Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Whatsapp sul cellulare

di

Disponibile per le principali piattaforme mobile (e non solo), WhatsApp è una popolarissima applicazione di messaggistica istantanea che consente di inviare e ricevere messaggi gratuiti via Internet a costo zero. Negli anni è stata “potenziata” da parte dei suoi sviluppatori e ora consente persino di effettuare videochiamate (singole e di gruppo), inviare file di vario genere, pubblicare aggiornamenti di stato e molto altro ancora.

Pur avendone sentito parlare così tanto, finora non l’hai installata sul tuo smartphone perché la ritenevi poco utile, ma ora le cose sono cambiate. La stragrande maggioranza dei tuoi colleghi e dei tuoi amici ha cominciato a usare WhatsApp e, dunque, ora ti vedi “costretto” a utilizzarlo anche tu, così da comunicare più facilmente con loro. Se le cose stanno così, evidentemente adesso vuoi sapere come scaricare WhatsApp sul cellulare, vero? Bene, allora ti accontento subito!

Nei prossimi paragrafi, avrò modo di fornirti tutte le indicazioni necessarie per portare a termine il download della celebre app di messaggistica sul tuo dispositivo. Inoltre, già che ci sono, nell’ultima parte del post ti spiegherò brevemente come affrontare la sua procedura di configurazione iniziale, necessaria per poter chattare con i tuoi contatti. Se sei pronto per iniziare, direi di non perdere altro tempo in chiacchiere. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come scaricare WhatsApp sul cellulare Android

Se è tua intenzione scaricare WhatsApp sul cellulare Android, la prima cosa che devi fare è avviare il Play Store (l’icona del triangolo colorato situata nella schermata Home o nel drawer delle applicazioni). Dopodiché fai tap sulla barra di ricerca che è situata nella parte superiore della schermata, digita il termine “whatsapp” in quest’ultima e premi sul bottone Cerca (il simbolo della lente d’ingrandimento).

Se stai leggendo questo tutorial direttamente dal cellulare Android sul quale vuoi installare WhatsApp, puoi velocizzare il tutto pigiando su questo link, che rimanda direttamente alla pagina di download dell’applicazione presente sul Play Store. A questo punto, individua l’icona di WhatsApp (il simbolo della cornetta bianca su sfondo verde che si trova all’interno di un fumetto verde) e pigiaci sopra (oppure fai tap sul nome WhatsApp Messenger), così da accedere alla sua pagina di download.

Adesso, per avviare l’installazione vera e propria di WhatsApp, devi pigiare sul bottone verde Installa, poi sul pulsante Accetto e attendere pazientemente che il download venga completato (non dovrebbe volerci molto, anche se ciò dipende dalla velocità della tua connessione Internet).

Al termine dello scaricamento, vedrai comparire il bottone Apri, grazie al quale potrai avviare l’app di messaggistica e configurare il tuo account (come trovi spiegato nell’ultimo capitolo). Potrai avviare l’applicazione anche facendo tap sulla sua icona, che dovrebbe essere comparsa nella schermata iniziale del tuo device.

Nota: la procedura che ti ho indicato in questo capitolo riguarda la versione “standard” di WhatsApp. Ti ricordo che su Android è possibile installare anche WhatsApp Business, la versione del servizio pensata per le aziende e i professionisti che vogliono offrire assistenza ai propri clienti via chat. La procedura per installare quest’ultima è pressoché identica a quella che ti ho mostrato nelle righe precedenti. Se, comunque, vuoi ulteriori delucidazioni su come funziona WhatsApp Business, consulta l’approfondimento che ti ho linkato.

Procedura alternativa

Sul tuo dispositivo non è installato il Play Store? Non preoccuparti: in questo caso puoi provvedere a installare WhatsApp scaricando il pacchetto .apk dell’applicazione dal sito Web del servizio. Prima di procedere, però, devi assicurarti di aver attivato dalle impostazioni del tuo device l’utilizzo delle app provenienti da origini sconosciute (e che, quindi, vengono scaricate da fonti esterne al Play Store). Per effettuare questa verifica, apri l’app Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio situata nella schermata Home), fai tap sulla voce Sicurezza dal menu che si apre e poi apponi il segno di spunta sulla dicitura Origini sconosciute (se non c’è già).

Successivamente, apri il browser installato sul tuo device (es. Google Chrome), collegati all’indirizzo https://www.whatsapp.com/ (o pigia direttamente su questo link se stai agendo dal cellulare sul quale vuoi installare WhatsApp) e fai tap sui pulsanti Download Now e OK per scaricare il pacchetto d’installazione di WhatsApp sul tuo telefono.

Ti ricordo che, se utilizzi un dispositivo aggiornato ad Android 7 e versioni successive, la procedura per abilitare le origini sconosciute è un po’ diversa rispetto a quella che ti ho indicato poc’anzi. In questo caso, infatti, bisogna recarsi in Impostazioni > Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute. Dopodiché bisogna selezionare, dalla lista di app che compare a schermo, quella relativa al browser (es. Google Chrome) o al file manager (es. Files Go by Google) che di desidera adoperare e poi spostare su ON la levetta dell’interruttore posto in corrispondenza della dicitura Consenti l’installazione di app.

Attendi, quindi, che il download venga portato a termine, fai tap sulla voce WhatsApp.apk dal centro notifiche di Android (oppure sulla voce Apri che dovrebbe essere comparsa nel browser) e, nella schermata che si apre, pigia sui bottoni Installa e Apri.

Se dovessi avere difficoltà a seguire questa procedura “alternativa”, consulta le guide in cui spiego più nel dettaglio come scaricare WhatsApp su Android e come aprire file .apk.

Programma beta di WhatsApp

Su Android è anche possibile installare la versione beta di WhatsApp, la quale permette di provare in anteprima alcune funzioni che potrebbero essere implementante anche nella versione “stabile” dell’app.

Per partecipare al programma beta, recati su questa pagina, pigia sul bottone Diventa un tester. Se non vedi il pulsante in questione, evidentemente il programma non è accessibile perché ha raggiunto il numero massimo di tester. Dopodiché fai tap sul link di download di WhatsApp presente nella pagina che si è aperta e dal Play Store provvedi a scaricare l’ultima versione di WhatsApp (se hai già provveduto a scaricarla, pigia sui bottoni Aggiorna e Accetto).

In caso di ripensamenti, potrai abbandonare il test delle versioni beta di WhatsApp recandoti nuovamente su questa pagina e pigiando poi sul bottone Esci dal programma situato in fondo.

Come scaricare WhatsApp su iPhone

Hai un iPhone e vorresti sapere come scaricare WhatsApp sul tuo “melafonino”? Ti garantisco che l’operazione che sei chiamato a compiere è tutt’altro che complicata. Anche in questo caso, infatti, basta recarsi sullo store ufficiale del proprio device e scaricare la famosa app di messaggistica dalla sua pagina di download. Trovi spiegato tutto qui di seguito.

Tanto per cominciare, apri l’App Store pigiando sull’icona della “Abianca su sfondo azzurro situata nella schermata Home dell’iPhone, fai tap sul pulsante Cerca situato in basso a destra e, nel campo di ricerca situato in alto, digita “whatsapp” e pigia sulla prima occorrenza che viene trovata. Se stai agendo direttamente dall’iPhone sul quale vuoi installare WhatsApp, puoi velocizzare l’operazione facendo tap qui, così da recarti direttamente sulla pagina di download dell’applicazione che è presente su App Store.

Adesso, pigia sul risultato della ricerca corrispondente all’applicazione WhatsApp Messenger (l’icona della cornetta bianca su sfondo verde situata all’interno di un fumetto con il perimetro bianco). Una volta giunto sulla pagina di download dell’applicazione, pigia sul pulsante Ottieni (oppure sull’icona della nuvoletta, qualora in precedenza avevi già scaricato WhatsApp) e conferma il download tramite il Touch ID, il Face ID o la password del tuo ID Apple.

Una volta che l’installazione di WhatsApp viene completata, avvia l’app pigiando sul bottone Apri (oppure fai tap sulla sua icona comparsa nella schermata Home) e segui la procedura di configurazione iniziale per iniziare a utilizzare il celebre servizio di messaggistica.

Per maggiori informazioni su come scaricare WhatsApp su iPhone, dai un’occhiata all’approfondimento che ti ho linkato. Se, invece, vuoi maggiori indicazioni sulla procedura di configurazione iniziale dell’app, fai riferimento alle istruzioni presenti nel seguente capitolo.

Come usare WhatsApp sul cellulare

Dopo aver installato WhatsApp, è giunto il momento di usare l’app per comunicare con i tuoi contatti. Per riuscirci, però, devi prima configurare il servizio seguendo la procedura guidata che ti viene proposta al suo primo avvio. Ecco come devi procedere su Android e iPhone.

  • Android — dopo aver avviato WhatsApp Messenger, pigia su Continua e Consenti (per due volte di seguito), così da concedere all’app i permessi necessari per funzionare correttamente. Dal menu a tendina Scegli un Paese, seleziona il paese corrispondente al prefisso internazionale da utilizzare, indica il tuo numero di telefono nell’apposito campo di testo e pigia sui bottoni AvantiOK. Digita, poi, nell’apposito campo di testo il codice di verifica che hai ricevuto via SMS e segui le istruzioni che vedi a schermo aggiungendo il tuo nome e la foto del profilo.
  • iPhone — dopo aver avviato WhatsApp Messenger, rispondi OK e Consenti agli avvisi che compaiono a schermo per permettere all’applicazione di accedere ai tuoi contatti e inviarti notifiche. Pigia, poi, sulla voce Accetta e continua situata nella parte inferiore della schermata di benvenuto di WhatsApp, inserisci il tuo numero di telefono nell’apposito campo di testo (accertandoti che il prefisso internazionale sia quello corretto) e fai tap sulla voce Fatto situata in alto a destra. Nel giro di qualche secondo riceverai un codice di verifica al numero che hai indicato poc’anzi: inseriscilo nell’apposito campo di testo e completa la procedura seguendo le istruzioni che vedi a schermo inerenti l’aggiunta del tuo nome e della tua foto del profilo.

Se desideri ulteriori delucidazioni su come usare WhatsApp, non esitare a leggere l’approfondimento in cui spiego con maggior dovizia di particolari come configurare il proprio account.