Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come ripristinare messaggi WhatsApp

di

Stai per formattare il tuo smartphone ma prima di procedere vorresti essere sicuro di poter ripristinare tutte le conversazioni di WhatsApp? Hai acquistato un nuovo telefonino e non sai come trasferire i messaggi di WhatsApp dal tuo vecchio telefono? Non ti preoccupare. WhatsApp include una pratica funzione di backup che permette di archiviare facilmente tutte le proprie chat e ripristinarle in caso di formattazione o sostituzione dello smartphone.

Il backup può avvenire sul cloud, quindi su Internet, oppure sulla memoria del cellulare. Nel primo caso per ripristinare messaggi WhatsApp basta installare (o reinstallare) l’applicazione su un telefono associato allo stesso numero e allo stesso account dello smartphone da cui provengono i file di backup. Per ripristinare i backup salvati in locale, invece, la strada da seguire è un tantino più impervia: bisogna esportare le chat in un posto sicuro (es. il computer o un servizio di cloud storage), dopodiché bisogna copiarle sullo smartphone dove si desidera ripristinare l’applicazione e infine bisogna installare una nuova copia di WhatsApp.

Ci stai capendo poco? Allora dedicami cinque minuti del tuo tempo e lascia che ti spieghi più in dettaglio come funziona il processo di ripristino (e backup) dei messaggi su WhatsApp. Ti assicuro che è tutto molto più semplice di quello che sembra.

Ripristinare messaggi WhatsApp su Android

Come ripristinare messaggi WhatsApp

Nella versione Android di WhatsApp, il backup delle conversazioni avviene sia in locale sia sul cloud, su Google Drive per la precisione. La funzione di backup online è stata introdotta nella seconda metà del 2015 e la sua diffusione non è stata immediata: è avvenuta in maniera graduale, quindi alcuni utenti potrebbero anche non averla ancora ottenuta.

Fatta questa doverosa precisazione, quali sono le principali differenze fra il backup online e quello in locale? Per non dilungarci troppo possiamo dire che i backup online sono più comodi, più semplici da usare e più sicuri rispetto a quelli offline, ma sono anche meno flessibili.

Quando si ripristina WhatsApp utilizzando i backup offline, infatti, si può scegliere liberamente quali file dare “in pasto” all’applicazione e, quindi, a quale data riportare lo stato delle chat (sulla memoria del telefono vengono conservati i backup di vari giorni). Quando si ripristinano le chat con i backup di Google Drive, invece, viene utilizzato automaticamente il backup più recente. Tutto chiaro? Bene, allora passiamo all’azione.

Ripristino da Google Drive

Per ripristinare un backup di WhatsApp da Google Drive, come detto prima, basta installare o reinstallare l’applicazione su uno smartphone associato allo stesso numero e allo stesso account Google del telefono utilizzato per generare il backup delle conversazioni. Ecco, in dettaglio, tutti i passaggi da compiere.

  • Assicurati che la sincronizzazione con Google Drive sia attiva e crea un nuovo backup delle chat. Per compiere quest’operazione, apri WhatsApp, pigia sul pulsante (…) che si trova in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Dopodiché spostati su Chat e chiamate, seleziona la voce Backup delle chat e pigia sul pulsante Esegui backup. Il backup verrà salvato sia in locale che su Google Drive. Se la funzione di backup su Google Drive non è ancora attiva sul tuo smartphone, non troverai la voce “Backup delle chat” nel menu di WhatsApp e ovviamente le chat verranno archiviate solo in locale;
  • Installa (o reinstalla) WhatsApp su uno smartphone associato allo stesso numero di telefono e allo stesso account Google di quello che hai utilizzato per creare il backup delle chat. Per aggiungere un account Google ad Android basta andare nel menu Impostazioni > Account e selezionare la voce Aggiungi account dalla schermata che si apre;
  • Avvia WhatsApp, segui normalmente la procedura di configurazione iniziale dell’applicazione e, dopo la verifica del numero di telefono, accetta il ripristino delle chat dal backup (che il servizio rileverà automaticamente) pigiando sul pulsante Ripristina.

Ripristino da backup locale

Per ripristinare le chat di WhatsApp da un backup in locale devi copiare il file msgstore.db.crypt8 dallo smartphone originario a quello di destinazione e installare (o reinstallare) l’applicazione. Se invece intendi riportare lo stato delle chat a un data precedente rispetto a quella dell’ultimo backup, devi prendere un file di backup più datato (es. msgstore–2015–12–16.1.db.crypt8), rinominarlo in msgstore.db.crypt8 e copiarlo sullo smartphone di destinazione prima di installare o reinstallare WhatsApp. Ecco più in dettaglio tutti i passaggi da seguire.

  • Se vuoi ripristinare le chat di WhatsApp alla data più recente possibile, recati nelle impostazioni della app e crea un nuovo file di backup. Per compiere quest’operazione, apri WhatsApp, pigia sul pulsante (…) situato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Spostati quindi su Chat e chiamate, seleziona la voce Backup delle chat e pigia sul pulsante Esegui backup. Se nei backup vuoi includere anche i video, metti il segno di spunta accanto all’apposita voce (sapendo che così le dimensioni dei backup, e quindi i loro tempi di caricamento online, si dilateranno);
  • Installa il file manager gratuito ES File Explorer, ti permetterà di navigare facilmente fra le cartelle del tuo smartphone Android;
  • Avvia ES File Explorer, pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a destra e seleziona la voce Home dalla barra che compare di lato. Dirigiti quindi nelle cartelle WhatsApp > Databases e cerca il file di backup che vuoi ripristinare;

    • Se vuoi ripristinare WhatsApp allo stato più recente, tieni il dito premuto sul file msgstore.db.crypt8, pigia sul pulsante Altro situato in basso a destra e seleziona la voce Condividi dal menu che si apre. A questo punto scegli se auto-inviarti il file via email, selezionando il nome del tuo client di posta elettronica, oppure se archiviare il file su un servizio di cloud storage (es. Dropbox), selezionando l’apposita icona dal menu della condivisione.
    • Se vuoi ripristinare WhatsApp a una data più vecchia, tieni il dito premuto sul file msgstore.db.crypt8, pigia sul pulsante Rinomina e rinominalo in un altro modo. Dopodiché tieni il dito premuto sul file che intendi utilizzare per ripristinare WhatsApp (es. msgstore–2015–12–16.1.db.crypt8 per un backup creato il 16/12/2015), pigia sul pulsante Rinomina e rinominalo in msgstore.db.crypt8. Per concludere, auto-inviati il file che hai appena rinominato via email o salvalo su un servizio di cloud storage.
  • Ora non devi far altro che scaricare il file msgstore.db.crypt8 nella cartella \Home\WhatsApp\Databases\ dello smartphone su cui intendi ripristinare le conversazioni di WhatsApp (potresti dover creare manualmente entrambe le cartelle), installare una nuova copia dell’applicazione e accettare il ripristino del backup dopo la procedura di verifica del numero.

Nota: se il tuo account Google supporta i backup di WhatsApp ma tu vuoi ripristinare ugualmente le chat usando un backup creato in locale, prima di installare l’applicazione sul tuo nuovo smartphone rimuovi l’associazione fra Google Drive e WhatsApp (in questo modo forzerai la app a usare i backup offline). Per compiere quest’operazione, apri l’applicazione Impostazioni Google di Android, seleziona la voce App connesse dalla schermata che si apre e fai “tap” prima sull’icona di WhatsApp e poi sul pulsante Disconnetti.

Ripristinare messaggi WhatsApp su iPhone

Come ripristinare messaggi WhatsApp

iPhone supporta il backup delle chat di WhatsApp solo online, su iCloud. Questo significa che puoi ripristinare messaggi WhatsApp esclusivamente installando (o reinstallando) l’applicazione su un telefono associato allo stesso numero di telefono e allo stesso ID Apple di quello che ha generato il backup. Ecco, in dettaglio, tutti i passaggi da compiere.

  • Assicurati di avere un backup recente di WhatsApp su iCloud, oppure crealo. Per compiere quest’operazione, apri WhatsApp, seleziona la scheda Impostazioni e recati nel menu Chat > Backup delle chat. A questo punto, pigia sul pulsante Esegui backup adesso e il gioco è fatto. Se nel backup vuoi includere anche i video (operazione che aumenterà il peso dei backup e ne rallenterà l’upload), sposta su ON l’apposita levetta.
  • Installa o reinstalla WhatsApp su un iPhone associato allo stesso numero di telefono e allo stesso ID Apple del “melafonino” usato per generare il backup delle chat. Puoi aggiungere un nuovo ID Apple all’iPhone recandoti nel menu Impostazioni > iCloud di iOS. Accertati inoltre che nel menu iCloud Drive sia attiva la voce relativa a WhatsApp;
  • Affronta la procedura di configurazione iniziale di WhatsApp, esegui la verifica del numero e accetta il ripristino del backup (che il servizio rileverà automaticamente) pigiando sul pulsante Ripristina cronologia chat.