Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere sottotitoli da un video

di

Hai “rippato” un film in DVD trasformandolo in AVI o MKV e vorresti rimuovere alcune tracce dei sottotitoli incluse in quest’ultimo? Hai scaricato da Internet un video con dei fastidiosissimi sottotitoli e ti piacerebbe liberarti di quelle scritte sovrimpresse? Allora sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Con la guida di oggi, infatti, voglio spiegarti come togliere i sottotitoli da un video in maniera semplice ma al tempo stesso approfondita. In questo modo, potrai finalmente sbarazzarti delle tracce dei sottotitoli aggiuntive presenti nei video e delle orribili scritte “stampate” in molti filmati che si trovano su Internet.

Come dici? Non sei molto pratico in fatto di video editing e temi che le operazioni da compiere possano essere fuori dalla tua portata? Ma dai, non fare il fifone! A parte il fatto che, posso assicurartelo, non si tratta di una procedura particolarmente complessa, ma poi non vedo proprio di che cosa ti preoccupi, visto che qui ci sono io con te, pronto e ben disponibile a fornirti tutte le indicazioni di cui hai bisogno. Allora? Pronto per cominciare? Sì? Grandioso allora. Procediamo!

Indice

Informazioni preliminari

Sottotitoli

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, andando a scoprire come togliere i sottotitoli da un video, è doveroso fare alcune precisazioni al riguardo. I sottotitoli non sono tutti uguali: in alcuni casi vengono aggiunti al file video come tracce dedicate (quindi, tecnicamente, come file separati all’interno di un contenitore video, che può essere MP4, MKV ecc.), mentre in altri casi vengono impressi direttamente sul filmato.

Nel primo caso, il video si presenta in un formato container. Qualora non ne fossi a conoscenza, i container sono i formati di file contenitore che includono al loro interno tutto ciò che riguarda un filmato, per cui: il video stesso, l’audio, i codec, i metadati, i menu e i sottotitoli. Si possono distinguere facilmente guardando l’estensione del file. I formati video più comuni parte di questa categoria sono: MKV, AVI, MP4, VOB e MOV.

Quando ci si ritrova ad avere a che fare con file di questo tipo, è possibile procedere con la rimozione dei sottotitoli sfruttando le funzioni offerte direttamente dai player video o dai programmi per la modifica e la conversazione dei filmati.

Quando, invece, il file di riferimento non è di tipo contenitore, ma i sottotitoli sono comunque visibili riproducendo il video, questi risultano “stampati” direttamente sul filmato. Sono quindi stati aggiunti utilizzando degli editor video e possono essere rimossi solo ed esclusivamente ricorrendo all’uso di plugin dedicati oppure andando a tagliare la parte di filmato in cui risultano essere collocati, utilizzando dei software appositi.

Come intuibile, in questo secondo caso l’operazione non è molto pratica e il risultato finale restituito può non essere ottimale, ma, purtroppo, rappresenta l’unica soluzione possibile.

Come togliere sottotitoli da un video da computer

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire, insieme, come rimuovere i sottotitoli da un video. Qui di seguito trovi indicati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori programmi per riuscirci, andando ad agire sui filmati a cui i sottotitoli sono stati aggiunti come tracce separate (quindi come file a sé stanti).

VLC (Windows/macOS/Linux)

VLC rimozione sottotitoli

Se ti interessa rimuovere i sottotitoli da un filmato solo durante la visualizzazione di quest’ultimo, il miglior suggerimento che posso darti è senza ombra di dubbio quello di ricorrere all’uso di VLC. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un media player molto famoso, di natura open source e totalmente gratuito, che può essere usato su Windows, macOS e Linux. “Digerisce” praticamente qualsiasi tipologia di file audio e video e integra diverse opzioni avanzate, tra cui anche quella che, appunto, consente di rimuovere la visualizzazione dei sottotitoli.

Per servirtene, provvedi innanzitutto a scaricare il programma sul tuo computer, visitando il relativo sito Internet e facendo clic sul pulsante Scarica VLC. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sullo schermo, clicca sui pulsanti OK, Avanti (per tre volte consecutive) e Installa, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg appena ottenuto, trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni del computer, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e clicca sul pulsante Apri, in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le restrizioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo al primo avvio).

Adesso, a prescindere dal sistema operativo usato, trascina nella finestra del programma il filmato sottotitolato che intendi riprodurre, dopodiché clicca sul menu Sottotitolo/Sottotitoli che si trova in alto a sinistra, seleziona le voci Traccia dei sottotitoli > Disabilita da quest’ultimo e il gioco è fatto.

HandBrake (Windows/macOS)

HandBrake rimozione sottotitoli

Un altro programma al quale puoi appellarti per rimuovere i sottotitoli visibili suoi tuoi file video è HandBrake. Si tratta, in realtà, di un convertitore video, grazie al quale è possibile trasformare varie tipologie di filmati in MP4 e MKV, che offre però anche delle apposite opzioni per rimuovere le tracce dei sottotitoli e apportare varie altre modifiche ai file selezionati. Permette di rimuovere le tracce dei sottotitoli, ma richiede la ricompressione dei file di output, quindi è abbastanza lento nel fornire il file di output e, soprattutto, può degradare la qualità dei video di partenza (ogni conversione, infatti, genera un minimo di perdita nella qualità video).

Detto questo, HandBrake è gratis, open source ed è disponibile per Windows e macOS. Per effettuarne il download sul tuo computer, visita il sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Download HandBrake.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra compare sul desktop, clicca sui pulsanti e Next. Successivamente, premi i bottoni I Agree, Install e Finish, per concludere il setup. Richiama poi il programma cliccando sul relativo collegamento che è stato aggiunto al desktop oppure tramite quello annesso al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, a scaricamento ultimato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. In seguito, fai clic sul pulsante Apri, così da aprire l’applicazione andando ad aggirare le limitazioni che Apple impone nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo alla prima esecuzione).

Ora che visualizzi la finestra del software sullo schermo, trascinaci sopra il file video relativamente al quale ti interessa andare ad agire e seleziona un profilo di conversione dall’elenco visibile facendo clic sul pulsante Presets in alto a destra.

Adesso, seleziona la scheda Subtitles presente al centro della finestra e fai clic sulla “x” che trovi accanto alle varie tracce dei sottotitoli nel riquadro al centro.

Per concludere, premi sul pulsante Browse collocato in basso, indica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il video senza sottotitoli una volta processato e premi sul pulsante Start Encode/Start presente in cima.

VirtualDubMod (Windows)

VirtualDubMod rimozione sottotitoli

Se stai usando un PC con su installato Windows e le soluzioni per togliere i sottotitoli da un video che ti ho già suggerito non ti hanno convinto in maniera particolare, puoi prendere in considerazione l’idea di sfruttare VirtualDubMod, una versione modificata e potenziata del famoso editor video VirtualDub che permette di editare e correggere video AVI, MP4 ed MKV in maniera molto facile. Inoltre, per funzionare non necessita di installazione.

Per effettuarne il download sul tuo computer, visita la pagina per il download del programma e clicca sul pulsante Download Latest Version. A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto e avvia il file .exe contenuto al suo interno. Clicca poi sui bottoni OK e Start VirtualDubMod, dopodiché premi ancora sul pulsante OK.

Ora che visualizzi la finestra del software sul desktop, apri il file video su cui desideri intervenire facendo clic sul menu File posto in alto a sinistra e selezionando la voce Open video file da quest’ultimo. Successivamente, recati nel nu Streams (situato sempre in alto a sinistra) e seleziona la voce Stream list.

Nella finestra che si apre, individua le voci relative alle tracce dei sottotitoli (quelle con la descrizione Text Stream) e fai doppio clic su di esse, per cancellarle. Clicca quindi sul pulsante OK per applicare le modifiche apportate e salva il tuo video senza tracce dei sottotitoli selezionando la voce Save as dal menu File del programma. Se vuoi evitare di effettuare una nuova codifica del filmato, provvedi preventivamente a selezionare l’opzione Direct Stream Copy dal menu Video del programma.

Come togliere sottotitoli impressi da un video

Vediamo ora in che modo procedere per rimuovere i sottotitoli che risultano impressi direttamente sui file video. Come ti dicevo in apertura del post, in tal caso, l’unica via percorribile è quella di ritagliare la porzione del filmato di riferimento o usare degli appositi plugin. Per scoprire quali programmi usare e come riuscirci, prosegui pure nella lettura.

Avidemux (Windows/macOS/Linux)

Avidemux

Il primo tra gli strumenti utili per togliere i sottotitoli impressi su di un video che ti consiglio di prendere in considerazione è Avidemux. Si tratta di un software gratuito per Windows, macOS e Linux, il quale supporta tutti i principali formati di file video e consente di intervenire su di essi tagliandoli, modificandoli e montandoli in maniera piuttosto semplice.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma e fai lci sul collegamento FossHub relativo alla versione di Windows installata sul tuo computer (a 64 bit oppure a 32 bit), sotto il logo del sistema operativo. Invece, se stai usando macOS, seleziona il collegamento collocato sotto il logo di Apple.

Completato il download, se stai usando Windows, apri il file .exe ricavato e fai clic sul pulsante Successivo (per tre volte consecutive) nella finestra che compare sul desktop. Seleziona poi la voce Accetto la licenza, clicca nuovamente sul bottone Successivo (per altre due volte) e, per concludere, sui pulsanti e Fine.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni. Successivamente, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu che compare e premi sul pulsante Apri, così da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra principale di Avidemux, clicca sul menu File situato in alto a sinistra, seleziona la voce Apri da quest’ultimo e apri il file video su cui desideri intervenire. Preoccupati poi di modificare il codec per l’esportazione del filmato tramite il menu a tendina Output video che si trova.

In seguito, fai clic sul menu Video collocato in alto e seleziona la voce Filtri. Dall’ulteriore finestra che vedi comparire sullo schermo, seleziona la voce Trasforma sulla sinistra e fai doppio clic sulla dicitura Crop nella colonna centrale.

Mediante l’ulteriore schermata visualizzata, definisci l’area del riquadro che vuoi componga il tuo filmato, spostando e ridimensionando il rettangolo di selezione. In alternativa, puoi agire tramite i campi appositi posti in alto, digitando le dimensioni esatte in pixel. A modifiche completate, fai clic sul pulsante OK e su quello Chiudi.

Per concludere, esporta il filmato modificato facendo clic sul menu File collocato in alto a sinistra, selezionando la voce Salva e, successivamente, indicando la posizione di output che vuoi utilizzare sul tuo computer. Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento del programma, ti rimando alla lettura del mio tutorial specifico su come usare Avidemux.

HandBrake (Windows/macOS)

HandBrake taglio video

HandBrake, il programma per Windows e macOS di cui ti ho parlato nel passo presente nella parte iniziale del tutorial, può essere impiegato anche per ritagliare la parte di video in cui risultano impressi i sottotitoli. Per riuscirci, avvia il software, trascinaci sopra il video di riferimento, clicca sul pulsante Presets situato in alto a destra e seleziona un profilo di conversione tra quelli in elenco.

Seleziona poi la scheda Dimensions posta nella parte centrale della finestra, scegli l’opzione Custom sottostante la voce Cropping e indica di quanto vuoi tagliare la parte alta, quella bassa e le parti laterali del video compilando i campi Top, Bottom, Left e Right. Se vuoi visualizzare un’anteprima del risultato finale, clicca sul pulsante Preview che si trova in cima.

A modifiche ultimate, salva il filmato modificato, facendo clic sul bottone Browse, indicando la posizione di output e premendo sul pulsante Start Encode/Start che trovi in cima alla finestra del programma.

VirtualDubMod (Windows)

VirtualDubMode filtro rimozione sottotitoli

Se stai usando un PC con su installato Windows, anche per quel che concerne la rimozione dei sottotitoli impressi su un video puoi affidarti all’uso di VirtualDubMod il software di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida. In che modo? Te lo spiego subito.

In primo luogo, scarica il plugin aggiuntivo denominato MSU Subtitles Removal recandoti sul relativo sito Internet, scorrendo fino in fondo la pagina visualizzata e cliccando sulla voce Unpack this file in VirtualDub “Plugins” folder. File size ~150 KB (in ZIP). A download completato, estrai l’archivio ZIP ricavato nella cartella plugins che si trova nella cartella di VirtualDubMod.

Adesso, avvia nuovamente VirtualDubMod, recati nel menu Video e seleziona la dicitura Filters. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Add, fai doppio clic sulla prima voce MSU Subtitle Remover e clicca sul pulsante OK per due volte consecutive.

In seguito, apri il video da cui rimuovere i sottotitoli facendo clic prima sul menu File (in alto a sinistra) e sulla voce Open video file. Clicca poi sul terzo pulsante della barra degli strumenti di VirtualDubMod (Output playback) e lascia che venga riprodotto tutto il filmato, affinché il plugin identifichi i sottotitoli impressi in esso.

Ad operazione completata, recati nuovamente nel menu Video > Filters, fai doppio clic sulla voce MSU Subtitle Remover e, nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Detect and remove.

A questo punto, non ti rimane che salvare i cambiamenti cliccando su OK per due volte consecutive e salvare il tuo video senza sottotitoli, selezionando la voce Save as dal menu File di VirtualDubMod. In questo caso, devi per forza ricodificare il filmato, per cui recati nel menu Video, seleziona la voce Compression e scegli il codec che vuoi utilizzare per l’operazione (es. XviD, DivX, ecc.).

In alternativa alla procedura che ti ho appena indicato, puoi rimuovere i sottotitoli dal filmato andando a tagliare la porzione di video in cui risultano impressi. Per riuscirci, dopo aver aperto il file video, recati nel menu Video > Filters, clicca sul bottone Add, seleziona il filtro null trasform dall’elenco a sinistra nella nuova finestra visualizzata e premi sul bottone OK.

Clicca quindi sul pulsante Cropping, indica le parti del video da tagliare usando i campi X1 offset, Y1 offset, X2 offset e Y2 offset e clicca sul bottone OK. Provvedi poi a salvare il video editato come ti ho indicato poc’anzi ed è fatta. Come facilmente intuibile, l’uso dei filtri rende obbligatoria la ricodifica del video.

Come togliere sottotitoli da un video da smartphone e tablet

VLC Android rimozione sottotitoli

Togliere i sottotitoli è cosa fattibile anche da smartphone e tablet. Per la precisione, se quello su cui vuoi andare ad agire è un file video che contiene i sottotitoli come traccia separata, puoi riuscirci ricorrendo all’uso di VLC, il media player per Windows e macOS di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida che, forse non tutti lo sanno, è disponibile anche sotto forma di app per Android e iOS.

Per cui, provvedi in primo luogo a scaricare VLC sul tuo dispositivo. Se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando iOS, collegati alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

In seguito, se stai usando Android, apri VLC facendo tap sul pulsante Apri comparso sullo schermo oppure sulla relativa icona che è stata aggiunta al drawer (la schermata di Android in cui trovi raggruppate tutte le app) e seleziona il filmato di tuo interesse, previo tap sul bottone con le linee in orizzontale collocato in alto a sinistra e scegliendo la voce Cartelle. Dopodiché premi sul simbolo del fumetto collocato in basso a sinistra, seleziona l’opzione Traccia sottotitoli dal menu che compare e fai tap sulla voce Disable.

Se stai usando iOS, apri il file video di tuo interesse usando un file manager o tramite l’app in cui è salvato, premi sull’icona della condivisione (quella con il rettangolo e la freccia) e seleziona l’icona di VLC dal menu che compare. Una volta avviata la riproduzione del filmato, premi sul simbolo del fumetto situata in basso a sinistra e seleziona l’opzione Disabilita dal menu che ti viene mostrato.

Se poi il file video di tuo interesse presenta i sottotitoli impressi, per poterli rimuovere, l’unica soluzione è quella di “croppare” il filmato. Diversamente da quanto è possibile fare agendo da computer, come ti ho indicato nel passo dedicato alla cosa, da mobile l’operazione risulta essere un tantino meno pratica ma, comunque, non impossibile. Se vuoi cimentarti, quindi, puoi scaricare e usare una delle app adibite all’editing video che ti ho suggerito nelle mie guide specifiche su come tagliare un video su Android e come tagliare un video su iPhone (valida anche per iPad, a discapito del titolo).

Come togliere sottotitoli da un video YouTube

YouTube sottotitoli

Guardi spesso video su YouTube e vorresti sbarazzarti dei fastidiosi sottotitoli che ti vengono mostrati in sovraimpressione sui filmati? Se le tracce in questione non sono state impresse direttamente sul video ma caricate come file a parte, puoi riuscirci facilmente, sia da Web che mediante l’app per Android e iOS.

Per cui, se stai guardando un video da YouTube dal tuo computer, tutto quello che devi fare per poter togliere i sottotitoli è, avviarne la riproduzione, cliccare sul pulsante con la finestra che trovi nella parte in basso a destra del player video e selezionare la voce Disattivati dal menu che compare.

Se poi vuoi disattivare la visualizzazione in generale dei sottotitoli, accedi alle impostazioni di YouTube facendo clic sulla tua foto posta nella parte in alto a destra del sito e sulla voce Impostazioni annessa al menu che si apre. Nella nuova pagina visualizzata, seleziona la voce Riproduzione e prestazioni che si trova sulla sinistra e rimuovi le spunte dalle caselle Mostra sempre sottotitoliMostra sottotitoli automatici forniti dal riconoscimento vocale (se disponibili), dopodiché conferma salva le modifiche cliccando sul pulsante Salva.

Da smartphone e tablet, invece, dopo aver avviato la riproduzione di un video, puoi rimuovere i sottotitoli facendo tap sul player, premendo sul pulsante con i tre puntini in verticale visibile nella parte in alto a destra dello stesso, selezionando la voce Sottotitoli dal menu che compare e quella Disattiva sottotitoli (su Android) o Nessun sottotitolo (su iOS).

Per ulteriori approfondimenti riguardo le pratiche descritte in questo passo, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata in maniera specifica a come togliere i sottotitoli da YouTube.