Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare telefono

di

Hai perso lo smartphone e, avendo paura che i tuoi dati finiscano nelle mani di qualche malintenzionato, vorresti sapere se c'è un modo per bloccare il dispositivo a distanza? Beh, se il telefono è ancora attivo – nel senso che è acceso, connesso a Internet e ha i servizi anti-furto abilitati -, puoi localizzarlo dal computer e bloccarlo a distanza usando un codice di sicurezza, però devi agire in fretta! Se passa troppo tempo e lo smartphone si scarica o, peggio, finisce nelle mani di un malintenzionato, perderai la possibilità di localizzarlo e di comandarlo da remoto.

Ovviamente, affinché il servizio di localizzazione a distanza funzioni, prima di aver perso lo smartphone devi aver attivato tutti i servizi anti-furto su di esso (es. "Trova il mio iPhone" se hai un iPhone o "Gestione Dispositivi Android" se hai un dispositivo Android). Senza questa precauzione fondamentale, mi spiace, ma dovrai rassegnarti al peggio e accettare sia la perdita dello smartphone che quella di tutti i dati presenti in esso.

Nel malaugurato caso in cui non riuscissi più a recuperare il tuo telefono, dovrai anche recarti dalle autorità, denunciare il furto del dispositivo e richiedere il blocco di SIM e IMEI al tuo operatore telefonico. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, l'IMEI è un codice che identifica ogni telefono in maniera univoca e che, se segnalato alle autorità, permette di bloccare il dispositivo su tutta la rete nazionale (rendendolo di fatto inutilizzabile). Adesso però non dilunghiamoci troppo in preamboli e passiamo all'azione! Prima di fasciarci la testa, scopriamo come bloccare telefono e vediamo se c'è ancora speranza per il recupero del tuo smartphone. Ti faccio un grandissimo in bocca al lupo!

Indice

Bloccare telefono da remoto

Se sei stato abbastanza previdente da attivare i servizi anti-furto sul tuo smartphone, puoi localizzare il dispositivo a distanza e bloccarlo con un codice di sicurezza. In alternativa, se temi di non poter più recuperare il telefono, puoi anche comandarne la formattazione e cancellare tutti i dati presenti al suo interno (scongiurando così il rischio che finiscano nelle mani di qualche malintenzionato).

Per localizzare lo smartphone da remoto, non devi far altro che collegarti ai siti che sto per segnalarti, accedere con l'account che hai configurato sul dispositivo e incrociare le dita affinché questo venga visualizzato correttamente sulla mappa e quindi possa essere comandato a distanza. Ecco in dettaglio tutti i passaggi che devi compiere in base al tipo di telefono che hai smarrito.

iPhone

Se il telefono che hai smarrito è un iPhone, collegati al sito Internet iCloud.com, effettua l'accesso utilizzando lo stesso ID Apple che hai configurato sullo smartphone da bloccare e clicca sull'icona Trova iPhone.

A questo punto, digita nuovamente la password del tuo ID Apple (se richiesta), fai clic sul menu Tutti i dispositivi che si trova in alto e seleziona il nome del tuo iPhone da quest'ultimo. Se il nome dell'iPhone ha un pallino verde accanto, significa che il dispositivo è acceso, connesso a Internet e può essere comandato a distanza. In caso contrario, mi spiace, ma il dispositivo è stato spento e/o non è connesso a Internet e quindi non puoi né localizzarlo né comandarlo a distanza.

Una volta localizzato l'iPhone sulla mappa, non devi far altro che selezionare l'icona Modalità smarrito dal riquadro che si trova in alto a destra e seguire le indicazioni su schermo. Ti verrà chiesto di digitare un numero di telefono da visualizzare nella lock-screen dell'iPhone come contatto per concordare la restituzione del device (operazione facoltativa), il codice di sblocco da usare per proteggere il telefono e un messaggio personalizzato da visualizzare sempre nella lock-screen. Se sull'iPhone era già stato impostato un codice di sblocco, il device verrà bloccato con il codice esistente.

Come bloccare telefono

Se sei riuscito a localizzare il tuo iPhone ma temi di non poterlo più recuperare, clicca sull'icona Inizializza l'iPhone che si trova in alto a destra, dai conferma rispondendo Inizializza all'avviso che compare al centro dello schermo e tutti i dati presenti sul telefono verranno cancellati istantaneamente. Come facilmente intuibile, usando questa funzione perderai anche la possibilità di localizzare lo smartphone in futuro, quindi usala solo se sei certo di aver perso il dispositivo per sempre.

Android

Se hai smarrito uno smartphone Android, collegati al sito Internet Gestione Dispositivi Android, effettua l'accesso usando l'account Google associato al telefono da bloccare e attendi che quest'ultimo venga visualizzato sulla mappa. Se il dispositivo non viene visualizzato sulla mappa, mi spiace, ma probabilmente è spento e/o non è connesso a Internet e quindi non può essere rintracciato da remoto.

A localizzazione avvenuta, se vuoi bloccare il tuo smartphone con una password, fai clic sull'icona Blocca e compila il modulo che ti viene proposto digitando la nuova password che desideri applicare al dispositivo (da ripetere nel campo Conferma password), un messaggio per il ripristino e un numero di telefono da visualizzare nella lock-screen (entrambi facoltativi) e clicca sul pulsante Blocca per completare l'operazione.

Come bloccare telefono

Se sei riuscito a localizzare lo smartphone ma hai perso ogni speranza di recuperarlo, fai clic sul pulsante Cancella, dai conferma rispondendo Cancella all'avviso che compare sullo schermo e tutti i file salvati sulla memoria del device verranno cancellati istantaneamente. Effettuando quest'operazione perderai la possibilità di localizzare lo smartphone in futuro, quindi vacci con i piedi di piombo!

Windows Phone

Hai smarrito un Microsoft Lumia o un altro smartphone equipaggiato con il sistema operativo Windows Phone? Allora collegati al sito Microsoft Devices, effettua l'accesso con l'account Microsoft associato al dispositivo e clicca sulla voce Trova il mio dispositivo che si trova sotto il nome del telefono.

A questo punto, attendi che il tuo Windows Phone venga visualizzato sulla mappa, clicca sul pulsante Blocca, compila il modulo che ti viene proposto digitando un PIN di 4 cifre con cui proteggere il telefono e un messaggio da visualizzare nella lock-screen e clicca sul pulsante Blocca per confermare l'operazione.

Come bloccare telefono

Se preferisci formattare lo smartphone, pigia sul pulsante Cancella, metti il segno di spunta accanto alla voce Sono pronto per cancellare i dati personali dal telefono. e fai clic sul pulsante Cancella per comandare la cancellazione di tutti i dati dalla memoria del dispositivo. Effettuando quest'operazione perderai la possibilità di localizzare il telefono in futuro.

Se prima di formattare lo smartphone vuoi cancellare tutti i dati relativi a quest'ultimo dal tuo account Microsoft, clicca sulla voce Fai clic su qui per eliminare i backup delle app e delle impostazioni del tuo telefono.

Bloccare SIM e IMEI

Come già accennato in precedenza, nel malaugurato caso in cui non riuscissi a recuperare il tuo smartphone, devi richiedere il blocco della SIM al tuo operatore telefonico, devi denunciare il furto del dispositivo alle autorità competenti e devi metterti nuovamente in contatto con il tuo operatore telefonico per richiedere il blocco dell'IMEI del telefono. Successivamente, potrai recarti in un centro del tuo operatore e chiedere una nuova SIM da usare con il tuo vecchio numero di telefono (pagando una piccola somma pari a circa 10 euro).

Per effettuare la denuncia del furto, dovrai recarti dale Autorità di Pubblica Sicurezza e fornire loro il codice IMEI del cellulare. Come già accennato in precedenza, il codice IMEI (acronimo di International Mobile Equipment Identity) è un codice composto da 15 cifre che permette di identificare in maniera univoca i cellulari e, più in generale, tutti i device che si collegano alla rete mobile. Per scoprire qual è quello del tuo smartphone, controlla la confezione del dispositivo o prova a seguire uno dei consigli presenti nel mio tutorial su come risalire al codice IMEI.

Come bloccare telefono

Tutto chiaro fin qui? Bene, allora passiamo all'azione e vediamo come richiedere il blocco della SIM ai vari operatori.

  • Se sei un cliente TIM, collegati al sito Internet dell'operatore, accedi al servizio MyTIM Mobile usando il tuo account e blocca la tua SIM pigiando sul pulsante Blocca che si trova nel riquadro La tua SIM. Se non sei iscritto al servizio MyTIM Mobile, contatta un operatore TIM tramite telefono e richiedi il blocco della SIM a quest'ultimo.
  • Se sei un cliente Vodafone, chiama il 190 da un numero Vodafone o il numero gratuito 800100195 da numero non Vodafone e richiedi il blocco della SIM seguendo le indicazioni della voce guida. Per maggiori info sull'intera procedura, leggi il mio tutorial su come bloccare SIM Vodafone.
  • Se sei un cliente Wind, contatta il 155 e richiedi il blocco della SIM seguendo le indicazioni della voce guida. Per saperne di più, leggi il mio tutorial su come parlare con operatore Wind.
  • Se sei un cliente Tre, contatta l'800 832 323 e chiedi il blocco della SIM seguendo le indicazioni della voce guida. Se ti serve una mano per contattare un operatore Tre, leggi la guida che ho scritto sull'argomento.
  • Se sei un cliente PosteMobile, chiama il 160 e chiedi il blocco della SIM seguendo le indicazioni della voce guida.
  • Se sei un cliente Fastweb Mobile, contatta il numero 192193 e chiedi il blocco della SIM seguendo le indicazioni della voce registrata. Se ti serve una mano per parlare con un operatore Fastweb, leggi il mio tutorial dedicato all'argomento.

Come bloccare telefono

Dopo aver chiesto il blocco della SIM al tuo operatore, denuncia il furto/smarrimento del telefono alle Autorità di Pubblica Sicurezza fornendo il codice IMEI del dispositivo e, successivamente, contatta nuovamente il tuo operatore per richiedere il blocco dell'IMEI.

Per richiedere il blocco dell'IMEI del telefono, segui i passaggi elencati di seguito.

  • Se sei un cliente TIM, collegati a questa pagina del sito Internet di TIM e clicca sul pulsante Compila collocato accanto alla voce Richiesta di blocco e sblocco IMEI per apparati rubati o smarriti. Compila dunque il modulo che ti viene proposto e il gioco è fatto. Se non sei iscritto ai sevizi online di TIM, puoi scaricare il modulo offline cliccando sull'apposito pulsante e spedirlo a mezzo posta all'indirizzo TIM Servizio Clienti Casella Postale 555 00054 – FIUMICINO RM.
  • Se sei un cliente Vodafone, collegati a questa pagina del sito Vodafone e compila il modulo che ti viene proposto. Dovrai allegare una copia del tuo documento d'identità e della denuncia di furto del telefono.
  • Se sei un cliente Wind, compila questo modulo e invialo insieme a una copia del documento d'identità all'indirizzo WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.A. – Casella Postale n. 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 MILANO MI.
  • Se sei un cliente Tre, invia una copia della denuncia di furto dello smartphone al numero 800 179 700 (via fax), allegando la copia fronte retro di un documento di identità e il modulo di richiesta di blocco del cellulare debitamente compilato. Se il tuo telefono non è stato rubato ma è stato solo smarrito, al posto della denuncia puoi inviare un'autocertificazione firmata.
  • Se sei un cliente PosteMobile, scarica il modulo di “Richiesta di Blocco/Sblocco IMEI”, compilalo e invialo, insieme a una copia di un documento di identità valido via fax al numero 800.074.470.
  • Se sei un cliente Fastweb Mobile, scarica questo modulo, compilalo e invialo tramite fax al numero 02 36656449. Allega anche una copia di un documento d'identità valido e la copia della denuncia o un'autocertificazione dello smarrimento del telefono.