Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come controllare traffico Internet

di

I Giga compresi nel tuo piano dati non ti bastano mai? Ti capita sempre più spesso di restare senza Internet sul cellulare prima della fine del mese? Mi spiace dirtelo, ma hai solo due opzioni a tua disposizione: mettere mano al portafogli e sottoscrivere un piano dati più generoso o imparare a gestire meglio il traffico Internet a tua disposizione. In che modo? ad esempio cominciando a monitorare in maniera costante il consumo dei dati effettuato sul tuo smartphone: ti assicuro che non è difficile.

Ormai esistono tantissime app per controllare il traffico Internet, sia per Android che per iPhone, che sono semplicissime da usare e svolgono egregiamente il proprio lavoro. Basta scaricarle, avviarle e (se necessario) impostare il numero di Giga o previsto dal proprio piano dati. A operazione completata si può sapere, in qualsiasi momento, quanto traffico dati rimane nel mese, riducendo così al minimo il rischio di rimanere senza Internet da un momento all’altro.

Come dici? Ti servirebbe qualcosa di simile anche sul PC, dove navighi spesso con un modem 3G/4G sfruttando la connessione del tuo smartphone o tablet? Nessun problema, conosco delle applicazioni per il controllo del traffico Internet anche per Windows e macOS: trovi tutto qui sotto. Buona lettura!

Indice

Come controllare traffico Internet sullo smartphone

Se desideri controllare il traffico Internet sullo smartphone, sappi che ci sono vari strumenti per riuscirci: in primis le app ufficiali dei vari operatori di telefonia mobile. Di seguito ti illustro sommariamente il loro utilizzo.

Come controllare traffico Internet TIM

MyTIM

Se vuoi controllare il traffico Internet con TIM, puoi avvalerti dell’app ufficiale del gestore: MyTIM, che è disponibile sia per Android che per iOS. Dopo averla installata, provvedi a effettuare il login al tuo account TIM (se il tuo cellulare è connesso alla rete TIM, la tua SIM verrà riconosciuta i modo automatico e non dovrai effettuare l’accesso "manualmente").

A login effettuato, avrai modo di vedere il contatore indicante i Giga, i minuti e gli SMS residui. Facendo tap su uno dei contatori, avrai poi modo di vedere i dettagli che riguardano la tariffa attiva sulla tua SIM, mentre facendo tap sui simboli della griglia e delle frecce potrai vedere i dettagli riguardanti i costi e il traffico.

Per maggiori informazioni su come controllare il traffico Internet TIM, consulta pure l’approfondimento che ti ho linkato: sono sicuro che ti sarà utile.

Come controllare traffico Internet Vodafone

MyVodafone

Per controllare il traffico Internet con Vodafone, puoi adoperare l’app My Vodafone, disponibile sia per Android che per iOS. Dopo averla installata e avviata sul tuo device, accedi al tuo account, inserendo negli appositi campi di testo username e password. Se sei collegato alla rete Vodafone, non sarà necessario fare ciò, in quanto l’accesso avverrà in automatico.

Dopodiché consulta i grafici riguardanti le offerte attive sulla tua SIM, seleziona quello riguardante i dati e potrai così verificare quanti Giga hai consumato finora e quanti ne hai ancora a disposizione per continuare a navigare su Internet.

Desideri ulteriori informazioni su come controllare il traffico Internet Vodafone? In tal caso, dai pure un’occhiata alla guida che ti ho appena linkato: sono certo che ti sarà utile.

Come controllare traffico Internet Wind

MyWInd

Se desideri controllare il traffico Internet con Wind, puoi avvalerti di My Wind: l’app ufficiale del "gestore arancione", disponibile sia per Android che per iOS, che permette di verificare in maniera piuttosto semplice i consumi, compresi quelli che riguardano la navigazione Internet.

Dopo averla installata e avviata sul tuo device, accedi al tuo account inserendo, negli appositi campi testuali, i dati di login richiesti (username e password). Se sei collegato alla rete Wind, il login sarà automatico e non dovrai fornire alcun dato d’accesso.

Ad accesso effettuato, nella sezione Home dell’app, potrai visualizzare i minuti e gli SMS ancora disponibili e, naturalmente, anche le informazioni che riguardano il traffico Internet. Per ulteriori informazioni su come controllare il traffico Internet Wind, leggi pure l’approfondimento che ti ho linkato.

Come controllare traffico Internet 3

My3

Sei cliente 3? Allora, per verificare il traffico Internet, installa e avvia l’app My3, che è compatibile sia con Android che con iOS. Fatto ciò, indica le tue credenziali d’accesso, ovvero numero di telefono e password, nell’apposito modulo. Collegandoti, invece, a Internet tramite rete 3, il login avverrà in automatico.

Ad accesso effettuato, pigia sulla voce Il mio 3, per visualizzare tutti i contatori che riguardano la promozione attiva sulla tua SIM, compreso il traffico Internet.

Ulteriori informazioni su come controllare il traffico Internet con 3 sono disponibili nella guida che ti ho appena linkato.

Come controllare traffico Internet Iliad

Iliad

Per controllare il traffico Internet di Iliad, non potrai avvalerti di alcuna app, in quanto l’operatore francese non ne ha ancora reso disponibile una adatta allo scopo.

Puoi comunque riuscire nell’intento recandoti su questa pagina (puoi farlo sia da computer che da smartphone e tablet), pigiando sulla voce Area Personale e fornendo, negli appositi campi di testo, l’ID utente e la password che ti sono stati inviati via email nel momento in cui hai acquistato la tua SIM. Se accedi alla pagina in questione sotto rete Iliad, non dovrai fornire i tuoi dati di login.

Ad accesso effettuato, vedrai i contatori della tua offerta (compreso quello che riguarda la rete dati Iliad) immediatamente sotto la pagina proposta, in corrispondenza del grafico Data GB.

Come controllare traffico Internet Fastweb Mobile

App Fastweb

Se sei cliente Fastweb Mobile, puoi controllare il traffico Internet mediante l’app MyFastweb, disponibile per Android e iOS.

Dopo averla installata e avviata sul tuo dispositivo fornisci, negli appositi campi di testo, i dati d’accesso della tua area MyFastPage (operazione non necessaria se ti colleghi sotto rete Fastweb) e, a login effettuato, dovresti riuscire vedere i dettagli che riguardano il traffico Internet della tua offerta.

Per maggiori informazioni su come controllare il traffico Internet Fastweb Mobile, leggi pure l’approfondimento che ti ho linkato. Sono certo che anche questa lettura ti sarà utile.

Come controllare traffico Internet sul computer

Desideri sapere come controllare il traffico Internet sul computer? Per riuscirci, puoi avvalerti sia di alcune applicazioni integrate in Windows e macOS che di alcune soluzioni di terze parti.

Gestione attività (Windows)

Gestione attività di Windows

Su Windows, è possibile sfruttare l’utility Gestione attività per monitorare tutte le risorse di sistema, compreso il traffico Internet. Per avvalertene, fai clic destro in un punto "vuoto" della barra delle applicazioni (quella che si trova in fondo allo schermo) e seleziona la voce Gestione attività dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, se utilizzi Windows 10, clicca sulla voce Più dettagli, vai quindi sulla scheda Prestazioni e seleziona l’icona del Wi-Fi (o comunque l’icona relativa alla connessione attualmente in uso) dalla barra laterale di sinistra.

Se, invece, utilizzi Windows 7, seleziona la scheda Rete che si trova in alto e vedrai direttamente il grafico con i dati della connessione in uso. Più semplice di così?

Monitoraggio Attività (macOS)

Monitoraggio Attività di macOS

Usi un Mac? In tal caso, puoi avvalerti di Monitoraggio Attività per controllare tutte le statistiche di sistema, compreso il traffico Internet.

Avvia, dunque, l’applicazione in oggetto, cliccando sulla sua icona presente nella cartella Altro presente nel Launchpad, e poi seleziona la scheda Rete situata in alto a destra.

Così facendo, potrai visualizzare la lista di tutti i processi in esecuzione sul computer e il numero di byte ricevuti e inviati.

TripMode (Windows/macOS)

TripMode

Navighi spesso in 4G/3G sul tuo computer (magari usando il telefono come modem)? Allora lascia che ti consigli l’uso di TripMode: si tratta di un’ottima applicazione, disponibile sia per Windows che per macOS, che limita lo spreco di banda permettendo all’utente di scegliere quali processi devono avere accesso a Internet e quali no.

Inoltre permette di vedere quanti "Mega" sono stati consumati da ciascun processo nella sessione di lavoro corrente, nell’arco dell’ultima giornata, dell’ultima settimana o dell’ultimo mese. È a pagamento, costa circa 7,99 dollari, ma si può provare gratis per 7 giorni.

Per scaricare TripMode sul tuo computer, collegati al suo sito Web ufficiale e, dopo aver cliccato sul pulsante Windows version o Mac version (in base al sistema operativo che utilizzi), clicca sul pulsante Download Free Trial.

A download completato, se utilizzi Windows, apri il file .msi che hai ottenuto e, dopo aver pigiato sul pulsante Esegui, clicca sul pulsante Next presente nella finestra comparsa a schermo. Apponi, poi, il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement, per accettare le condizioni d’uso del software, e concludi il setup, pigiando prima su Next due volte consecutive e poi su Install, e Finish.

Se utilizzi un Mac, invece, apri il pacchetto .dmg che hai ottenuto dal sito Internet del programma e trascina la sua icona nella cartella Applicazioni di macOS. Dopo esserti recato in questa posizione, fai clic destro sull’icona di TripMode e seleziona la voce Apri, per due volte consecutive (operazione che serve a bypassare le restrizioni di Apple verso i software non certificati, che va eseguita soltanto al primo avvio del programma).

Una volta conclusa l’installazione di TripMode, avvia il software, clicca sulla sua icona che compare in basso a destra (su Windows) o in alto a destra (su macOS) e attiva il controllo del traffico Internet, spostando l’apposita levetta su ON.

Cominceranno a comparire i nomi di tutti i processi che richiedono l’accesso a Internet: clicca solo su quelli che ritieni essenziali per le tue attività (in modo che le loro icone diventino colorate o che compaia il segno di spunta accanto ai loro nomi): così facendo solo pochi processi avranno accesso a Internet ed eviterai inutili sprechi di traffico, avendo inoltre modo di monitorare i consumi fatti.

Come controllare traffico Internet da modem

Come controllare traffico Internet

Alcuni modem/router consentono di controllare il traffico Internet della propria connessione in tempo reale. Per accedere a tali funzioni (se presenti), devi collegarti al pannello di amministrazione del dispositivo (se non sai come accedere al modem, leggi la guida in cui spiego come riuscirci) e recarti nella sezione Stato/Status oppure in quella Banda/Bandwidth. Purtroppo non posso essere molto preciso, in quanto i menu cambiano da router a router.

Se il tuo modem/router non offre la possibilità di monitorare il traffico Internet, forse puoi rimediare al problema installando un firmware alternativo sul dispositivo, come ad esempio DD-WRT. Attenzione però, si tratta di un’operazione abbastanza avanzata: mettila in pratica solo se sai bene dove mettere le mani, altrimenti rischi di danneggiare il modem!

Da sottolineare, inoltre, che alcuni router offrono una funzione di controllo della banda che permette di limitare la banda in download e upload per alcuni dispositivi. Sfruttando questa capacità, è possibile evitare i rallentamenti sull’intera rete dovuti all’uso di applicazioni avide di banda (es. client P2P) su uno o più computer. Per saperne di più, consulta il mio tutorial su come limitare la banda e il manuale del tuo modem/router.