Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come bloccare file

di

Non è possibile! Ho cancellato un file per sbaglio. Un file che mi serviva! Oddio, dovrei uccidermi proprio per la stupidaggine che ho combinato! Tranquillizzati, nulla è perduto: ricorrendo all’uso di alcuni programmi appositi, come quelli che ti ho segnalato nella mia guida su come recuperare file cancellati dal Cestino, puoi riuscire a far fronte alla cosa in un battibaleno. Per il futuro, però, lascia che ti dia un consiglio: preoccupati di bloccare i file per te rilevanti. In questo modo, eviterai di andare incontro a spaventi vari e perdite di tempo inutili.

Come dici? La cosa ti interessa (ed anche parecchio) ma non hai la benché minima idea di come fare? Non c’è problema, posso spiegartelo io. Concedimi cinque minuti o poco più del tuo tempo libero e mi occuperò di indicarti come riuscire nell’impresa sia su Windows che su Mac, sfruttando le funzioni, per così dire, di serie del sistema o, in alternativa, ricorrendo all’uso di software di terze parti. In tutti i casi, non hai assolutamente nulla di cui preoccuparti in quanto i passaggi da compiere sono alla portata di chiunque, anche di chi, un po’ come te, non si reputa propriamente uno “smanettone”.

Suvvia dunque, non perdiamo altro tempo in chiacchiere ed iniziamo immediatamente a darci da fare. Posizionati ben comodo dinanzi il tuo fido computer e leggi molto attentamente tutte le istruzioni sul da farsi che trovi qui sotto. Sono sicuro che alla fine potrai ritenerti contento e soddisfatto di quanto appreso e che in caso di necessità sarai pronto a fornire utili spiegazioni al riguardo a tutti i tuoi amici. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Bloccare file su Windows

Stai usando un PC con su installato Windows e ti piacerebbe capire come fare per poter bloccare i file? Allora leggi le istruzioni che trovi proprio qui di seguito. Per riuscirci, come anticipato in apertura, puoi avvalerti sia delle funzioni già incluse nel sistema oppure di strumenti terzi. A te la scelta.

Funzioni “di serie”

Sono sicuro che non ne eri a conoscenza ma devi sapere che Windows integra alcune apposite funzionalità grazie alle quali è possibile bloccare i file (ma anche le cartelle) in modo tale che non vengano cancellati e modificati, né volutamente né accidentalmente. Contrariamente a quel che tu possa pensare, usufruire delle suddette funzioni è semplicissimo. Vediamo subito in che modo procedere.

Innanzitutto individua il file (o la cartella) relativamente al quale è tua intenzione andare ad agire e facci clic destro sopra dopodiché scegli la voce Proprietà dal menu contestuale che si apre. Nella finestra che vedrai apparire sul desktop, seleziona (se non è già selezionata per impostazione predefinita) la casella accanto alla voce Solo lettura che trovi in corrispondenza della dicitura Attributi: in basso e clicca sul bottone Applica.

Come bloccare file

A questo punto, seleziona la scheda Sicurezza e premi sul pulsante Modifica… posto in alto. Seleziona quindi il nome del tuo account utente oppure quello di riferimento e spunta la casella accanto alla voce Nega che trovi in corrispondenza della dicitura Scrittura nella sezione in basso. Pigia infine sul pulsane Applica, su quello Si in risposta all’avviso che appare su schermo e poi su OK per due volte consecutive. Ecco fatto!

Come bloccare file

Adesso, provando a cancellare il file (o la cartella) di riferimento vedrai apparire un avviso su schermo che ti avviserà del fatto che si tratta di un elemento protetto e che dunque non è possibile continuare con l’operazione.

Come bloccare file

Qualora poi dovessi ripensarci, ti basterà accedere nuovamente alle proprietà delle file relative alla sicurezza come visto insieme poc’anzi e rimuovere la spunta dalla casella accanto alla voce Nega in corrispondenza della dicitura Scrittura. Ricordati poi di confermare nuovamente le modifiche apportate pigiando su Applica e su OK. Ricordati altresì di rimuovere la spunta dalla casella accanto alla voce Sola lettura nella scheda Generale delle proprietà del file (o della cartella) e salva i cambiamenti premendo su Applica e su OK.

fsLock

Se invece le funzioni di serie non ti soddisfano e preferisci ricorrere all’uso di strumenti di terze parti, il suggerimento che mi sento di darti è quello di mettere alla prova fsLock. Si tratta di un programma del tutto gratuito che permette di bloccare un file (oppure una cartella) per impedire che questo venga cancellato, modificato, rinominato o spostato in un’altra posizione sul tuo computer. Insomma, è un software che “paralizza” un file e lo tiene al sicuro. E se tenti di cancellarlo, Windows te lo impedisce.

Per servirtene, collegati innanzitutto alla pagina di download del programma sul sito Internet di Softpedia e pigia sul bottone Start Download in alto a sinistra. Clicca poi sul pulsante Softpedia Mirror (US) nel riquadro apparso su schermo ed attendi che il download venga avviato e completato.

Estrai quindi il file ZIP ottenuto in una qualsiasi posizione di Windows ed apri il file contenuto al suo interno. Clicca dunque su Next, seleziona la voce I Agree e poi clicca ancora su Next per tre volte consecutive. Per concludere, premi prima su Si e successivamente su Close.

Come bloccare file

Per avviare fsLock, fai doppio clic sulla sua icona che è stata aggiunta sul desktop. Per bloccare un file ed impedire che venga rinominato, cancellato, modificato o spostato, clicca poi sulla voce File nella parte in alto a sinistra della finestra del programma, scegli Add Files… dal menu che si apre e seleziona il file di riferimento. Per fare la stessa cosa con un’intera cartella, clicca sulla voce Add Directory… dal menu e seleziona l’elemento di riferimento.

Come bloccare file

Per avviare la protezione di fsLock, non ti resta che aprire il menu Engine (sempre collocato in alto a sinistra) e fare clic sulla voce Start…. Dopo una manciata di secondi la protezione di fsLock entrerà in gioco e provando ad intervenire sul file protetto Windows non te lo permetterà.

Come bloccare file

Per fare salvare a fsLock la lista dei file da bloccare (viene persa se chiudi il programma), vai sul menu File e fai click su Save…: nella finestra che si apre, dai un nome alla tua lista e fai clic sul pulsante Salva. Fai lo stesso ogni volta che aggiungi nuovi file da proteggere nella lista.

Tieni poi presente che solitamente non è possibile visualizzare i file mentre fsLock li sta proteggendo. Per disattivare la protezione, ti basta andare sul menu Engine e fare clic sulla voce Stop….

System Protect

Un altro ottimo programma che puoi utilizzare per bloccare i file (e le cartelle) sul tuo PC Windows evitando cancellazione ed altre modifiche è System Protect. Agisce in background, consente di scegliere quali file non devono essere eliminati, sia manualmente che mediante eventuali processi, e per impostazione predefinita fa altrettanto anche con i file di sistema importanti. È gratis e non è difficile da configurare.

Per servirtene, provvedi in primo luogo ad effettuare il download del programma collegandoti alla pagina di download dello stesso presente sul sito di Softonic, cliccando sul bottone Download gratis che sta in alto a destra e poi pigia sul bottone Download alternativo annesso alla nuova pagina che si apre.

A scaricamento ultimo, avvia il file eseguibile ottenuto, clicca su Si e successivamente su Next. Spunta poi la casella accanto alla voce I Accept the agreement. Install System Protect on all accounts on my computer. e pigia nuovamente su Next dopodiché rimuovi la spunta relativa all’installazione di toolbar e programmi aggiuntivi vari e clicca ancora su Next. Porta dunque a termine il setup pigiando su Finish.

Come bloccare file

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, seleziona la scheda Custom Protection presente a sinistra, pigia sul bottone Add File che sta in basso per aggiungere il file che vuoi bloccare impedendone qualsiasi tipo di modifica oppure la cancellazione o, in alternativa, pigia sul pulsante Add Folder per selezionare un’intera cartella e successivamente clicca su Close, così da chiudere la finestra del software e fare in modo che le modifiche vengano applicate.

Come bloccare file

Qualora poi dovessi avere dei ripensamenti, potrai sempre e comunque rimuovere file e cartelle aggiunti all’elenco selezionando l’elemento di riferimento e cliccando sul bottone Remove Seelcted. Per rimuovere tutti gli elementi protetti in un sol colpo, devi invece cliccare sul pulsante Remove All.

Volendo, puoi anche impostare una password per proteggere il funzionamento del programma in modo tale che soggetti terzi non autorizzati possano apportare eventuali modifiche al suo funzionamento. Per riuscivi, clicca sulla scheda Setting che sta a sinistra, seleziona la casella accanto alla voce Protect this Application by password e digita la password che vuoi usare nei due campi sottostanti dopodiché clicca sul bottone Save per confermare ed applicare le modifiche.

Come bloccare file

Sempre dalla sezione relativa alle impostazioni del programma, ti segnalo la possibilità di scegliere se fare in modo che System Protect venga eseguito all’avvio di Windows in maniera automatica oppure no. Per impostazione predefinita l’opzione è abilitata ma volendo puoi disabilitarla semplicemente deselezionando la casella Show System Protect Start Up Window.

Bloccare file su Mac

Stai usando un Mac e vorresti capire come fare per poter bloccare i file (e le cartelle) in modo tale da evitarne la cancellazione accidentale così come qualsiasi altra modifica non voluta? In tal caso, ti faccio notare che purtroppo di strumenti di terze parti adibiti allo scopo non sembrano essercene (o comunque sia quei pochi in circolazione non sono realmente funzionanti e/o compatibili con le più recenti edizioni di macOS).

Questo però non significa che tu non possa riuscire nel tuo intento. Ti basta infatti sfruttare le funzioni incluse di serie per riuscire a far fronte alle tue esigenze. Tutto quello che devi fare è digitare un semplicissimo comando da Terminale. Vediamo subito in dettaglio in che modo procedere.

In primo luogo, apri il Terminale facendo clic sulla sua icona annessa al Launchpad (la trovi nella cartella Altro), nella cartella Applicazioni (nella sottocartella Altro) o, ancora, richiamalo tramite Spotlight o mediante Siri. Una volta visualizzata la relativa finestra, inserisci il comando sudo chmod +a “everyone deny delete”, lascia uno spazio dopo il primo apice e digita il percorso relativo al file (o alla cartella) di riferimento. Se non ti va di digitare l’intero percorso a mano, trascina il file o la cartella direttamente nella finestra del Terminale per inserirlo in automatico.

Successivamente schiaccia il tasto Invio sulla tastiera, digita la password relativa al tuo account utente e poi pigia nuovamente il tasto Invio sempre presente sulla tastiera del Mac. Et voilà!

Come bloccare file

Una volta fatto ciò, provando a cancellare o modificare il file (o la cartella) di riferimento l’azione verrà bloccata a meno che tu non provveda ad inserire la password relativa al tuo account utente nella finestra che vedrai comparire su schermo.

Come bloccare file

Nel caso in cui dovessi ripensarci e volessi ripristinare il “normale” funzionamento del file (o della cartella), ti basterà farci clic destro sopra, scegliere la voce Ottieni informazioni dal menu che si apre, individuare la sezione Condivisione e permessi: che sta in basso nella nuova finestra visualizzata sulla scrivania ed espanderla (qualora non risultasse tale) cliccando sulla relativa freccetta.

Nella tabella sottostante dovrai poi individuare l’utente everyone presente nella colonna Nome e selezionare dal menu che trovi sotto la colona Privilegio l’opzione Lettura e scrittura.

Come bloccare file

Nel caso in cui provando ad eseguire i passaggi di cui sopra dovesse apparire un avviso indicante il fatto che non puoi apportare modifiche ai permessi del file (o della cartella) di riferimento, clicca prima sul simbolo del lucchetto che sta in basso a destra nella finestra relativa alle info dell’elemento selezionato e digita la password del tuo account utente nell’ulteriore finestra che compare in modo tale da abilitare l’effettuazione delle modifiche.