Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come localizzare un cellulare online gratis tramite GPS

di

Sei un tipo abbastanza sbadato e, quando esci di casa, temi sempre di smarrire il tuo smartphone da qualche parte? Non preoccuparti, capita un po’ a tutti di avere di questi "incidenti", ma per fortuna ci sono delle soluzioni gratuite che permettono di limitare i danni e rintracciare i dispositivi smarriti da remoto in maniera estremamente semplice. A cosa mi riferisco? Ai servizi anti-furto che aziende come Google, Apple e Microsoft includono in tutti i loro telefonini.

Sì, hai letto bene! I terminali Android, gli iPhone e i Windows Phone hanno tutti (o quasi) dei sistemi anti-furto gratuiti che permettono di localizzare i dispositivi da remoto e di comandarli per, ad esempio, bloccarne l'accesso, farli squillare o, nei casi più disperati, cancellare tutti i dati presenti sulla loro memoria: il tutto tramite l'utilizzo combinato delle tecnologie GPS, Wi-Fi e delle reti mobili degli operatori. Vorresti saperne di più? Bene, allora prenditi qualche minuto di tempo libero e continua a leggere.

Qui sotto trovi una guida dettagliata su come localizzare un cellulare online gratis tramite GPS e come comandarlo a distanza usando gli strumenti messi a disposizione da Google, Apple e Microsoft, i quali non richiedono l'installazione di alcuna app e funzionano in maniera molto intuitiva su tutti i device. Devi solo assicurarti di impostare il telefono in maniera adeguata prima che questo possa essere smarrito: tra poco ti dirò come. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come localizzare un cellulare Android online gratis tramite GPS

Come localizzare un cellulare online gratis tramite GPS

Se hai uno smartphone Android, puoi contare su Trova il mio dispositivo: un servizio anti-furto offerto da Google che permette di localizzare un cellulare online gratis tramite GPS e di impartirgli dei comandi a distanza. Tra i comandi disponibili ci sono quello per far squillare il telefono (per attirare l'attenzione degli astanti), quello per bloccare il device (in modo da proteggerlo con un PIN e mostrare un messaggio personalizzato nella sua lock screen) e quello per resettarlo, per cancellare tutti i dati personali ospitati sulla sua memoria.

Affinché Gestione Dispositivi Android funzioni correttamente, il telefono deve essere acceso, connesso a Internet e deve essere configurato in maniera adeguata: ciò significa che deve avere i servizi di localizzazione attivi, deve essere associato a un account Google e che l'app Google deve avere i permessi per comandare il terminale a distanza. Come facilmente intuibile, tutte queste impostazioni vanno verificate prima di un eventuale smarrimento del telefono.

Se tu non sei certo che il tuo smartphone abbia tutte le impostazioni "in regola" per effettuare la localizzazione da remoto, procedi come segue: per prima cosa, accedi alle impostazioni di Android facendo tap sull'icona dell'ingranaggio presente in home screen o nella schermata con la lista di tutte le app installate sul dispositivo. Dopodiché vai su Account > Google e assicurati che il telefono sia connesso al tuo account Google.

Se lo smartphone non risulta connesso a un account Google, pigia sul pulsante Aggiungi un account, seleziona il logo di Google dalla schermata che si apre e scegli se effettuare l'accesso con un account Google esistente o se crearne uno nuovo, pigiando sull'apposita opzione. Se hai bisogno di una mano per portare a termine l'operazione, dai un'occhiata al mio tutorial su come aggiungere un account Google su Android e altri sistemi o dispositivi.

Account Google Android

Adesso puoi passare alla verifica delle impostazioni relative ai servizi di localizzazione. Torna quindi nel menu Impostazioni di Android, vai su Geolocalizzazione e controlla che la levetta che si trova in alto a destra sia impostata su ON (in caso contrario, spostala tu). Assicurati inoltre che ci sia il segno di spunta accanto all'opzione Utilizza GPS, Wi-Fi e reti mobili in modo da ottenere un livello di precisione quanto più alto possibile nella localizzazione del device. Se nel menu "Impostazioni" non trovi alcun accenno ai servizi di localizzazione, prova ad accedere al menu Impostazioni avanzate.

Superato anche questo step, devi accedere alla sezione Google presente nel menu Impostazioni di Android, selezionare le voci Sicurezza e Trova il mio dispositivo e, se necessario, spostare su ON la levetta relativa al servizio "Trova il mio dispositivo".

Trova Dispositivo Android

Missione compiuta! Adesso puoi localizzare il tuo smartphone Android da remoto semplicemente collegandoti a questa pagina Web ed effettuando l'accesso con il tuo account (lo stesso che hai configurato sul telefono) oppure digitando trova il mio dispositivo nella barra di ricerca di Google.

Una volta comparso il telefono sulla mappa, puoi decidere di comandarlo da remoto utilizzando i pulsanti che si trovano nella barra laterale di sinistra: cliccando su Riproduci audio puoi far squillare il device per 5 minuti, cliccando su Blocca puoi impostare un PIN di sblocco sul telefono e un messaggio personalizzato da mostrare nella lock screen, mentre cliccando sul pulsante Resetta puoi comandare la cancellazione di tutti i dati presenti sul terminale (opzione da usare solo in casi estremi, quando non ci sono più speranze di recuperare lo smartphone).

Se il tuo smartphone non è acceso e/o connesso a Internet, puoi comunque impartirgli dei comandi tramite "Trova il mio dispositivo" e questo verrà eseguito non appena il device si connetterà alla Rete.

Come localizzare un cellulare Android online gratis tramite GPS

Attualmente non hai un PC a portata di mano e hai la necessità di localizzare il tuo smartphone? Nessun problema. Se hai un altro dispositivo Android a portata di mano, puoi scaricare l'app gratuita Find my Device di Google che permette di accedere al servizio "Trova il mio dispositivo" in mobilità: il suo funzionamento è analogo alla versione Web, quindi non credo ci sia bisogno di ulteriori spiegazioni.

Se poi "Trova il mio dispositivo" ti sembra troppo limitato, puoi provare delle soluzioni alternative, come Lost Android, che permette di localizzare e comandare il telefono da remoto anche via SMS (gratis) o Cerberus (a pagamento dopo una trial iniziale di 7 giorni) che, oltre a localizzare i device da remoto, permette di comandarli tramite SMS, bloccare il loro spegnimento e impedire la disattivazione della connessione Internet. Ti ho parlato in maniera più approfondita di entrambe queste soluzioni nel mio post su come localizzare telefono Android: dagli un'occhiata e sono sicuro che non te ne pentirai.

Come localizzare un iPhone online gratis tramite GPS

Come localizzare un iPhone online gratis tramite GPS

Se hai un iPhone e intendi localizzarlo gratis tramite GPS, non devi far altro che affidarti a Trova il mio iPhone, il servizio antifurto incluso "di serie" in tutti i dispositivi iOS. Grazie a "Trova il mio iPhone", puoi localizzare il tuo "melafonino" a distanza (da PC o dispositivo mobile), conoscerne l'ultima posizione nota (nel caso in cui fosse spento o irraggiungibile al momento della localizzazione) e comandarlo da remoto per bloccarlo, farlo suonare o addirittura formattarlo (opzione utile quando il dispositivo non si può più recuperare e quindi non si vuole rischiare un furto dei propri dati personali).

Affinché "Trova il mio iPhone" funzioni, l'iPhone deve essere acceso, connesso a Internet e deve essere associato a un account iCloud. Inoltre deve avere i servizi di localizzazione attivi e l'opzione relativa a "Trova il mio iPhone" abilitata nelle impostazioni. Tutte queste condizioni, naturalmente, vanno verificare prima di un eventuale smarrimento del device: vediamo insieme come.

Per verificare se il tuo iPhone è collegato a un account iCloud, apri il menu Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen) e vedi se in alto, nella schermata che si apre, c’è il tuo nome: in caso affermativo, il tuo telefono e già connesso a iCloud e quindi puoi passare allo step successivo. In caso contrario, se al posto del tuo nome c’è la scritta Effettua il login su iPhone, devi pigiare su quest’ultima ed effettuare l’accesso con il tuo account iCloud. Se non hai ancora un account iCloud, creane uno selezionando l’apposita opzione e seguendo le indicazioni che trovi nel mio tutorial su come creare un account iCloud.

Account iCloud

Una volta collegato il tuo iPhone a un account iCloud, passa alla verifica delle altre impostazioni: quelle relative ai servizi di localizzazione e a "Trova il mio iPhone". Per fare ciò, accedi nuovamente al menu delle impostazioni, vai su Privacy > Localizzazione e, se necessario, sposta su ON la levetta relativa alle funzioni di localizzazione.

In conclusione, per attivare "Trova il mio iPhone", vai nel menu Impostazioni di iOS, pigia sul tuo nome e seleziona prima la voce iCloud e poi quella Trova il mio iPhone dalla schermata che si apre. Se necessario, sposta dunque su ON le levette relative alle funzioni Trova il mio iPhone e Invia ultima posizione (per conoscere l'ultima posizione nota del device prima che questo si spenga) e il gioco è fatto.

Trova il mio iPhone

Adesso sei pronto per localizzare il tuo iPhone online tramite GPS. Per compiere quest'operazione, collegati da computer al sito Internet di iCloud ed effettua l'accesso con i dati del tuo account (lo stesso che hai configurato sul "melafonino"). Clicca quindi sull'icona Trova iPhone, digita nuovamente la password del tuo ID Apple e attendi che compaia la mappa con la posizione attuale del tuo iPhone.

Se hai più di un dispositivo Apple, per visualizzare la posizione esatta dell'iPhone devi selezionare il nome del device dal menu Tutti i dispositivi che si trova in alto. Fatto ciò, se il telefono risulta online (quindi con un pallino verde accanto al nome), puoi comandarlo a distanza usando i pulsanti che sono comparsi sulla destra.

Clicca quindi sul pulsante Fai suonare per far emettere un suono al "melafonino" (in modo da attirare l'attenzione degli astanti o da ritrovarlo in prima persona, se ti trovi nei suoi paraggi), sul pulsante Modalità smarrito per bloccarlo e impostare un messaggio da visualizzare nella schermata di sblocco, oppure sul pulsante Inizializza l'iPhone se non hai più speranze di recuperare il device e quindi vuoi cancellare tutti i dati presenti sulla sua memoria.

Localizzare iPhone

Se l'iPhone non è attualmente acceso e connesso a Internet, puoi impartirgli ugualmente dei comandi che, però, verranno eseguiti solo quando il telefono sarà nuovamente acceso e connesso alla Rete.

Attualmente non hai un PC a tua disposizione e hai fretta di localizzare il tuo iPhone smarrito? Niente panico. Se hai un altro iPhone o un iPad con te, puoi sfruttare il servizio Trova il mio iPhone tramite l'omonima app disponibile su App Store. Il suo funzionamento è pressoché identico a quello del sito, quindi non credo ci sia bisogno di ulteriori indicazioni: al termine del download, avvia l'applicazione, accedi con l'ID Apple impostato sul "melafonino" da localizzare e il gioco è fatto. In caso di ulteriori dubbi, prova a leggere anche il mio tutorial su come localizzare iPhone.

Come localizzare un Windows Phone online gratis tramite GPS

Windows Phone

Sei uno dei (pochi) possessori di uno smartphone equipaggiato con Windows 10 Mobile? Non ti preoccupare, anche tu puoi localizzare il tuo cellulare online gratis tramite GPS. Tutto quello di cui hai bisogno è un account Microsoft (che dovrebbe essere già configurato sul device) e il servizio Trova il mio dispositivo, che è incluso "di serie" in Windows. Così come "Trova il mio dispositivo di Android" e "Trova il mio iPhone", anche "Trova il mio dispositivo" di Windows 10 Mobile richiede che il telefono da localizzare sia acceso, connesso a Internet e con i servizi di localizzazione attivi.

Se vuoi assicurarti che il tuo Windows Phone sia "in regola" con tutti i requisiti necessari alla sua localizzazione da remoto, procedi come segue: apri il menu Impostazioni di Windows 10 Mobile, vai su Account e poi su Le tue info: se il telefono risulta associato a un account Microsoft, puoi proseguire, altrimenti provvedi subito ad associarlo a un account Microsoft. Se ti serve una mano a creare un account Microsoft, leggi il mio tutorial dedicato all'argomento.

Una volta verificata la presenza dell'account Microsoft, devi controllare che i servizi di localizzazione siano attivi sul telefono. Torna dunque nelle impostazioni di Windows 10 Mobile, vai su Aggiornamento e sicurezza, poi su Trova il mio telefono e, se necessario, attiva tutte le opzioni presenti nella schermata che si apre: così facendo permetterai di localizzare il terminale da remoto, comandarlo a distanza e conoscere la sua ultima posizione nota in caso di spegnimento.

Localizzazione Windows 10 Mobile

Missione compiuta! Adesso non ti resta altro che accedere a questo sito dal PC, effettuare l'accesso al tuo account Microsoft (usando le stesse credenziali usate sul telefono da localizzare) e selezionare la voce Trova il mio dispositivo che si trova sotto il nome dello smartphone nella pagina che si apre.

Entro qualche secondo dovrebbe comparire la mappa con la posizione attuale del device e tre pulsanti: Cancella, per cancellare il contenuto della memoria dello smartphone; Blocca, per bloccare il dispositivo con un codice e mostrare un messaggio personalizzato nella sua lock screen e Squilla, per farlo squillare e attrarre l'attenzione degli astanti.

Come localizzare Windows Phone

Se il telefono non è acceso e/o connesso a Internet, puoi conoscere la sua ultima posizione nota controllando la dicitura Ultimo rilevamento (in alto a sinistra) e impartirgli direttamente dei comandi da remoto.

I comandi inviati verranno eseguiti dallo smartphone non appena questo verrà connesso nuovamente alla Rete. Maggiori info qui.