatto e cerchi delle alternative? Allora prova a dare uno sguardo a queste altre app per telecomandi. Spero vivamente tu riesca a trovare uno strumento adatto alle tue necessità. Naturalmente, nel caso tu abbia un device senza Play Store, prova a vedere se queste sono presenti su uno store alternativo.

  • ZaZa Remote (Android) — app caratterizzata da un’interfaccia semplice e al tempo stesso ben curata, che consente di gestire da smartphone condizionatori, TV, proiettori, ventilatori, telecamere e vari altri tipi di elettrodomestici a infrarossi. Funziona senza Internet. Si scarica gratis.
  • Unified Remote (Android/iOS/iPadOS) — è un’applicazione che permette di trasformare il cellulare o il tablet in un telecomando per controllare il computer a distanza. Si scarica gratis (ma eventualmente è disponibile in una variante a pagamento, che costa 5,49 euro, con funzionalità aggiuntive).
  • Telecomando TV Universale (Android) — come facilmente intuibile dal nome stesso, si tratta di uno strumento concepito in via specifica pre la gestione del televisore da smartphone. Consente altresì di gestire eventuali set-top box collegati al TV (es. Chromecast, Apple TV, Roku, etc.). Si scarica gratis.
  • Telecomando per Mac/PC (iOS/iPadOS) — dal nome lo si capisce immediatamente di cosa si tratta: è un’app capace di trasformare iPhone e iPad in un telecomando per il Mac e il PC. Consente inoltre di utilizzare il dispositivo a mo’ di tastiera e/o trackpad. Si scarica gratis (ma eventualmente è disponibile in una variante a pagamento, che costa 5,49 euro, con ulteriori funzioni e comandi).
  • myTifi (iOS/iPadOS) — validissima app che permette di gestire gli smart TV a marchio Samsung direttamente dallo schermo degli iDevice. È altamente personalizzabile, ha una bella interfaccia ed è molto amata. Si scarica gratis (ma è disponibile nella versione Premium, che costa 4,49 euro, caratterizzata dall’assenza di pubblicità).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.