Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare lezione online

di

Vorresti organizzare un corso online per divulgare le tue conoscenze su un determinato argomento? Bravo, hai avuto proprio una bell’idea! Sappi che ci sono varie piattaforme alle quali puoi affidarti, che possono essere usate proprio per tenere lezioni a distanza: se la cosa ti interessa (e mi sembra proprio di sì!), in questo tutorial avrò modo di illustrarti il funzionamento di alcune di esse.

Ma non finisce qui! Oltre a spiegarti come fare lezione online con alcune delle principali piattaforme di conference call presenti sulla piazza, nel corso di questa guida ti fornirò anche delle “dritte” di carattere pratico su come svolgere una buona lezione a distanza che – spero – apprezzerai e troverai utili per raggiungere il tuo scopo.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Fantastico! Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le indicazioni che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come fare lezione online su Classroom

Inizio questa disamina su come funzionano le lezioni online parlandoti di Classroom, la piattaforma di Google per la didattica online che facilita enormemente lo scambio di documenti e informazioni tra insegnanti e studenti, nonché la comunicazione tra gli stessi.

Prima di vedere come adoperare questa piattaforma da mobile e da computer, ti ricordo che per utilizzarla è necessario effettuare l’accesso con un account Google. Per quanto riguarda i docenti che lavorano con un istituto scolastico, invece, ti ricordo che la scuola deve essere iscritta a G Suite for Education.

Smartphone e tablet

Come usare Google Classroom

Se vuoi agire da smartphone e tablet, adoperando quindi l’app di Google Classroom, installa e avvia quest’ultima sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS. Dopodiché premi sul bottone Inizia e, quando richiesto, effettua l’accesso con le credenziali del tuo account Google oppure di quello associato a G Suite for Edication (se sei uno docente associato a un istituto scolastico).

Ad accesso effettuato, fai tap sul pulsante (+) posto in alto a destra e, per creare il tuo primo corso, seleziona la voce Crea corso dal menu apertosi. Successivamente, compila il modulo visualizzato a schermo, indicando negli appositi campi il nome del corso, la sezione, la stanza, la materia, etc. e pigia sul bottone Crea (in alto a destra). Una volta creato il corso, pigia sull’icona della rotellina (in alto a destra) e, nella schermata che si apre, prendi nota del codice corso: dovrai comunicarlo ai tuoi studenti per fare in modo che possano prendervi parte.

Facendo tap sul campo di testo Condividi con il corso (se non lo vedi, seleziona la scheda Stream collocata in basso a sinistra), puoi scrivere un messaggio da fissare nella bacheca: dopo averlo digitato, allega eventualmente un file allo stesso avvalendoti dell’icona della graffetta (in alto a destra) e, quando sei pronto per farlo, fai tap sull’icona dell’aeroplanino di carta posto in alto a destra per pubblicarlo.

Una delle funzioni principali di Classroom è quella relativa all’assegnazione di compiti e verifiche. Per procedere alla creazione di questa tipologia di contenuti, premi sul bottone Lavori del corso situato in basso al centro, fai tap sul pulsante (+) posto in basso a destra e decidi la tipologia di contenuto che intendi creare (es. Compito). Dopodiché compila il modulo comparso a schermo, fornendo titolo, descrizione, punti, scadenza, argomento, etc. e pubblica la tipologia di contenuto che hai scelto di creare, premendo sull’icona dell’aeroplanino di carta situato in alto a destra.

Per invitare i tuoi studenti a prendere parte a un corso, fai tap sul pulsante Persone (in basso a destra), premi sull’icona dell’omino con la + (sulla destra della voce Studenti) e fornisci gli indirizzi email degli studenti da invitare. Dopodiché seleziona la voce Invita (in alto a destra), così da inoltrare l’invito.

Per altre informazioni su come usare Google Classroom, consulta pure la guida che ho dedicato interamente all’argomento: ti tornerà utile.

PC

Classroom PC

Se ritieni più comodo l’utilizzo della versione per PC di Classroom, recati sulla sua pagina principale, clicca sul pulsante Go to Classroom ed effettua il login al tuo account Google abilitato docente oppure accedi con l’account G Suite for Education che ti è stato fornito dalla scuola per la quale lavori.

Dopo aver fatto l’accesso, fai clic sul pulsante Continua, clicca sul pulsante (+) posto in alto a destra, seleziona la voce Crea corso, apponi il segno di spunta sulla casella Ho letto e compreso l’avviso sopra riportato e dichiaro di non utilizzare Classroom presso una scuola con studenti (se non possiedi un account G Suite for Education e utilizzi Classroom autonomamente) e fai clic sul pulsante Continua.

Adesso, compila il modulo che ti viene mostrato a schermo fornendo nome del corso, sezione, materia, etc. e premi sul bottone Crea. Nella pagina principale del corso appena creato, trovi il codice corso indicato immediatamente dopo il nome del corso (in alto): comunicandolo ai tuoi studenti, questi potranno accedere più facilmente. Volendo, puoi anche personalizzare tema e foto di copertina della pagina, cliccando sui link Seleziona tema e Carica foto posizionati sulla destra.

Per pubblicare un contenuto nel corso, puoi agire dalla scheda Stream, selezionata di default. Clicca sul link Condividi qualcosa con il corso e scrivi il messaggio che intendi fissare nella bacheca. Successivamente, decidi se renderlo visibile a tutti gli studenti o solo ad alcuni di essi (mediante il menu situato sulla destra) ed eventualmente inserisci un allegato, cliccando sul pulsante Aggiungi. Quando sei pronto per farlo, fai quindi clic sul pulsante Pubblica, per pubblicare il tutto.

Pubblicare un contenuto su Classroom

Tra le funzioni più importanti di Classroom c’è quella che permette di assegnare compiti e verifiche agli studenti. Per avvalertene, clicca sulla scheda Lavori del corso, premi poi sul bottone (+) Crea (in alto a sinistra) e seleziona il tipo di lavoro da assegnare ai tuoi studenti (es. Compito, Compito con quiz, Domanda, Materiale, etc.).

Successivamente, compila il modulo apertosi e fornisci tutti i dettagli della prova (es. titolo, istruzioni, punti di validità, scadenza, etc.). Terminata la creazione del test, clicca sul pulsante Assegna/Chiedi (in alto a destra), così da assegnare il compito, oppure premi sulla (▾) che si trova in corrispondenza del bottone in questione, per programmarlo o salvarlo come bozza.

Pubblicare un contenuto su Classroom PC

Per invitare gli studenti a prendere parte al corso, clicca sulla scheda Persone (in alto a destra), fai clic sull’icona dell’omino con la + (in corrispondenza della dicitura Studenti) e fornisci gli indirizzi email degli studenti da invitare nell’apposito campo testuale. Spedisci poi l’invito, cliccando sulla voce Invita (in basso a destra nel riquadro apertosi), e il gioco è fatto.

Per ulteriori informazioni e dettagli su come usare Google Classroom ti rimando alla lettura della guida che ho dedicato interamente all’argomento. Sono sicuro che ti tornerà utile.

Come fare lezione online con Skype

Adesso vediamo come fare una video lezione con Skype, l’applicazione di casa Microsoft mediante la quale è possibile avviare videoconferenze con un numero massimo di 50 partecipanti.

Smartphone e tablet

Skype

Se la tua intenzione è fare una videolezione con Skype agendo da smartphone e tablet, devi scaricare l’app di Skype sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS e accedere al tuo account Microsoft. Dopodiché fai tap sulla voce Chat o Chiamate, nel menu posto in basso, pigia sull’icona della videocamera e, nella schermata Riunione, premi sul pulsante Continua.

A questo punto, indica il nome della videoconferenza che stai creando (es. Videolezione n. x del corso y) avvalendoti del campo di testo Di cosa tratta questa riunione e premi sul pulsante Copia collegamento, in modo tale da copiare il link della videoconferenza e inviarlo “manualmente” a tutti gli studenti che dovranno prendervi parte. Altrimenti, seleziona la voce Condividi e invia il link in questione tramite app di messaggistica (es. WhatsApp, Telegram, Messenger, etc.), email o altri mezzi.

A prescindere dalla scelta effettuata, quando sei pronto per iniziare la videolezione, fai tap sul pulsante Avvia chiamata, accertati che le levette poste accanto alle icone della videocamera e del microfono siano spostate su ON (altrimenti spostale tu, così da attivare fotocamera e microfono del device in uso), premi nuovamente sul pulsante Avvia chiamata e il gioco è fatto.

A videolezione avviata, qualora tu lo ritenga opportuno, puoi condividere lo schermo con i tuoi studenti mediante il pulsante Condividi schermo posto in basso a destra e registrare la lezione tramite il pulsante Avvia registrazione collocato in basso a sinistra.

Per maggiori informazioni su come fare una videoconferenza con Skype e come usare Skype ti rimando alle letture degli approfondimenti che ti ho appena linkato.

PC

Skype PC

Se vuoi usare Skype dal PC, invece, sappi che hai due possibilità: utilizzare la versione Web del servizio (funzionante su Chrome e Edge anche senza registrazione, mediante l’uso di account guest utilizzabili per 24 ore) oppure avvalerti del classico client desktop di Skype. Per questo tutorial ho scelto di adoperare quest’ultimo, in quanto lo ritengo più adatto all’operazione che devi effettuare, per cui scaricalo sul tuo computer, se non l’hai già fatto, seguendo quanto detto nel mio approfondimento dedicato all’argomento.

Dopo aver avviato Skype e aver effettuato l’accesso al tuo account Microsoft, seleziona la scheda Chat o Chiamate, fai clic sul pulsante Riunione posto nella sidebar a sinistra e definisci lo scopo della riunione (es. Videolezione n. x del corso y), scrivendolo nel campo di testo situato sotto la dicitura Di cosa tratta questa riunione.

Successivamente, devi inviare agli studenti che prenderanno parte alla videolezione il link della stessa: puoi farlo selezionando le opzioni Copia collegamento per copiarlo nella clipboard del computer e magari incollarlo in una chat di gruppo oppure inoltrarlo via email tramite i pulsante E-mail, Posta di Outlook e Gmail.

Per avviare la videolezione, clicca poi sul pulsante Avvia chiamata e sposta su ON le levette situate in corrispondenza dei simboli della videocamera e del microfono, così da attivare la webcam e il microfono del computer. Infine, conferma l’operazione facendo di nuovo clic sul pulsante Avvia chiamata.

Nel corso della videolezione, qualora se ne presentasse la necessità, puoi condividere lo schermo con i tuoi studenti tramite l’opzione Condividi schermo situata in basso a destra e registrare la videochiamata tramite il bottone Avvia registrazione situato in basso a sinistra.

Per approfondire l’argomento, ti lascio alle mie guide su come fare una videoconferenza con Skype e su come usare Skype. Queste letture ti saranno sicuramente utili.

Come fare lezioni online con Zoom

Altra piattaforma utile per creare videolezioni è Zoom, che permette di avviare gratuitamente videoconferenze da 40 minuti con 100 partecipanti. Per abbattere il limite di tempo imposto nella versione free di Zoom occorre sottoscrivere uno dei piani d’abbonamento disponibili, a partire da 13,99 euro/mese.

Smartphone e tablet

Zoom mobile

Per usare Zoom su smartphone e tablet, dopo aver installato e avviato l’app ufficiale del servizio ufficiale per Android o iOS/iPadOS, pigia sulla voce Sign Up situata in basso a sinistra e registrati usando un indirizzo email valido tramite le indicazioni che vedi a schermo (in caso di difficoltà, puoi aiutarti come le indicazioni che ti ho fornito in quest’altra guida).

A registrazione effettuata, fai tap sul pulsante arancione New Meeting posto in alto a sinistra, sposta su ON l’interruttore situato vicino alla voce Video On e premi sul bottone Start a Meeting. Nel caso non l’avessi ancora fatto, ricordati di concedere a Zoom il permesso di accedere alla fotocamera e al microfono del device in uso.

Successivamente, per invitare i tuoi studenti alla videolezione, fai tap sul pulsante Partecipants (se non lo vedi, fai tap in un punto “vuoto” dello schermo) e, nel menu apertosi, pigia sul pulsante Invite situato in fondo. Scegli poi uno dei metodi di invito tra quelli disponibili (es. Gmail, Outlook, etc.) oppure copia il link della conferenza tramite il pulsante Copy URL, e invialo utilizzando app di messaggistica o un altro metodo che ti è congeniale. Per accettare i partecipanti alla conferenza, fai tap sul pulsante Admit che compare a schermo.

A conferenza avviata, in caso di necessità, puoi attivare o disattivare il tuo microfono tramite il pulsante Mute/Unmute (in basso a sinistra) e attivare o disattivare la fotocamera tramite il pulsante Stop Video/Start Video(in basso a sinistra). Per condividere lo schermo, immagini e altri contenuti, invece, puoi usare il bottone Share (in basso). Per chiudere la conferenza, poi, puoi premere sulla voce End (confermando infine l’operazione tramite la dicitura End Meeting).

Per maggiori informazioni su come usare Zoom, invece, ti consiglio di dare un’occhiata alle indicazioni contenute nel tutorial che ti ho appena linkato.

PC

Zoom

Per adoperare Zoom su PC, dopo aver installato e avviato il suo client ufficiale per Windows/macOS, clicca sul pulsante Sign In, fai clic sul pulsante Sign Up Free e registrati con la tua email (se dovessi riscontrare problemi, leggi le indicazioni che ti ho dato in quest’altra guida, per risolverli).

Dopo esserti registrato e loggato al tuo account Zoom, clicca sul pulsante Continue, fai clic sul bottone arancione New Meeting collocato in alto a sinistra e concedi al software l’accesso alla webcam e al microfono del tuo PC, qualora non l’avessi già fatto. In seguito, fai clic sul pulsante Join With Computer Audio.

Ora che la videoconferenza è effettivamente avviata, puoi inviare ai tuoi studenti il link alla stessa, così che possano prendere parte alla lezione. Premi, dunque, sul bottone Partecipants (in basso) e, nella finestra che compare sulla destra, fai clic sul pulsante Invite e sulla scheda Email (in alto a destra), così da inoltrare l’invito via email o, se preferisci, clicca sul pulsante Copy URL collocato in basso a sinistra e invia il link con un metodo alternativo (ad esempio una piattaforma di messaggistica).

Quando i tuoi studenti faranno il loro ingresso nella stanza che hai creato, ricordati di cliccare sul pulsante Admit situato in corrispondenza del loro nominativo (nella finestra Partecipants situata sulla destra), così da farli entrare. Questa operazione va fatta per tutti gli studenti che vorranno fare il loro ingresso.

Una volta avviata la conferenza, puoi avvalerti dei pulsanti situati in basso per attivare/disattivare il microfono (Mute/Unmute), attivare/disattivare la webcam (Stop Video/Start Video) e condividere lo schermo (Share). Terminata la lezione, per chiudere la videoconferenza, fai clic sulla voce End e conferma l’operazione cliccando sul bottone End Meeting for All nel riquadro apertosi.

Sappi che Zoom è disponibile anche in versione Web, funzionante solo su Chrome (collegandosi alla sua pagina principale), e come add-on gratuito per i browser Chrome e Firefox. Maggiori info qui.

Consigli per fare una lezione online

Lezioni online

Concludo questo articolo con alcuni consigli pratici per fare una lezione online che sia efficace e piacevole da seguire. Sono sicuro che applicandoli riuscirai a tirare fuori il meglio dai tuoi studenti.

  • Definisci una scaletta della videolezione — questo ti sarà utile per evitare di divagare inutilmente e per aiutare i tuoi studenti a seguire il filo del discorso. Se sarai lineare nelle tue spiegazioni, loro ti apprezzeranno maggiormente. Nella scaletta, inserisci anche eventuali interrogazioni, pause e potenziali tempi “morti” (dovuti magari a problemi tecnici tuoi o dei tuoi studenti).
  • Prepara la location — se il tuo sfondo è disordinato o poco adatto all’attività che stai svolgendo, questo potrebbe distrarre i partecipanti alla videolezione. Pertanto, cerca di individuare un angolo della casa o dell’ufficio che non distragga i tuoi studenti: l’ideale sarebbe avere una parete di un colore neutro o, in mancanza di essa, un telo di colore uniforme e tenue, che puoi reperire nei negozi di oggettistica oppure negli store online, come Amazon.
  • Acquista l’attrezzatura giusta — avere una buona webcam e un microfono performante ti permetterà di avere una buona qualità video e audio, il che è fondamentale per la buona riuscita della tua videolezione. Se non hai una buona webcam e un microfono, sappi che puoi acquistare questi dispositivi (anche a prezzi accessibili) nei negozi di elettronica e online (es. su Amazon).
  • Cura il tuo aspetto — questo influirà non solo sull’idea che i tuoi studenti hanno di te, ma anche sul modo in cui esporrai i contenuti. Curando il tuo aspetto, vestendoti e acconciandoti come se dovessi tenere una lezione “dal vivo”, avrai più fiducia in te stesso e questo influirà positivamente sul modo in cui esporrai i contenuti.
  • Metti in conto eventuali problemi tecnici — prepara un “piano B” qualora dovessero esserci degli intoppi tecnici, magari preparando un eventuale connessione d’emergenza (ad esempio usando in tethering il piano dati del tuo operatore mobile) qualora la connessione fissa dovesse saltare.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.