Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come localizzare GPS

di

Hai appena comperato un nuovo smartphone, hai letto la voce “GPS” tra le specifiche ed adesso ti piacerebbe sapere in che modo può essere utile? Beh, allora sei proprio capitato nel posto giusto (anzi, sul “post”!) , al momento giusto. Con questa mia guida di oggi desidero infatti spiegarti, per filo e per segno, come localizzare GPS, su Android, su iOS ed anche su Windows Phone. Contento?

Prima di fornirti tutte le indicazioni del caso mi sembra però doveroso fare un minimo di chiarezza al riguardo. Il GPS altro non è che quella “cosa” che permette di localizzare il cellulare (ma anche altri eventuali dispositivi su cui risulta integrato) da remoto e di orientarsi facilmente quando si utilizzando i servizi di mappe, come nel caso di Google Maps. L’uso del GPS può risultare altresì utile per conoscere l’esatta posizione dei propri amici su mappa, ad esempio quando si desidera organizzare un incontro al volo. La maggior parte dei cellulari attualmente presenti sulla piazza integra un modulo GPS perfettamente funzionante, inclusi quelli di fascia medio-bassa.

Detto ciò, se sei realmente interessato a saperne di più su come localizzare GPS non posso far altro se non suggerirti di metterti bello comodo, di posizionarti dinanzi il tuo fido computer e di iniziare subito a concentrarti sulla lettura di questo articolo. Sei pronto? Si? Grandioso! Mettiamo quindi al bando le ciance e procediamo.

Vai direttamente a ▶︎ App per localizzare GPSServizi per localizzare GPS in caso di furto o smarrimento | Altre soluzioni interessanti

App per localizzare GPS

Iniziamo parlando da quelle che sono le app da installare su smartphone e tablet alle quali puoi appellarti nelle più disparate circostanze per localizzare GPS. Trovi indicate proprio qui di seguito quelle che a mio modesto avviso rappresentano le più interessanti ed utili del momento. Dagli subito uno guardo, vedrai che non te ne pentirai.

Facebook Messenger

Ebbene si, Facebook Messenger, l’app ufficiale della chat del social network numero uno al mondo disponibile per Android, iOS e Windows Phone, può essere utile per localizzare GPS (oltre che per chattare). Mi chiedi come? Semplice: condividendo la propria posizione geografica con gli amici. In base alle tue esigenze, puoi scegliere di segnalare la tua posizione un periodo massimo di 60 minuti consecutivi.

Per usufruire di questa funzionalità, ti basta installare ed avviare l’app, selezionare l’amico con il quale desideri condividere la tua posizione geografica e pigiare prima sul pulsante con i tre puntini (su Android e su Windows Phone) o sul simbolo + (su iOS) che si trova in basso. Successivamente tappa sulla voce Posizione e poi pigia sul pulsante Condividi la posizione attuale che compare in basso.

Google Maps

Anche l’applicazione ufficiale di Google Maps, disponibile per Android e per iOS, permette agli utenti di condividere la posizione geografica con altri utenti in possesso di un account Google e che hanno provveduto a loro volta ad installare l’app di Maps sul proprio device.

Per sfruttare questa funzionalità, installa ed avvia l’app Google Maps sul tuo dispositivo, pigia sul pulsante con le tre linee collocato in alto a sinistra e seleziona la voce Condividi posizione dalla barra che compare di lato. Premi poi il bottone Inizia e scegli se condividere la tua posizione per 1 ora o fino alla disattivazione (quindi per sempre). Tappa poi sulla voce Seleziona persone e scegli gli amici a cui consentire di tracciare la tua posizione via GPS.

Trova i miei amici

Se sei in possesso di un iPhone o un iPad ti suggerisco invece di provare Trova i miei amici. Si tratta di un’applicazione di Apple specifica per iOS grazie alla quale puoi condividere la tua posizione geografica con tutti i tuoi amici a loro volta muniti di iDevice e viceversa. È gratis e non richiede alcuna configurazione particolare.

Per servirtene, avvia l’app, seleziona l’indirizzo email di un amico e poi scegli se condividere la tua posizione per un’orafino a fine giornata per sempre. Per maggiori info, consulta il mio tutorial su come localizzare un iPhone di un amico mediante cui ho provveduto ad illustrarti il funzionamento della app con dovizia di particolari.

Servizi per localizzare GPS in caso di furto o smarrimento

Sapevi già che localizzare GPS può essere particolarmente utile anche in caso di furto o smarrimento del cellulare e persino del tablet? No? Beh, allora non puoi non leggere le indicazioni che trovi qui di seguito. Che tu abbia un device Android, iOS o Windows Phone non fa differenza, c’è un sistema ad hoc in tutti i casi!

Android

Possiedi un dispositivo Android e vuoi scoprire come localizzare GPS in caso di furto o smarrimento? Allora più affidarti all’apposito servizio integrato per la localizzazione. È semplicissimo da utilizzare ed è gratis. Per assicurarti che sia attivo, accedi alla schermata del dispositivo in cui risultano raggruppate tutte le applicazioni, pigia sull’icona Impostazioni, vai su Google, seleziona la voce Sicurezza ed accertati che sia presente il segno di spunta accanto alle voci Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. Se nel menu delle impostazioni non trovi l’icona di Google, recati nuovamente alla schermata in cui sono raccolte le icone di tutte le app installate sul device e seleziona Impostazioni Google.

Nel caso in cui l’opzione Localizza questo dispositivo da remoto risultasse impossibile da selezionare, provvedi prima ad abilitare i servizi di localizzazione sul tuo smartphone o tablet recandoti nelle impostazioni del dispositivo, tappando su Geolocalizzazione e spostando su ON l’interruttore collocato in alto a destra nella schermata che si apre.

Una volta effettuati questi passaggi, potrai localizzare il tuo dispositivo da remoto collegandoti al sito Internet di Google per la gestione dei dispositivi Android ed effettuando l’accesso con il tuo account Google (che deve essere lo stesso con il quale hai effettuato l’accesso anche sul device).

Attendi dunque che compaia la mappa, clicca sull’indicatore relativo al tuo dispositivo e seleziona uno dei seguenti comandi in base a quelle che sono le tue necessità:

  • Fai squillare – Permette di far squillare il telefono per cinque minuti (per attirare l’attenzione degli astanti e sperare che qualcuno te lo riporti);
  • Blocca – Permette di bloccare il telefono con una password;
  • Cancella – Permette di eliminare tutti i dati presenti sul telefono, rendendolo di conseguenza non rintracciabile.

Oltre che browser Web (e quindi presumibilmente da computer) puoi localizzare il tuo smartphone o tablet anche da un altro dispositivo Android utilizzando l’applicazione gratuita Gestione Dispositivi Android che presenta praticamente le stesse funzionalità del sito Internet.

iOS

Anche nel caso degli iPhone e degli iPad è possibile localizzare GPS, basta sfruttare la funzione Trova il mio iPhone. Per abilitarla, recati in Impostazioni pigiando sull’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen, seleziona il tuo nome, poi le voci iCloud e Trova il mio iPhone dalla schermata che si apre e verifica che la funzione Trova il mio iPhone sia impostata su ON. Se utilizzi una versione di iOS precedente alla 10.3, lo stesso menu è accessibile andando su Impostazioni, poi su iCloud e successivamente su Trova il mio iPhone.

Tieni presente che la funzione Trova il mio iPhone permette di localizzare il dispositivo da remoto solo se quest’ultimo è acceso e connesso a Internet. Abilitando però la funzione Invia ultima posizione (sempre annessa al menu per attivare la funzione Trova il mio iPhone) puoi fare in modo che il dispositivo segnali la sua posizione sulla mappa prima di spegnersi in seguito all’esaurimento della batteria. Sulle versioni di iOS precedenti alla 10.3, lo stesso menu è accessibile andando su Impostazioni, poi su iCloud e successivamente su Trova il mio iPhone.

A questo punto, sei pronto ad individuare il tuo iPhone o iPad su mappa. Per fare ciò, collegati al sito iCloud.com, esegui l’accesso con i dati del tuo ID Apple e fai clic sull’icona Trova iPhone. Attendi poi che venga caricata la mappa, espandi il menu Tutti i dispositivi che si trova in alto e seleziona il nome del tuo “melafonino” da quest’ultimo.

Se il dispositivo è acceso e risulta online, usando il menu che compare sulla destra potrai gestirlo a distanza impartendogli tre comandi differenti:

  • Emetti suono – Permette di far suonare lo smartphone in maniera ininterrotta;
  • Modalità smarrito – Permette dei bloccare il terminale con un PIN e mostra un messaggio personalizzato sullo schermo;
  • Inizializza l’iPhone – Permette di cancellare tutti i dati presenti sul telefono (scegliendo quest’ultima opzione, il dispositivo non sarà più rintracciabile da remoto).

Ti segnalo infine che Apple ha reso disponibile l’omonima app Trova il mio iPhone per tutti i dispositivi iOS grazie alla quale è possibile localizzare GPS da qualsiasi iPhone o iPad. Il funzionamento è praticamente identico a quello che ti ho appena indicato per il sito Internet di iCloud.

Windows Phone

Se invece utilizzi un cellulare basato su Windows Phone e ti interessa capire come localizzare GPS in caso di furto o smarrimento, accedi al menu delle  impostazioni, vai su Aggiornamento e sicurezza, tappa su Trova il mio telefono (se usi Windows 10 Mobile) o su Posizione (se utilizzi Windows Phone 8.1) ed abilita la funzione Trova il mio telefono. Se desideri conoscere l’ultima posizione nota del dispositivo in caso di spegnimento di quest’ultimo, attiva anche la funzione Salva periodicamente la mia posizione e prima che la batteria finisca per trovare facilmente il telefono.

Una volta fatto ciò, per rintracciare e comandare il tuo telefono a distanza non dovrai far altro che collegarti al sito Internet di Microsoft effettuando l’accesso con l’account Microsoft configurato sul device e cliccare sulla voce Trova il mio dispositivo che si trova accanto al nome dello smartphone.

I comandi disponibili per il controllo remoto sono tre, eccoli:

  • Squilla – Permette di far squillare ininterrottamente il dispositivo;
  • Blocca – Permette di bloccare il terminale con una password;
  • Cancella – Permette di cancellare tutti i dati presenti sul device.

Cosa fare in caso di furto

Foto di uno smartphone Samsung

Ora che hai finalmente capito come localizzare GPS permettimi di fornirti un ultimo importantissimo suggerimento. Per quanto concerne gli smartphone ed in caso specifico di furto, non limitarli al solo utilizzo di comandi fruibili da remoto summenzionati ma contatta subito il tuo operatore telefonico, chiedi il blocco della SIM (così da poter poi richiedere una nuova scheda mantenendo il tuo numero), sporgi denuncia per il furto e richiedi altresì il blocco dello smartphone rubato sulla rete nazionale fornendo quando richiesto il relativo codice IMEI.

Per maggiori dettagli al riguardo, consulta il mio articolo dedicato a come bloccare telefono rubato.

Altre soluzioni interessanti

Come localizzare un numero di telefono

Le soluzioni per localizzare GPS che ti ho suggerito nelle righe precedenti non hanno saputo attirare la tua attenzione perché non era quello che cercavi? Ti piacerebbe fare la conoscenza di ulteriori applicazioni e/o servizi utili per poter localizzare persone e numeri di telefono? Allora da’ subito uno sguardo al mio articolo su come localizzare un numero di telefono e vedrai che troverai pane per i tuoi denti.

Cerchi altre soluzioni per localizzare il tuo smartphone smarrito o rubato? Allora leggi il mio articolo su come trovare Android e, se ti va’ di sperimentare soluzioni ancorati avanzate, anche la mia guida su come spiare un cellulare. In tal caso però, mi raccomando, utilizza queste soluzioni solo ed esclusivamente sui dispositivi di tua proprietà o sui telefoni di persone che hanno acconsentito alla cosa, altrimenti potresti commettere un grave reato.

Per concludere, ti faccio presente che puoi trovare altre soluzioni interessanti anche nel mio articolo sui programmi per localizzare cellulari. Buona lettura!