Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funzionano le visualizzazioni su Instagram

di

Sei sempre molto attivo sui social network, e in particolar modo su Instagram, piattaforma che utilizzi ormai quotidianamente per la pubblicazione di immagini e video, oltre che per la realizzazione di storie e Reels. Vista la tua passione per Instagram, hai deciso di mettere in pratica i miei consigli su come aumentare follower e, trascorso un po’ di tempo, vorresti sapere come vedere le visualizzazioni del tuo account, in modo da capire eventualmente come incrementarle.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vuoi saperne di più su come funzionano le visualizzazioni su Instagram? Nessun problema: posso spiegartelo, ma devi innanzitutto sapere che vi è una netta distinzione tra le visualizzazioni delle storie e quelle di profilo e post.

In questa guida, dunque, ti spiegherò in primis come vedere le visualizzazioni relative alle storie da te pubblicate, dopodiché ti farò vedere come analizzare l’andamento del tuo profilo e dei post che pubblichi, infine ti suggerirò alcuni strumenti di terze parti per l’analisi del tuo account. Come dici? È proprio quello che cercavi? Perfetto, allora continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Come funzionano le visualizzazioni Instagram

Vedere visualizzazioni storie Instagram

Prima di spiegarti nel dettaglio come funzionano le visualizzazioni su Instagram è necessario fare una breve premessa, in modo da chiarire la differenza tra le visualizzazioni delle storie (ovvero il semplice numero di utenti che hanno visualizzato il contenuto della storia) e le statistiche avanzate accessibili, invece, tramite lo strumento Insights. Quest’ultimo permette di visualizzare informazioni dettagliate e approfondite per tutti i contenuti pubblicati all’interno del proprio profilo Instagram (e quindi anche i post, oltre che per le storie), offrendo anche un’analisi relativa all’andamento dell’account.

Per accedere allo strumento Insights è necessario effettuare il passaggio dal profilo Instagram personale a quello aziendale. Questa procedura, come ti ho illustrato nel mio tutorial dedicato, richiede la creazione di una pagina Facebook, che non è obbligatoria ma è necessaria per sfruttare appieno tutte le funzioni dei profili Instagram aziendali. Se necessiti di più informazioni su come collegare Instagram a Facebook, dai un’occhiata al mio tutorial dedicato.

Creare account aziendale Instagram

E le visualizzazioni delle storie di Instagram? Beh, quelle sono dei dati visualizzabili liberamente da tutti gli utenti e non necessitano il passaggio al profilo aziendale. Come ti dicevo poc’anzi: basta vedere il contatore sotto le proprie storie nell’app di Instagram per Android, iOS e Windows (o anche Instagram Web), avviandole e facendo uno swipe dal basso verso l’altro o premendo sull’icona dell’occhio.

Come funzionano gli Insights di Instagram

Instagram

Se hai scelto di creare e collegare una pagina Facebook perché sei intenzionato a saperne di più sul funzionamento di Insights, sarai felice di sapere che questo ti permette di analizzare in maniera dettagliata il tuo profilo, oltre che i post e le storie da te pubblicate. Nelle righe che seguono ti illustro nel dettaglio come procedere dall’applicazione di Instagram per Android e iOS.

Come funzionano le visualizzazioni dei post

Insight Instagram

Se vuoi saperne di più sulle persone che interagiscono con i contenuti che pubblichi sotto forma di post, recati nella schermata del tuo profilo Instagram (è quella raggiungibile premendo sull’icona dell’omino o sulla miniatura della tua foto del profilo, in basso a destra dello schermo). Fai poi tap su uno dei contenuti multimediali pubblicati e pigia sul pulsante Visualizza gli insights, situato in corrispondenza della dicitura Promuovi.

Potrai così vedere a schermo un menu a tendina con il simbolo del cuore (rappresenta il numero dei “mi piace” che il contenuto ha ricevuto), il simbolo di un fumetto (indica i commenti ricevuti per quel determinato contenuto) e il simbolo di un segnalibro (fa riferimento al numero di volte che il contenuto è stato salvato da altri utenti). Il simbolo dell’aeroplanino rappresenta gli insight relativi ai messaggi che non sono disponibili in Europa a causa di alcune regole sulla privacy applicate nel “vecchio continente”.

Espandi questo menu con uno swipe dal basso verso l’altro, per vedere il numero di interazioni che il contenuto ha ricevuto: questo si misura in azioni eseguite da questo post. Nella sezione Suggeriti, puoi leggere il numero di account raggiunti, con indicata la percentuale di persone che potrebbero essere potenziali nuovi follower. Vi è inoltre la dicitura Impression che, suddivisa in dalla home, dal profilo, dagli hashtag e da altri luoghi, serve per capire in che sezione di Instagram il post da te condiviso ha ottenuto il maggior numero di visualizzazioni. Interessante, vero?

Come funzionano le visualizzazioni del profilo

Dati statistici Instagram

Le statistiche dello strumento Insights sono visualizzabili anche in una specifica sezione dedicata al profilo che mostra, a livello generale, l’andamento dell’account. Per accedervi, fai tap sul pulsante (≡) posto in alto a destra e, nel menu che si apre, seleziona la dicitura Insights.

Come potrai notare, la sezione in questione è divisa in diverse aree: Panoramica degli insights, contenente informazioni specifiche sugli account raggiunti, le interazioni con i contenuti (es. interazioni con i post, post più popolari, interazioni con le storie, storie più popolari e così via). Analizzare i dati statistici provenienti da questa sezione può esserti di aiuto per individuare la tipologia di contenuti che ti hanno consentito di ottenere maggior successo su Instagram.

La sezione Il tuo pubblico, invece, ti permette di avere un quadro dettagliato del pubblico che ti segue: il numero totale dei follower, la loro crescita e/o decrescita nel corso del tempo, i luoghi più popolari da cui provengono, la loro fascia d’età, il loro genere e i periodi di maggiore attività.

Nella sezione Contenuti che hai condiviso, puoi avere un riepilogo di tutti i contenuti pubblicati (post, storie, Reels, etc.), in modo da analizzare le interazioni che questi hanno ricevuto, ordinandoli in base alla loro tipologia, al loro grado di copertura, al periodo di pubblicazione e quant’altro.

Come funzionano le visualizzazioni su Instagram stories

Instagram

Le statistiche dello strumento Insights sono disponibili anche per le storie di Instagram: fai tap sulla tua immagine del profilo, per visualizzare le storie pubblicate e poi pigia sull’icona dell’istogramma, che trovi in corrispondenza del simbolo dell’occhio.

Puoi così accedere alle sezioni Interazioni e Copertura, le quali ti mostrano rispettivamente le interazioni degli utenti nei confronti della storia pubblicata e anche il numero di account che hanno visto questi determinati contenuti. In particolar modo, in corrispondenza della dicitura Navigazione vi sono le voci Indietro, Avanti, Prossima Storia e Uscite: dati che fanno riferimento al modo specifico in cui le persone hanno interagito con la storia da te pubblicata (per esempio se hanno fatto tap per visualizzare la storia successiva, quella precedente o se hanno fatto uno swipe per saltarla).

Analizzando questi dati puoi capire quanto interesse hanno suscitato le tue storie e quali, invece, hanno ricevuto troppe interazioni negative (es. molte persone che sono uscite dal contenuto o che sono andate avanti).

Soluzioni alternative per vedere le statistiche di Instagram

Instagram

Come alternativa all’utilizzo dello strumento Insights dell’app di Instagram, da PC puoi accedere alla sezione Dati Statistici del tuo account Instagram con lo strumento Creator Studio di Facebook, che consente di gestire a 360 gradi i dati e le attività promozionali dei propri profili Facebook e Instagram (Instagram è di proprietà di Facebook, qualora non lo sapessi). Per avvalertene, ti basta visitare il link che ti ho appena fornito, accedere al tuo account Facebook, quindi collegare la tua pagina Instagram e usare il menu che vedi di lato per accedere a tutti gli strumenti disponibili, tra cui insights, gestione post messaggistica.

In alternativa, vi sono delle applicazioni di terze parti scaricabili gratuitamente su Android e iOS che possono aiutarti nell’analisi del tuo profilo Instagram. In questo caso, però, tieni presente che trattandosi di soluzioni non ufficiali integrate con le API di Instagram, potrebbero in qualsiasi momento non funzionare più correttamente e potrebbero rappresentare un rischio per la privacy. Usale solo se strettamente necessario, io tendo a sconsigliarle.

Ciò detto, un esempio delle app di questo tipo è Reports+, che permette di visualizzare diverse statistiche relative al tuo profilo Instagram. Disponibile al download gratuito su Android e iOS, l’app analizza informazioni come l’andamento dei follower negli ultimi giorni, indicandoti anche numeri relativi alle persone che visualizzano il tuo profilo Instagram, che hanno scelto di bloccarti e anche coloro che hanno smesso di seguirti.

Per utilizzarla, una volta scaricata e avviata, premi sul pulsante Accesso con Instagram, indica i dati di login del tuo profilo (numero di telefono, nome utente o e-email e password) e pigia su Accedi. A login effettuato, puoi vedere a schermo una sezione riepilogativa per il tuo account con informazioni quali, ad esempio, il numero dei follower, le persone che non ti seguono più e le persone che hanno visualizzato il tuo profilo.

L’app è gratuita ma alcune statistiche, come per esempio quelle che mostrano l’elenco completo dei visitatori del profilo, sono a pagamento. Per un utilizzo illimitato è necessario acquistare la versione Pro, il cui costo parte da 5,49 euro al mese.

Per saperne di più sull’argomento, leggi il mio tutorial in cui ti illustro altre app simili a Reports+, utili anche per vedere chi non ti segue più su Instagram.

Come aumentare le visualizzazioni su Instagram

Tanti loghi Instagram

Concludo il tutorial con alcune “dritte” su come aumentare le visualizzazioni su Instagram. Se analizzando i dati del tuo account hai scoperto che stai avendo poco successo in termini di view, prova a seguire le indicazioni che trovi di seguito e non te ne pentirai.

  • Crea contenuti belli e divertenti — dato che è un social network, Instagram viene spesso usato come strumento per rilassarsi e distrarsi qualche minuto. Ecco perché curare la qualità dei contenuti, la loro bellezza, la loro originalità è fondamentale per emergere sulla piattaforma e avere maggiori chance che quanto pubblicato venga visto da un pubblico più ampio. Una categoria di contenuti molto apprezzata sui social (compreso Instagram) sono quelli divertenti: cerca di realizzarne qualcuno di questo tipo e vedi se ottieni un po’ di successo in più in termini di visite e, perché no, anche di follower.
  • Cura il tuo profilo — la biografia, la foto del profilo, il nome utente… non sono dettagli insignificanti; sono determinanti per aumentare le probabilità che il tuo profilo venga visto dagli utenti interessati a te o alla tua azienda.
  • Sponsorizza i contenuti — non è semplice riuscire a entrar nelle “grazie” dell’algoritmo di Instagram. Per questo motivo, valuta la possibilità di promuovere a pagamento alcuni contenuti, così da dare loro una visibilità maggiore in modo alquanto semplice. Maggiori info qui.
  • Sii costante — non pensare che impegnandoti le cose miglioreranno da un giorno all’altro. Questo succederà nel corso del tempo, con un po’ di costanza e pazienza.

Se ti va di approfondire ulteriormente l’argomento non esitare a consultare la mia guida su come avere più visualizzazioni su Instagram perché contiene tanti altri suggerimenti che ti saranno di aiuto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.